Per qualche oscura ragione, le preparazioni al gratin non godono di un proprio diritto di cittadinanza, qui da noi. La cucina italiana è ricca di preparazioni che, senza la gratinatura, non sarebbero più le stesse (le lasagne e le paste al forno, su tutti) ma da qui a considerarla una categoria a parte ce ne corre. Non cosi in Francia, dove esiste una tradizione ben radicata: tanto che, ogni anno, di questa stagione, si torna ad aprire il libro delle ricette autunnali proprio a questo capitolo, per recuperare piatti antichi ed inventarne dei nuovi. E’ dunque alle riviste francesi che si ispira questa puntata di Passiamole in Rivista, con una serie di piatti molto veloci, quali sono di norma quelli nati sotto il segno del gratin, ma tutti garanzia di successo.

Eccole qui!

Cipolla gratinata con vino bianco e timo
di Annarita Rossi

_MG_9365

Per 4 persone:
8 cipolle dorate
1 rametto di timo
4 fette di comté o fontina
1,25 l di brodo di pollo
250 ml di vino bianco
4 fette di pane
3 cucchiai di olio d’oliva
1 cucchiaio di farina
Sale e pepe

Preriscaldate il forno in modalità grill.
Sbucciate le cipolle, tagliatele finemente. In una casseruola, fatele dorare delicatamente con olio d’oliva. Regolate di sale e pepe.
Versate la farina, mescolate con un cucchiaio in legno. Versate il vino bianco e portate a ebollizione pochi secondi. Aggiungete il timo, versate il brodo di pollo caldo e cuocete a fuoco basso per 15 minuti.
Dividete la zuppa in 4 ciotole adatte alla cottura in forno. Posizionate il formaggio sulle fette di pane, mettete il pane sulle ciotole e cuocete per pochi minuti fino a quando il pane è grigliato e il formaggio sciolto. Servite caldo.

Gratin di cavolfiori e broccoli al Roquefort
di Giuliana Fabris

gratin di cavolfiori e broccoli al roquefort

Per 4 persone:
300 g di cimette di broccoli
300 g di cimette di cavolfiori
3 uova
400 g di panna liquida fresca
100 g di Roquefort
50 g di gruviera grattugiato
1 pizzico di noce moscata
Sale e pepe

Lessate separatamente le cimette di cavolfiori e le cimette di broccoli, lasciandole ancora leggermente croccanti.
In una ciotola sbattete le uova, unite la panna liquida, il gruviera grattugiato, la noce moscata. Sbriciolate il Roquefort nel composto, salate e pepate e mescolate.
Suddividete le cimette di cavolfiori e di broccoli in ramequin individuali oppure distribuitele ben alternate in una pirofila.
Cospargete le cimette con il composto di uova e formaggi, in modo che siano ben impregnate e mettete in forno già caldo a 180° ventilato per circa 15/20 minuti, fino a doratura.

Pane di mais gratinato con verdure e formaggio
di Leila Capuzzo

2018-10-05 14.10.12

Per 4 persone:
Per il pane al mais:
2 uova
120 g di burro + 10 g per ungere la teglia
250 ml di latte
150 g di farina di mais
150 g di farina di frumento
10 g di zucchero
6 g di lievito
1 cucchiaino raso di sale
1 cucchiaino di pepe nero macinato fresco
Per il gratin:
6 carote
6 cipolle dorate
timo fresco
150 g di fontina grattugiata
olio d’oliva
sale e pepe

Preriscaldate il forno a 180°.
Preparate il pane di mais: sciogliete il burro con lo zucchero, aggiungete le uova, il latte e amalgamate con una frusta. Mescolate la farina di frumento con la farina di mais, il lievito, il sale e il pepe. Versate sopra la miscela di uova e mescolate bene. Imburrate una teglia, versateci il composto di farine e uova e cuocete per 35 minuti o regolandovi con la prova stecchino. Nel frattempo sbucciate le verdure, affettate sottilmente le cipolle e tagliate le carote a nastro con l’aiuto di una mandolina o del pelapatate.
Stufate le verdure in padella con un filo d’olio per 10 minuti, mescolando di tanto in tanto. Regolate di sale e pepe, aggiungete il timo e cuocete ancora per 5 minuti.
Disponete le verdure sul pane, cospargete con il formaggio grattugiato e cuocete sotto il grill per 5 minuti.

Gratin di porri al Saint Nectaire
di Alice del Re

porri-1

Per 4 persone:
6 grandi porri
300 ml di panna fresca
150 g di Saint-Nectaire o fontina
2 tranci di pancetta affumicata
sale e pepe

Preriscaldate il forno a 190°.
In una casseruola, portate ad ebollizione la panna, la pancetta, spegnete il fuoco e coprite.
Lasciate in infusione 5 minuti.
Togliete la crosta al formaggio e tagliatelo a pezzettini. Ritirate la pancetta dalla casseruola e aggiungete il formaggio.
Lavate i porri, mondateli e tagliateli a rondelle alte circa 3 cm. Sbianchiteli per 5 minuti in acqua bollente salata. Scolate e disponeteli in una pirofila. Versatevi sopra la crema di formaggio, pepate e infornate per 15 minuti.

Gratin di porro e prosciutto
di Manuela Valentini

Manuela Valentini Piccoli gratin di porro (1)

Per 6 persone:
6 fette di prosciutto cotto
6 porri
3 uova
400 ml di latte
150 g di formaggio brie de Meaux
burro
1 cucchiaio di amido di mais
1 pizzico di noce moscata
Olio d’oliva
Sale e pepe

Preriscaldate il forno a 180°.
Lavate e tagliate i porri a fettine. Fateli appassire in un giro d’olio per 15 minuti in una padella coperta, a fuoco medio. Aggiungete sale e pepe.
Diluite l’amido di mais in una ciotola con mezzo bicchiere di latte. Aggiungete le uova e la noce moscata, sbattete con una forchetta poi versate il latte a filo continuando a mescolare.
Unite il brie tagliato a pezzi ai porri. Versate la miscela di uova e mescolate il tutto.
Suddividete il prosciutto tagliato a strisce in 6 piccoli pirofile o cocotte imburrate. Aggiungete in ogni cocotte la miscela di porri.
Infornate per 30 minuti. Servite immediatamente.

Parmentier veloce
di Antonella Eberlin

dav

Per 6 persone:
300 g di manzo macinato
300 g di salsiccia
1 cipolla grande
2 tuorli
250 g di gruviera grattugiata
Purè ottenuto da 1 kg di patate
200 ml di panna
2 cucchiaio olio d’oliva
Erbe di Provenza
Sale e pepe
Per il purè:
1 kg di patate
50 g di burro
500 ml di latte
Un pizzico di noce moscata

Mettete a lessare le patate in acqua fredda, con la buccia.
Preriscaldate il forno a 210°. Sbucciate e affettate la cipolla. In una padella soffriggete la carne e la cipolla tritata con l’olio. Salate e pepate.
Preparate il purè schiacciando le patate, una volta lessate e sbucciate, ma ancora calde. Mettete sul fuoco il composto ottenuto con il burro e mescolate per farlo amalgamare.
Aggiungete a filo il latte, continuando a mescolare, fino ad ottenere una consistenza morbida e omogenea. Aggiungete il sale e la noce moscata.
Togliete dal fuoco e aggiungete i tuorli, la panna e le erbe di Provenza.
In una pirofila, mettere uno strato di purè di patate, aggiungete la carne, coprite con purè di patate e cospargete di formaggio grattugiato.
Infornate e cuocete per 25 minuti.

Rigatoni con funghi al forno
di Nadina Serravezza

23102018-_MG_2721-2

Per 4 persone:
1 scalogno
1 spicchio d’aglio
450 ml di latte
200 g di Gruyère grattugiato
400 g di rigatoni
300 g di funghi misti
100 g formaggio grattugiato
3 peperoni arrostiti
2 cucchiai di olio
2 cucchiai di farina
Sale e pepe q.b.
4 cipolle ( io non ho messo )

Sbucciate e tritate lo scalogno e l’aglio.
Lavate ed asciugate con della carta assorbente da cucina i peperoni.
Preriscaldate il forno a 220° e portatelo a temperatura.
Adagiate i peperoni sulla placca da forno, rivestita con carta da forno , infornateli e lasciateli cuocere il tempo necessario, fino a quando i peperoni saranno ben cotti, girandoli con una pinza sui quattro lati – nel mio forno circa 30 minuti
Contemporaneamente, pulite i funghi. Pulite l’aglio e fatelo rosolare con un poco di olio extravergine d’oliva, aggiungete i funghi, mescolate delicatamente e lasciateli cuocere il tempo necessario , togliete infine l’aglio
Sfornate i peperoni, chiudeteli in un sacchetto di plastica da cucina e lasciateli sudare per una decina di minuti, spellateli e puliteli da eventuali semini e dai filamenti bianchi.
Lasciateli raffreddare completamente e fateli a strisce.
Cuocete la pasta al dente.
Preriscaldare il forno a 180° C.
Scaldate l’olio in una padella e appassite lo scalogno tritato. Aggiungere la farina setacciata, Versare il latte e portare a ebollizione mescolando. Aggiungete il formaggio grattugiato e fatelo sciogliere. Aggiustate di sale e pepe
Scolate la pasta, Mescolatela con la salsa di formaggio, i funghi, i peperoni arrostiti. Mettete in una pirofila, cospargete di briciole di pane e parmigiano e infornate per 15 minuti circa, fino a che in superficie non si sarà creata una crosticina dorata.

Mini gratin di cozze al vino bianco
di Bianca Berti

DSC_0051

Per 6 persone:
1,5 Kg di cozze
4 porri
2 scalogni
300 ml di panna fresca
90 g di burro
emmental grattugiato
300 ml di fumetto di pesce
150 ml di vino bianco
1 cucchiaio da zuppa di curry
sale e pepe

Pulite ed eliminate le barbette dalle cozze. Tritate uno scalogno.
Fate sciogliere 20 g di burro di una casseruola grande e fateci soffriggere lo scalogno tritato per due minuti mescolando, dopo di che aggiungete le cozze e sfumate con il vino bianco. Pepate e mescolate. Coprite e fate cuocere fino a che le cozze non saranno ben aperte.
Togliete le cozze dalla pentola e con l’aiuto di un colino filtratene l’acqua, conservandola. Pulite le cozze eliminando i gusci e tenete da parte.
Lavate e tagliate i porri a rondelle. Pulite e tritate l’altro scalogno. Fate sciogliere 50 g di burro in una casseruola, aggiungete lo scalogno e i porri affettati. Lasciate cuocere 10 minuti circa a fuoco dolce, mescolando di tanto in tanto. Sfumate con il restante vino e insaporite con il curry. Mescolate e lasciate ridurre leggermente, dopo di che aggiungere il fumetto di pesce e successivamente l’acqua di cottura delle cozze. Continuate la cottura per altri 30 minuti a fuoco dolce.
Preriscaldate il forno a 210°.
Aggiungete le cozze ai porri e successivamente la panna. Suddividete in 6 cocotte. Distribuite l’emmental grattugiato e infornate 10 minuti.

Torta azteca
di Claudia Primavera

tourte

Per 4 persone:
300 g di carne macinata di manzo
3 pomodori maturi
2 peperoni
2 cipolle
2 spicchi d’aglio
150 ml di panna acida
80 g di caprino morbido
80 g di formaggio gruviera, grattugiato
1 pacchetto di tortilla chips
2 cucchiai di salsa di pomodoro piccante messicana
2 pizzichi di peperoncino
Olio extravergine di oliva
Sale e pepe

Immergete i pomodori in acqua bollente per quindici secondi, scolateli, metteteli in una ciotola piena di acqua gelata, privateli della pelle e tagliateli a dadini, eliminando i semi.
Sbucciate e affettate cipolle e tritate gli spicchi d’aglio.
Lavate, togliete semi e filamenti ai peperoni e tagliateli a strisce.
Fate soffriggere aglio e cipolla in una padella con due cucchiai di olio, quando il tutto sarà appassito, aggiungete la carne tritata e fate cuocere mescolando spesso per cinque minuti.
Aggiungete il peperoncino, il sale e il pepe.
Aggiungete pomodori, peperoni e la salsa di pomodori messicana e fate cuocere per altri venti minuti.
Preriscaldate il forno a 180°, modalità ventilata.
Versate metà del composto di carne e verdura in una pirofila, versate sopra la panna acida, aggiungete il caprino a fette e coprite con l’altra metà del composto.
Cospargete di gruviera grattugiato e cuocete in forno per 20 minuti.
Servite con le tortilla chips.

Written by
Latest comments
  • Oooohh che meraviglia. Le castagne sono l’unico alimento che non digerisco, ne mangio una ed è come se mi fossi alzata dal pranzo di natale. Le ricette di oggi invece le farei TUTTE.
    Il gratin dovrebbe avere più considerazione, unisce velocità nella preparazione alla golosità.
    grazie davvero per questa carrellata <3

  • Quante idee tutte insieme da fare al gratin!!! In più in questo modo si valorizzano ingredienti spesso messi da parte, come porri, cipolle e broccoli che finiscono nelle zuppe, invece con gratinatura danno una gran soddisfazione! Bravissime. Le foto,poi, fanno sbavare da quanto son perfette!!

LEAVE A COMMENT