MTC N. 50 – GLI “ANCHE NO”: IL CROISSANT RUBATO DI ROSSELLA

di Rossella Campa

Questa sfida mi ha trovato in controtempo e nottetempo.
Devo ammettere che mi sono divertita un sacco anche se per rifarli aspetterò un pochino, prima mi concederò una bella dormita. Sicuramente avrei potuto organizzarmi meglio, magari durante un fine settimana. Ma io sono così, quando mi scatta il trip non mi tenete, e ho deciso che l’ora era giunta nel bel mezzo della settimana lavorativa. Inoltre mio marito sarebbe partito per un viaggio di lavoro e ci tenevo facesse colazione con croissant e cappuccino fatti in casa. Per il cappuccino no problem, per il croissant ho fatto le ore piccole e messo due sveglie notturne, ma sono stata premiata dal risultato.

Ah, perché rubato? Guardate la foto 🙂

Ingredienti per 8 croissant o 16 mini (come ho fatto io, così quando ne mangio uno non ho troppi
sensi   di colpa)

  • 400 g farina 00, W350
  • 220 ml latte
  • 40 g burro ammorbidito a temperatura ambiente
  • 30 g zucchero
  • 4 g lievito di birra istantaneo
  • 9 g sale
  • 4 g aceto di vino bianco
  • 200 g burro per sfogliatura 
In una ciotola sciogliete lo zucchero ed il sale con il latte e l’aceto.
A parte setacciate la farina con il lievito di birra istantaneo.
Unite il burro, gli ingredienti liquidi a quelli secchi fino ad ottenere un impasto grezzo.
È importante che l’impasto non venga lavorato eccessivamente, in modo da evitare di sviluppare la maglia glutinica. Se ciò dovesse accadere vi ritrovereste con un impasto troppo forte che si strappa durante la fase della sfogliatura.
Formate un quadrato e avvolgetelo in pellicola alimentare. Fate riposare il panetto in frigo per 6 ore e se notate che l’impasto lievita dopo un paio d’ore sgonfiate l’impasto.
Poco prima di tirare fuori l’impasto preparate il panetto di burro schiacciandolo tra due fogli di carta da forno come mostrato nei video. Rimettete il panetto di burro nel frigo mentre stendete l’impasto.
Stendete l’impasto a circa 6 mm di spessore facendo in modo che sia largo poco più del panetto di burro e alto due volte l’altezza dello stesso.
Mettete il burro su una metà e richiudetevi l’altro lembo sopra e procedete con la piega a tre.
Avvolgete l’impasto in pellicola alimentare e fate riposare in frigorifero circa mezz’ora.
Stendete il rettangolo, avendo cura che la piega sia alla vostra destra, tirandolo ad una lunghezza corrispondente a tre volte il lato corto e fate una piega a tre.
Avvolgete in pellicola alimentare e fate riposare in frigorifero circa mezz’ora. Ripetete la piega a tre e il riposo in frigo. Se fa eccessivamente caldo fate riposare 15′ in frigo e 15′ in freezer.
Fuori dal frigo dividete l’impasto in due e stendete le due porzioni ad una dimensione di 26 x 34 cm e uno spessore di circa 3-4 mm ciascuna.
Io ho diviso l’impasto in quattro e di conseguenza anche le misure dei triangoli.
Il piano di lavoro deve essere infarinato a sufficienza ma non troppo.
Sbattete l’impasto sul piano di lavoro due volte, per favorire sfogliatura, dopodiché tagliate dei triangoli dalla base di 11 cm circa o 6 cm con un coltello grande e affilato.
Fate riposare i triangoli per 20′ in frigo prima della formatura.
Fuori dal frigo stirate leggermente la punta dei triangoli, praticate una piccola incisione in mezzo alla loro base e arrotolate con delicatezza i lembi senza premere né stringere troppo l’impasto.

Se fate i croissant la sera per il mattino lasciateli lievitare sulla teglia per un’ora, coperti con 
pellicola alimentare, dopodiché metteteli in frigo per tutta la notte.
La mattina tirate i croissants fuori dal frigorifero almeno due o tre ore prima della cottura, spennellateli con dell’uovo sbattuto e passato attraverso un colino a maglia fitta muovendo il pennello dal centro del croissant verso l’esterno per evitare che l’uovo faccia attaccare gli strati della sfoglia e copriteli con pellicola alimentare.
I croissant sono pronti quando tremano un po’ come un budino quando la teglia viene leggermente scossa.
Se volete cuocerli il giorno stesso disponete i croissant su una teglia da forno coperta con carta oleata, spennellateli l’uovo sbattuto, coprite con pellicola alimentare e lasciate lievitare a temperatura ambiente per circa 2-3 ore.
Prima di cuocere i croissant spennellateli nuovamente con l’uovo sbattuto.
Preriscaldate il forno a 200° C e cuocete per circa 10′ dopodiché abbassate la temperatura a 180°C 
e cuocete ulteriori 10′ o finché ben dorati.
Se si scuriscono troppo copriteli con un foglio d’alluminio.
Fuori dal forno fate raffreddare su una gratella.

Post Tags
Share Post
Written by

Gli Anche No sono tutti gli appassionati di cucina che desiderano partecipare all'MTC senza avere un blog. Il requisito per prender parte alla gara, infatti,non è essere un foodblogger ma avere la passione per il cibo, oltre che il desiderio di imparare e di crescere in un confronto costante- e quel pizzico di follia, per diventare MTChallenger a tutti gli effetti!

Latest comments
  • AvatarAvatar

    E brava Rossella 🙂

    • AvatarAvatar

      😀

  • AvatarAvatar

    Bravissima Rossella ! 😉

  • AvatarAvatar

    Due sceglie notturne?? Coraggiosa! 🙂 ma sei stata ricompensata, mi sembrano perfetti!

    • AvatarAvatar

      Grazie, più che coraggiosa sono fusa 😉

  • AvatarAvatar

    Belli :))))

    • AvatarAvatar

      :)))

  • AvatarAvatar

    Bravissima Ross, sfogliatura da manuale! 😀 Immagino che il marito sia stato stracontento, e con le 2 sveglie notturne ti sei aggiudicata un'aureola tutta tempestata di brillanti. 🙂
    L'unica cosa che mi dispiace è che tu mi abbia sgamata: credevo che il travestimento da Pantera Rosa fosse sufficiente a non farmi riconoscere… ^_^

    • AvatarAvatar

      Ahahahahahahah!!! Grazie 🙂

  • AvatarAvatar

    beh, questi te li ruberei anche io:-)
    e più di una volta!

    • AvatarAvatar

      Grazie, seguirvi e provare nella mia cucina quanto proponete riuscendo ad ottenere buoni risultati, è per me grande soddisfazione.

LEAVE A COMMENT