Iniziare con il piede giusto è ciò che ci auguriamo ogni volta che intraprendiamo nuovi percorsi, nuove scelte di vita, un nuovo lavoro…
Iniziamo addirittura il nuovo anno stilando una lista di buoni propositi, che ci da la carica per affrontare le sfide a cui andremo incontro.
La magia dei nuovi inizi.

Ma senza nemmeno rendercene conto, diamo per scontato un importante inizio ogni giorno.
Quanti di noi fanno una colazione al volo? Eppure tutti sappiamo che la colazione è il pasto più importante della giornata.
Il mattino ha l’oro in bocca… E se il buongiorno si vede dal mattino… noi gli diamo una bella spinta in su con queste fantastiche ricette, dolci e salate, con cui iniziare nel migliore dei modi la giornata!

CHI BEN COMINCIA… LE COLAZIONI

Cheesecake leggero ai mirtilli
di Giuliana Fabris

CHI BEN COMINCIA... LE COLAZIONI

Per 4 persone:
6 o 7 biscotti digestive a basso contenuto di grassi
100 g di formaggio spalmabile light
300 g di Quark
50 g burro light
1 limone non trattato, scorza e succo
3 e ½ cucchiai di dolcificante
Per la composta:
250 g di mirtilli
2 cucchiai di dolcificante
1 cucchiaino scarso di pectina

Tritate finemente i biscotti, aggiungete mezzo cucchiaio di dolcificante, il burro fuso e mescolate bene. Suddividete il trito sul fondo di 4 bicchierini, o vasetti, o altro a vostra scelta, facendo un sottile strato.
In una ciotola mescolate i formaggi in modo da renderli morbidi e lisci, aggiungete la scorza e due cucchiai del succo filtrato del limone, il dolcificante rimasto e mescolate fino ad avere un composto omogeneo.
Suddividete anche questo nei bicchierini e tenete da parte.
Lavate e asciugate i mirtilli, metteteli in un pentolino e aggiungete il dolcificante, il resto del succo di limone filtrato, quindi fateli cuocere qualche minuto a fuoco dolce fino a quando i mirtilli tenderanno ad ammorbidirsi, unite la pectina e mescolate continuando la cottura per un altro minuto.
Lasciate raffreddare la composta di mirtilli, poi versatela nei bicchieri sopra la crema di formaggio per completare il dolce.

Pancake in teglia con latticello e frutti di bosco
di Leila Capuzzo

Per 8 persone:
300 g di farina 00
100 g di zucchero semolato
4 g di lievito in polvere
400 g di latticello (oppure 180 g di panna acida + 220 g di latte)
1 uovo intero
1 bacca di vaniglia
50 g di burro fuso
125 g di lamponi o ribes
250 g di fragole affettate
125 g di mirtilli
zucchero a velo per spolverizzare
panna montata per accompagnare
Sciroppo d’acero per accompagnare

Preriscaldate il forno a 180 °C. Imburrate e rivestite il fondo e i lati di una teglia da forno delle dimensioni di circa 24,5 cm x 37,5 cm con carta da forno. Mescolate bene farina, zucchero,
lievito e un pizzico di sale in una grande ciotola. Create una fossetta nel mezzo. Mescolate latticello, uova e i semi della bacca di vaniglia in una grande brocca, quindi aggiungete la miscela alle polveri e mescolate accuratamente fino a quando il tutto non è ben miscelato.
Spennellate la carta da forno nella teglia con metà del burro fuso. Distribuite la pastella nella teglia e livellate la superficie. Distribuite sull’impasto la frutta premendo delicatamente per affossarla nell’impasto. Spennellate con il rimanente burro fuso. Cuocete in forno per almeno 10 minuti o fino a quando uno stuzzicadenti inserito nel centro non risulti asciutto. Trascorso questo tempo fate grigliare per 1-2 minuti fino a che la superficie non è dorata. Fate raffreddare per 1 minuto. Spolverizzate il pancake con zucchero a velo. Potete servirlo con panna montata, sciroppo d’acero, frutti di bosco.

Avena alla vaniglia
di Nadina Serravezza

180 ml di latte di riso
1 cucchiaino di sciroppo d’acero
1/8 di cucchiaino di vaniglia in polvere o bacca di vaniglia
60 g di fiocchi d’avena senza glutine
Frutta di stagione: kiwi ed una fragola congelata a pezzetti
Burro di mandorle q.b. o yogurt greco

In una ciotola, unite il latte di riso, lo sciroppo d’acero e la vaniglia.
Aggiungete l’avena e mescolate nuovamente.
Mettetelo in un barattolo di vetro e lasciatelo riposare in frigo per almeno 4 ore, meglio se tutta la notte.

French toast alle mele
di Claudia Primavera

Per 6 persone:
125 g di burro tagliato a cubetti
150 g di zucchero di canna
50 g di succo di arancia
50 g di panna
1 mela tagliata a spicchi sottilissimi
50 g di nocciole tagliate al coltello
50 g di mirtilli rossi disidratati
3 uova
150 ml di latte
1/2 cucchiaino di cannella in polvere
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
6 fette di pan brioche alla frutta
Creme fraiche per servire

Preriscaldate il forno a 180° C.
Mettete il burro, lo zucchero, il succo di arancia e la crema in una padella antiaderente che possa andare anche in forno delle dimensioni di 24 cm (base), 30 cm (la parte superiore) e 6 cm (la profondità) su fuoco medio-alto.
Cuocete per 8-10 minuti o fino a quando la miscela bolle e si addensa leggermente.
Rimuovete dal fuoco.
Lasciate riposare per un minuto per consentire alle bolle di attenuarsi.
Con cautela posizionate le fette di mela, la parte della buccia verso il basso, nella salsa al caramello (la salsa sarà molto calda).
Cospargete con mirtilli rossi e nocciole.
Mescolate usando una frusta le uova, il latte, la cannella, la vaniglia e un pizzico di sale in una grande ciotola poco profonda.
Immergete le fette di panbrioche, da tutte e due le parti, una per volta, nel composto a base di uova per dieci secondi.
Posizionate le fette sopra le mele nella padella, rifilandole se necessario, fino a coprire tutta la superficie.
Cuocete per 45 minuti o fino a quando la superficie è dorata.
Lasciate raffreddare per due minuti quindi ribaltate il dolce sul piatto da portata facendo molta attenzione.
Servite con creme fraiche.

French toast al latte di cocco
di Anna Calabrese

Per i toast:
1 barattolo da 400 ml di latte di cocco
2 banane mature
1⁄2 cucchiaino di cannella in polvere
1⁄4 cucchiaino di noce moscata
8 fette spesse di pane bianco morbido
Per servire:
yogurt al cocco
bacche fresche
burro di mandorle
sciroppo d’acero
o qualunque cosa desideriate:
fichi, mele o pere cotte, pesche, banane, topping deliziosi

Preriscaldate il forno a 180 ° C in modalità ventilata.
Mettete il latte di cocco, le banane, la cannella e noce moscata in un frullatore o robot da cucina e frullate fino ad ottenere una una pastella liscia.
Versate metà della pastella in una teglia da forno poco profonda e grande a sufficienza per contenere tutte le fette di pane tenendole leggermente pressate le une alle altre.
Posizionate il pane nella teglia e versate la pastella rimanente sopra le fette di pane quindi agitate la teglia per impregnarle in maniera uniforme.
Cuocete in forno già a temperatura per 1 ora girando le fette a metà cottura.
Stratificate il french toast con con yogurt al cocco e bacche fresche e frutta a piacere, completate con un cucchiaio abbondante di burro di mandorle e irrorate con sciroppo d’acero.

French toast con frutti di bosco e banana
di Camilla Assandri

Per la pastella:
1 banana matura
250 ml di latte vegetale
1 pizzico di sale
3 uova grandi
½ cucchiaino di cannella
Noce moscata q.b.
3 cucchiai di sciroppo d’acero
Per la guarnizione:
1 cucchiaio di olio di cocco
250 g di frutti di bosco surgelati
100 g di zucchero
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
4 fette di pane bauletto o altro a scelta
Olio di cocco per la frittura
inoltre:
1 banana tagliata a fette
2 cucchiai colmi di panna acida vegana
Sciroppo d’acero q.b.

Per prima cosa preparate l’impasto mettendo tutti gli ingredienti della pastella in una terrina e sbattete fino a renderli omogenei. Mettete da parte.
Preparate la guarnizione dei french toast mettendo un cucchiaio di olio di cocco in un pentolino, aggiungete i frutti di bosco, lo zucchero e l’estratto di vaniglia.
Portate ad ebollizione e cuocete a fuoco lento per 10 minuti, i frutti di bosco dovranno essere morbidi e la salsa densa e liscia.
Versate un filo di olio di cocco in una padella e nel mentre immergete le fette di pane nella pastella preparata in precedenza.
Posizionate le fette di pane sulla padella, l’olio dovrebbe essere abbastanza caldo da sfrigolare subito.
Cuocete il pane per circa 4 minuti per lato, fino a quando risulta dorato e croccante.
Ponete le fette di pane su un piatto da portata e decorate con le fette di banana, la panna acida, i frutti di bosco con la salsa ed infine lo sciroppo d’acero.

Crepe con farina di lenticchie
di Maria di Palma

150 g di farina di lenticchie verdi
1 pizzico di sale
1 uovo
350 ml di latte di mandorle non zuccherato
1 cucchiaio di olio d’oliva
Crepe du Nord:
4 crepe di farina di lenticchie
8 piccole fette di salmone gravalax marinato con pepe
200 ml di panna acida
il succo di 1⁄2 limone
la scorza di un lime
alcune foglie di shiso viola
spinaci freschi
sale e pepe
burro

Mescolate la panna acida e il succo limone, il sale, il pepe e conservate al fresco.
Risciacquate gli spinaci e le foglie di shiso.
Riscaldate una padella da crepe, imburratela leggermente e procedete con la cottura delle crepe.
Farcite con salmone, un cucchiaio di panna acida e con foglie di spinaci freschi.
Servire immediatamente con la scorza di lime grattugiata.

Pancake in teglia con ricotta e salmone affumicato
di Francesca Geloso

Per 8 persone:
125 g di farina 00
½ cucchiaino di bicarbonato di sodio
245 ml di latticello
1 uovo
2 cucchiai di aneto fresco tritato, più extra, per servire
2 cucchiai di insalata fresca
foglie di prezzemolo
50 g di burro fuso
125 g di ricotta
150 g di fette di salmone affumicato
3 piccoli cetrioli, sbucciati e tagliati a nastro
capperi
spicchi di limone per servire

Preriscaldate il forno a 180 °/200° C. Ungete una teglia da forno, quadrata, capiente e rivestitela con carta da forno, in maniera tale che la carta copra anche i bordi della teglia.
In una ciotola unite il latticello, l’uovo, l’aneto e il prezzemolo. In un’altra una ciotola, unite la farina e il bicarbonato e mescolate bene.
Condite con sale e pepe. Fate un foro al centro ed aggiungete i liquidi.
Ungete con burro fuso la teglia rivestita e versatevi all’interno la pastella ottenuta.
Fate cuocere per 8-10 minuti o finché inserendo uno stecchino di legno all’interno del pancake questo risulterà asciutto.
Impostate il forno con modalità grill gli ultimi due minuti di cottura, fino a doratura.
Fate raffreddare per 1 minuto.
Condite la superficie con la la ricotta, il salmone affumicato, la rucola e i nastri di cetriolo conditi con olio, sale e pepe. Finite il piatto con con capperi e spicchi di limone e cipolla, a piacere. Servite immediatamente.

Crepes di grano saraceno
di Vittoria Traversa

Per 4 persone:
4 crepes di farina di grano saraceno (ricetta sotto)
4 fette sottili di prosciutto cotto alle erbe
1 scamorza tagliata a fettine sottili
4 uova fresche
1 l di acqua
1 cucchiaio di aceto
100 g di songino
Vinaigrette (olio aceto e sale)
Sale e pepe
Burro

Preparate le uova in camicia. In una casseruola portate a bollore l’acqua con l’aceto. Rompete le uova e disponetele in piccoli stampini.
Quando l’acqua sta bollendo, versate le uova delicatamente uno alla volta nella casseruola.
Cuocete per 3 minuti mescolando l’acqua nella casseruola per aiutare l’albume a raccogliersi attorno al tuorlo. Scolate le uova e posatele su carta assorbente, salate e pepate.
In una teglia imburrata, scaldate una crepe, aggiungete le fettine di scamorza e lasciatele sciogliere per qualche istante. Togliete dal fuoco, aggiungete 1 fetta di prosciutto, il songino e un uovo in camicia. Condite con la vinaigrette e servite. Fate lo stesso con le altre crepe.

Crepes di grano saraceno (da Crepe is the new black, MTChallenge)

per 8-10 crepes da 24/25 cm;
150 g di farina di grano saraceno
400 ml di latte/acqua al 50%
8 g di sale
3 uova
1 cucchiaio di olio
Burro per la padella

Mescolate farina e sale in una ciotola capiente.
In un’altra ciotola battete le uova, poi aggiungete latte e acqua battendo bene con una frusta.
Aggiungete questa miscela alla farina poco per volta incorporandola bene con una frusta, facendo attenzione a non formare grumi. Fate riposare una mezzora.
Scaldate bene un padellino da 24 cm e ungetelo con poco burro (chiudetene un pezzetto in un foglio di carta da cucina e usatelo come tampone passandolo sulla padella calda)
Versate un mestolino di pastella nel centro e distribuitelo in uno strato sottile su tutta la superficie, ruotando la padella. Cuocete per 2 minuti, finché i bordi cominceranno ad arricciarsi.
Voltatela con una spatola e cuocetela dall’altro lato ancora un minuto. Spostatela su un piatto e proseguite fino ad esaurimento della pastella.

Crepes con formaggio e mele
di Manuela Valentini

Per 4 persone:
Per le crepes:
100 g di farina 0
150 g di farina di riso
1 pizzico di sale
4 uova
100 ml succo d’uva
500 ml di latte di soia non zuccherato
Per la farcitura:
300 ml di sidro
2 o 3 mele
150 g di formaggio (tipo tomme)
50 g di burro
Sale e pepe
Burro

Preparate le crepes amalgamando gli ingredienti. Fate riposare per circa 20 minuti. Poi cuocete per un paio di minuti le crepes in un padellino.
Lavate le mele, tagliarle a metà e poi a fettine mantenendo la buccia e mettetele in una ciotola con il sidro, lasciate marinare per circa mezzora.
Sciogliete il burro in una padella, aggiungete le mele scolate dal sidro e fatele rosolare su ciascun lato. Salate, pepate e tenete in caldo.
In una teglia leggermente imburrata, scaldate la crepe poi aggiungete delle sottili fettine di formaggio e lasciatelo sciogliere per alcuni minuti, quindi aggiungete le mele calde. Chiudete la crepe su se stesse e servite immediatamente. Procedere nello stesso modo anche con le altre crepes.

Granola al burro di arachidi
di Valeria Caracciolo

200 g di fiocchi di avena
150 g di mandorle sgusciate
150 g di noci pecan sgusciate
100 g di farina di mandorle
4 cucchiai di olio di cocco sciolto
6 cucchiai di sciroppo d’acero
4 cucchiai di burro di arachidi

Preriscaldate il forno a 160° C statico.
Aggiungete tutti gli ingredienti in una ciotola grande e mescolate bene.
Stendete uniformemente la granola su una teglia ricoperta da carta da forno e cuocete per 25 minuti, mescolando a metà cottura.
Togliete dal forno e mangiatela sia calda che fredda.
Se posta in un contenitore dalla chiusura ermetica può essere conservata per un paio di settimane.

Soufflées al limone
di Katia Zanghì

50 g di mirtilli
50 g di lamponi
4 uova grandi
70 g di zucchero più un cucchiaio
20 g di burro
2 cucchiai di farina comune
280 ml di latte scremato
la scorza di due limoni piccoli e il succo di un limone e mezzo

Frullate i frutti rossi con un cucchiaio di zucchero in un robot da cucina e setacciate il composto ottenuto per privarlo dei semi. Versate in una piccola salsiera e fate raffreddare, in attesa del servizio. Preriscaldate il
forno a 200°. Ungete quattro stampi da soufflé con il burro e cospargeteli con poco zucchero. Montate i tuorli con lo zucchero rimanente, finché saranno molto chiari e densi. Aggiungete la farina. Portate il latte ad ebollizione in una piccola pentola antiaderente a fuoco medio e versate sulle uova, mescolando.
Riportate sul fornello il composto, cuocendolo a fuoco medio, fino ad ottenere una crema densa e liscia.
Togliete dal fuoco e unite il succo e la scorza di limone. Versate in una ciotola e unite delicatamente gli albumi montati a neve non troppo ferma. Distribuite il composto fra gli stampi ed infornate dopo averli disposti in una teglia piena di acqua bollente fino a due terzi della loro altezza. Cuocete per 10’/12’o fino a quando si saranno gonfiati e saranno leggermente dorati in superficie. Ponete gli stampi sui piattini di servizio, spolverateli con zucchero a velo e serviteli con la salsa di frutti rossi.

Pancakes al cocco
di Antonella Eberlin

dav

Per 6 pancakes:
100 g di farina di ceci
2 cucchiaini di lievito in polvere
35 g di zucchero di cocco
30 g scaglie di cocco
200 ml di bevanda al cocco, con riso
1 banana matura in purè
1 cucchiaino di cannella
½ cucchiaino di curcuma
300 ml di olio di cocco, sciolto
½ ananas, grigliato
1 tazza di frutta tropicale (ho usato mirtilli, mango)
½ tazza di yogurt al cocco
1 lime

Mescolate tutti gli ingredienti asciutti in una grande ciotola con una forchetta, compresa la banana schiacciata a purè.
Aggiungete la bevanda di cocco e 2 cucchiai di olio di cocco fuso. La miscela dovrebbe essere densa, ma colante.
Mescolate bene e mettere da parte per 10 minuti affinché si addensi.
Riscaldate una padella antiaderente con poco di olio di cocco a fuoco medio. Mescolate di nuovo la pastella dei pancake, assicurandovi che sia liscia.
Aggiungete 2 cucchiai di pastella per frittella e cuocete fino a quando non compaiono delle bolle. Controllate il fuoco perché tende a scurirsi velocemente. Togliete dal fuoco qualche secondo prima di ribaltare e ripetere la cottura dall’altra parte.
Tenete i pancake caldi nel forno fino al momento di servire.
Servite con yogurt di cocco, frutta tropicale, ananas grigliato e una grande spremuta di lime.

Ricette tratte da Healthy diet, Vegan food living, Super food ideas e Regal di gennaio 2019

Post Tags
Share Post
Written by
Latest comments
  • Che colazioni meravigliose! Le proverò tutte

  • Non faccio mai quasi mai fatte colazioni al mattino però certe preparazione salate mi attirano per magari uno spuntino a pranzo oppure…. grazie e buona serata.

  • colazioni???? sono piatti da re e regine!!!
    brave! bravissime!

LEAVE A COMMENT