MTC n. 35: Spezzatino di manzo con scorzonera e polenta di Carolina

P { margin-bottom: 0.21cm; direction: ltr; color: rgb(0, 0, 0); }P.western { font-family: “Times New Roman”,serif; font-size: 12pt; }P.cjk { font-family: “Times New Roman”,serif; font-size: 12pt; }P.ctl { font-family: “Times New Roman”,serif; font-size: 12pt; }

Ed eccolo qui, lo spezzatino invernale per ecellenza, che si prepara in Liguria appena fa capolino sui banchi degli ortolani la regina delle radici, vale a dire quella scorzonera che, dalle nostre parti, è usata a profusione, sin dai tempi più antichi. E chi, se non Carolina, poteva proporcela, in una declinazione di comfort food che mai come oggi, col freddo che fa, vorremmo trovare sulle nostre tavole?
La salvia, i pinoli, il ginepro fanno tutto il resto…

 SPEZZATINO DI MANZO CON SCORZONERA E  POLENTA
di Carolina Varaldo
Per la
sfida di gennaio, lo spezzatino, ho deciso di usare la ricetta di mia
nonna: lei metteva anche della salsiccia e lo serviva come piatto
unico con tanta polenta. La scorzonera invece è una mia idea!
Spezzatino
di manzo con scorzonera e polenta
800 gr di
spalla di manzo a cubetti
600 gr di
scorzonera
20 gr di
burro
1 cipolla
1 carota
1 manciata
di pinoli
qualche
foglia di salvia
3 bacche
di ginepro
5-6
cucchiai di passata di pomodoro
50 gr di
lardo a cubetti
1
bicchiere di brodo
Tritare la
cipolla, la carota e i pinoli. In una pentola far sciogliere il burro
con l’olio aggiungere il trito di cipolla, il lardo e poi la carne
infarinata. Far rosolare bene, poi aggiungere le foglie di salvia, il
ginepro, il pomodoro, il brodo, sale e pepe. Far cuocere a fuoco
lento per circa due ore. A metà cottura aggiungere la scorzonera
sbucciata e tagliata a tocchetti.
Preparare
la polenta, quando è cotta versarla in uno stampo da plumcake e
farla raffreddare. Tagliarla a fette sottili e poi a triangoli,
ungerli con un po’ d’olio e passarli in forno caldo per circa
10-15 minuti.
Post Tags
Share Post
Written by
Latest comments
  • AvatarAvatar

    Si, la scorzonere è conosciuta soltanto in Liguria. Radice dal gusto inconfondibile, ottima lessata e ripassata in padella con un po' di burro ed una grattata di parmigiano, sublime fritta in pastella. Questo spezzatino mi stimola ricordo d'infanzia.

  • AvatarAvatar

    Dalle mie parti la scorzonera non si trova, o solo raramente. Penso infatti di averla assaggiata solamente una volta. Peccato, perchè come accompagnamento per questo spezzatino mi sembra ci stia benissimo. Mi piace anche l'aggiunta dei pinoli, anche mia mamma li aggiunge spesso quando cucina la carne, soprattutto il coniglio. Davvero una bella ricetta!

LEAVE A COMMENT