LE E-SALTATE – IL TRAPIZZINO ALLA CACCIATORA (MTC N. 5)

di Cristiana di Paola – Beuf à la mode (post originale qui)


Ingredienti e ricetta del coniglio li trovate qui nel blog de La Ginestra e il Mare.
Come vino ho usato un rosé della Basilicata e ho fatto marinare il coniglio per una notte (con i tempi vado sempre male!)

Per il trapizzino.
Ho usato la ricetta che si trova su internet. Come mio solito non avevo tutti gli ingredienti e questa volta a mancare era la farina…diciamo che sono caduta in fallo su quello principale. Qundi ho fatto una variante sostituendo parte della farina con della semola rimacinata.
Il risultato è stato soddisfacente, ma niente a che vedere con lo spettacolo che è il trapizzino originale!
1 litro di acqua
30 g di pasta madre solida
1 g di lievito di birra
800 g di farina 0 (nella ricetta viene consigliata la 00 che normalemnte non uso)
500 g di semola rimacinata
30 g di sale
30 g di olio extra vergine di oliva
Impastare tutti gli ingredienti nell’ordine indicato. Ho messo tutto in planetaria con gancio per 15 minuti a velocità 1. Nella ricetta originale si consiglia di far riposare tutto l’impasto per 24 ore nel frigorifero a 10 °C….ovvimante, stando stretta coi tempi, ho lasciato lievitare a 15 °C per 12 ore. Ho trasferito in una teglia unta, fatto riposare per un’ora e cotto a 270 °C (inserire la teglia a forno caldo) per 18 minuti. 
Written by
No comments

LEAVE A COMMENT