Cooking_with_Paula_Deen_-_May_2018.pdf

Che personaggio, Paula Deen! Signora degli Stati del Sud, appariscente e rassicurante al tempo stesso, ci accoglie dalla seconda pagina della sua rivista con un gran sorriso e una ancor più grande ciotola in mano.
E accogliente e gaio è anche il numero di maggio, un gioioso inno ai gathering all’aria aperta e all’estate incipiente.
Si parla di barbecue, ed ecco che compaiono le immancabili frittelle di mais, il pollo alla griglia glassato con gelatina di albicocche e delle succulente costolette piccanti. Si nomina il campeggio, e arrivano i pizza-rolls e i sandwich da grigliare sul fuoco.  E poi è il momento di iniziare a pensare alle conserve di frutta e verdura da fare in estate, tra le quali abbiamo scelto la più originale: quella di cipolle dolci e bacon (ma rimane da testare la confettura di mirtilli da freezer).

La stagione delle fragole reclama il suo spazio e anche noi abbiamo voluto dedicarle due ricette: la favolosa strawberry layer cake e un’originale insalata che le vede protagoniste insieme al cavolo cappuccio. E per restare in tema di dolci, non ci siamo fatti sfuggire la ricetta di copertina: la key lime slab pie.

Immancabili le proposte dolci per la festa della mamma, delicate e nei toni pastello, come il pineapple raspberry punch. Ma negli Stati Uniti questo è anche il periodo della festa del papà, e allora avanti con piatti più robusti come il filetto bardato con salsa di funghi e il cobbler di pesche nettarine.

E ancora un servizio sulle arachidi, frutto tipico del sud degli States che vi proponiamo nella peanut butter banan cream pie (a me suona deliziosamente peccaminosa, non trovate?), ma sono da provare anche nelle ricette salate, prima tra tutti nella panatura del pollo fritto.

Il numero è ricco e alcune ricette rimangono per forza di cose in sospeso. Resta la curiosità di assaggiare l’insalata di maiale alla griglia con salsa all’ananas, per esempio, o la confettura di pomodori e uvetta, ma non si può avere tutto, no?

 

Strawberry slaw – Insata di fragole e cavolo cappuccio
di Annarita Rossi – Il bosco di alici

_MG_8375

Ingredienti per 8 porzioni

140 ml di aceto di riso
3 cucchiai di olio vegetale
2 cucchiai di zucchero
2 cucchiai di olio di sesamo scuro
½ cucchiaino di sale
½ cucchiaino di pepe nero macinato
375 g di fragole fresche affettate
120 g di cavolo cinese affettato
180 g di carote tagliuzzate
240 g di cavolo rosso affettato
190 g di piselli freschi
25 g di cipolla verde tritata
70 g di ravanelli tagliati a fettine sottili
65 g di anacardi tostati e salati

In una ciotola grande, mescolate insieme aceto, olio vegetale, zucchero, olio di sesamo, sale e pepe fino a quando non sia tutto ben emulsionato.
Versate l’emulsione sulle fragole e su tutto il resto degli ingredienti fino a che ne siano ricoperti. Foderate e conservate in frigorifero fino a 1 ora prima di servire.

Note: un’insalata fresca, molto piacevole. Ottima nelle sere d’estate, è un contorno un po’ esotico, da presentare per stupire gli ospiti. L’abbinamento frutta e verdura è azzeccatissimo per la freschezza che lascia in bocca, il resto lo fa l’aceto di riso.

.

Sweet onion bacon jam – Composta di cipolle dolci e bacon
di Claudia Primavera – La pagnotta innamorata

compostabacon

Ingredienti per 4 vasetti da 300 g

680 g bacon, tritato al coltello
1 grande cipolla Vidalia (io 4 piccole cipolle di Tropea fresche)
1 cucchiaino di sale Kosher
110 g zucchero di canna grezzo
118 g acqua
60 g aceto di sherry (io ho usato 30 g di aceto di vino fatto in casa)
1 cucchiaino e mezzo di timo fresco tritato
1/2 cucchiaino di pepe nero in polvere
1/4 cucchiaino di peperoncino in polvere

In una pentola di ghisa, cuocete il bacon tritato a fuoco medio per circa 30 minuti, mescolando di tanto in tanto fino a quando non risulti croccante.
Rimuovete il bacon dalla padella con un mestolo forato e mettetelo a scolare su un piatto foderato di carta per fritti, lasciate nella padella solo un cucchiaio di olio di cottura.
Aggiungete la cipolla tritata e il sale nella pentola e lasciate cuocere a fuoco medio-basso fino a quando la cipolla non sarà appassita. Unite alla cipolla, la pancetta, lo zucchero di canna grezzo, l’acqua, l’aceto, il timo, il pepe nero e il peperoncino. Cuocete mescolando di tanto in tanto fino a quando il liquido di cottura non si addensa per circa 10 minuti.
Una volta cotto frullate grossolanamente metà del composto di bacon, aggiungetevi quindi la parte di composto non frullata e lasciate raffreddare a temperatura ambiente.
Conservate in frigorifero in un contenitore ermetico fino a due settimane.
.
Key lime slab pie – Crostata al lime
di Silvia Zanetti – Officina Golosa
keylimeslabpie
Ingredienti per 20 porzioni
400 g di Graham cracker sbriciolati*
100 g di zucchero semolato
115 g di burro fuso
400 g di latte condensato zuccherato
2 uova grandi
2 cucchiai di scorza di lime grattugiata
350 ml di succo lime
1 cucchiaino di estratto vaniglia
1/2 cucchiaino di sale
500 ml di panna da montare
1 cucchiaio raso di zucchero
fette di lime per guarnire
teglia da forno dai bordi alti 38×25 cm
Preriscaldate il forno a 180°C.
In una ciotola mescolate insieme i cracker sbriciolati, lo zucchero e il burro fuso fino a quando non saranno ben amalgamati. Distribuite e premete con decisione il composto sul fondo e sui lati della teglia da forno.
Infornate e cuocete per 10 minuti circa. Lasciate raffreddare completamente.
In una ciotola capiente, amalgamate insieme il latte condensato, le uova, la vaniglia, il sale, la scorza e il succo di lime e lasciate riposare per 10 minuti.
Distribuite il composto sul fondo di cracker.
Infornate e cuocete per 10 minuti circa. Lasciate raffreddare completamente.
Coprite con pellicola alimentare a contatto e riponete in frigorifero per almeno 4 ore prima di servire.
Montate la panna con lo zucchero e distribuitela sul dolce. Guarnite con fettine di lime.
.
*Graham crakers (ricetta di FOOD52)
Ingredienti per 12 cracker
215 g di farina di grano tenero 00
28 g di crusca di frumento
6 g di germe di grano
15 g di farina d’avena
50 g di zucchero
1/2 cucchiaino di sale
1/2 cucchiaino di lievito
1/4 cucchiaino di bicarbonato
85 g di burro freddo tagliato in piccoli cubi
65 g di miele
3 cucchiai di latte
1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia
2 cucchiai di zucchero da spolverizzare sulla superficie
Unite e mescolate tutti gli ingredienti secchi.
Trasferiteli in un mixer, aggiungete il burro e lavorate l’impasto per pochi secondi. Miscelate gli ingredienti liquidi ed uniteli al composto. Formate una palla, avvolgetela nella pellicola e riponete in frigorifero per almeno un’ora o anche per una notte intera.
Riscaldate il forno a 170°C.
Riprendete l’impasto e stendetelo con il matterello tra due fogli di carta forno, in modo tale da ottenere un rettangolo sottile di circa 20×30 cm.
Dividete l’impasto con una rotelle o un coltello in rettangoli e bucherellateli con una forchetta.
Spolverizzate con dello zucchero ed infornate per 15/20 minuti circa.
Una volta tolti dal forno ripassate la rotella per dividerli e lasciateli raffreddare.
Note : Pie morbida, cremosa dal sapore fresco e deciso ma un pò troppo dolce ed aspra. A mio avviso dimezzerei o ometterei lo zucchero nel fondo di cracker e diminuirei di 50 ml il succo di lime.
 .
Peanut butter banana cream pie – Crostata banana e burro di arachidi
di Bianca Berti – Tritabiscotti
DSC_0009
per la base
19 biscotti al burro di arachidi
½ di tazza di arachidi salate
¼ di tazza di burro fuso
per la farcitura
1/3 di tazza di zucchero semolato
¼ tazza di amido di mais
½ cucchiaino di sale kosher
4 tuorli
2 tazze metà e metà (metà latte e metà panna)
1 confezione di formaggio spalmabile tipo Philadelphia
½ tazza di burro di arachidi cremoso
2 cucchiai di burro non salato
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
2 banane medie, affettate
per guarnire
1½ tazze di panna montata
3 cucchiai di burro di arachidi
¼ di zucchero a velo
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
per la decorazione
biscotti al burro di arachidi o, in alternativa, zucchero di canna muscovado
arachidi salate
banana
.
Preriscaldate il forno a 180°. Imburrate e infarinate uno stampo da 22 cm.
Per la base: in un robot da cucina frullate i biscotti e gli arachidi circa 1 minuto. Aggiungete il burro fuso e amalgamate bene, frullando ancora. Versate nello stampo e premete bene, formando un disco.
Mettete la tortiera in forno fino a quando non sarà leggermente dorata (circa 10 minuti) Lasciate raffreddare completamente.

Per il ripieno: in un grande ciotola sbattete insieme lo zucchero semolato, l’amido di mais e il sale. Sbattete i tuorli d’uovo e il latte e la panna, dopo di che aggiungeteli agli ingredienti solidi. Aggiungete il formaggio.

Portate la miscela a ebollizione sul fuoco e mescolatela, addensandola per 1 minuto.
Togliete dal fuoco e aggiungete il burro di arachidi, il burro e la vaniglia fino a quando il composto non risulterà liscio. Coprite con la pellicola premendo direttamente sulla superficie della crema per evitare la formazione di una patina.
Lasciate raffreddare per 30 minuti.
Disponete le fette di banana sulla base. Distribuite la crema sulle banane. Coprite e conservate in frigorifero per 4 ore.
Per la copertura: in una ciotola grande, sbattete ¼ tazza di panna e il burro di arachidi con il mixer a velocità media fino a che il composto non risulterà liscio
Aggiungete lo zucchero, la vaniglia e la rimanente panna e battete ad alta velocità fino ad avere un composto ben sodo. Distribuite sulla torta. Servite immediatamente o raffreddate il tutto per un massimo di 4 ore.
Decorate la torta pochi minuti prima di servire.
 .

Strawberry layer cake – Torta alle fragole
di Arianna Mazzetta – Saparunda’s Kitchen

SONY DSC

per la base 
550 g di fragole
390 g di farina autolievitante
170 g di burro a temperatura ambiente
315 g di zucchero
1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia
3 uova grandi
190 ml di latte

Preriscaldate il forno a 180°.
Imburrate ed infarinate due teglie da 22 cm.
Frullate 340 g di fragole fino a creare una purea omogenea e mettetene 2/3 da parte: serviranno per il frosting.
Nella ciotola del mixer, sbattete a velocità media, il burro, lo zucchero e l’estratto di vaniglia fino a formare un impasto soffice: ci vorranno dai 3 ai 4 minuti. Inserite le uova, una alla volta e sempre mescolando a media velocità, facendo mescolare bene l’uovo dopo ogni aggiunta.
In una piccola ciotola, mescolate insieme il latte e ⅓ della purea di fragole.
Con il mixer a bassa velocità,  aggiungete ora lentamente la farina alternandola con il latte alla fragola. Aggiungete in ultimo 225 g di fragole tagliate a dadini e mescolate bene con una spatola.
Dividete l’impasto nelle due teglie e sbattetele un pochino sul piano di lavoro in modo da eliminare eventuali bolle d’aria.
Cuocete per circa 27 minuti (fate sempre la prova stecchino). Lasciate intiepidire per 10 minuti.
Rimuovete le torte dalle teglie e lasciatele raffreddare completamente su delle gratelle.
Ponete una torta su un piatto da portata, versate sopra parte della glassa, mettete sopra l’altra torta e decorate con la glassa rimanente, ricoprendo bene i lati e la superficie. Conservate in frigo per 30 minuti e appena prima di servire decorate con fragole fresche.

per il frosting alla fragola 
340 g di burro ammorbidito
700 g di zucchero a velo
purea di fragole (messa da parte dalla torta)
un pizzico di sale

Sbattete il burro nel mixer fino a renderlo cremoso, aggiungete gradualmente lo zucchero a velo e ½ purea di fragole continuando a mescolare fino a rendere il tutto omogeneo e liscio.  Se necessario, aggiungete la purea di fragole rimanente per ottenere una consistenza spalmabile. Utilizzate immediatamente per la torta.

Note: la torta è buona e se si seguono alla lettera le direttive viene perfetta. L’unica mia perplessità è nella eccessiva dolcezza del frosting che, a mio parere, può venire corretta utilizzando metà dello zucchero e tutta la purea di fragole che essendo di stagione ora sono dolci e succose.

 

Share Post
Written by
Latest comments
  • Bell’articolo deve essere una rivista molto interessante. Sono un pò arruginata con l’inglese ma niente di irreparabile quello invece che è dura..dove acquistare questa rivista. Che tu sappia si può ordinarla in qualche modo….qui a Trieste luoghi dove si possono ordinare riviste estere di questo tipo è difficile a parte qualche quotidiano estero tra i più conosciuti. Grazie delle info. che vorrai darmi. Buona settimana.

    • alessandra

      solo on line, Edvige. io ho una serie di abbonamenti che faccio tramite queste edicole digitali (si, esistono anche quelle), dove tengo d’occhio anche qualche promozione e qualche sconto. anche perchè in cartaceo hanno prezzi proibitivi. vedo qui a singapore, un numero di una qualsiasi rivista inglese costa 15 dollari…

      • Ti ringrazio mi attiverò online leggo già giornali austro-tedeschi per cui non mi perderò nel trovare questi…. grazie ancora e buona serata.

  • bellissime ricette questa rubrica è la mia preferita!

LEAVE A COMMENT