La cucina di casa è uno dei temi ricorrenti dei numeri invernali delle riviste di tutto il mondo, quanto meno dei paesi in cui l’inverno è freddo, piovoso o innevato. Sono queste infatti le temperature che invogliano a stare in casa, meglio ancora se seduti attorno ad una tavola imbandita con quelle pietanze robuste e corroboranti che ci possiamo concedere in questo periodo dell’anno.
A metterci i bastoni fra le ruote, però, sono i ritmi sempre più incalzanti della vita di tutti i giorni, quelli che ci riducono ad uno straccio alla sera, riducendo a zero il tempo per stare in cucina e a sotto zero la voglia di cucinare. Da qui, l’illuminazione di alcuni editori, di proporre ricette in linea con la stagionalità e con la tradizione, rielaborandole in versione allegra e veloce: da un lato, si mantengono gli ingredienti che ci offre il mercato, dall’altro si garantisce il conforto di piatti scalda-cuore e, nel mezzo, si è tutti felici, compresi i nostri lettori a cui proponiamo una carrellata di queste ricette antiche nella concezione e nuove nell’approccio, per il Passiamole in rivista di questa settimana.

Ricette tratte da Saveurs, Food to love e Olive di febbraio 2019.

Noodles e gamberi fritti
di Katia Zanghì

Per 4 persone:
500 g di gamberoni
200 g di noodles di riso secchi
1 spicchio d’aglio schiacciato
2 cucchiai di salsa di soia giapponese
2 cucchiai di salsa di pesce
1 cucchiaio di Sambal Oelek
80 g di germogli di soia
coriandolo, peperoncino, lime per servire

Sgusciate i gamberoni, lasciando intatte le code. Ponete i noodles in una larga ciotola resistente alle alte temperature,copriteli di acqua calda e attendete per due minuti o finché saranno teneri, e scolateli. Portate un wook ad alta temperatura e versatevi i gamberi e l’aglio, fin quando i crostacei non avranno cambiato colore. Aggiungete i noodles, la salsa,il sambal e mescolate delicatamente, finché non saranno caldi. Aggiungete i germogli e completate con il coriandolo e il chili. Servite con fettine di lime.

Pasta gratinata con salmone e piselli
di Francesca Geloso

Per 6 persone:
375 g di pasta secca
30 g di burro
2 cucchiai di farina 00
500 ml di latte intero
180 g di piselli freschi (o congelati)
40 g di parmigiano grattugiato
150 g di cheddar grattugiato
400 g di salmone fresco pulito e deliscato

Preriscaldate il forno a 180° C.
Cuocete la pasta in abbondante acqua bollente per 10 minuti circa e poi scolatela.
Nel frattempo sciogliete il burro in a casseruola media, aggiungete la farina, mescolando per 1 minuto o comunque
fino a che il tutto inizierà ad addensare e staccarsi dalle pareti della pentola, quindi aggiungete gradualmente il
latte tiepido. Fate cuocere per circa 5 minuti o comunque finché otterrete una sorta di besciamella liscia. Unite i
piselli, 20 g di parmigiano e 90 g di cheddar. Aggiustate di sale e pepe.
Amalgamate bene la salsa di formaggi e piselli con la pasta e salmone tagliato a cubetti.
Distribuite il tutto in una pirofila imburrata (o in più pirofile mono porzione), cospargete con il parmigiano e
cheddar rimanenti.
Fate cuocere in forno coperto per 10 minuti, poi scoprite e fate cuocere fino a completa doratura.

Spiedini di tonno con erbe, limone e cereali
di Valeria Caracciolo

Per 4 persone:
250 g di tonno tagliato a dadini di 3 cm
1 cucchiaio di harissa, piú extra per servire
1 limone
cereali e legumi misti (quinoa, orzo, lenticchie, semi di sois ecc) già cotti
1/2 cucchiaino di semi di cumino tostati e leggermente schiacciati
2 cipolline finemente affettate
1/4 di cetriolo tagliato a cubetti piccoli
un rametto di menta tritata
un ciuffo di prezzemolo tritato
4 cucchiai di yogurt naturale

Mettete in ammollo in acqua 4 stuzzicadenti di legno, oppure usate quelli di metallo.
Mescolate l’harissa con un cucchiaio di succo di limone e condite il tonno. Lasciate marinare 10 minuti.
Scaldate i cereali, aggiungete i semi di cumino, le cipolline e conditeli il limone a seconda dei gusti.
Infilate i pezzi di tonno sugli spiedini. Scaldata una griglia e, quando è molto calda, cuocete gli spiedini di tonno minuto per lato.
Aggiungete il cetriolo e le erbe all’insalalta di cereali.
Servite con lo yougurt aromatizzato con l’harissa.

Cartoccio di salmone con limone confit e zenzero
di Antonella Eberlin

Per 4 persone:
4 tranci di salmone
2 limoni confit
1 cm zenzero fresco
Olio d’oliva
grani di pepe rosa
Rametti di aneto
Fleur de sel

Preriscaldate il forno a 180° C. Tagliate 4 quadrati di carta da forno.
Al centro di ogni foglio, mettete un pezzo di salmone, cospargete con un po’ di zenzero sbucciato e
grattugiato, 1 o 2 fette di limone candito, qualche rametto di aneto e il pepe rosa.
Cospargete con un filo d’olio d’oliva. Richiudete la carta forno con dentro il pesce, formando delle caramelle, legando ciascuna estremità con lo spago da cucina. Mettere i cartocci sulla teglia e cuocete per 10 minuti.
Condite con fleur de sel e servite.

Couscous marocchino e manzo
di Manuela Valentini

Per 4 persone:
2 cucchiai di olio d’oliva
4 bistecche (tagliata) di manzo
1 cucchiaio di ras el hanout
1 cucchiaio di scorza di limone finemente grattugiata
80 ml di succo di limone
160 ml di vino bianco secco
250 ml di acqua
100 g di cipolla rossa tritata fine
400 g di couscous
15 g di menta fresca tritata
10 g di prezzemolo tritato
50 g di semi di zucca tostati
100 g di yogurt greco
Spicchi di limone per servire

Massaggiate bene la carne con il ras el hanout. In una padella larga riscaldate l’olio a fuoco medio-alto e poi
cuocete il manzo scoperto per 2 minuti, o di più se la carne è più spessa, girando una volta sola. Poi togliete
la carne dalla padella e fatela riposare coperta per 5 minuti, quindi affettatela sottilmente.
In una padella mettete il succo di limone, il vino, l’acqua e la buccia di limone, coprire e portare ad
ebollizione, quindi togliete dal fuoco. Aggiungete al liquido caldo la cipolla tritata e il couscous. Coprire e
fate riposare per 5 minuti o fino a quando il liquido non verrà assorbito, mescolando ogni tanto con una
forchetta. Aggiungete mescolando la menta, il prezzemolo e i semi di zucca tostati, poi condite a piacere.
Servite il couscous con la carne affettata, servite con yogurt greco e spicchi di limone
Ras el hanout: è una miscela molto ricca di spezie con noce moscata, cannella, macis, anice, curcuma, pepe
rosa, pepe bianco, zenzero, chiodo di garofano, pimento, cardamomo nero, cardamomo verde, boccioli di
rosa, lavanda.

Pollo al Curry con broccoli e latte di cocco
di Camilla Assandri

Per 4 persone:
4 petti di pollo
1 broccolo da 700 g circa
2 carote
800 ml di latte di cocco
Curry in polvere a piacere o pasta di curry tailandese giallo/verde
4 foglie di combava
erba cipollina q.b.
1 spicchio d’aglio
2 cucchiai di arachidi non salate
Un cucchiaio di olio d’oliva
Sale

Sbucciate le carote e tagliatele a rondelle.
Tagliate i broccoli in due o quattro nel senso della lunghezza, se sono troppo grandi.
Tritate l’aglio. Sminuzzate le foglie di combava.
Tritate finemente l’erba cipollina e tagliate il pollo a bocconcini.
In una casseruola, soffriggete l’aglio e la pasta di curry con un filo di olio d’oliva.
Aggiungete metà dell’erba cipollina tritata, friggete per 2 minuti, quindi aggiungete il pollo e fatelo rosolare
mescolando di tanto in tanto.
Versate il latte di cocco, e se non avete aggiunto la pasta di curry in precedenza, aggiungete il curry in polvere a piacere.
Unite le foglie di combava sminuzzate e fate cuocere per 20 minuti, coperto a fuoco basso.
Aggiungete le carote e i broccoli, cuocete per almeno 5 minuti.
Aggiustate di sale, spolverate con la restante erba cipollina e le arachidi tritate.
Servite con il riso bianco.

Frittata tex-mex
di Annarita Rossi

Per 4 persone:
4 cipolline tritate finemente
1 cucchiaio di olio d’oliva, più un extra per la teglia
100 g di spinaci tritati
3 cucchiai di formaggio morbido
6 uova
50 g di cheddar finemente grattugiato
2 cucchiai di jalapeños in salamoia (o freschi) a fette
2 peperoni rossi arrostiti a dadini
una manciata di coriandolo tritato
focacce morbide per servire
salsa di peperoncino per servire (opzionale)

Riscaldate il forno a 180° C statico, 160 °C se ventilato. Oliate una padella rotonda da 23 cm o una teglia per flan profonda. Rivestite la teglia con un foglio di carta forno bagnata e strizzata.
Soffriggete le cipolle in 1 cucchiaio di olio d’oliva in una piccola padella fino a quando non saranno tenere. Aggiungete gli spinaci e cuocete fino a quando non appassiranno, alzando il calore per far evaporare il liquido in eccesso, quindi salate e fate intiepidire.
Mettete il formaggio a pasta molle in una ciotola, mescolatelo fino a quando non sarà morbido, poi gradualmente lavorate le uova, regolate di sale e pepe, quindi mescolate gli spinaci, il cheddar, i jalepeños, i peperoni e il coriandolo. Versate nella teglia foderata e infornate per 12-15 minuti.
Servite con focacce e salsa di peperoncino, a piacere.

Fagottini di formaggio con insalata di pomodori e olive
di Bianca Berti

Per 4 persone:
200 g di ricotta
200 g di feta
160 g di panna acida
2 uova
8 fogli di pasta fillo
olio in spray
250 g di cetriolo, affettato finemente
250 di pomodori misti ,tagliati
60 g di olive nere snocciolate,tagliate
10 g di foglie di menta fresca
10 g di prezzemolo fresco
1 cucchiaio di aceto di vino rosso
2 cucchiai di olio d’oliva

Preriscaldate il forno fino a 200° C.
Foderate una teglia da forno con carta da forno.
Mescolate i formaggi, panna acida e le uova in una piccola ciotola fino a quando il composto risulta liscio e omogeneo; salate e pepate.
Mettete gli strati di pasta su una tavola, sovrapponeteli, spruzzando l’olio su ogni strato prima di sovrapporre il successivo.
Tagliate lo la pasta in quattro parti uguali. Per ogni involtino, prendete un quarto della miscela di formaggi disponete sulla sfoglia, lasciando un bordo di 3 cm sul fondo e sui lati.
Piegate i lati, quindi arrotolate bene la pasta cercando di racchiudere il ripieno. Spruzzare con l’olio; ponete, con il lato dell’apertura rivolto verso il basso, nella teglia da forno. Ripetete con il rimanente impasto e la restante miscela, formando quattro involtini in totale.
Cuocete gli involtini per 25 minuti o fino a doratura.
Mescolate i cetrioli, i pomodori, le olive ed le erbe in una ciotola con aceto e olio. Condite secondo il proprio gusto. Tagliate i pacchi a metà e servite con insalata.

Cavolfiore alla mediterranea
di Vittoria Traversa

Per 4 persone:
400 g di cavolfiore
400 g di passata o polpa di pomodoro
400 g di ceci in scatola
200 g di bulgur
100 g di olive tipo Kalamata scolate
40 g di uvetta sultanina
2 spicchi d’aglio
1 cipolla
1 pizzico di cannella
1 pizzico di peperoncino di Espelette
1 spruzzata di succo di limone
1/2 mazzetto di prezzemolo (o una miscela di prezzemolo e menta)
Olio extravergine d’oliva
Sale e pepe

Dividete il cavolfiore a cimette e sciacquatele. Sbucciate e tritate la cipolla.
In una casseruola soffriggete cipolla e cavolfiore, con 2 cucchiai di olio, peperoncino e cannella, per 5 minuti. Aggiungete 150 ml di acqua, sale e pepe e cuocete per 15 minuti.
Tritate aglio e prezzemolo, soffriggeteli in una casseruola in 2 cucchiai di olio per 2 minuti senza farli colorire. Aggiungete le olive, l’uvetta, il pomodoro e 150 ml di acqua. Salate, pepate,
mescolate bene e lasciate cuocere a fuoco lento per 15 minuti. 5 minuti prima della fine della cottura, aggiungete i ceci precedentemente sciacquati e il succo di limone.
Versate il composto di pomodoro sul cavolfiore e fate sobbollire tutto ancora per 10 minuti.
Regolate sale e pepe.
Misurate il doppio volume di acqua rispetto al bulgur e portatela a ebollizione in una casseruola.
Salate, versate il bulgur, cuocete per 2 minuti, coprite e lasciate gonfiare per 10 minuti.
Servite il bulgur e il cavolfiore insieme, cosparsi con un filo d’olio crudo.

Carote e pere arrostite
di Anna Calabrese

Per 4 persone:
4 carote
2 pere
2 cucchiai di miele
2 fette di prosciutto crudo
olio extravergine di oliva
sale
pepe
rosmarino

Preriscaldate il forno a 200° C.
Pulite e tagliate le carote e le pere non sbucciate a fette nel senso della lunghezza.
Sistemate le fette su una teglia protetta di carta forno, conditele con il miele, l’olio, il rosmarino, sale e pepe.
Cuocete in forno già a temperatura per 30 minuti o, comunque, fino a quando le pere e le carote non saranno morbide e dorate. Unite le fette di prosciutto spezzettate grossolanamente,
cuocete ancora per altri 5 minuti fino a che il prosciutto non sarà croccante.
Servire come accompagnamento a pollo arrosto o tacchino.

Written by
Latest comment
  • Avatar

    Grazie grazie grazie grazie grazie!!!! un regalo favoloso queste ricettine bellissime e veloci da fare!

LEAVE A COMMENT