Home Cook My Books ONE DISH FISH di L0LA MILNE

ONE DISH FISH di L0LA MILNE

by Manuela Valentini

Tanto sono una cuoca avventurosa in tutti i campi , quanto la mia fantasia si blocca sul pesce.
“Colpa” di mio papà e della sua passione per la pesca: non c’era stagione che non lo vedesse armare il gozzo e prendere il largo, di fronte a casa nella vecchiaia, in mari più lontani in gioventù, per tacer dei fiumi, dei laghi, di qualsiasi pozza d’acqua incontrasse lungo la strada.
L’attrezzatura era sempre nel bagagliaio, la voglia di pescare sempre in agguato. Sebbene non pesce, aveva insegnato a mia mamma a cucinarlo e a noi bambine a rispettarlo: prima ancora che si affrontassero temi come la sostenibilità e la stagionalità, in casa nostra si aspettavano le lune, a volte anche i singoli giorni, perché il mare era sacro e i suoi abitanti ancora di più. Ovviamente, il suo pesce aveva un sapore ineguagliabile, mai più ritrovato in nessun’ altra cucina: sapeva di mare, di sale, di fresco, complice anche la mano d’oro di mia mamma, capace di cotture che ne preservavano l’integrità. La regola, però, era di pasticciarlo il meno possibile, quasi che troppi ingredienti ne rovinassero il sapore- e, purtroppo, questo è quello che mi rimane. Oggi che mio papà non c’è più, non riesco ad adattare il mio palato a un pesce che non sia cotto in purezza.
Però, ovviamente, compro libri di cucina e quando sono belli come One Dish Fish, cerco di convincermi a cambiare idea. Le buone ragioni ci sono tutte: @Lola_Milne proviene dal team di Jamie Oliver, ha iniziato con una laurea in Food Styling per poi fare gavetta nelle cucine di mezzo UK, diventando una interprete della contemporaneità ai fornelli: fantasia e leggerezza, anche nelle tempistiche e nell’attrezzatura. Il suo primo libro, Take One Tin, è stato un enorme successo e il secondo ha tutte le carte in regola per raggiungere lo stesso traguardo. Le teglie delle signore di #Cook_My_Book sono pronte ad essere riempite di nuove meraviglie e vi aspettiamo qui, per un’altra avventura!


PANZANELLA DI CALAMARI E ZUCCHINE

di Giuliana Fabris

Che non sia una vera e propria Panzanella lo dice già l’autrice, in una specie di grido di dolore, nell’introduzione alla ricetta. Come dire, non massacratemi, lo so da me. Però, aggiunge, so anche che questa versione assolutamente eretica è tanto, tanto buona. Non è difficile da immaginare, se si leggono gli ingredienti: una insalata di calamari, zucchine e pomodori, irrobustita da crostini e profumata con tante erbe aromatiche. Perdonarla, è stato facilissimo- e speriamo lo sarà anche per voi

GRILLED SQUID AND COURGETTE PANZANELLA, da One dish Fish di Lola Milne, dagli scaffali di #cook_my_books alla tavola di @giuliffa

RICETTA QUI


GAMBERI SPEZIATI CON JULIENNE DI VERDURA CON SPAGHETTI DI RISO

di Valeria Caracciolo

Se amate i sapori del sud-est asiatico, quell’agrodolce spinto che assicura al palato esperienze avventurose, ecco il piatto che fa per voi: sriracha e miele, zenzero e salsa di soia sono le colonne portanti di un mix che in questa ricetta esalta la dolcezza dei gamberi ma che può essere usato anche altrove, come ci suggerisce l’autrice, per la quale questa ciotola è il pranzo perfetto, per le calde giornate d’estate.
Noi ci siamo fidate del suo consiglio- ed ecco il risultato!

SPICY PRAWNS & SHREDDED VEG WITH RICE NOODLES da One dISH fISH DI Lola Milne, dagli scaffali di #cook_my_books alla tavola di @murzillosaporito

RICETTA QUI


POLLOCK IN CROSTA DI NOCCIOLE

di Tina Tarabelli

Il pesce atlantico è poco diffuso dalle nostre parti- e con ragione, dico io, visto che il prodotto fresco, in questo caso, è di necessità quello locale. Inoltre, ai nostri palati,avvezzi ai sapori decisi dei prodotti del Mediterraneo, questo ci risulta sempre un po’ sciapo e incolore. Ed è qui che scatta allora la parte più creativa della cucina: perché tanto è insulso in purezza, quanto è godibilissimo se accompagnato ad altri ingredienti, come insegnano i cultori del Fish&Chips. Questa ricetta ne è un esempio: provatela con il nasello o il merluzzo, visto che il pollock è pressoché introvabile, da noi: ne sarete conquistati

HAZELNUT CRUSTED POLLOCK, da One dish Fish di Lola Milne, dagli scaffali di #cook_my_books alla tavola di @tartetatina

RICETTA QUI


CURRY DI SALMONE ALLA VIETNAMITA

di Elena Arrigoni

Nei miei anni a Singapore, ho visto le facce dei miei amici illuminarsi, di fronte a questi piatti. Mio marito ne avrà provati un centinaio, a dir poco, eleggendo a suo favorito la Curry Fish Head di remota tradizione indiana con cui mi ha funestato pranzi, cene e ricordi di vacanze. Io son sempre stata più scettica, preferendo le versioni carnivore di questi umidi speziati, salvo eccezioni: avevo anche io i miei indirizzi, dove andavo solo per un fish curry come dicevo io. Su tutti, i ristoranti vietnamiti erano quelli più gettonati, grazie al retaggio di una cicina aperta elle influenze francesi e quindi più raffinata e meno spigolosa nella gestione delle spezie. A farla breve, se vedo “vietnamese” in ogni ricetta, ne sono incuriosita. E se poi i risultati sono quelli che vedete in questa foto, allora è amore eterno

VIETNAMESE-STYLE TURMERIC SALMON da One dish Fish di Lola Milne, dagli scaffali di #cook_my_books alla tavola di @cominciamodaqua

RICETTA QUI


RISONI CON FRUTTI DI MARE, PEPERONI E ZAFFERANO

di Ilaria Talimani

Questo è un piatto per le grandi occasioni, ci dice Lola nell’introduzione e non abbiamo motivo di dubitarne: a voler essere eretici, potremmo anche azzardare un paragone con la paella, se non fosse che NO, OK, state calmi, non lo facciamo 🙂
In tutti i casi, resta uno di quei piatti in cui i frutti del mare vengono declinati nel segno dell’abbondanza, dell’accoglienza, della versatilità, del colore, dell’ospitalità e buon ultimo, della bontà.
E se vi par poco, è anche facilissimo da preparare.
SEAFOOD ORZO WITH PEPPER AND SAFFRON da One Dish fish di Lola Milne, dagli scaffali di #cook_my_books alla tavola di @sofficiblog

RICETTA QUI


FILETTI DI MERLUZZO GRATINATI IN RATATOUILLE

di Giuliana Fabris

Una ricetta facile da sembrare banale, però ricca di sapore e con quel tocco in più dato dall’accompagnamento con la senape.

RICETTA QUI


TROTA AL LIMONE CON FAGIOLINI E SCALOGNI

di Manuela Valentini

Il pesce viene cucinato direttamente nella teglia in semplicità per esaltarne le caratteristiche senza rovinarle con ingredienti coprenti o cotture estreme.

RICETTA QUI


PASTA CON ACCIUGHE, BROCCOLI, PEPERONCINO E AGLIO

di Elena Arrigoni

La pasta è cotta direttamente in forno con il condimento. Potrà sembrare un azzardo, ma funziona.
La pasta cuoce perfettamente e assorbe tutti i condimenti.

RICETTA QUI


NASELLO ARROSTO CON LENTICCHIE NERE, ZUCCA E SALSA AL PEPERONCINO

di Elena Arrigoni

La salsa al peperoncino in questa ricetta si basa sul condimento levantino shatta (che letteralmente si traduce dall’arabo come “salsa piccante”). Le dosi indicate sono per produrre salsa in abbondanza, quindi mettete quella che vi avanza in un barattolo pulito e tenetelo in frigorifero per gustarlo nelle settimane successive.

RICETTA QUI


SGOMBRI GRIGLIATI CON ARANCIA, LENTICCHIE E OLIVE

di Vittoria Traversa

Lo sgombro ha un sapore caratteristico deciso, con la carne abbastanza grassa, ma ricchissima di nutrienti preziosi, e dev’essere cucinato in modo da esaltarne i pregi senza far prevalere le note forti che potrebbero risultare sgradevoli.
Tradizionalmente è un pesce che viene fatto alla griglia e anche l’abbinamento con ingredienti agrodolci è perfetto per bilanciare le note grasse. E qui abbiamo tutto, racchiuso in una teglia e arrostito sotto il grill del forno.

RICETTA QUI


Leave a Comment

* Se usi questo form accetti che conserviamo i tuoi dati

Ti potrebbero piacere anche...