MTC n. 43: GLI INDIZIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII!!!!

anzi: primo avviso, prima del primo indizio: si inizia GIOVEDI’ 6 alle 9, perchè la Franci non ha trovato la bacchetta magica. Quella che le serviva per trasformare il capufficio in una statua di pietra e avere mezza giornata libera per preparare la ricetta della nuova sfida. 
quindi, l’appuntamento slitta di un giorno, esattamente come da previsioni e nel frattempo vi intratterrò con gli indizi. Già che son difficiliccimi da scovare, mannaggia…
Ecco il primo…

Secondo indizio..


TERZO INDIZIO

ULTIMO INDIZIO

Valgono solo le risposte lasciate qui sotto. 

ciao
ale
Post Tags
Share Post
Written by
Latest comments
  • AvatarAvatar

    Dato che il primo indizio mi fa solo pensare a qualcosa di appagante in tutti i sensi, tanto da ubriacare lo spirito ed il corpo…. ma non ho idea di cosa possa essere, escludendo il cioccolato…..
    lascio qui il mio grazie ad Alessandra per la tua solita carineria ed i complimenti per la vincitrice!!!

  • AvatarAvatar

    Baudelaire, poeta maledetto, i fiori del male.. se non ricordo male nella raccolta c'è una poesia che si intitola "l'anima del vino".. quindi potrebbe essere sia una ricetta che ha come ingrediente principe il vino, oppure l'uva.. ma avendo avuto a che fare con i passati indizi, potrebbe anche trattarsi di tutt'altro!

  • AvatarAvatar

    il buongiorno si vede dal mattino!!! sono sicura che fabiana arianna mapi annalena e la bertuzzi saranno felicissime 😀

  • AvatarAvatar

    Al momento mi viene in mente solo il brasato ma è troppo scontato…
    Ci penserò su un altro po', in attesa del secondo indizio…. 😀

  • AvatarAvatar

    Vista la predilezione di Francesca per i dolci direi che andiamo in quella direzione. Di dolci ubriacanti ce ne sono a bizzeffe, ma se tengo in conto l'amore di Francesca per le preparazioni complesse ne scelgo una che, almeno per me, ha dell'impossibile: Cioccolatini al liquore.
    (E chi se ne frega di Baudelaire, nota per chi riesce sempre a intorcinarmi il cervello)

  • AvatarAvatar

    Appena saputo della vittoria della Francy ho pensato subito a un piatto che avesse a che fare con vino e Co. Questo indizio mi da la conferma.
    Un brasato è scontato come pensiero,come idea da associare a lei,ma è un grande piatto, una sola tecnica ma con la possibilitá di infinite interpretazioni e accompagnamenti come fu per lo spezzatino

    • AvatarAvatar

      Milza al Cognac? Mi piace l'idea 🙂 🙂

  • AvatarAvatar

    Julia Child?

  • AvatarAvatar

    beh, le premesse sono interessanti! 😀

  • AvatarAvatar

    Il riferimento al vino è puro depistaggio :)))
    Penso alla cioccolata e la crema pasticcera

  • AvatarAvatar

    Erik il Rosso…Vino rosso,quindi? Ma usato per cosa? Si torna al brasato…

  • AvatarAvatar

    Conoscendo il blog di francy….mi viene da pensare a Julia Child…..

  • AvatarAvatar

    Ciao!! Sono nuova del gruppo e spero di essere all'altezza!!
    Dunque dunque.. Direi ubriacarsi nel senso di eccesso.. Di abbondanza…

    • AvatarAvatar

      L'altro indizio… Julia child? Quindi una delle sue ricette?

  • AvatarAvatar

    Merluzzo, stoccafisso e baccalà… Oplá 😀

  • AvatarAvatar

    Zuppa inglese? Tanto non ci piglio mai 😉

  • AvatarAvatar

    Bouef Bourguignon???

  • AvatarAvatar

    Bouef à la mode???

  • AvatarAvatar

    Comunque Leif Erikson non fa altro che avvalorare l'ipotesi vi una ricetta a bade di vino: quando si insediarono nell'attuale Terranova,un guerriero che era al suo seguito notò che quella terra eta ricca di viti selvatiche per cui la battezzarono Vinland

  • AvatarAvatar

    …..e se l'uva fosse quella sultanina per un buon panettone natalizio?No, troppo scontato 😉
    Ubriachi siamo già……….

  • AvatarAvatar

    Coq au vin. E ci starebbe tutto visto che questo gruppo è indubbiamente enologicamente all'avanguardia 😉

    • AvatarAvatar

      Figooooo! Siiiiiiiiiiiiii!!!

    • AvatarAvatar

      Mi gira la testa come sempre..ma questa mi piace!

  • AvatarAvatar

    hanno già scritto del collegamento con julia child che insieme all'altro indizio porta alla bouef bourguignon…. quindi tanto vale che mi faccia venire in mente altro 😀

  • AvatarAvatar

    Oppure zuppa inglese alias trifle alias l'utilizzo medioevale del rosolio per inzuppare lievitati semplici. Basta, finita la pausa caffè 🙂

  • AvatarAvatar

    scusate, io vado off topic ma non me la posso tenere: quando ho letto "vino", "ubriacatevi", e il nome di questo tizio che io mi ero fermata essere semplicemente il titolo di una canzone dei Led Zeppelin (… ricordate in Shreck quando Biancaneve lancia gli animali?ecco. quella melodia. -da notare la mia cultura neo classica, ndr) mi è venuta voglia di brulè.
    E adesso sto scrivendo mezza ciuca.

    ho vinto lo stesso vero?

    • AvatarAvatar

      Eh te l'ho promessa giovanotta! 😉

  • AvatarAvatar

    Se fossimo in Trentino non avrei dubbi penserei ad dolce con la frutta secca come lo Zelten tipico dolce invernale prenatalizio dove la frutta viene messa a bagno nel liquore anche per una notte a seconda della ricetta ………………. una delizia
    però siamo in Emilia Romagna e quindi …………………….. diciamolo pure sono ancora in mezzo alla nebbia

    😉

  • AvatarAvatar

    Biscotti? Non so perché ma biscotti! 😀

  • AvatarAvatar

    Il coq au vin mi attira come idea e potrebbe starci!!

  • AvatarAvatar

    Pensando al vino si deve anche ricordare che 11 novembre è San Martino e per il contadino è la festa in cui si aprivano le botti e si assaggiava il vino novello perchè a
    "San Martino ogni mosto diventa vino"
    il novello sicuramente viene gustato con le castagne, però gli stracadenti per "ammorbidirli" dai buon gustai vengono "pucciati" in un po' di vino

    Biscotti ………………. troppo banale?

  • AvatarAvatar

    Dopo aver letto tutti gli altri commenti ho pensato ai cinnamon roll.. forse perchè Erikson è norvegese.E poi a Baudelaire piacevano da matti le spezie… non so sapete? 😉

  • AvatarAvatar

    begli indizi! io non ci azzecco mai….
    Franci aspettiamo con ansia!!!

  • AvatarAvatar

    Nel caso del coq au vin ho il Sangiovese pronto ;-P

  • AvatarAvatar

    Ciao ci sono anche io Francesca, blogger e alla mia prima "emozionata" partecipazione! Ma lo sapete che già da qualche ora che tento di rispondervi? Ma la tecnologia si sta ribellando: per fortuna ora andrò a rilassarmi preparando la cena!

    Per gli indizi vi dico:
    "per fortuna non sono astemia" a me piace assaggiare
    "ubriacatevi" secondo me è una metafora del "perdersi in un piacere"

    Ad ogni modo anche il francobollo ed il personaggio raffigurato contano, dunque: direi "brasato al vino" che in effetti per me è un vero piacere da gustare!
    Poi com è nel mio stile ho anche già pensato al resto del menu, ma questa è tutta un'altra storia!

    Grazie per avermi accolta e buona setata a tutti!

  • AvatarAvatar

    Magali non ha voglia di impegnarsi dorme, io non mi ci metto sono troppo limitata e lascio scervellare voi che siete più brave, spero solo, ma mi è stato promesso, che sia facile e fattibile con poco non voglio elencare la dotazione della cucina, perchè non voglio deprimervi, ma abbiate pietà … volete mica per la prima volta farci saltare l'MTC?

  • AvatarAvatar

    Zuppa inglese….alcoolica, rossa e inglese …..
    Highlander si ritira
    Buona sfida!
    Nora

  • AvatarAvatar

    Potage Parmentier? §PEr favore fermate il mio cervello che non sa nemmeno lui a come arriva a certe conclusioni…

  • AvatarAvatar

    Dopo aver letto tutti i commenti mi unisco al coro della zuppa inglese.
    Si sa che la Van Pelt ci stia depistando in tutto e per tutto.
    Ma il signor Michele Inglese della mazurchetta ci grazierà?

  • AvatarAvatar

    Non so perchè ma di primo acchito ho pensato al Christmas pudding

  • AvatarAvatar

    Io torno al cioccolato che prima avevo escluso…
    la Mazurka ballo liscio… bello liscio come il cioccolato temprato che si usa per fare i cioccolatini ripieni (come ha detto Corrado) e quindi anche il liquore ci sarebbe….
    ed il tizio del francobollo si dice che sia anche il primo vero scopritore dell'America, quindi cacao che arriva da lì dal nuovo mondo….
    Coincide tutto no?! :-))))))
    Va beh….. a domani

    • AvatarAvatar

      Correzione della gaffe…
      TEMPERATO

  • AvatarAvatar

    Sono sempre più convinta che sia la zuppa inglese: il vino dolce (madeira, porto o simili) erano alla base della preparazione di questo dolce nell'Inghilterra elisabettiana, inoltre esiste una leggenda sull'invenzione della zuppa inglese: si narra che fu inventata Francia, durante la guerra dei cent'anni e che la chiamarono Zuppa Inglese proprio per scherno verso il nemico.
    Uno degli uomini di Leif Erikson, l'esploratore islandese, Tyrkir è lo scopritore dell'uva: perciò la regione dove si installarono fu denominata Vinland – l'attuale Terranova.
    "La mazurchetta", potrebbe depistarci e farci tornare in Romagna, e invece no perché l'autore della canzone, tale Michele Inglese, ci riporta a bomba: che Zuppa Inglese sia! 😀

    • AvatarAvatar

      Guarda che la zuppa inglese è un dolce tipico dell'Emilia Romagna… quindi il tuo discorso filerebbe benissimo sino alla fine…..
      Ma è un dolce a strati e ne abbiamo appena parlato della cucina stratificata…..
      però mai dire mai 🙂

  • AvatarAvatar

    Se è la zuppa inglese farò felice mio marito!

  • AvatarAvatar

    Buongiorno! Che bello leggervi e quante cose ho imparato da voi e che piacere è leggere.

    Provo a dare anche io il mio contributo. La mazurca credo sia una musica di origine polacca, che si debba dunque rimanere in Europa con le "idee ricetta" piuttosto che calarsi in Emilia Romagna?

    E così dal brasato passo al "bigos polacco" che è una specie di gulash: ma in effetti rimango sempre ancorata al concetto che "ubriacarsi" sia più che altro metafora del "riempitevi di piacere" e così penso solo a ricette che mi piacciono tanto! Ho un caro amico polacco che cucina divinamente la carne ed i suoi "piatti di famiglia".

    Vi seguo, più curiosa che mai!

  • AvatarAvatar

    quindi il vino ce lo beviamo, così, liscio? 😀

  • AvatarAvatar

    boh! i poeti maledetti amavano l'assenzio, mi sa che devo drogarmi anch'io per arrivare a scoprire gli indizi!!
    come tutte le altre sono passata da un brasato al pollo al vino alla zuppa inglese che è rossa per via dell'alchermes, ma lì mi sono fermata!

  • AvatarAvatar

    E vai di zuppa inglese….! 😀

  • AvatarAvatar

    Ispirazione improvvisa: I tortelli di Natale, i turtlein d’Nadel? Con dentro il Sassolino.
    In subordine: le Pesche dolci, affogate nell'Alchermes, tipiche in Romagna.
    Fine ispirazioni.

  • AvatarAvatar

    Ultime mie farneticazioni prima di scoprire la ricetta domani….

    Baudelaire era un artista…. opera
    La mazurka o meglio il musicista scelto è un artista… opera
    quindi a me era venuta in mente la torta operà (e comunque, non vorrei dire ma il cioccolato c'è
    *-*)
    ma voi avete detto Julia Child e quindi ho provato a cercare abbinamenti tra il personaggio e la torta operà e viene fuori solo:
    Reine de Saba… una torta al cioccolato che nulla ha a che fare con la torta operà……
    ma chi lo sa?!

  • AvatarAvatar

    Io rimango sull'idea del dolce
    e potrebbe essere il Certosino in cui le spezie devono essere lasciate a bagno per una notte nel vino e deve essere preparato con largo anticipo perchè i sapori possano amalgamarsi fra loro
    un'armonia di profumi con una bellissima decorazione di frutta candita

    indizi non lo so però:

    1 – ubriacarsi oltre al vino penserei all'armonia dei profumi che il dolce lascia ad ogni assaggio

    2 – Erikson esplorò il nord america e nominò la regione Vinland per l'esistenza dell'uva, però in Norvegia si converti al Cristianesimo e si dice che la decorazione del Certosino faccia pensare ai rosoni delle chiese

    3 – La mazurchetta per l'armonia dei sapori e l'esplosione del gusto di questo splendido dolce

    Sicuramente oggi la pioggia ha fatto il suo effetto e mi ha fatto straparlare, però pensando al nostro Zelten lo vedo come lontano parente del Certosino
    Per me quadra, ma sono sicurissima che non sarà così per Ale!!!!!!

    Grazie e scusate

  • AvatarAvatar

    Firenze?? Schiacciata all'uva? Però,non si presta a variazioni…

  • AvatarAvatar

    zuppa inglese…

  • AvatarAvatar

    oioia non vedo l'ora di iniziare a pensare….al set..alla ricetta….alle cosine buone…sono in astinenza…ho saltato la lasagna..e c'ho una vojaaaaaaaaaaaa di ripartireeeeeeeeeeeeeeeeeee ora leggo gli indizi….ma firenze già mi rincuora….

  • AvatarAvatar

    si per me è zuppa inglese, e spero tanto di sì, perchè almeno posso farla anche quiiiiiiiiiiiiiiiii

  • AvatarAvatar

    amo la zuppa inglese , o del Duca come si chiama, e faccio sempre la ricetta di mia madre, che la faceva da dio. se è la zuppa inglese speriamo che non sia con i savoiardi vi prego…

  • AvatarAvatar

    zuccotto?

  • AvatarAvatar

    Se non sbaglio c'è un dolce fiorentino o meglio dell'isola d'Elba che si chiama schiaccia briaca…. che è fatto con vino nell'impasto e frutta secca ed uvetta…. ma la mazurka??
    Oppure se proprio proprio dobbiamo azzardare un'altra ipotesi i cantucci che si inzuppano nel vino e sono anche questi fiorentini… ma la mazurka resta sempre fuori….

  • AvatarAvatar

    L'idea del dolce sembra essere ormai la principale…e qui davvero non ho nulla da dire! Tra tutti spero sia un dolce "secco", io e le creme abbiamo un rapporto particolare: di solito risulto antipatica ai dolci cremosi, mi considerano troppo salutista e fan di tutto per non farsi digerire 🙁

    Ingaggerò marito e bimbe per l'assaggio 😉

  • AvatarAvatar

    Gateau di patate, oppure frittata di patate !
    (solo per la mia passione per l'argomento)

LEAVE A COMMENT