Che Natale sarebbe senza eggnog! Non ditemi che non lo avete mai provato! 

Che cos’è?

È un drink dolce, voluttuoso, profumato che in un sorso riesce a portare lo spirito natalizio anche nel cuore del più cinico dei Grinch!  Non sappiamo esattamente come sia nato ne si conosce con certezza l’origine del suo nome, quello che sappiamo per certo è che ha attraversato la storia dal medioevo fino ai giorni nostri senza mai cadere nel dimenticatoio, senza mai annoiare. E’ un must negli Stati Uniti e in Canada dal Thanksgiving fino a Natale, è perfetto per essere bevuto in qualsiasi momento della giornata, Homer Simpson lo metteva anche nei cereali a colazione! È come dicevo un cocktail molto ricco, vellutato, con una base di panna (o latte intero) zucchero e uova, profumato da cannella e noce moscata a cui viene aggiunto un liquore, se ne trovano versioni con rum, con whisky e con brandy. Il Brandy Eggnog è stato uno dei cocktail IBA fino al 2011. 

Proprio per la sua natura dolce e ricca è un cocktail che si sposa alla perfezione con i dessert e allora perché non trasformarlo in un dessert! Ne abbiamo preparati sei, un’idea diversa per portare l’eggnog in tavola. 

Cominciamo con la ricetta del drink, originariamente veniva preparato con il latte, che conteneva una percentuale di grassi di molto superiore a quello che beviamo adesso, quindi oggi per conferire la stessa cremosità si usa spesso anche la panna. Proprio perché è un cocktail molto popolare ogni famiglia ha la sua versione, noi proponiamo la ricetta IBA 

Brandy Eggnog 

di Eleonora Colagrosso 

ingredienti: 

4 cl di Brandy 

5 cl di latte ( o panna, o latte + panna ) 

1 cl di sciroppo di zucchero ( 1:1 )

1 tuorlo d’uovo 

noce moscata in polvere 

cannella in polvere 

Preparazione:

In un boston shaker colmo di ghiaccio aggiungere il brandy, il tuorlo d’uovo, il latte e lo sciroppo di zucchero, agitare con vigore fino a far ghiacciare l’esterno dello shaker. Filtrare all’interno di un bicchiere ben freddo e guarnire la superficie del drink con noce moscata e cannella in polvere.

 

Spiced Christmas wreath Pavlova

di Silvia Zanetti

Per 6-8 persone :

225 ml di albume d’uovo (circa 6 albumi da uova grandi) a temperatura ambiente

330 g di zucchero semolato super fino

1½ cucchiaino di aceto bianco

Per la crema eggnog :

375 ml di panna fresca

2 bastoncini di cannella

1 bacca di vaniglia, i semi

¼ cucchiaino di noce moscata

2 cucchiai di rum scuro

4 tuorli

55 g di zucchero semolato superfino

Per servire :

40 g di zucchero a velo

¼ cucchiaino di cannella in polvere

¼ cucchiaino di noce moscata in polvere

375 ml di panna fresca

Preriscaldate il forno a 150° C modalità ventilata.

Nella planetaria versate i bianchi d’uovo e aggiungete lo zucchero, 1 cucchiaio alla volta, sbattendo per 30 secondi prima di aggiungerne un altro.

Una volta che lo zucchero è stato aggiunto, montate per altri 6 minuti o fino a quando la meringa è rigida e lucida.

Ripulite i bordi della ciotola, aggiungete l’aceto e montate per altri 3 minuti.

Disegnate un cerchio di 26 cm su un foglio di carta forno antiaderente e mettetelo su una grande teglia da forno.

Distribuite la meringa a cucchiai attorno al cerchio per creare un anello.

Riducete la temperatura del forno a 120° C e infornate per 1 ora e 30 minuti.

Spegnete e lasciate che la Pavlova si raffreddi completamente nel forno.

Versate lo zucchero a velo, la cannella e la noce moscata in una ciotola, mescolate per amalgamare e mettete da parte.

Preparate la crema eggnog versando panna, cannella, vaniglia, noce moscata e rum in una casseruola, cuocete a fuoco medio fino a quando bolle e rimuovete dal fuoco.

Mettete i tuorli e lo zucchero in una ciotola e montateli per 5 minuti, poi versate lentamente la panna speziata nella miscela di uova ed amalgamate.

Versate nella pentola e ponete sul fuoco. Cuocete a fuoco basso mescolando per 6-8 minuti o fino a quando il composto è abbastanza denso da rivestire la parte posteriore di un cucchiaio.

Togliete dal fuoco, rimuovete dalla crema la cannella e lasciate raffreddare completamente.

Spolverizzate la Pavlova con lo zucchero a velo speziato e servite con la panna montata e la crema eggnog.

Eggnog Cream Puffs

di Francesca Geloso

Dosi per 20/30 eggnog cream puff

Per i puffs(o bignè)

240 ml d’acqua 

125 g di burro, a cubetti 

½ cucchiaino di sale 

125 g di farina 00

½  cucchiaino di noce moscata

4 uova 

Per a farcia all’ennog

375 ml di panna liquida

180 g di zucchero a velo

120 g di eggnog

1 cucchiaino di estratto di vaniglia 

½ cucchiaino di noce moscata 

Per l’eggnog

100 g di zucchero semolato 

2 grandi tuorli d’uova ruspanti 

600 ml di latte intero 

¼ di cucchiaino di estratto di vaniglia 

100 ml di brandy, rum o bourbon 

100ml di panna da montare 

½ cucchiaino di noce moscata grattugiata 

Preriscaldate il forno a 190 ° C.
In una grande casseruola portate acqua, burro e sale ad ebollizione. Aggiungete la farina tutta in una volta e aromatizzate con noce moscata;  mescolate bene. 

Fate cuocere a fuoco medio, mescolando energicamente, fino a quando l’impasto si unirà in una palla che si staccherà dai lati della pentola.
Togliete dal fuoco e lasciate riposare 5 minuti.
Aggiungete le uova, una alla volta, sbattendo bene dopo ogni aggiunta fin quando la miscela risulta liscia e lucida.
Con l’aiuto di una sacca da pasticcere formate i vostri puff di pasta choux e cuocete per 25/30  minuti, o comunque fino a quando saranno gonfi e dorati.
Praticate nella parte inferiore di ciascun puff, con uno stuzzicadenti o con la punta di un coltello, un piccolo foro e fate raffreddare.

Preparate l’eggnog: scaldate il latte in una casseruola a fuoco medio fino a sfiorare il bollore. Togliete dal fuoco; nel frattempo in una ciotola capiente montate i tuorli d’uovo con lo zucchero, fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.

Unire i liquidi alla massa montata a base di zucchero ed uova e riportare sul fuoco finchè il composto non inizierà ad addensarsi leggermente e risulterà bello liscio. Aggiungete, a questo punto, la vaniglia e l’alcolico da voi scelto e mischiate bene. Rimuovete dal fuoco. In una ciotola separata, sbattete gli albumi fino a formare picchi morbidi, quindi uniteli mescolando delicatemente dal basso verso l’alto, al composto.

Semimontate la panna, unitela con delicatezza al resto e fate raffreddare il tutto in frigo fino al momento dell’uso. 

Una volta ultimate tutte le preparzioni aggiungete lo zucchero, l’eggnog preparato in precedenza, la vaniglia, la noce moscata e montate il composto finchè la crema avrà una consistenza leggera ma stabile.
Riempite i bignè con la crema appena prima di servire, spolverate con zucchero a velo e servite.

Eggnog Cheesecake Cookie Cups

di Manuela Olivieri

Per 36 mini tartellette

Gingerbread cookie cups
2 ¼ cups (280 g circa) di farina 00
2 tsp (10 g circa) di lievito in polvere per dolci
1 tsp (5 g circa) di cannella in polvere
1 tsp (5 g circa) di zenzero in polvere
½  tsp (2 g circa) di chiodi di garofano macinati
1 pizzico di sale
¾ cup (170 g) di burro morbido
1 cup (220 g) di zucchero integrale di canna
¼ cup (85 g) di melassa scura
1 uovo grande
Ripieno Eggnog Cheesecake
1cup (240 g circa) di panna da montare
225 g di formaggio fresco cremoso
½ cup (100 g) di zucchero semolato
¼ cup (65 g circa) di eggnog
noce moscata

cannella

Scaldate il forno a 180°C.

In una ciotola mescolate la farina, il lievito, il sale e le spezie.
In una ciotola grande lavorate a crema il burro morbido, la melassa e lo zucchero, devono diventare soffici e spumosi. Unite l’uovo e mescolate finché è ben incorporato.

Potete fare questa operazione anche con un robot da cucina.

Aggiungete la miscela di farina e spezie a poco a poco, incorporandola bene. L’impasto deve essere omogeneo, sodo ma molto soffice.

Con un cucchiaino riempite una teglia per mini muffin da 24 imburrata e una da 12, con le dita fatte risalire l’impasto sui bordi in modo che prenda la forma di una coppetta.

Infornate per circa 8-10 minuti,  devono essere dorati ma ancora morbidi al centro. 

L’impasto si gonfierà perdendo la forma, quindi, appena fuori dal forno, schiacciate delicatamente al centro degli stampi con il fondo di un bicchierino o con una pallina di carta forno in modo che riprendano la forma a coppetta. Aspettate  10 minuti che si raffreddino quasi del tutto, poi toglieteli dagli stampi e lasciateli completamente raffreddare su una griglia o in un vassoio.

Montate la panna a neve. In una grande ciotola lavorate a crema il formaggio con lo zucchero e le spezie, unite l’eggnog ben freddo e infine incorporate la panna delicatamente.

Riempite con la crema le coppette di biscotto quando sono ben fredde, con un cucchiaino o con la tasca da pasticcere. Mettete in frigo per almeno 2 ore prima di servire son una spolverata di noce moscata e cannella.

Note.
Se avete la teglia da muffin normali ve ne serviranno due da 12. Se  avete una sola teglia potete infornarli metà per volta e tenere l’impasto al fresco, coperto con una pellicola.

Le coppette possono essere congelate crude nella loro teglia, chiusa in un sacchetto per alimenti, per circa 1 mese. Si infornano senza scongelarli e si cuociono solo un minuto in più.
Questi dolci devono essere serviti molto freddi.

Possono durare in frigo, chiusi in un contenitore ermetico, per non più di 3 giorni. Possono essere congelati e consumati entro 4 mesi.

Eggnog Truffles 

di Mariella Di Meglio

Ingredienti:

450 g di cioccolato bianco

120 g di formaggio cremoso

75 g di zucchero a velo

¼ di cucchiaino di noce moscata

¼ di cucchiaino di aroma rum

In una ciotola, mescolate il formaggio cremoso con lo zucchero, la noce moscata e l’aroma rum. Sciogliete a bagnomaria metà del cioccolato ed unitelo al formaggio, mescolando per amalgamare bene. Mettete a rassodare il composto in frigo per almeno 2 ore. Trascorso questo tempo, prendete la ciotola dal frigo e, con l’impasto ormai rassodato, formate delle palline. Sciogliete, sempre a bagnomaria, il resto del cioccolato. Con l’aiuto di una forchetta di plastica, a cui avrete tolto i due rebbi centrali, immergete una alla volta le palline nel cioccolato fuso, in modo che se ne rivestano bene. Sgocciolatele e poggiatele man mano su un foglio di carta forno. Volendo, guarnite i tartufi con una grattatina di noce moscata.

Eggnog tiramisù

di Ilaria Talimani

ingredienti

500ml di panna fresca

500g di mascarpone

120ml di eggnog*

14-18 omini di pan di zenzero (biscotti)

120ml di caffè

rum

cacao, riccioli di cioccolato, omini sbriciolati per decorazione

*Per l’eggnog

700ml latte intero

240ml di panna ad alto contenuto di grassi

3 stecche di cannella

1 baccello di vaniglia aperto e privato dei semi

1 cucchiaino di noce moscata grattugiata fresca

5 uova (tuorlo e albume già separati)

130g zucchero

175ml di rum scuro

Versate latte, panna, cannella, i semi della vaniglia e la noce moscata. Portate a bollore su fiamma media. Togliete dal fuoco e lasciate in infusione.

Montate i tuorli con lo zucchero fino ad avere un composto chiaro e morbido che nastra. Verste lentamente il latte e continuate a montare fino a quando il composto è liscio e ben amalgamato.

Aggiungete il rum e mescolate. Fate riposare in frigorifero una notte e si conserva fino a 3 giorni.

Prima di servire montate gli albumi e mescolateli all’eggnog, servite e guarnite con una grattugiata di noce moscata

preparazione del tiramisù

Montate la panna a neve ferma.

Montate le uova con lo zucchero per almeno un paio di minuti in modo che lo zucchero si dissolva completamente. Aggiungete il mascarpone con una spatola, con movimenti dal basso verso l’alto in modo da non smontare le uova. Versate metà dell’eggnog (60ml) nella crema e amalgamate. Sempre usando una spatola aggiungete 1/4 della panna montata.

Versate quattro cucchiaiate di crema sul fondo di una terrina (22x18cm) e distribuitela uniformemente.

In una ciotolina mescolate caffè, rum e il resto dell’ eggnog. Immergetevi 7-9 omini di pan di zenzero (dipende dalla dimensione del biscotto) e adagiateli sulla crema. Ricoprite con uno strato di crema, spolverizzate con il cacao e ricominciate a strati alternati di biscotti, crema e cacao, finendo con uno strato di crema. Versate il resto della panna in un sac a poche e dressatela sul tiramisù come finitura. Mettete in frigorifero a raffreddare. Prima di servire spolverizzate con il cacao o con dei riccioli di cioccolato o con i biscotti sbriciolati secondo il vostro gusto.

 

 Eggnog Trifle with Berry Compote

di Greta De Meo

ingredienti per 6 persone:

350 gr di lamponi e mirtilli freschi

3 cucchiai di zucchero a velo

3 cucchiai di brandy

12 biscotti amaretti 

6 cucchiai di marmellata ai frutti di bosco

250 gr di mascarpone montato con 

100 ml di panna fresca 

50 gr di zucchero semolato

 per la crema all’eggnog 

300 ml di latte intero

2 tuorli L 

2 cucchiai  di amido di mais

2 cucchiai di zucchero semolato

3 cucchiai di liquore advocaat ( o Vov ) 

1 pizzico di noce moscata 

per la crema: 

battere insieme i tuorli con lo zucchero fino a renderli spumosi. Riscaldare il latte e portarlo al limite dell’ebollizione, mescolare l’amido alla spuma di tuorli e poco alla volta incorporare il latte caldo e il liquore, riportare sul fuoco e cuocere sempre mescolando fino a che la crema non si inspessisce. Lasciar raffreddare completamente. 

In una ciotola mescolare i frutti di bosco freschi con lo zucchero a velo e il brandy, lasciar macerare per circa 20 minuti. 

posizionare alla base delle vostre coppette ( o bicchieri ) gli amaretti, quindi aggiungere stratificando 1 cucchiaio di composta di frutti di bosco, 2 cucchiai di frutti freschi macerati, il mascarpone e chiudere con la crema all’eggnog. Servire subito.

 

ricette liberamente tratte da: Delicius, Six Sister’s Stuff, DonnaHay, Livforcakes, Alsothecrumbsplease,

Written by
Latest comment
  • Avatar

    Beh a qualche peccato non si rinuncia ed io a questo dico no. Non mi interessa il divieto ma ogni tanti bisogna soddisfarsi senza eccedere. Favoloso tutto grazie. Vi auguro nel caso di non sentirci Buon Natale e Felice Anno Nuovo a tutte voi ed alle vostre famiglie e tutti i vostri cari. Un abbraccio,. Edvige

LEAVE A COMMENT