Come in molti ormai sanno all’MTChallenge siamo sempre proiettati verso i nuovi trend e le nuove mode. Avendo la fortuna di avere la “Capa” che vive in una delle capitali mondiali del cibo, viviamo tutte queste “innovazioni” sulla cresta dell’onda e con grande entusiasmo ve le proponiamo. Dopo il Potluck realizzato dal Club del 27, è ora la volta dei Platters & Boards le cui ricette e presentazioni sono state realizzate dalla mitica squadra del Tema del Mese.

Alla stregua dei Potluck, i Platters & Boards significano soprattutto convivialità e condivisione del cibo. Nati dall’idea del classico vassoio dei formaggi si basano su una semplice filosofia culinaria, ingredienti sempre freschi e di alta qualità, preparazioni veloci e presentazione curata. La presentazione infatti gioca un ruolo primario: si curano gli insiemi di sapori e colori, si usano tute le stoviglie e ciotole a disposizione. E si gioca molto sull’ambientazione.

Come riporta l’autrice del libro, Shelly Westerhausen, “i platters and boards sono così versatili che mi permettono di esprimere tutta la mia creatività con il cibo, e nel contempo essere parsimoniosa, se necessario o diversamente concedermi di spendere quando voglio impressionare” e ancora “quando si prepara uno spread vuoi assicurarti di ottenere una varietà di gusti, colori e consistenze per mantenere ogni boccone interessante e creare una presentazione visivamente sbalorditiva”.

Le ricette che seguono sono da urlo, non tanto per le preparazioni in se per se, ma proprio per la presentazione e il concetto in generale. Offrono vari tipi di ambientazione, dalla colazione, al pranzo alla cena ad ogni occasione di convivialità.

Platters and boards

WANDERLAST BOARD 

di Claudia Primavera

  boardmtc

Per 8 persone:
115 g formaggio straniero affettato (per me piave dop vecchio selezione oro e cacio rosso di pienza)
115 g formaggio straniero morbido o spalmabile (robiola)
1 piccola pagnotta di pane di segale
Pasticceria secca
75 g marmellata di fragole home made
65 g olive
70 g crema di nocciole
55 g burro europeo (per me bavarese)
960 g yogurt bianco greco
60 g mostarda di grano intero
280 g frutta tagliata (lamponi, mirtilli, fragole e banane)
Breakfast rolls
Procedimento:
Impiattate i formaggi, assicurandovi di lasciare abbastanza spazio tra di loro in modo che non si tocchino.
Ponete il piatto con i formaggi su un vassoio, quindi mettete tutti gli altri ingredienti su piatti di piccole dimensioni o in ciotole e cestini e sistemate il tutto sul vassoio da portata.
Aggiungete posate per servire a ogni singolo piatto o ciotola e servite subito.
ABBINAMENTO: servite con tè irlandese per la colazione e con caffè espresso.
 
Per i Breakfast Rolls
Ingredienti:
2 cucchiaini di lievito secco attivo
1 cucchiaino zucchero
160 ml acqua tiepida
135 ml latte intero
1 cucchiaino sale
480 g farina per tutti gli usi
Olio di oliva
Cubetti di ghiaccio
 
Procedimento:
Foderate una teglia con carta forno.
Mettete zucchero, lievito e acqua tiepida nella ciotola della planetaria e lasciate riposare per 5-7 minuti o comunque fino a quando non fa la schiuma.
Aggiungete quindi 120 ml di latte e il sale.
Iniziate ad impastare a bassa velocità con frusta a K aggiungendo la farina lentamente fino a quando non inizia a formarsi l’impasto.
Sostituite la frusta a K con il gancio per impasti e impastate ad alta velocità per 5-7 minuti fino a quando non otterrete un impasto lucido ed elastico.
Trasferite l’impasto in una ciotola unta d’olio, coprite con un canovaccio pulite e ponete in un luogo caldo per circa un’ora o fino a quando non abbia raddoppiato in volume.
Sgonfiate l’impasto e dividetelo in otto parti uguali.
Formate dei piccoli panini ovali con le porzioni d’impasto e depositateli sulla teglia foderata di carta forno.
Avvolgete la teglia con pellicola per alimenti e ponetela in frigorifero per tutta la notte.
La mattina dopo togliete i rolls dal frigorifero e lasciateli acclimatare per almeno mezz’ora prima di cuocerli.
Mettete una teglia di metallo nel forno e preriscaldate a 230°C.
Spennellate i panini con il restante latte e metteteli nel forno.
Aggiungete 3 grosse manciate di ghiaccio nella teglia, infornate i panini e cuocete da 20 a 25 minuti.
Togliete dal forno e servite caldi.
 
Per il Whole-Grain Lager Mustard
Per 450 g di mostarda:
100 g semi gialli di senape
50 g semi marroni di senape
120 ml di aceto di sidro di mele
120 ml pale ale beer
1 cucchiaio da tavola di zucchero di canna
110 g miele + altro se necessario
Sale
Procedimento:
unite i semi di senape gialli e marroni, l’aceto di sidro di mele, la birra e lo zucchero di canna in una piccola ciotola, coprite e lasciate in frigorifero per 24 ore.
Trasferite in un robot da cucina e tritare fino a quando non diventa quasi liscio, per circa 30 secondi.
Aggiungete il miele e frullate per altri 15 secondi.
Assaggiate e aggiustate di miele e sale se necessario.
Servite subito, si può conservare per massimo un mese in un contenitore ermetico in frigorifero.
PARFAIT BOARD
parfaitboardmtc1
8 porzioni
granola alla ciliegia e cannella o granola all’ albicocca e zenzero (da preparare la sera prima)
2 kg yogurt bianco
180 g pistacchi sgusciati tritati
60 g mandorle a lamelle
210 g frutti di bosco freschi
80 g albicocche secche
40 g fiocchi di cocco
55 g frutta secca (albicocche, mirtilli, uvetta, ecc.)
60 g gocce cioccolato
120 ml sciroppo d’acero
170 g miele
12 g foglie di menta frescaPoco prima che arrivino gli ospiti versate tutti gli ingredienti in contenitori individuali e posizionateli su un vassoio, sistemando la ciotola con lo yogurt nella parte più esterna.
Preparate inoltre le ciotole con i cucchiaini davanti allo yogurt a portata di mano degli ospiti.Granola alla cilegia e cannella
160 g fiocchi d’avena
40 g fiocchi di cocco
55 g noci pecan tritate
2 cucchiaini di cannella in polvere
pizzico di sale
85 g di miele
60 ml di olio di semi di girasole
1 albume, sbattuto fino a far schiumare
35 g ciliegie essiccateGranola all’albicocca e zenzero :
160 g fiocchi d’avena
40 g fiocchi di cocco
55 g di noci pecan tritate
2 cucchiaini di zenzero macinato
pizzico di sale
85 g di miele
60 ml olio di semi di girasole
1 albume, sbattuto fino a far schiumare
40 g albicocche tritate

Preriscaldate il forno 140 °C e coprite con carta forno una una grande teglia da forno.
In una ciotola capiente versate avena, fiocchi di cocco, noci pecan, cannella o zenzero a seconda della preparazione che avete scelto e sale.
Aggiungete miele e olio e mescolate. Infine incorporate anche l’albume.
Distribuite uniformemente il composto sulla teglia preparata.
Infornate e cuocete per 30 a 35 minuti, mescolando ogni 15 minuti o fino a quando diventa dorata.
Togliete dal forno ed aggiungete le ciliegie o le albicocche secche.
Lasciate raffreddare completamente prima di servire.
Conservate in un contenitore ermetico a temperatura ambiente per un massimo di 2 settimane.

Per la vostra colazione potete inoltre servire dei succhi di frutta o delle spremute fresche e qualcosa di salato come del bacon o del prosciutto.

DOG DAYS OF SUMMER
32631014_10214103828042781_5180287233982201856_n
Vassoio per la canicola estiva

Questo è il piatto di verdure crude perfetto per quando è troppo caldo per accendere il forno. Otterrete un tocco di sapore dalla salsa tahini gustando una tonnellata di verdure leggere e fresche, così non vi sentirete appesantiti.

Per 8 porzioni

Salsa tahini al cocco (vedi ricetta sotto)

2 cetrioli grandi, affettati

8 carote medie, pelate e affettate

2 peperoni, tagliati a strisce

120 g di piselli con il baccello

300 g di pomodorini

450 g di cime di broccoli

450 g di cime di cavolfiore

Salsa tahini al cocco

225 g tahini

70 g di salsa di soia

1 tazza di latte di cocco intero non zuccherato

120 ml di acqua o brodo vegetale + altro se necessario

2 1/2 cucchiai di succo di limone appena spremuto

1 cucchiaio di miele

2 peperoncini piccanti

1 spicchio d’aglio

1/2 cucchiaino di sale marino

Pepe nero appena macinato

In un frullatore ad alta velocità, unire tahini, salsa di soia, latte di cocco, acqua, succo di limone, miele, peperoncino, aglio, sale e un pizzico di pepe e proseguire fino a quando la salsa si presenta liscia, circa 15 secondi. Se la salsa è troppo densa, aggiungete più acqua, 1 cucchiaio alla volta, fino ad una consistenza morbida.

Versate la salsa tahini in una piccola ciotola di servizio e posizionatela un piatto o una tavola. Circondate con le verdure tagliate in pezzi per essere intinte nella salsa e servite. Si possono variare le verdure secondo le preferenze e la stagione.

Abbinate un vino leggero e fruttato, una bottiglia di rosé è il perfetto accompagnamento per questa tavola.

BUILD YOUR OWN CROSTINI SPREAD
crostini2
Un’idea simpatica e divertente per coinvolgere i propri ospiti. Ogni aggiustamento stagionale è d’obbligo, sostituendo frutta e aromatiche seguendo il calendario dell’orto: agrumi a fette, fichi e dragoncello in autunno e inverno; fragole, ciliegie ed erba cipollina in primavera; pesche, albicocche, frutti di bosco e basilico in estate. Un giro al mercato ci delizierà gli occhi e ci aiuterà a scegliere quanto la stagione in corso offre. Ci si può sbizzarrire anche coi crostini, scegliendoli di farine diverse o con semi o aromatizzati con spezie.

Crostini vari

Hummus rosa

Confettura di anguria

Confettura di zucchine e peperoni

Burro aromatizzato alle erbe

Burro aromatizzato al limone

Ricotta ai fiori di erba cipollina

Senape di Digione

Pesto al basilico

Asiago, Brie e Mozzarella

Coppa

Frutta fresca (fragole, mango, kiwi, albicocche, mirtilli e lamponi)

Ravanelli affettati

Carote a julienne

Noci e pistacchi

Cetrioli affettati

Pomodorini secchi sott’olio

Peperoni grigliati

Olio extravergine di oliva

Aceto balsamico

Miele all’arancio

Sistemare gli ingredienti in ciotole e ciotoline diverse o piccoli piatti su un grande vassoio o direttamente sul tavolo.

Qualche crostino pronto aiuterà gli ospiti a capire lo spirito del gioco: ognuno sceglierà come farcire i propri crostini e sarà un laborioso incrocio di mani golose per la più goduriosa combinazione di colori e sapori.

Riguardo alle quantità, per un aperitivo considerare 5/6 crostini a testa; se il gioco sostituisce la cena… non c’è limite alla Provvidenza! Servire con uno spritz al vino rosso, fresco e leggero: mescolare due parti di vino rosso secco (come un Merlot o Shiraz) con una parte di acqua frizzante e servire con una fettina d’arancia.

Hummus rosa

Ingredienti:

300 g di ceci cotti, scolati

60 g di barbabietola lessata

2 cucchiai di olio extravergine d’oliva

55 g di tahini

1 spicchio di aglio

un pizzico di chiodi di garofano in polvere

mezzo cucchiaino di sale marino fine

pepe nero macinato fresco

prezzemolo fresco tritato, per guarnire

In un robot da cucina mettere ceci, barbabietola, olio, tahini, aglio, chiodi di garofano e frullare finché ben amalgamato, da 2 a 3 minuti. Regolare di sale e pepe. Trasferire in una ciotola, condire con l’olio e cospargere di prezzemolo. Conservare in un contenitore ermetico in frigorifero fino a 3 giorni al massimo.

GRILL OUT PLATTER

di Anna Calabrese

IMG_0584

Ingredienti per 6 persone

1 tazza (240 ml) di olio di oliva

1/2 tazza (120 ml) di aceto di vino bianco

1 cucchiaio e 1/2  di origano essiccato

1 cucchiaino di peperoncino essiccato e tritato

1 cucchiaino di sale marino fino

pepe nero appena macinato

1 mazzetto carote pelate  intere

3 pannocchie tagliate a metà trasversalmente

1 libbra e 1/2 (680 g) di patate rosse

2 peperoni ridotti a spicchi

12 once (340 g) di pomodorini

1 cipolla media in spicchi

1  zucchina grande tagliata  fette da circa 2,5 cm di spessore

1 cespo di insalata romana con salsa al latticello aromatizzata al dragoncello

Mescolate l’olio, l’aceto, l’origano,  il peperoncino, il sale e il pepe.

Versate il condimento in due sacchetti da freezer richiudibili, nei quali suddividete le carote, il mais, le patate, i peperoni, i pomodori, le cipolle e le zucchine.

Lasciate marinare in frigorifero per almeno 1 ora o, comunque, fino ad un massimo di 4 ore. Preriscaldate una griglia a calore basso.

Trasferite le verdure dalla marinata ad una capiente ciotola.

Grigliate le verdure facendo attenzione a che non brucino e si cuociano uniformemente.

Sistemate le verdure grigliate in un vassoio e servite subito.

Drink suggerito: una leggera e rinfrescante con una bionda ghiacciata Insalata romana alla griglia con salsa al latticello aromatizzata al dragoncello

Insalata romana con salsa al latticello aromatizzata al dragoncello

Ingredienti per 6 persone

1/2 tazza (120 ml) di latticello

1/4 tazza (60 g) di panna acida

2 cucchiaini di dragoncello fresco

Succo e scorza di mezzo limone

1 spicchio d’aglio tritato

1 pizzico di sale marino

1 pizzico di pepe nero macinato al momento

1 cucchiaio olio di oliva

2 grandi cespi di insalata romana

In una piccola ciotola, sbattete insieme il latticello, la panna acida, il dragoncello, la scorza di limone, il succo di limone, l’aglio, il sale e il pepe e lasciate raffreddare in frigorifero per almeno 30 minuti. Preriscaldate una griglia a calore basso. Spennellate l’insalata romana con l’olio. Posizionate i cespi di insalata sulla griglia e lasciate grigliare per 1 – 2 minuti per lato e, comunque, fino a che la parte esterna risulterà ben grigliata. Trasferite l’insalata grigliata in un vassoio da portata e cospargerla con la salsa al latticello.

DATE NIGHT SPREAD

di Fabiola Palazzolo

aperitivo

Appuntamento per due:

Formaggio caprino

Formaggio gouda

Olive nere e verdi

Prosciutto crudo

Grissini con sesamo

Crackers

Cioccolato fondente a pezzetti

Vino rosso

Honeycomb

150 g di zucchero di canna

40 g di miele

30ml di acqua

1 cucchiaino raso di bicarbonato di sodio setacciato

Portate a ebollizione acqua, miele e zucchero, mescolando continuamente, abbassate la fiamma e senza mescolare cuocete, appena la temperatura arriva a 200° C, spegnete la fiamma unite il bicarbonato e mescolate velocemente, versate in una teglia ricoperta da carta da forno, livellate e fate raffreddare completamente, servite a pezzettoni.

Per le fragole ricoperte di cioccolato

3 fragole grandi

100 g di cioccolato fondente

Granella di pistacchio

Lamponi essiccati

Per i tartufi

100 g di ricotta

2 cucchiai di zucchero a velo

1 cucchiaio di cacao amaro + cacao amaro per guarnire i tartufi

In una ciotola unite la ricotta, zucchero a velo e 1 cucchiaio di cacao amaro, mescolare, appena il composto è omogeneo, formate i tartufi, rotolate nel cacao amaro e riponete in frigo per 20 minuti.

Lavate e asciugate con la carta assorbente le fragole, sciogliete a bagnomaria il cioccolato, immergete le fragole, tenendole dal picciolo, adagiatele in una gratella, per far gocciolate il cioccolato in eccesso, decorate con la granella di pistacchio e i lamponi frullati.

MEDITERRANEAN PLATTER

di Manuela Valentini

Piatto mediterraneo (3)

Perfetto come antipasto per l’estate, con un fresco humus e una frizzante e rinfrescante sangria

Dosi per 6 persone

450 g di hummus

100 g di olive miste

200 g pomodori secchi

250 g di pezzi di pita

170 g di ciliegine di mozzarella

100 g di frutta secca mista

150 g di mirtilli neri

100 g di ciliegie

Olio d’oliva, per guarnire

Pepe nero appena macinato

Distribuite l’hummus in una ciotola al centro di un grande piatto. Tutt’attorno all’hummus mettete le olive, i pomodori secchi, le mozzarelline, la frutta secca, la frutta fresca e le fette di pita. Condite con olio extravergine di oliva e una macinata di pepe l’hummus.

L’ hummus è un elemento di base ideale, è ricco di proteine e si abbina bene a molte verdure. Un hummus non aromatizzato è ideale se ci sono tante persone. Potete prepararlo semplicemente in casa. Lessate i ceci e scolateli, conservando l’acqua di cottura, eliminate la pellicina esterna e frullateli per 1 minuto con uno spicchio d’aglio. Aggiungete 2 cucchiai di tahine (pasta di sesamo) e frullate nuovamente. Dopo due minuti sempre frullando aggiungete a filo l’acqua di cottura fino a quando si otterrete la consistenza di una maionese, poi aggiungete il succo di un limone e il sale, frullate per amalgamare e assaggiate.

Servite questo gustoso piatto con una sangria al vino rosso addolcita dal succo d’arancia.

Sangria

1 arancia a fette

1 limone a fette

1 lime a fette

750 ml di vino rosso (come Merlot, Cabernet)

120 ml di Triple Sec

240 ml di succo d’arancia

360 ml di acqua di soda

Ghiaccio

Aggiungete fette di arancia, di limone e di lime in una brocca grande.Versate il vino rosso, Triple Sec, succo d’arancia e acqua gassata. Aggiungete il ghiaccio e servite.

VEG OUT! PLATTER

di Sonia Conte

IMG_20180520_082009

Aperitivo per 12 persone

Occorrente

  • Burro aromatizzato al timo e mirtilli, surgelato e affettato (segue ricetta)
  • Salsa di cannellini al limone (segue ricetta)
  • Feta marinata con pomodori secchi, aglio e timo (segue ricetta)
  • 2 kg di ortaggi crudi (ad esempio ravanelli, pomodori ciliegino, gambi di sedano, carote, peperoni, fiori di broccolo e cavolfiori, piselli verdi, indivia, etc.).

Disponi le fette di burro aromatizzato su un piattino. Aggiungi il piattino di burro, la salsa di cannellini e la feta marinata su un vassoio, lasciando spazio vuoto tra le ciotole. Riempi gli spazi con gli ortaggi.

Abbina rinfrescanti Mojito alla menta.

Suggerimento: Se la location è in spiaggia, aggiungi delle ostriche fresche.

Burro aromatizzato al timo e mirtilli

Per 110 g di burro aromatizzato

110 g di burro non salato a T ambiente

1 cucchiaio e ½ di mirtilli disidratati

1 cucchiaio e ½ di timo fresco

1 cucchiaio e ½ di miele

un pizzico di sale marino fino

Unire tutti gli ingredienti in un frullatore e frullare fin quando il burro non sarà liscio e tutti gli ingredienti ben incorporati, almeno per 20 secondi. Trasferirlo su un piatto per servirlo subito o conservarlo in freezer per tre ore per farlo rapprendere, avvolto in carta pellicola. Consumarlo entro 5 giorni oppure congelarlo in un contenitore ermetico, fino a 6 settimane.

Feta marinata con pomodori secchi, aglio e timo

6 rametti di timo fresco

200 g di feta

2 spicchi d’aglio

4 pomodori secchi divisi a metà

8 grani di pepe

300 ml di olio evo

Disporre all’interno di un vasetto sterilizzato, il timo, il formaggio, l’aglio, i pomodori secchi e il pepe. Ricoprire di olio a sufficienza. Chiudi ermeticamente e metti in frigo per almeno due ore e fino, al massimo, due settimane. Togli dal frigo almeno 20 prima di servire, per fluidificare l’olio d’oliva che si sarà addensato al freddo.

Salsa di cannellini al limone

2 barattoli di cannellini, scolati e asciutti

45 ml di olio evo e un altro po’ per guarnire

2 cucchiaini di foglie fresche di basilico tritato e un altro po’ per guarnire

2 cucchiaini di rosmarino fresco

2 cucchiai di succo di limone appena spremuto

½ cucchiaino di buccia di limone

½ cucchiaino di sale marino fino

un pizzico di pepe nero macinato fresco

60 ml di acqua

Microverdure per guarnire (facoltativo)

In un frullatore, lavorare i cannellini, l’olio d’oliva, il basilico, timo e rosmarino, il succo di limone e la buccia grattugiata, il sale e il pepe, per almeno 30 secondi. Col frullatore acceso, aggiungere acqua e continuare fino ad ottenere un composto liscio, almeno per altri 30 secondi. Trasferisci in una terrina per servire e aggiungi dell’olio per condire, micro verdure (se disponibili) ed erbette.

DEVILED EGG PLATTER

di Leila Capuzzo

2018-05-21 10.16.06

Questo piatto propone tre versioni di uova alla diavola. Le uova sono circondate da guarnizioni che consentono di sperimentare ancora più abbinamenti.

Per otto persone

8 basic deviled eggs (segue la ricetta)

8 crème fraîche deviled eggs (segue la ricetta)

8 beet-pickled deviled eggs (segue la ricetta)

2 piccole barbabietole sottaceto tagliate a fiammiferi

2 cucchiai di erba cipollina fresca tritata

2 cucchiai di prezzemolo fresco tritato

2 piccoli ravanelli tagliati a fiammifero (metteteli sott’aceto nel succo di barbabietola avanzato dai sottaceti della barbabietola per una guarnizione extra-piccante!)

2 cucchiai di blue cheese sbriciolato

2 cucchiai di aneto fresco tritato

1/4 tazza [60 g] jalapeños in salamoia

2 – 3 cucchiai salsa piccante

2 cucchiai di olive nere snocciolate (eventualmente tritate)

1/4 tazza [40 g] pomodorini ciliegini tagliati in quattro

2 cucchiai di semi di sesamo bianchi o neri

2 cucchiai di capperi

BASIC DEVILED EGGS

4 uova

1/4 tazza [60 g] maionese

1 cucchiaino di senape gialla

1 cucchiaino di sweet relish

un pizzico di sale marino delicato

un pizzico di pepe nero macinato

paprica per spolverare

Posizionate le uova in un unico strato in una casseruola e aggiungete abbastanza acqua per coprirle. Portate ad ebollizione. Lasciate bollire 1 minuto, togliete dal fuoco, coprite e lasciate riposare per 12 minuti. Scolate le uova e passarle sotto l’acqua fredda per 1 minuto. Rompete i gusci e sbucciate attentamente le uova. Tagliatele a metà longitudinalmente. Scavate i tuorli e metteteli in una piccola ciotola. Mettete da parte gli albumi. Aggiungete ai tuorli la maionese, la senape e conditeli usando una forchetta per schiacciarli e amalgamarli bene. Condite con sale e pepe. Dividete il ripieno in modo uniforme tra gli albumi usando un cucchiaino o una sac à poche. Cospargete con paprika. Servire immediatamente

CREME FRAICHE DEVILED EGGS

4 uova

1/4 di tazza [60 g] crème fraîche

2 cucchiai di maionese

1 cucchiaino di senape di Digione

1 cucchiaino di aceto di vino bianco

un pizzico di sale marino delicato

un pizzico di pepe nero appena macinato

Rassodate e sbucciate le uova, tagliatele a metà longitudinalmente, scavate i tuorli e metteteli in una piccola ciotola tenendo da parte gli albumi. Aggiungete ai tuorli la crème fraîche, la maionese, la senape e l’aceto e utilizzate una forchetta per schiacciarli e amalgamarli bene. Condite con sale e pepe. Dividete il ripieno in modo uniforme tra gli albumi usando un cucchiaino o una sac à poche. Servite immediatamente

BEET-PICKLED DEVILED EGGS

4 uova

un barattolo da 45 g di barbabietole sottaceto

1/2 tazza [120 ml] aceto di vino bianco

2 cucchiai di zucchero di canna

1 cucchiaio di pepe rosa in grani + pepe rosa macinato fresco

1 cucchiaino di sale marino fine + altro per condire

1/4 di tazza [60 g] di maionese

1 cucchiaino di senape gialla

1 cucchiaino di sweet relish

Rassodate le uova, sbucciatele e mettetele in un grande barattolo di vetro. Versateci sopra le barbabietole sott’aceto e i loro succhi, l’aceto, lo zucchero di canna, i grani di pepe e il sale sulle uova. Coprite e agitate delicatamente per assicurarsi che tutto sia ben mescolato. Lasciate in frigorifero per 14-16 ore. Usando un mestolo forato, rimuovete le uova dalla miscela di sottaceto. Tagliate tutte le uova a metà longitudinalmente. Scavare i tuorli e metteteli in una piccola ciotola tenendo da parte gli albumi. Aggiungete la maionese, la senape e mescolate bene con i tuorli schiacciando con una forchetta. Condite con sale e pepe rosa macinato. Dividete il ripieno in modo uniforme tra gli albumi usando un cucchiaino o una sac à poche. Tritate due barbabietole sottaceto in pezzi di fiammiferi e mettetele sul piatto di servizio oppure in una ciotolina a fianco. Servite immediatamente.

Distribuite le uova sul bordo del piatto da portata. Mettete gli ingredienti rimanenti in singoli piattini con dei cucchiaini oppure nel piatto di portata assieme alle uova. Servite subito.

CONSIGLI: iniziate la preparazione con le uova alla diavola in salsa di barbabietole almeno un giorno prima della festa, poiché hanno bisogno di restare immerse nel succo del sottaceto per almeno 12 ore. Notate che più a lungo restano nel succo di barbabietola, più profondo sarà il rosa dei loro bordi ma più duro diventerà l’albume. Alcune persone apprezzano questa consistenza ma in caso contrario basteranno 14-16 ore di salamoia. Potete decorare le uova a piacere.

ABBINAMENTI: Servite con qualcosa che non sovrasti il gusto delle uova. Potrebbe essere abbinato un gin sour (che consiste solo in gin, succo di limone e sciroppo semplice) o un semplice Martini. SUGGERIMENTO PER UN CONSUMO AL MATTINO: è possibile aggiungere del salmone affumicato che ben si accompagna a questo tipo di preparazione.

SUNDAE SPREAD

di Francesca Geloso

DSC_0219 (2)

Una postazione per il gelato fai da te attira persone di ogni età.

Ingredienti per 20:

2.4 l di gelato alla vaniglia

2.4 l di gelato al cioccolato

2.4 l di gelato di un terzo gusto semplice (fragole, caramello, caffè ecc.)

180 g bocconcini di frutta candita ( frutti di bosco, ciliegie, banana a fette, ecc.)

180 g di cioccolato a pezzi ( biscotti al cioccolato, M&M’s, chicchi di caffè ricoperti, Oreo sbriciolati, ecc.)

200 g di confettini colorati (codette, palline…)

40 g di scaglie di cocco tostate

60 g di granola

55 g di frutta a guscio ( scaglie di mandorle, noci pecan a pezzi, ecc.)

45 g di patatine sbriciolate

150 g di caramelle (es. orsetti, o mou, ecc.)

60 g di cereali

150 g di marmellata

330 g salsa al caramello

40 g di panna montata
Hot Fudge alle nocciole

170 g di cioccolata non troppo amara, finemente tritata

160 ml di doppia panna (in alternativa panna fresca)

160 g di sciroppo d’acero

45 g di zucchero di canna

25 g di cacao amaro di ottima qualità

1 cucchiaino di sale

2 cucchiai di burro

70 g di Nutella

Preparate l’hot fudge mischiando in una ciotola di media grandezza sopra un fuoco medio basso, la metà della cioccolata, la panna, lo sciroppo d’acero, lo zucchero di canna, la polvere di cacao e il sale. Portate a ebollizione e far sobbollire per 5 minuti mescolando spesso. Rimuovete dal fuoco e aggiungete il burro, la restante cioccolata e la Nutella. La salsa deve essere servita calda come guarnizione.

Riempite diversi secchielli con del ghiaccio e posizionate i contenitori del gelato al loro interno. Trasferite tutti gli ingredienti per guarnire in piccoli piattini e mettete un cucchiaino in ognuno.

Mettete delle ciotole a lato del tavolo dove gli ospiti prepareranno il loro gelato. Vicino alle ciotole posizionate i cestelli del ghiaccio e poi disponete i piattini con le guarnizioni e i vari contenitori con marmellata, con la salsa hot fudge, con il caramello e con la panna montata.

Preparate tutto sul tavolo con anticipo, posizionando solo all’ultimo i contenitori del ghiaccio e il gelato.

Note: dato che gli abbinamenti sono i protagonisti, offrite del gelato con gusti classici, senza mix particolari, così da dare possibilità ai vostri ospiti di preparare il proprio gelato con guarnizioni di loro scelta. E’ preferibile usare due gusti di gelato classici come vaniglia e cioccolato e di aggiungerne uno a base di frutta.

Assicuratevi di avere abbastanza ciotole e tanto ghiaccio per riempire i cestelli.

Chiedete ai vostri amici o vicini se possono prestarvi un porzionatore per il gelato, in modo da averne uno per ogni gusto.

 

Written by
Latest comment
  • Tutte quello che è stato preparato ragazze è favoloso, Gradirei anch’io ma…scusatemi cè qualcuno che lo fa per me ???? (sorrisone) Buona giornata e continuazione di settimana.

LEAVE A COMMENT