MTC n. 35: spezzatino di cavallo al Pimentòn Ahumado e funghi

P { margin-bottom: 0.21cm; direction: ltr; color: rgb(0, 0, 0); widows: 2; orphans: 2; }

Chiudiamo col botto e in un modo che mi piace, vale a dire con una new entry degli “anche no”, che ama la cucina e ha deciso di buttarsi nella sfida: che poi magari ce l’abbiano spinta la CristinaP. e la Mapi, questa è cosa che non vogliamo sapere: a noi basta goderci questa ricetta, che chiude in modo degno una delle sfide qualitativamente più alte (oltre che numericamente più importanti) di tutta la storia del nostro gioco. E’ uno spezzatio che parla Andaluso e che utilizza un tipo di carne poco presente nelle varie proposte, vale a dire quella di cavallo, che viene cucinata in un modo appetitoso e originale. Per cui, godetevela tutta- mentre noi ci ritiriamo per deliberare…
Spezzatino di cavallo al
Pimentón Ahumado e funghi
di Rossella
L’antefatto di questa ricetta
risale ad un viaggio di qualche mese fa a Siviglia. Due erano le cose
che mi piacevano, una l’idea del viaggio in sè poiché adoro
conoscere posti nuovi ed in Andalusia non ero ancora stata. La
seconda cosa, non meno importante, era poter comprare il Pimentón
Ahumado che in Spagna mi dicono venga largamente consumato. Lo so che
con un pò di paziente ricerca lo potevo trovare anche a Milano, la
mia città, ma vuoi mettere tuffarmi nei mercatini delle spezie,
scoprire che in un paio di posti era anche terminato (allora é vero
che ne consumano in quantità) e ritornare a casa con il mio bel
pacchettino profumato… anzi affumicato? E così, di hamburger in
hamburger sono approdata all’idea di provarlo mettendo insieme
questa ricetta che mi auguro possa incuriosire e magari piacere.
Il pane invece lo faccio in casa
dall’autunno scorso, grazie al pugnetto di pasta madre regalo di
un’amica.
Ross
Ingredienti:
Kg. 1,200
Spezzatino di cavallo
Kg. O,500 Funghi pleurotus
ostreatus
1 Cipolla piccola
1 spicchio d’aglio
½ Bicchiere di vino rosso
Dado vegetale fatto in casa
Olio Evo
Pimentón Ahumado (paprika
affumicata)
Farina
Asciugo bene la carne, in una terrina metto 3 cucchiai di farina e 1
di Pimentón Ahumado e vi ripasso bene la carne.
In una casseruola
metto 3 cucchiai di olio Evo e rosolo a fuoco dolce la cipolla e
l’aglio tritati finemente. Aggiungo la carne rigirandola
velocemente e sfumo con mezzo bicchiere di vino rosso (ho usato un
uvaggio: Abbaià dei colli del Limbara).
Quando la carne è
rosolata copro quasi a filo con acqua bollente ed aggiungo una
cucchiaiata di dado vegetale di mia produzione.
Lascio cuocere semi
coperchiato per un’ora, a questo punto aggiungo i funghi e
proseguo la cottura ancora per mezz’ora.
L’ho
servito con fette di pane fatto in casa:
700 gr.
Farina 0
300 gr. Farina di segale
100 gr. circa di Lievito madre
1 cucchiaio da dessert di sale
marino integrale
Acqua q.b
Mischio insieme le due farine,
aggiungo il lievito madre e acqua poco per volta. Quando sono a metà
dell’impasto unisco altra acqua nella quale ho sciolto il sale e
continuo ad impastare per 10 minuti. Batto il composto sul ripiano
tre-quattro volte e faccio una croce sulla sommità. Lascio lievitare
coperto in un luogo privo di spifferi (io uso il forno spento). Dopo
6 ore divido l’impasto in quattro e lo lavoro ripiegandolo su se
stesso più volte. Gli do la forma di una pagnottina e la incido
sopra. Lascio ancora lievitare come prima per altre 5 ore. Accendo il
forno a 200° e cuocio per mezz’ora.
Post Tags
Share Post
Written by
Latest comments
  • Avatar

    Ce l'ha fatta!!!! Anzi, ce l'ho fatta!!! Finalmente si è fatta convincere e ditemi voi, giudicando la ricetta, se ho fatto bene o no ad insistere…… Brava Ross!!!!!

  • Avatar

    Ragazze, che dire… grazie !!! Il fatto é che un pò studio, m'informo, leggo quello che fate ed é stragrande. Molto però è istinto, a volte produco cose per cui i miei tre giudici implacabili (marito e figli) mi ricordano negli anni, altre volte ci azzecco. L'importante per me è fare quello che mi sento ed ciò mi rilassa, mi diverte e mi da soddisfazione poichè creo con le mie mani anche se poi non resta che una foto.

  • Avatar

    Benvenuta!Anch'io quando parto per un viaggio, penso subito a cosa comprare di tipico e a come riuscire a riportarlo. Quando stavo a Londra, tornavo sempre con qualcosa di nuovo in valigia, soprattutto spezie, tè ma anche il rabarbaro che da me è introvabile. Quindi ti capisco benissimo. La ricetta che ci proponi è uno spettacolo: mi piace molto la scelta del cavallo che non è molto usato, il pimenton e l'abbinamento con i funghi. Per quanto riguarda il pane, appena leggo lievito madre vi devo dire brave perché io nonostante gli sforzi non sono mai riuscita a produrre niente di eccezionale con la pasta madre. Complimenti!!!

    • Avatar

      No dai non fare cosi', se vogliamo proprio dirla tutta il problema più grande per me é la lunga lievitazione. Peraltro uso poca pasta madre ed i tempi si dilatano, ma nonostante la mia scarsa dimestichezza, non avendo fatto corsi o altro, ci riesco. Ritenta !!! :-)))

  • Avatar

    e ora siamo in Andalusiaaaa!!! Che meraviglia…e quel pane….complimetissssimi per davvero…hai fatto un capolavoro!!

LEAVE A COMMENT