Home anche no MTC N. 57 – Anche no: il Simil New York Cheesecake di Rossella

MTC N. 57 – Anche no: il Simil New York Cheesecake di Rossella

by Anche no

di Rossella Campa

La mia proposta dolce del cheesecake che Annalù & Fabio ci hanno chiesto questo mese per la sfida Mtc è una versione personalizzata del New York Cheesecake. Non mi permetto di chiamarlo ufficialmente così poiché ho sostituito ed aggiunto ingredienti. All’appello infatti mancano ad esempio i Graham cracker e la sour cream mentre fa la sua comparsa la granella di mandorle. E’ sicuramente un dolce corposo che ha bisogno di cura, richiede attenzione nelle dosi e nella preparazione. Inoltre bisogna essere pazienti, ha necessità dei suoi spazi e soprattutto dei suoi tempi.
Farla e mangiarla subito non è cosa anche se questo viene a nostro favore, stiamo a stecchetto per un giorno per guadagnarci una bella fetta il giorno successivo già a colazione.

Rossella lacucinatifabella!

Simil New York Cheesecake

Per la base

  • 300 gr di biscotti Digestive
  • un cucchiaio di zucchero di canna
  • 130 gr di burro
  • una manciata di mandorle spellate
  • un cucchiaino di cannella

Per il ripieno

  • 700 gr di formaggio Philadelphia
  • 100 ml di panna fresca liquida
  • 125 gr di yogurt cremoso
  • 180 gr di zucchero a velo
  • una manciata di mandorle spellate
  • 3 uova
  • 2 tuorli
  • buccia grattugiata di un limone

Per la copertura

  • 100 ml di panna fresca liquida
  • 125 gr di yogurt cremoso
  • 2 cucchiai abbondanti di zucchero semolato
  • un cucchiaio di essenza di vaniglia

Per la decorazione

  • Mirtilli freschi

Per la base tritare i biscotti e le mandorle in un mixer.
Ammorbidire il burro ed aggiungerlo al trito, incorporare la cannella e lo di zucchero di canna; amalgamare per bene il tutto.
Rivestire uno stampo da 24 cm di diametro a cerchio apribile esternamente con la carta stagnola, poiché la cottura avverrà a bagnomaria, al fine di evitare che entri l’acqua nella preparazione. Internamente rivestirlo con carta forno imburrata, ritagliare anche delle strisce per il cerchio.
Versare il composto di biscotti sbriciolati e compattare bene la base ed anche i bordi, io ho utilizzato il pestacarne. Riporre in frigorifero per 30 minuti.
Porre in una ciotola il formaggio Philadelphia, lo zucchero a velo, le mandorle tritate, la panna, lo yogurt e mescolare per bene il tutto con le fruste a velocità minima.
Aggiungere uova e tuorli, uno alla volta a più riprese, non aggiungere la successiva se la precedente non è stata assorbita del tutto. Infine la buccia di limone.
Versare la crema sulla base biscotto.
Mettere lo stampo dentro una teglia riempita di acqua calda.
Infornare a 160° per circa 50 minuti. Se si dovesse colorire troppo la superficie durante la cottura coprire con carta d’alluminio.
Nel frattempo in un ciotola mescolare la panna e lo yogurt con lo zucchero e l’essenza di vaniglia fino ad ottenere una crema morbida.
Controllare la cottura della torta anche se appare “tremolante”, fare la prova stecchino se esce asciutto è pronta.
Estrarla dal forno lasciandolo acceso.
Distribuire sulla superficie del cheesecake tutta la crema ed infornare ancora per 10 minuti.
Spegnere il forno, socchiudere lo sportello e lasciare raffreddare completamente il cheesecake prima di toglierlo dal forno e metterlo in frigo per almeno 6 ore.
Sformarlo delicatamente e decorare con mirtilli freschi.

4 comments

Avatar
andreea manoliu 22 Maggio 2016 - 9:29

Una vera golosità è questa cheesecake ! Buona domenica !

Reply
Avatar
Rossella Campa 22 Maggio 2016 - 9:41

Grazie!!! Che sia una buona domenica anche per te 🙂

Reply
Avatar
MTChallenge 22 Maggio 2016 - 21:36

Le mandorle danno al tuo cheesecake quel croccante in più che ci piace molto. Inoltre i formaggi che hai usato e la crema sopra rendono questo cheesecake degno di una pasticceria americana.
Grazie per questa tua versione dolce
Anna Luisa e Fabio

Reply
Avatar
Rossella Campa 24 Maggio 2016 - 8:54

Grazie a voi!!!

Reply

Leave a Comment

* Se usi questo form accetti che conserviamo i tuoi dati

Ti potrebbero piacere anche...