il PDF con le ricette delle creme per i panettoni  è scaricabile qui

di Giulietta Bodrito

vi è mai capitato di aver avuto un momento di smarrimento di fronte al pensiero di un dolce da offrire al termine della cena o del pranzo di Natale?

Eh…sì, perché quasi sempre, in occasione della “grande Festa”, mettiamo corpo ed anima negli addobbi della casa e nell’allestimento della tavola ed utilizziamo la nostra creatività per scoprire regali che godano del miglior rapporto qualità/prezzo o per dare un tocco di eleganza all’intero menù, cool o tradizionale che sia.

Inutile nascondersi dietro ad un dito, vero è che, giunti a programmare il dolce finale, restiamo come inebetiti di fronte all’alternativa tra un dessert che possa suscitare interesse, apparendo nuovo ed il classico panettone o pandoro.

Innovare la tradizione sembra sempre essere la soluzione più equilibrata.

Correvano i primi anni ’90 , quando i miei amici, freschi della conquistata laurea in ingegneria, venivano assunti da qualche grande azienda del milanese.

Forti dei primi stipendi ovviamente assai più cospicui rispetto alla “paghetta” elargita dai genitori durante gli anni universitari, nei fine settimana facevano rientro a Genova, presentando ad amici e parenti le novità che rallegravano la movida milanese. Alcolici, giochi da tavolo e capi di abbigliamento, brillavano davanti agli occhi dei coetanei ancora in attesa di raggiungere il loro “eldorado”.

Fu in quegli anni che le feste di Natale vennero arricchite dal trionfale lancio sul mercato milanese dei panettoni farciti con la frutta. Alcuni pasticceri del capoluogo lombardo erano riusciti ad innovare la tradizione del “re del dolce natalizio”.

Per chi non aveva ancora l’occasione di frequentare la “Milano da bere”, tra l’8 ed il 24 dicembre, il sogno era proprio avere sulla tavola natalizia, uno di quei panettoni.

Inutile dire…ma anche le novità invecchiano, restando superate o, semplicemente, entrando nella cerchia delle cose normali.

Il panettone od il pandoro, al termine di ogni pranzo di Natale, appaiono essere irrinunciabili ed è proprio la loro irrinunciabilità che fa desiderare un tocco di innovazione.

Quale soluzione potrebbe essere più semplice che aggiungere al panettone una salsa o una soffice crema?

Ve ne proponiamo DIECI che potrete utilizzare per conferire un tocco di novità ad una fetta di tradizionale panettone, al termine del pranzo di Natale, oppure al solito avanzo di pandoro che langue nel cellophane, qualche giorno dopo.

Post Tags
Share Post
Written by

La signora dei pipponi.

Latest comments
  • MapiMapi

    Oh che bello, finalmente un po’ di alternative golose alla solita crema al mascarpone! GRAZIE!

  • AvatarAvatar

    una meglio dell’altra!! Grazieeee

LEAVE A COMMENT