Oggi è l’8 Marzo, Giornata internazionale della donna, che celebra dal 1911 le conquiste sociali, economiche, culturali e politiche delle donne.
Non chiamatela “festa” perchè ancora troppe donne pagano con la vita il sacrosanto diritto alla libertà, al rispetto, alla parità di trattamento in famiglia, sul lavoro e nella propria comunità sociale.
Nel nostro piccolo possiamo diventare più attente alle donne a noi vicine, conoscenti, sorelle, amiche e non farci sfuggire i segnali di disagi insospettabili. A volte basta una parola e un caffè preso insieme.

Per questa giornata vi proponiamo un menù conviviale, che non impegni ore in cucina, per stare insieme alle amiche in una sera tutta per voi, fra pierrade e raclette, tutte intorno a un tavolo uguali e vicine.

 

LA PIERRADE DI CARNI MISTE E VERDURE
Di Vittoria Traversa

Per 4 persone

200 g di rotondino o noce di vitellone a fettine piccole
200 g di petto di pollo a fettine o striscette
200 g di filetto di maiale  a fettine sottili
200 g di salsiccia tagliata a pezzetti
200 g di petto di anatra al miele a fettine sottili
200 g di pancetta di maiale barbecue
1 cucchiaio di semi di sesamo
1 cucchiaino di miele liquido
4 uova
2 fette di prosciutto cotto
12 pomodorini ciliegia
4 funghi champignon piccoli e sodi
1 peperone giallo
2 cipollotti freschi
4 ravanelli
1 limone
Olio extravergine di oliva
Prezzemolo tritato
Sale e pepe

Petto di anatra al miele
1 petto di anatra
1 cucchiaio abbondante di miele liquido
50 ml si salsa di soia
50 ml di cognac
1 cucchiaino di peperoncino in polvere
Mescolate tutti gli ingredienti della marinata e metteteci il petto di anatra a marinare per almeno 4 ore coperto e in frigo. Al momento di utilizzarlo scolatelo dalla marinata, asciugatelo e tagliatelo a fettine sottili.

Pancetta fresca di maiale barbecue
200 g di pancetta di maiale fresca a dadini
2 cucchiai di salsa barbecue
1 cucchiaio di salsa piccante
Mescolate tutto accuratamente e lasciate a marinare almeno 4 ore.

Salsa rossa agrodolce
200 g di passata di pomodoro
1 cucchiaio di zucchero
1 cucchiaio di aceto di mele
Peperoncino a piacere

Salsa alle erbe
2 cucchiai di maionese
2 cucchiai di prezzemolo tritato
2 cucchiai di purea di spinaci cotti, molto asciutta
1 cucchiaino di capperi dissalati
Sale

Salsa di yogurt
1 yogurt bianco
1 cucchiaio di menta fresca tritata finissima
1 cucchiaio di succo di limone
sale

Al momento della cena preparate le carni di vitellone, pollo e maiale ben disposte su un piatto, le fettine di petto di anatra cosparse con un filo di miele e con il sesamo, i pezzetti di salsiccia in una ciotola, i dadini di pancetta in un’altra.
In un piattino fate delle rose con le fette di prosciutto cotto tagliate in 4 e vicino preparate un cestino con le uova da cucinare nei padellini da raclette. Prevedete in tavola sale e pepe.
Preparate dei mini spiedini con un pomodorino, mezzo fungo e un pezzetto di peperone. Conditeli con olio, sale e succo di limone.
Dividete gli altri pomodorini a metà, i cipollotti a fette, il peperone a faldine e i ravanelli a fette e disponete le verdure in un piatto, pronte per essere gustate crude o arrostite a piacere.
Preparate le salse e sistematele in altrettante ciotoline.
Disponete tutto in tavola con al centro la piastra con la pietra ben calda, i padellini da raclette, le salse e pane per accompagnare.

LA RACLETTE
Di Leila Capuzzo

per 6 persone

1.2 kg circa di formaggio da raclette
2 kg di patate
600 g di champignon
200 g di pancetta affumicata a dadini
200 g di prosciutto di Praga
200 g di prosciutto crudo
200 g di bresaola
2 peperoni verdi
2 peperoni rossi
2 cipolle dorate
1 cavolfiore
2 broccoli
1 kg di carote
senape
salsa di peperoncini
cetriolini sottaceto interi o in confettura
olive nere al forno
olio extravergine di oliva
un ciuffo di prezzemolo
la scorza di un limone
sale e pepe
pane per accompagnare
Cuocete le patate (lessate o al vapore), fatele raffreddare, sbucciatele e tagliatele a fette. Cuocete al vapore anche il cavolfiore e i broccoli divisi in cimette e le carote affettate.  Private i peperoni dei semi e dei filamenti e tagliateli a bastoncini. Tagliate a fettine le cipolle e stufatele in padella con due cucchiai di olio extravergine di oliva. Quando sono morbide aggiungete i peperoni, regolate di sale e pepe e fateli ammorbidire. Teneteli da parte. Pulite ed affettate i funghi e conditeli con prezzemolo, olio extravergine di oliva, una spolverata di scorza di limone, sale e pepe. Tagliate il formaggio a fettine che possano essere sistemate nelle padelline. Disponete sulla tavola la raclette con le sue padelline, le verdure, gli affettati, le salse di condimento e il pane di accompagnamento. Componete la vostra personale versione della raclette, disponete le padelline sotto la piastra grill, lasciate che il formaggio scelto fonda mentre conversate con le amiche e godetevi una piacevole serata.

PANE NAAN DI PAUL HOLLYWOOD CON GHEE ALL’AGLIO
di Manuela Valentini 

A differenza del tradizionale naan che utilizza lievito di birra e cotto in un forno di argilla, questa ricetta utilizza il lievito e viene cotto su una griglia preriscaldata, rendendo più veloce la preparazione del naan.

Per 8 persone

Per l’impasto
450 g di farina 0
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaino di lievito in polvere
200 ml di latte intero
100 ml di yogurt naturale
1 uovo
1 cucchiaio di zucchero semolato
un mazzetto di coriandolo tritato (o prezzemolo o maggiorana)

Per il ghee all’aglio
250 g di burro salato
4 spicchi d’aglio sbucciati e tritati finemente

In una ciotola mescolate la farina con il sale e il lievito.
In una brocca mettete il latte, lo yogurt, l’uovo e lo zucchero semolato e mescolate.
Al centro della farina versate i liquidi appena amalgamati. Mescolare con una mano aiutandovi con una spatola, risulterà una pasta morbida e appiccicosa.
Rovesciate l’impasto su un piano di lavoro leggermente oliato ed impastare per 5 minuti, fino ad ottenere una pasta liscia, quindi mettetela in una ciotola leggermente oliata, coprite e lasciate riposare per 30 minuti.
Preparate il burro chiarificato, sciogliete il burro in una piccola padella a fuoco basso in modo che sia solo appena gorgogliante. Lasciate sobbollire per 20 minuti – questo conferisce al ghee il suo sapore di nocciola e il suo colore dorato – eliminando accuratamente la schiuma mentre sale verso la superficie, prestando attenzione a rimuovere solo la schiuma.
Togliete la padella dal fuoco e filtrate, in una ciotola, il burro attraverso un colino con un quadrato di mussola. Eliminate eventuali residui di schiuma e mescolate l’aglio tritato e lasciate da parte.
Riprendete l’impasto e su un piano di lavoro leggermente infarinato dividetelo in 8 pezzi uguali. Con ogni pezzo formate una palla che appiattirete, quindi arrotolarla in una forma a goccia di circa 3-5 mm di spessore, 20 cm di lunghezza e 12 cm nel punto più largo.
Posate una teglia da forno a base pesante su una teglia e scaldatela bene a fuoco medio per 5 minuti. Uno alla volta, mettete il naan sulla teglia calda e fate cuocere per 1-2 minuti, fino a quando il naan si gonfia. Attenzione a non bruciarlo.
Appena pronto togliere il naan dalla teglia, spennellate con il burro chiarificato e mettete da parte per tenerlo al caldo. Ripetete con tutti i naan rimasti, quindi cospargeteli con coriandolo tritato e servite caldi.

DOSAS DI LENTICCHIE ROSSE

Sono pani dell’India meridionale che sono preparati con lenticchie e riso al posto della farina e vengono mangiati appena cotti

150 g di riso basmati
50 g di lenticchie rosse
250 ml di acqua calda
5 g di sale
2,5 g di curcuma in polvere
2 g di pepe nero appena macinato
30 g di coriandolo fresco
olio per cuocere

Mettete il riso e le lenticchie in una terrina, coprite con l’acqua e lasciate a bagno per 8 ore.
Dopo scolate l’acqua, senza buttarla via. Mettete il riso e le lenticchie in un mixer e frullate bene, aggiungete poi l’acqua precedentemente scolata.
Versate in una terrina, coprite con della pellicola e lasciate fermentare per circa 24 ore.
Dopo la fermentazione aggiungete il sale, la curcuma, il pepe e il coriandolo mescolando per distribuire bene.
Riscaldate una padella a fuoco medio per qualche minuto, aggiungete un po’ d’olio e circa 35-40 ml di pastella. Utilizzate la parte posteriore di un cucchiaio per allargare delicatamente la pastella, con movimenti circolari fino a fare una dosa di 15 cm circa.
Cuocete per 1 o 2 minuti fino a quando non saranno pronte, mettete un po’ d’olio sulla dosa e sui bordi, rigirate e cuocete ancora per circa 1 minuto o fino a quando non sarà dorata. Servitele calde.

INSALATA NON TROPPO VIRTUOSA CON VINAIGRETTE DI MELE CARAMELLATE
Di Anna Calabrese

Per 4 -6 persone

Per l’insalata:
4 manciate di insalatina mista
1/4 di gambo di sedano, pelato e tagliato sottilmente julienne
1 finocchio, affettato sottilmente
3 tazze di noci pecan tostate
5 fette di lardo o pancetta affumicata a striscioline
1 mela acida affettata sottilmente

Vinaigrette di mele caramellate:
60 g di zucchero di canna
90 g  più 30 g di aceto di sidro di mele
1 spicchio d’aglio tritato
1 mela gala sbucciata e tagliata a dadini medi
1 limone
180 g di olio d’oliva
1 cucchiaino di timo fresco
sale

Per la vinaigrette
In una piccola padella a fuoco medio unite 90 g di aceto e lo zucchero. Lasciate ridurre fino a quando il caramello comincierà ad addensarsi e si formeranno grandi bolle schiumose sulla superficie.
Aggiungete le mele e l’aglio e saltate finché le mele non sono cotte, ci vorranno circa 5 minuti. Mescolate di tanto in tanto.
Trasferite il caramello alle mele in un  frullatore con gli altri 30 g di aceto, il timo, il succo di ½ limone e un pizzico di sale. Frullate il composto, quando sarà liscio aggiungete lentamente l’olio a filo e continuate fino ad ottenere un’emulsione corposa e lucida. Regolate di sale.

Per l’insalata
In una padella dal fondo spesso scottate il lardo a fuoco moderato mescolando di tanto in tanto fino a quando non diventa croccante. Trasferite il lardo su un foglio di carta da cucina.
Sistemate tutti gli ingredienti dell’insalata in una grande ciotola. Versate 1/4 della salsa sull’insalata  e mescolare bene. Assaggiate ed aggiungere, secondo i gusti, parte o tutto il restante condimento.

PIERRADE DOLCE
Di Camilla Assandri

Per 4 persone
Necessaria una piastra elettrica da tavola con pietra per arrostire e padellini per raclette.
Prima di cena preparate già gli impasti da cuocere poi in tavola e la frutta pulita e tagliata. Al momento della cena disponete tutto in tavola per la cottura.

Zabaione con frutti di bosco
1 vaschetta di frutti di bosco
3 tuorli d’uovo
75 g di zucchero semolato
100 ml di crème fraîche
3-4 cucchiai di vino bianco o  Moscato (secondo i propri gusti)
Lavate e asciugate i frutti di bosco freschi. Rompete le uova e dividete i tuorli dagli albumi. Ponete i tuorli in una ciotola e sbatteteli con lo zucchero semolato, la panna acida e il vino bianco. Fate cuocere lo zabaione a bagnomaria e lasciatelo raffreddare. Appena la piastra per raclette è calda, versate lo zabaione nelle apposite padelline, aggiungete i frutti di bosco e fate rosolare sotto alla griglia.

Torta ai mandarini e scaglie di cioccolato
200 ml di latte
200 g di farina
3 uova
2 cucchiai di zucchero semolato
1/4 di cucchiaino di lievito
30 g di burro
2 mandarini
Scaglie di cioccolato q.b.
Separate i tuorli dagli albumi e metteteli in due ciotole differenti. Nella ciotola del tuorlo d’uovo aggiungete lo zucchero semolato e il burro fuso. Mescolate e successivamente versate la farina con il lievito alternandola al latte. Imburrate la padellina della raclette e versate l’impasto. Adagiate sulla superficie gli spicchi di mandarino e le scaglie di cioccolato. Fate cuocere per circa 10-15 minuti o a doratura.

Banane grigliate con yogurt al cocco
2 banane
250 g di yogurt al cocco
Cacao amaro q.b.
Burro per la pietra
Fate grigliare sulla pietra della raclette leggermente imburrata, le banane tagliate a metà da entrambi i lati.
Servitele tiepide con lo yogurt al cocco e una spolverata di cacao amaro.

Bicchierino di amaretti con mele grigliate e yogurt aromatizzato alla cannella
8 amaretti morbidi
Yogurt alla mela e cannella oppure panna montata alla cannella
1 mela
Sbriciolate con le mani gli amaretti morbidi e divideteli in 4 bicchierini. Aggiungete lo yogurt alla mela e cannella oppure la panna montata. Fate grigliare sulla pietra della raclette,leggermente imburrata, le mele tagliate a fettine. Guarnite il bicchierino con le mele grigliate.

Per i più golosi!
Prendete dei biscotti secchi (tipo oro saiwa), metteteli nella padellina della raclette con dei pezzetti di cioccolato fondente e dei marshmallow. Lasciate sciogliere il cioccolato e fate arrostire i marshmallow.
Un’idea davvero golosa.

 

 

 

Post Tags
Share Post
Latest comment
  • Avatar

    Chissà quante chiacchiere in allegria attorno a questo tavolo
    Bellissima proposta
    Grazie

LEAVE A COMMENT