Per l’appuntamento di gennaio la squadra del Tema del Mese imita un po’ lo”shelfie” e si diletta nella preparazione delle ricette tratte da un libro meraviglioso “Bakeland: nordic treats inspired by nature” di Marit Hovland. Famosa fotografa naturalistica che alterna la passione per la natura con quella di preparare dolci, ha così pubblicato un libro di ricette tutte ispirate alla natura della penisola scandinava con un occhio sia per le piccole meraviglie e che per quelle più grandi. Ogni ricetta è un lavoro artistico, che richiede non solo abilità in cucina, ma anche un pizzico di estro e manualità, come i cristalli nella mousse al caffè e cioccolato o i fiocchi di neve sulla cheesecake all’arancia e cannella. Le cime di meringa sulla torta gelato al caffè ricordano davvero le montagne.

Le ricette sono divise in stagioni, purtroppo non abbiamo potuto dedicarci all’estate ma siamo comunque riuscite a cogliere qualche ricetta dall’autunno e dalla primavera e ci siamo concentrate sull’inverno. Magari più avanti esploreremo anche la parte più solare della penisola scandinava.

La maggior parte delle ricette si basa su ingredienti quotidiani e quando questi risultino non facilmente reperibili la Hovland consiglia dove trovarli (es. i mirtilli rossi all’Ikea).

Con le sue istruzioni chiare, le splendide fotografie dei paesaggi norvegesi e le illustrazioni dettagliate delle procedure più complesse, questo libro è un “tasty trip through an entire year of Norwegian nature” ovvero gustoso viaggio attraverso un intero anno di natura norvegese. Enjoy!

 

Lemon icecream cake with marzipan snowballs – torta gelato al limone con palline di neve al marzapane

di Manuela

Dose per una torta rotonda da 23 cm

Base di biscotti croccante

5 once (140 g) biscotti di farina d’avena

⅓ tazza (85 g) di burro a temperatura ambiente

 

Gelato al limone

3 tuorli d’uovo

¾ tazza (140 g) di zucchero granulare con 1 limone

⅓ tazza (75 ml) di succo di limone

1¼ tazze (300 ml) di panna fresca

¼ cucchiaino di semi di vaniglia

 

Palle di neve di marzapane

1¾ tazze (250 g) di mandorle crude

1⅔ tazze (200 g) di zucchero a velo

1 zucchero granulato bianco d’uovo, per arrotolare

 

Per la base schiacciate grossolanamente i biscotti con il mattarello mettendoli in un sacchetto, senza sbriciolarli troppo sottili perché la base diventerebbe troppo compatta.

In una ciotola mescolate assieme le briciole e il burro. Con il composto ottenuto, in una teglia con anello apribile, formate sul fondo uno strato uniforme

Per il gelato al limone in una ciotola sbattete, con un mixer portatile, i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un colore paglierino o giallo chiaro. Aggiungete mescolando delicatamente la scorza e il succo di limone.

A parte in un’altra ciotola, montate la panna fino a renderla morbida, aggiungendo per ultimo i semi di vaniglia. Amalgamate delicatamente il composto di uova alla panna montata. Versate la crema ottenuta nella tortiera sopra la base di biscotto, coprite la tortiera con pellicola trasparente o un foglio di alluminio e trasferite in freezer per tutta la notte.

Preparate le palle di neve di marzapane. Sbollentate le mandorle per un paio di minuti in una pentola con dell’acqua bollente. Scolate le mandorle in un colino e raffreddatele un po’ con acqua fredda, quindi rimuovete le bucce a mano. Appoggiatele su un canovaccio da cucina pulito per asciugarle. Quando le mandorle sono asciutte, macinatele con un tritatutto ad intermittenza per non surriscaldarle. Aggiungete lo zucchero a velo e tritare ancora una volta. Trasferite la polvere di mandorle e zucchero in una ciotola ed aggiungete l’albume, lavorate l’impasto con le mani. Dovete aggiungere l’albume poco alla volta, fino a quando otterrete un impasto legato.

Mettete un po’ di zucchero semolato su un piatto e con il marzapane formate delle sferette di varie dimensioni e arrotolatele nello zucchero. Conservate le palle di neve in un contenitore ermetico fin all’uso.

Togliete la torta dal freezer 10 minuti prima di servirla. Decorate la superficie con delle palline di pasta di marzapane e servitela.

Chocolate coffee mousse – Mousse al cioccolato e caffè

di Anna

Ingredienti per 8 porzioni

Cristalli di zucchero

625 g di zucchero

250 ml di acqua

 

In una pentola di dimensioni adeguate portate ad ebollizione lo zucchero e l’acqua.

Quando lo zucchero si sarà sciolto, trasferite lo sciroppo su un piatto resistente al calore delle dimensioni di circa 20 × 30 cm.

Lasciate lo sciroppo a temperatura ambiente per circa 2 giorni.

Al termine incidete la superficie con un coltello e sollevate con cautela i frammenti. Risciacquateli delicatamente con acqua, quindi lasciateli asciugare su carta da forno con il lato dei cristalli appoggiato alla carta.

Una volta asciutti i frammenti possono essere conservati in un barattolo per diversi mesi.

 

Bordo gelido

1 albume leggermente battuto

zucchero

Sistemate uno strato sottile di albume su un piatto e uno strato di zucchero su un altro. Immergete il bordo di ogni bicchiere da servizio prima nell’albume, poi nello zucchero. Lasciate asciugare.

È possibile usare acqua invece dell’albume, ma l’albume rende il un bordo più liscio.

 

Mousse

150 g di cioccolato fondente tritato grossolanamente

3 uova separate

1 pizzico di sale

45 ml di caffè forte raffreddato

50 g di zucchero a velo

300 ml di panna montata

 

Sciogliete il cioccolato a bagnomaria a fuoco basso.

Togliete dal fuoco e lasciatelo raffreddare leggermente.

Utilizzando un mixer ad immersione, sbattete gli albumi con il sale fino a formare picchi rigidi.

In una ciotola a parte sbattete i tuorli insieme al cioccolato fuso, al caffè e allo zucchero a velo. Unite delicatamente a questo composto gli albumi con una spatola di gomma.

In un altro contenitore montate la panna, quindi unirla alla preparazione al cioccolato.

Sistemate la mousse nei bicchieri già preparati e riponeteli in frigo per almeno un’ora, o più a lungo se possibile.

 

Decorazione

75 g di cioccolato bianco

Grattugiate un po ‘di cioccolato bianco sulla mousse.

Completate sistemando un frammento di zucchero in ogni bicchiere.

Lasciare la mousse in frigorifero fino a quando non si è pronti a servirla.

 

Coffee ice cream cake with chocolate meringue – Torta gelato al caffè con meringhe al cioccolato

di Fabiola

Ingredienti per uno stampo da 23 cm

Per la meringa al cioccolato

3 albumi

Un pizzico di sale

180 g + 2 cucchiai di zucchero semolato

2 cucchiai e mezzo di cacao amore in polvere

Con le fruste elettriche montate gli albumi con il pizzico di sale, man mano unite lo zucchero, appena gli albumi sono montati unite il cacao amaro, lavorate per altri due minuti, trasferite il composto in una sac a poche, formate 5 meringhe, distribuite il resto del composto in uno stampo ad anello, livellate per bene, infornate a 85° C, forno già caldo per 5 ore. Passato il tempo sfornate e fate raffreddare.

Per il gelato al caffè

3 tuorli

140 g di zucchero semolato

3 cucchiao di caffè

300ml di panna fresca

1 cucchiaino di estratto di vaniglia

Montate i tuorli con lo zucchero, appena sono spumosi unite il caffè. A parte montate la panna, unitela ai tuorli, aggiungete la vaniglia, mescolate per bene e distribuite sulla meringa, riponete in frigo per 3 ore.

Decorate la torta con le meringhe cioccolato fondente grattugiato e una spolverata di zucchero a velo.

Bun wreath with cranberries – Corona di pane con mirtilli rossi

di Claudia

Per 1 pane grande

 

65 g di burro fuso

250 ml di latte intero

25 g di lievito di birra fresco o 12 g di lievito di birra secco

500 g di farina 00

80 g di zucchero semolato

1 cucchiaino di cardamomo in polvere

1/2 cucchiaino di sale

1 tuorlo d’uovo

100 g di cranberries disidratati

1 albume d’uovo

Zucchero perlato

 

Unite il burro fuso con il latte in una ciotola, quindi aggiungete il lievito.

Nella ciotola della planetaria unite la farina, lo zucchero, il cardamomo e il sale, quindi aggiungete la miscela di latte e burro con il lievito.

Aggiungete il tuorlo d’uovo quindi impastate con il gancio per circa 10 minuti fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.

Togliete l’impasto dalla ciotola della planetaria, ponetelo in una ciotola, copritela con pellicola per alimenti e fate lievitare per circa un’ora.

Quando l’impasto è cresciuto, trasferitelo con delicatezza su un piano infarinato.

Dividete l’impasto in due parti e dividete una di queste due parti in otto porzioni. Posizionate un paio di mirtilli dentro ad ogni pezzo d’impasto e arrotolateli a formare delle palline, quindi posizionateli su una teglia foderata con un foglio di carta forno a formare una corona.

Dividete la seconda metà dell’impasto in un numero variabile da 20 a 30, potete variarne le dimensioni.

Posizionate i mirtilli in ogni pezzetto e formate delle palline, posizionate le palline sopra e intorno alla corona.

Coprite il tutto con un canovaccio pulito e lasciatelo lievitare per circa 30 minuti.

Preriscaldate il forno a 225° C. Spennellate la superficie con l’albume leggermente sbattuto e cospargete con lo zucchero perlato

Cuocete nella parte centrale del forno per 15 minuti.

Trasferite su una griglia per farla raffreddare.

 

CRANBERRIES CANDITI

200 g di cranberries disidratati

1 albume d’uovo

Zucchero semolato

Fate rinvenire i cranberries in acqua tiepida.

Una volta rinvenuti, scolateli dall’acqua, asciugateli bene e spennellateli con l’albume d’uovo e rotolateli nello zucchero semolato.

Per la ricetta sono stati utilizzati circa metà dei cranberries.

DECORAZIONE

100 g di zucchero a velo

1 cucchiaio di acqua

In una ciotola mescolate insieme acqua e zucchero a velo, quindi cospargete sulla corona di panini fredda. Decorate con i cranberries canditi.

 

Cheesecake with cinnamon-chocolate crust – cheesecake arancia, cannella e cioccolato

di Francesca

Per uno stampo rotondo di 23 cm di diametro( 8 porzioni ca.)

Per la base croccante alla cannella e cioccolato

250 g di biscotti di farina d’avena

4 cucchiaini di cannella

160 g di burro morbido

50 g di cioccolato fondente al 70%

 

Per la crema di formaggi e arancia

250 ml di succo d’arancia

2 cucchiai di zucchero semolato

5 fogli di gelatina

200 g formaggio di formaggio fresco cremoso( philadelphia, mascarpone, quark…)

120 g di zucchero a velo

1 cucchiaino di estratto di vaniglia

300 g di panna acida

300 ml di panna liquida

 

Per realizzare la base mettete i biscotti in un sacchetto sigillato e schiacciateli grossolanamente con un mattarello.

Trasferire le briciole di biscotti in una ciotola e unitevi la cannella, quindi aggiungete il burro. Tritate la cioccolata e mescolatela insieme al resto fino ad ottenere un composto omogeneo.

Disponetelo in uno stampo, con fondo rimovibile da 23 cm di diametro, e compattate bene premendo con il dorso di un cucchiaio. Tenete da parte.

Filtrate il succo d’arancia in una piccola casseruola, aggiungete lo zucchero e portate a ebollizione. Nel frattempo, mettete la gelatina in una ciotola di acqua fredda per 5 minuti. Quando il succo bolle, togliete la casseruola dal fuoco, quindi unitevi i fogli di gelatina, ben strizzati, e mescolate con il liquido bollente per scioglierla bene. Lasciate raffreddare a temperatura ambiente.

In una ciotola, unite la crema di formaggio, lo zucchero a velo e l’estratto di vaniglia.

Aggiungete e amalgamate anche la panna acida.

In un’altra ciotola, semi-montate la panna liquida utilizzando un mixer manuale.

Quando la gelatina all’arancia ha raggiunto la temperatura ambiente, unitela delicatamente alla miscela con una spatola. Fate altrettanto con la panna montata.

Versate il composto sulla base preparata e mettertelo a riposare in frigorifero. Lasciate raffreddare per un paio d’ore, o tutta la notte.

Per la decorazione realizzate uno stancil di cartoncino con le forme dei fiocchi di neve, poggiatelo sulla sommità della torta e setacciatevi la polvere di cacao sopra. Quindi, sollevate delicatamente lo stacil. Conservate la torta in frigorifero fino al momento di servire.

 

 

Apple pie with caramel and chocolate leaves – Pie alle mele con caramello e foglie di cioccolato

di Leila

per 6 tortine

per le basi

50 g di noci pecan tritate finemente

60 g di zucchero di canna

110 g di farina 00

¼ di cucchiaino di sale

75 g di burro freddo

In una ciotola mescolate insieme le noci pecan tritate, lo zucchero di canna, la farina e il sale. Tagliate il burro a cubetti e usate le mani per impastarlo insieme agli ingredienti secchi senza lavorarlo più del necessario.

Dividete l’impasto in 6 pezzi e con questi rivestite sei stampini imburrati da 10 cm di diametro coprendo il fondo e i lati.

Preriscaldare il forno a 165ºC. Mettete i gusci di torta nel congelatore per 10 minuti prima di trasferirli sulla griglia centrale del forno. Cuocete per 15 minuti. Lasciateli raffreddare, quindi sformateli.

 

Per la salsa di mele

300 g di mele sbucciate e tagliate a cubetti

1 cucchiaio e mezzo di succo di limone

75 g di zucchero semolato

1 cucchiaino da frutta e mezzo pectina in polvere

Mettete i pezzi di mela in una casseruola con un po’ di acqua e portate ad ebollizione, quindi riducete la fiamma e lasciate sobbollire. Quando le mele sono morbide eliminate l’acqua, aggiungete il succo di limone e frullate il tutto con un frullatore portatile. Aggiungete lo zucchero e portate nuovamente ad ebollizione la miscela mescolando. Lasciate bollire per 2 minuti quindi aggiungere la pectina e continuate a far bollire per 1 minuto. Togliete dal fuoco e lasciate che la salsa di mele si raffreddi completamente. Riempite le basi delle tortine con la salsa di mele e riponetele nel frigorifero.

 

Caramello salato

150 g di zucchero semolato

65 g di burro a cubetti

75 ml panna montata

¼ cucchiaino di sale

In una casseruola sciogliete lo zucchero a fuoco medio mescolando continuamente creando un caramello bruno. Aggiungete il burro mescolando accuratamente, un cubetto per volta e poi la panna che avrete portato a bollore. Cuocete ancora per un minuto mescolando continuamente in modo che la miscela non si bruci. Rimuovete la casseruola dal fuoco e aggiungete il sale.

Lasciate intiepidire la miscela quindi versartela sulle tortine. Conservatele in frigorifero fino al momento di servire.

 

Foglie di cioccolato

foglie di rosa, melissa o menta non trattate

100 g di cioccolato fondente o al latte

1 albume d’uovo (facoltativo)

zucchero granulare (facoltativo)

fiocchi di sale

Posizionate le foglie su un foglio di carta da forno e spennellate la parte inferiore con cioccolato precednetemente temperato. Spostate immediatamente la foglia su un’altra parte pulita della carta forno. Lasciate indurire il cioccolato a temperatura ambiente prima di rimuovere la foglia afferrando il picciolo e tirando delicatamente all’indietro. E’ possibile rendere le foglie più brillanti spennellare il bordo delle foglie con albume e farle rotolare delicatamente nello zucchero. Decorate le torte con foglie di cioccolato e sale a scaglie. Con queste dosi è anche possibile ottenere una unica torta di 23 cm di diametro. Si possono usare le pere al posto delle mele e nocciole al posto delle noci pecan per l’impasto della base.

 

Chocolate spoons with cinnamon and star anise – Cucchiai al cioccolato con anice stellato e cannella

di Sonia

Cioccolato

200 g di cioccolato fondente

10 g di cannella in polvere

una presa di anice stellato in polvere

Potete procedere subito al temperaggio del cioccolato, oppure se dovete servire gli “spoons” subito, non sarà necessario farlo. Basterà fondere il blocco di cioccolato a bagnomaria.

Aggiungete l’anice stellato e la cannella in polvere, mescolando bene e trasferendo nei cucchiai (circa 10) con una siringa da cucina.

 

Decorazione

10 frutti interi di anice stellato

Spray dorato edibile (facoltativo)

Posizionate un frutto di anice su ciascun cucchiaio di cioccolato prima che si rapprenda. Se volete far brillare le stelle di anice, spruzzatele con uno spray alimentare color oro, prima di trasferirle sul cioccolato. Lasciate a temperatura ambiente.

 

Per servire

150 ml di latte per ciascun cucchiaio di cioccolato

Scaldate il latte ad una temperatura gradevole da sorseggiare e servite in una tazza. Unite il cucchiaio di cioccolato.

 

 

Post Tags
Share Post
Written by
Latest comments
  • e io che in Norbegia ci volevo andare solo per i paesaggi… stolta!

  • Ho questo libro! Ma non avevo mai osato fare una ricetta. Brave a tutte voi, ragazze!

  • Che spettacolo!!!

  • Alice

    Quante belle cose!!

LEAVE A COMMENT