Invitante per gli occhi ed irresistibile per la gola, che sia nera o bianca, semplice o variamente aromatizzata; che sia accompagnata da una cascata di marshmallows per la gioia dei bambini o arricchita con gli alcolici più intriganti per quella degli adulti è lei, l’Hot Chocolate , la regina indiscussa tra le bevande calde che si consumano durante il freddo inverno.
Da sempre amata da tutti e a tutte le latitudini, con l’arrivo del freddo spopola nelle tazze dei golosi e sulle pagine di riviste e libri. La cioccolata calda in tazza, per dirla secondo l’italico idioma, torna ad essere, anno dopo anno, protagonista, irrinunciabile bevanda inebriante dalle mille interpretazioni, capace di infondere calore e conforto a chi li cerca.
Di lei sappiamo molto ma siamo sicuri che questo molto sia proprio tutto?
Ecco alcune, piccole, curiosità che la riguardano.

E’ antichissima.
La sua storia ha origini nelle terre lontane dell’America Latina, negli anni in cui prosperavano le popolazioni pre-colombiane, furono, infatti, prima gli Olmechi e i Maya e successivamente gli Atzechi a scoprire che i semi delle piante di cacao che coltivavano se arrostititi in pentole di coccio e triturati con le pietre; poi sciolti nell’acqua con aggiunta di pepe, peperoncino e altre spezie potevano dar vita ad una bevanda grassa e amara chiamata “xocoatl”.

Nel corso dei secoli spesso le sono state attribuite proprietà medicinali che non possiede. Era, infatti, pratica comune da parte di taumaturgi e medici, sia all’epoca dei Maya che, in tempi più moderni durante la guerra di secessione , ad esempio, rifornire i soldati stanchi e debilitati con tazze di questo delizioso liquido caldo, nella convinzione che questo potesse aiutarli a riprendersi e guarire dalle ferite.

E’ stata al centro di una accalorata controversia religiosa.
Durante il XVI e il XVII secolo emerse una questione, soprattutto legata al largo consumo che se ne faceva presso le classi nobili e facoltose, in merito al fatto che l’hot chocolate fosse da considerarsi una bevanda oppure un cibo.
Questa distinzione all’epoca era molto importante poiché appartenere alla prima categoria voleva dire poter essere legittimamente consumata durante il periodo del digiuno, appartenere alla seconda, invece, significava il contrario. Fu una controversia sentita tanto che toccò proprio ad un Papa, Gregorio XIII, mettere il punto definitivo sulla disputa definendo, una volta per tutte, l’hot chocolate bevanda e stabilendo che poteva essere bevuta durante il periodo del digiuno.

E’ stata la migliore amica di avventurosi esploratori.
Si racconta che nel 1912 la spedizione norvegese guidata da Ronald Amudsen attraverso le terre polari, batté sul campo il team avversario, capitanato dall’esploratore Robert Falcon Scott, anche grazie alla grande scorta di cioccolata calda che Amudsen e i suoi avevano deciso di portarsi dietro. A sostegno di ciò pare sia vero che il quantitativo di cioccolata consumato dal gruppo vincente sia stato di circa cinque volte superiore a quello del team del povero Robert Falcon Scott.

La tazza di hot chocolate più grande che sia mai stata fatta consta di 880 galloni ed è stata creata da bambini.
Ebbene sì, nel 2013 a Tampa Bay un gruppo di insegnanti assieme a trecento bambini, in accordo con il locale Museo delle Scienze e dell’Industria, ha lavorato alacremente per dar vita alla più grande hot chocolate di tutti i tempi: una piscina calda e profumata fatta grazie all’impiego di ben 87 litri di latte in polvere e ben 1100 chili di cacao. Per festeggiare durante la cerimonia di inaugurazione i bambini e gli insegnanti hanno lanciato una moltitudine di marshmallow in piscina e sul pubblico con catapulte rudimentali fatte in casa.

Noi siamo più modesti ed è per questo che vi invitiamo ad assaggiare le hot chocolate che abbiamo selezionato; certamente sono più umili nelle dimensioni ma senza dubbio più stuzzicanti nel gusto.
 

Orange Spiked Boozy Hot Chocolate

di Cinzia Martellini Cortella

Per 2 persone :
420 ml di latte
30 g di cacao amaro
10 g di fecola di patate
26 g di zucchero di canna
1 bastoncino di cannella
1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia
1 cucchiaio da tavola Grand Marnier
mini marshmallows facoltativi

In una casseruola riunite il cacao, la fecola, lo zucchero, la cannella e il latte, amalgamando bene le polveri. Portate a bollore a fuoco medio, sempre mescolando, in modo che non si formino grumi, e fate sobbollire pochi minuti, finché addensa. Unite poi la vaniglia e il Grand Marnier e, di nuovo, lasciate sobbollire per un altro minuto o due.
Versate nella tazza la cioccolata, guarnite con i marshmallows e, se piace, cospargete con zucchero misto a cannella in polvere.

Peanut Butter Hot Chocolate

Leila Capuzzo

Per 6 persone :
Per la salsa al cioccolato
300 g di zucchero
125 g di cacao in polvere non zuccherato
200 ml di panna o latte intero
115 g di burro
2 cucchiaini da tè di estratto di vaniglia
1/4 di cucchiaino da tè di sale
Per la cioccolata in tazza
1250 ml di latte intero
350 g di salsa al cioccolato
80 g di cioccolato fondente al 50 %
125 g di burro di arachidi cremoso
35 g di zucchero (semolato o a velo)
Per la finitura
panna montata
burro di arachidi
cioccolato fondente tritato

Preparate la salsa al cioccolato. In una casseruola unite lo zucchero, il cacao e il latte, mescolando con una frusta fino a che non sono ben amalgamati. Portate ad ebollizione,su fuoco medio, mescolando di tanto in tanto. Aggiungete il burro e continuate a far sobbollire fino a quando la salsa sarà densa, circa 5 minuti. Togliete dal fuoco, incorporate la vaniglia e il sale. Lasciate raffreddare. Conservate in un contenitore in frigorifero. Per riscaldare, cuocete a microonde per 30 secondi alla volta fino a quando non si raggiunge la temperatura desiderata. Si conserva in frigo in barattolo chiuso per circa 2 settimane. Per la cioccolata in tazza in una casseruola capiente fate sobbollire il latte a fuoco medio. Aggiungete al latte la salsa al cioccolato, il cioccolato fondente tritato, il burro di arachidi, lo zucchero e amalgamate bene fino ad ottenere un composto il più possibile liscio. Guarnite con panna montata, gocce di burro di arachidi e cioccolato tritato se lo si desidera. Per una maggior cremosità utilizzate zucchero a velo.

Hot white Chocolate

di Fabiola Palazzo

Per 2 persone :
315 ml di panna fresca
315 ml di latte
170 g di cioccolato bianco
½ stecca di cannella
8 baccelli di cardamomo
1 baccello di vaniglia
cioccolato fondete per decorare

In una garza mettete cannella, cardamomo e vaniglia, avvolgete e legate per bene il sacchetto; immergetelo nel liquido, portate a bollore e dopo 5 minuti spegnete la fiamma. Fate raffreddare e riponete in frigo per una notte intera. Il giorno seguente, unite il cioccolato bianco spezzettato, portate nuovamente a bollore, mescolando di continuo, appena la cioccolata si sarà addensata leggermente togliete il sacchettino di spezie e versatela nei bicchieri da portata, decorate con cioccolato fondente e bianco e servite.

Midnight mint hot chocolate

 di Manuela Valentini

Per 2 persone :
100 ml di panna fresca
2 cucchiaino di zucchero a velo
poche gocce di estratto di menta piperita
300 ml di latte intero
100 g di cioccolato fondente tritato
50 ml di crème de menthe
cioccolato fondente riccioli

In una piccola ciotola montate la panna, quindi incorporate lo zucchero a velo e qualche goccia di estratto di menta piperita. Mettete in frigo fino al momento dell’uso.
Versate il latte in una casseruola e scaldate delicatamente fino a quando non bolle, mescolando spesso. Togliete dal fuoco e aggiungete il cioccolato tritato e mescolate fino a quando il cioccolato non si è completamente sciolto e la cioccolata risulta liscia.
Rimettete la casseruola sul fuoco e riscaldate bene, quindi aggiungere la crema di menta e versare in una tazza. Completate con una cucchiaiata di panna montata alla menta e riccioli di cioccolato.

Choc-orange hot chocolate

di Camilla Assandri

Per 2 persone :
150 ml di latte
50 ml di panna fresca
La scorza di mezza arancia
50 g di cioccolato fondente
25 ml di liquore all’arancia o succo di arancia

Scaldate in una casseruola il latte, la panna e la scorza d’arancia.
Togliete dal fuoco e versate il liquido, attraverso un colino, per rimuovere la scorza d’arancia, in una ciotola .
Ponete il latte con la panna aromatizzata all’arancia nella casseruola e aggiungete il cioccolato fondente, mescolando fino a quando il cioccolato si sarà sciolto completamente e la cioccolata sarà liscia e cremosa.
A questo punto aggiungete il liquore all’arancia o se preferite il succo d’arancia.
Versate in una tazza e gustate.

Coconut Hot Chocolate

di Lara Bianchini

Hot Chocolate

Per 2 persone :
300 ml di latte intero
50 g di cioccolato bianco tritato
50 ml di rum al cocco tipo Malibù
2 cucchiaino di cioccolato fondente finemente grattugiato
2 cucchiaino di cocco rapè tostato

Versate il latte in una piccola padella e scaldate a fuoco dolce fino a farlo bollire, mescolando spesso in modo che non bruci. Togliete la pentola dal fuoco, aggiungete la cioccolata bianca e mescolate. Una volta che il cioccolato si è sciolto, rimettete la pentola sul fuoco per scaldarla e riportate a bollore a fuoco dolce. Aggiungete il rum al cocco e versate in una tazza.
Guarnite con il cioccolato fondente grattugiato e alcuni fiocchi di cocco tostati, se preferite.
Per un risultato più cremoso sciogliete mezzo cucchiaino da tè di amido di mais in una cucchiaiata di latte freddo e aggiungetelo al composto, fate bollire per un minuto o due fino a che non raggiunge la densità ideale.

Salted caramel Rum hot chocolate

di Giuliana Fabris

Per 2 persone :
25 ml di Rum scuro
2 cucchiai colmi di dulche de leche (in alternativa al caramello molto denso)
150 ml di latte intero
70 g cioccolato fondente
sale di Maldon o altro sale

In una piccola ciotola mescolate insieme il Rum e il dulce de leche fino a rendere tutto omogeneo. Tenete da parte.Portate quasi a ebollizione il latte e versatelo sulla cioccolata a pezzetti, mescolate per farlo sciogliere poi rimettete sul fuoco e continuate a mescolare finché è tutto ben amalgamato. A questo punto unite la miscela di Rum e dulce de leche preparata, mescolate di nuovo e servite nei bicchieri o nelle tazze. Completate con un pizzico abbondante di cristalli di sale Maldon o altro sale.

Hot Thay Chocolate

di Elisabetta Nassa

Per 2 persone :
30 g cacao amaro in polvere
20 g cioccolato al latte o fondente tritato finemente
32 g zucchero
pizzico di sale
pizzico di cardamomo macinato
pizzico di chiodi di garofano macinati
1 anice stellato
240 g latte di cocco
200 g acqua

In una tazza miscelate cacao, cioccolato tritato, zucchero, sale, cardamomo, chiodi di garofano e anice stellato.
In un pentolino o al microonde portate a bollore il latte di cocco miscelato all’acqua.
Versatelo nella tazza poco alla volta, mescolando il tutto per far sciogliere il cioccolato e le polveri. Rimuovete l’anice stellato e servitela calda.

Rasberry hot Chocolate

di Bianca Berti

Per 2 persone:
350 ml di latte vaccino
1 tazza di lamponi, scongelati se si usano lamponi congelati
30 g di cacao in polvere
1 pizzico di sale
20 g di cioccolato scuro al 70%
1 cucchiaino si estratto di vaniglia
2 cucchiaini di sciroppo d’acero

Versate il latte in una piccola casseruola. Portate il latte a bollore e spegnete il fuoco.
Mettete la polvere di cacao in una piccola ciotola. Aggiungete circa 1/2 cucchiaio di latte e mescolate per creare una pasta liscia. Mettete da parte.
Mettete i lamponi in un robot da cucina o frullatore e frullate fino a ottenere un composto liscio.
Utilizzando un colino a rete filtrate la purea e scartate i semi.
Aggiungete al latte la purea di lamponi, il cacao, il sale, il cioccolato fondente,  l’estratto di vaniglia e mescolate bene.
Portate la cioccolata calda a ebollizione, mescolate fino alla densità preferita e togliete dal fuoco. Dolcificate a piacere.

Sailor Jerry rum Hot Chocolate

di Claudia Primavera

Per 2 persone:
90 ml di Rum Sailor Jerry
180 ml di latte
5 spruzzi di Bitter Angostura
polvere di cacao secondo il proprio gusto
panna semi montata per servire

Mettete il rum, il latte, il Bitter Angostura e la polvere di cacao in un pentolino e portate a bollore.
Quando inizierà a sobbollire, mettete il liquido in una tazza e guarnite con panna semi montata.
Guarnite con polvere di cioccolato se lo desiderate.

Share Post
Latest comments
  • mi sà che la Hot Thay Chocolate mi toglierà il sogno per giorni!!!!!
    grazie per questo post cioccolatoso!

  • Ragazze una carrellata davvero fantastica! Scegliere non si può: sono da provare TUTTE. Affascinante la storia!!! A me torna sempre in mente il film Chocolat 😉

LEAVE A COMMENT