Home a hug in a mug Eggnog con gingerbread

Eggnog con gingerbread

by Ilaria

“No eggnog no party” direbbe il buon George Clooney parlando di questa bevanda istituzionale. Non c’è festa di Natale dove infatti non venga servita. Al primo sorso sembra di bere un milkshake alla vaniglia. Il successo è tutto nella sua cremosità pur con leggerezza, arricchita da spezie calde e un goccio di alcol che scalda i cuori.

Si trova tra il dessert e il drink, deve essere dolce, ma non stucchevole.

Eggnog con gingerbread

Va consumato freddissimo e cosparso da una grattata di noce moscata. Il segreto sta nel montare gli albumi a neve e aggiungerli al composto prima di servire come suggerisce Jamie Oliver, da cui è tratta la ricetta.
Vi consigliamo di accompagnarlo con un altro “must have” del Natale, ovvero i biscotti di pan di zenzero, anch’essi ricchi di spezie e decorati con ghiaccia reale, circondati da amici e magari davanti al camino, tanto che persino il Grinch, si emozionerebbe.

Eggnog con gingerbread

Stampa la ricetta
Nutrition facts: 200 calories 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

INGREDIENTI

EGGNOG

  • 350 ml latte intero
  • 120 ml di panna fresca
  • 2 stecche di cannella (piccole) oppure 1 cucchiaino colmo in polvere
  • 1/2 cucchiaino di noce moscata in polvere
  • 1/2 baccello di vaniglia e i suoi semi
  • 2 uova grandi
  • 30 g zucchero
  • 2 cucchiai di rum scuro (brandy/bourbon)

GINGERBREAD 

  • 350 g di farina 00
  • 75 g di zucchero semolato
  • 75 g di zucchero di canna
  • 150 g di burro freddo da frigo
  • 150 g di melassa (in alternativa 150 g di miele)
  • 1 uovo
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 1/2 cucchiaino di bicarbonato
  • 2 cucchiaini di zenzero in polvere
  • 2 cucchiaini di cannella in polvere
  • 1 cucchiaino di noce moscata
  • 1/2 cucchiaino di chiodi di garofano

 

 

PREPARAZIONE

EGGNOG

Versate in un pentolino dal fondo spesso latte, panna, vaniglia, cannella e noce moscata e portate a leggero bollore. Spegnete la fiamma, lasciate un poco a raffreddare in modo che il composto si infonda di tutti i sapori. Rimuovete vaniglia e cannella (se usate le stecche)
Sbattete i tuorli (conservate gli albumi) con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.
Aggiungete il latte mescolando con una spatola affinché sia completamente incorporato. Aggiungete il rum (o il liquore scelto) mescolate e assaggiate. Aggiustate zucchero e liquore se occorre, e mettete in frigorifero a raffreddare per almeno 3hs, ancora meglio tutta la notte. 
Prima di servire, montate gli albumi a neve leggera e aggiungeteli mescolando con molta attenzione dal basso verso l'alto fino ad amalgamare il tutto. Servite in bicchierini con una spolverata di noce moscata.

GINGERBREAD

Versate nella ciotola del mixer o impastatrice farina, bicarbonato, spezie, i due zuccheri e il sale, mescolate.
Aggiungete il burro da frigo e azionate la lama velocemente (se mixer) o la frusta a foglia (se impastatrice), incorporate fino a creare un composto sabbioso.
Versate ora la melassa e l'uovo. Azionate il mixer (o impastatrice) ad alta velocità per poco tempo e vi ritroverete con un impasto compatto che si stacca dalle pareti. Trasferitelo sulla spianatoia spolverata di farina e formate velocemente una palla. Avvolgetela nella pellicola e ponetela in frigo a riposare per almeno un paio d'ore.
Passato il tempo pre-riscaldate il forno a 180°, dividete l'impasto in tre porzioni e trasferite la prima sulla spianatoia infarinata. Stendete subito con un matterello fino allo spessore di circa 5 mm. Ritagliate con gli stampi per biscotto (anche questi leggermente infarinati) e man mano trasferite i biscotti su una teglia (o tappetino) ricoperta con carta da forno. Ponete in frigo per circa una mezz'oretta. Nel frattempo continuate a stendere l'impasto e a recuperare gli scarti rimpastandoli velocemente. Cuocete le teglie in forno caldo per circa 10-12 minuti, fino completata doratura, ma il cuore deve restare leggermente morbido. Una volta cotti trasferiteli su una gratella,  se volete decorarli aspettate che siano completamente freddi.  

foto e ricetta di Ilaria Talimani

2 comments

Mapi
Mapi 1 Dicembre 2020 - 12:33

Meravigliosa Ilaria!!!!

Alessandra
Alessandra 1 Dicembre 2020 - 12:10

E si parte davvero alla grandissima!!!

Comments are closed.

Ti potrebbero piacere anche...