MTC N. 48 – GLI “ANCHE NO” – GLI SPAGHETTI QUADRATI AL SUGO DI PIZZUTTELLO DI ROSSELLA

di Rossella Campa

Finalmente il sole, il caldo, la voglia (quella c’è sempre e non passa mai) di vacanze. Riposti i tegami di coccio per le zuppe si inizia a pensare ai piatti freddi ma soprattutto a quei sughi gustosi che accompagnano paste fumanti che possono essere servite anche a temperatura ambiente. 
Prima però di spiegarvi la mia ricetta vi lascio con i versi di Aldo Fabrizi che la pasta la “frequentava”.

Chi sarà stato?
Ho letto cento libri de cucina.
de storia, d’arte, e nun ce nè uno solo
che citi co’ la Pasta er Pastarolo
che unì pe’ primo l’acqua e la farina.
Credevo fosse una creazione latina,
invece poi, m’ha detto l’orzarolo,
che l’ha portata a Roma Marco Polo
un giorno che tornava dalla Cina.
Pe’ me st’affare de la Cina è strano,
chissà se fu inventata da un cinese
o la venneva là un napoletano.
Sapessimo chi è, sia pure tardi,
bisognerebbe faje… a ‘gni paese
più monumenti a lui che a Garibardi.

(Aldo Fabrizi, “Ricette e considerazioni in versi”)

Ingredienti
  • Spaghetti quadrati di semola di grano duro 100 gr.
  • 10 pomodorini varietà pizzuttello
  • Sale 10 gr.
  • Una manciata di pistacchi non salati
  • Ricotta dura a scaglie 30 gr.
  • 1 spicchio d’aglio
  • Olio EVO
  • 1 Peperoncino 

Procedimento
Mentre in una pentola capiente porto a bollore l’acqua, in un padella larga faccio imbiondire nell’olio uno spicchio d’aglio leggermente schiacciato che andrò a togliere. Aggiungo i pomodorini tagliati in quattro, il peperoncino, regolo di sale e lascio cuocere per 2/3 minuti. 
Quando l’acqua bolle aggiungo il sale e butto gli spaghetti, io ho usato La Molisana che a mio parere tiene bene la cottura. Sulla confezione c’è scritto 13 minuti io a 12 li ho scolati tenendo da parte mezzo bicchiere d’acqua della pasta. Ho riacceso il fuoco sotto la padella del sugo, buttato dentro gli spaghetti ed ho mantecato velocemente aggiungendo un cucchiaio colmo di ricotta ed un po’ di acqua di cottura giusto per renderli cremosi. Impiattata la pasta l’ho cosparsa con altra ricotta ed una manciata di pistacchi tritati. 

Rossella  lacucinatifabella!

Share Post
Written by

Gli Anche No sono tutti gli appassionati di cucina che desiderano partecipare all'MTC senza avere un blog. Il requisito per prender parte alla gara, infatti,non è essere un foodblogger ma avere la passione per il cibo, oltre che il desiderio di imparare e di crescere in un confronto costante- e quel pizzico di follia, per diventare MTChallenger a tutti gli effetti!

Latest comments
  • AvatarAvatar

    Anche un sugo apparentemente semplice può dare grandi soddisfazioni, specialmente se anche la pasta è di buona qualità! Baci

    • AvatarAvatar

      Condivido, i condimenti aiutano ma è la qualità della pasta a far la differenza. 🙂

  • AvatarAvatar

    Prima ancora di ringraziarti e parlare della ricetta, voglio ringraziarti per questa poesia di Fabrizi che non conoscevo. Non di finisce mai di imparare a questo MTC e non solo davanti ai fornelli 🙂 Mi piace molto questo profumo di Sicilia dato dalla ricotta e dai pistacchi. Un mix di sapori ben equilibrato. Grazie mille, per tutto 🙂

    • AvatarAvatar

      Grazie a te per la proposta di questo mese graditissima!!!

  • AvatarAvatar

    L'abbinamento del pistacchio al pomodoro non l'ho mai provato, per cui grazie per averlo proposto così ho imparato un nuovo sughetto 😉
    Lidia

    • AvatarAvatar

      Fammi sapere se ti piace :-)))

  • AvatarAvatar

    Aldo Fabrizi e la sora Lella hanno sempre avuto la capacità di farmi ridere, qualsiasi cosa dicessero: male che andava, mi mettevano allegria.E credo che il mondo del cibo di oggi, cosi forzosamente in cerca di automortificazioni, avrebbe bisogno di una bella iniziezione dellagioia di mangiare di questi due signori, che tanto hanno fatto per la nostra cultura: il primo grazie, quindi, è per la poesia che hai scelto, il miglior tributo alla gloria nazionale rappresentata da questo piatto.
    Il secondo grazie è per la tua proposta: ottima la scelta della pasta (la compravo spesso anche io, finchè ero in Italia) e curioso l'abbinamento col pistacchio che dà una sterzata in tutt'altra direzione, rispetto a quella dove ci avevano condotto gli altri ingredienti. quando dico che all'mtc non ci si annoia mai, mica esagero…:-)

    • AvatarAvatar

      :-)))

LEAVE A COMMENT