englishtea

L’Afternoon Tea di Valeria Caracciolo, dal blog Murzillo Saporito

God save Valeria e tutta la sua pazienza, perchè sfida più bella non poteva regalarci, a me, alla Redazione che fibrilla da quando ha avuto l’anteprima e alla gran parte della Community che ha un debole per la vecchia Inghilterra e tutto quello che ce la ricorda, dagli autobus a due piani ai cappellini di Sua Maestà.

L’Afternoon tea è fra questi monumenti alla tradizione del Regno Unito ed è in questa veste che diventa il protagonista della nostra sfida: quello che Valeria, dalla sua splendida Bath, vi chiede di preparare, infatti, è un tè di stretta ispirazione britannica. Non vogliamo tè del deserto, nè chai, nè cerimonie cinesi o giapponesi, con buona pace del samovar o dei bicchierini in vetro decorato, ricordo dei vostri viaggi in Russia o in Marocco. Adesso è il momento di rispolverare i Wedgwood di famiglia, le alzatine, gli argenti e i gloriosi silver, oltre a quel servizio da tè che giace impacchettato da qualche parte, negletto regalo di nozze, che adesso finalmente torna comodo per la sfida n. 71 dell’MTC.

Il Regolamento, questa volta, è fatto prevalentemente di suggerimenti: per cui il filo diretto verrà attivato solo a partire da domani, dopo la pubblicazione de Le Regole per un Afternoon Tea perfetto, in cui spiegeremo più nel dettaglio questa cerimonia, dai dogmi incontestabili in poi.

Suggerimenti” significa quindi che, ancora una volta, daremo spazio alla creatività, fermo restando quanto segue

  1. Per Afternoon Tea si intende una cerimonia tipicamente britannica che ha luogo dalle 4 alle 6 del pomeriggio e che prevede un ricco buffet prevalentemente dolce, servito con tè caldo. La sfida di questo mese vi chiede di ricreare un perfetto Afternoon Tea in puro stile britannico (aprendo cioè anche alla Scozia, al Galles e all’Irlanda- tutta, questa volta-  oltre all’Inghilterra), comprensivo di UN TE’ E ALTRE DUE PORTATE , scelte fra le 4 categorie tradizionali.
  2. Tradizionalmente il tè che viene servito è nero, ma non mettiamo limiti alla selezione, comprese le miscele domestiche. Domani nelle Regole per un Afternoon Tea perfetto vi daremo qualche ulteriore indicazione e lo stesso avverrà con l’Eterno Ripasso, dove troverete tutto il procedimento corretto per preparare un perfetto English Tea
  3. Per quanto riguarda le portate, le 4 categorie da cui potete “pescare” sono
    a. Biscotti: shortbread, ovvero la grande famiglia della pasticceria secca. Le uniche farciture ammesse sono marmellate, confetture o curd, oltre a qualche colata di cioccolato o di glassa. Non sono ammessi biscotti farciti con creme o piccola pasticceria fresca. Se decidete di “pescare” questa categoria, potete preparare da UNO a TRE BISCOTTI DIVERSI. 
    b. Torte: tutte le fruit cake (i nostri plumcake), tutti i loaf (i nostri cake), tutte le Pound (i nostri Quattro Quarti), tutte le Sponge (i nostri Pan di Spagna), tutte le minime variazioni sul tema (Madera Cake, Drizzle Cake e, in genere, le nostre Torte Margherita e Paradiso) e le crostate in genere . La tradizione include anche alcune torte iconiche come la Battemberg e la Bakewell, oltre alle cosiddette Coffee Cake e all’immancabile Lemon Tarte. I muffins e le cupcakes sono il maleSe decidete di “pescare” questa categoria, potete preparare UNA SOLA TORTA 
    c. Focaccine: Gli scones (pronuncia: scons, come scons-iderato, scons-olato etc), ma anche gli English Muffins, i Crumpets, le Walsh Cakes, i Drop Scones o Scottish Pancakes e anche tutta la grande famiglia dei buns, cioè delle paste lievitate. Di solito vengono farciti con clotted cream e confettura di fragole, ma in alcuni casi il burro è di rigore, cosi come anche altre farciture ed altre confetture. Ricordatevi che le marmalade da sole occupano il posto della prima colazione, mentre entrano a pieno titolo nell’Afternoon tea sotto forma di ingredienti (Marmalade Cake, Jaffa Cake etc). Se decidete di “pescare” questa categoria, potete preparare UN SOLO TIPO DI FOCACCINA, volendo con aromatizzazioni diverse (non potete fare scones e crumpets, ma potete fare due tipi diversi di scones, all’uvetta, alla mela, a quello che vi pare). Sono obbligatori una crema o un burro e una confettura. Potete servire FINO A DUE TIPI dell’una e dell’altra. Per quanto concerne la confettura, non è obbligatorio farla in casa, vista la stagione: ci piacerebbe, però, che provaste a personalizzare un prodotto comprato con un tocco personale (che so, una spezia, un liquore etc). Le focaccine vanno nella categoria Dolci: i chutney, quindi, li potete spostare al piano di sotto 🙂
    d. Finger sandwiches e crostini. I primi sono mini sandwiches preparati con pan carrè o pane (comprato o fatto in casa), rigorosamente senza crosta , a due o a tre strati. I secondi sono fettine sottili di pane leggermente abbrustolito, su cui si appoggiano varie farciture. In comune hanno le dimensioni: devono essere piccoli, cioè facili da maneggiare e da mangiare. Due bocconi è il limite massimo consentito per finirli. Sono l’unico complemento salato dell’Afternoon tea: di solito si servono in vari gusti, da un minimo di due a salire. Iconici i finger sandwiches al cetriolo, seguiti a ruota da quelli con il Salmone affumicato e con il Coronation chicken. Se decidete di “pescare” questa categoria, potete preparare FINO A TRE TIPI di farciture, fra sandwiches e crostini (potete fare 3 sandwiches o 3 crostini, oppure 3 fra crostini e sandwiches). Ammessi i chutney e qualsiasi tipo di farcitura BRITANNICA (no pizzette, no wurstel, per capirci)
  4. Il motivo per cui abbiamo limitato a 2 le 4 portate obbligatorie è per evitare lo sfracellamento di maroni 🙂 del post troppo lungo. Se fate voto unanime di silenzio, possiamo vedere di restare fedeli alla tradizione e alzare l’asticella ad un vero Afternoon Tea. Nulla vi vieta, comunque, di fare tutte tutte e 4 le categorie e poi suddividerle in due post, anche lasciando lo stesso tè.Quello che raccomandiamo, comunque, è che il tè sia British. Non ci interessano pizzette o danubi o torte paradiso o tenerelle e nemmeno pandan cake o baklavà o samosas o altri piatti tipici di altre tradizioni. Attenti anche a non sfociare nelle tentazioni francesi, per quanto siano irresistibili anche per gli stessi britannici e guai a confondere la Gran Bretagna don gli Stati Uniti: mai come in questo caso, sono due cose completamente diverse. Studiate la cucina britannica, scavate nella sua storia e nella sua tradizione, focalizzatevi sul questa cerimonia (l’High tea è un’altra cosa, roba da poracci e l’English Breakfast ha altre regole e altri piatti), dopodichè condite tutto con la vostra fantasia e invitateci tutti al vostro Afternoon Tea.

Il Regolamento generale è sempre il solito: postate dalle00.01 del 10 marzo alle 00.00 del 25 marzo, lasciando il link qui sotto, nella sezione commenti. Gli “anche no” possono mandarci testo e foto a mtchallenge@gmail.com entro la mezzanotte del 25 marzo.

Il FILO DIRETTO  è qui 

Il banner è qui:

banner_sfidadelmese_71

 

GLI INDIZI

  1. 1. l’abito nuziale bianco è la seconda delle “invenzioni” della regina Vittoria. Il primo è stato il tè delle cinque.
  2. 2. I Boston richiamano il Boston Tea Party, inizio della rivoluzione americana con l’affondamento delle navi inglese conun carico di tè
  3. 3. l’aspidistra è un riferimento a George Orwell, autore del più bel testo sull’English Tea che sia mai stato scritto /a parer mio
Post Tags
Share Post
Written by

La signora dei pipponi.

Latest comments

LEAVE A COMMENT