Non c’è pasto e tantomeno quello pasquale, che non termini con una nota dolce.
La tradizione dolciaria pasquale italiana è molto ricca e varia di regione in regione, ma ciò che è tradizionale, a volte, è scontato e rassicurante perchè ci fa ritrovare sapori a noi noti ma perde dell’entusiasmo e della curiosità della novità.
Non solo Colomba vuole essere un’ispirazione per rendere più personale il vostro menu di Pasqua e risvegliare quella curiosità e voglia di assaggiare un dolce nuovo, che stupirà voi e i vostri ospiti.
I dolci che vi proponiamo, non sono conosciuti, presto lo diventeranno perché sono deliziosi, ma sono molto belli quindi perfetti per essere presentati a tavola e il team che li ha testati per voi li ha approvati a pieni voti.
La scelta è ampia e abbraccia tutte le tipologie: dalla meringata alla torta a strati farcita, dal trifle al cheescake.

Per questa Pasqua lasciatevi ispirare da Mag.

Le ricette sono tratte liberamente da Taste, BBC Good food magazine, Woman’s day, Cook’s Country magazine, Food Home Entertaining magazine.

 

Roulade di meringa al cioccolato e frutti di bosco
di Katia Zanghì

Per 6 persone

1 cucchiaio di polvere di cacao olandese
1 cucchiaino di cremor tartaro
1 cucchiaino di amido di mais
6 albumi a temperatura ambiente
295 g di zucchero semolato
1 cucchiaino di aceto balsamico
50 g di cioccolato fondente tritato molto finemente
zucchero a velo
250 g di mascarpone
300 ml di panna fresca
2 cucchiai di zucchero semolato
1 cucchiaio di kirsch o altro liquore
140 g di mandorle tritate e tostate
250 g di fragole affettate
125 g di lamponi
125 g di mirtilli

Preriscaldate il forno a 180° C modalità ventilata.
Foderate una placca di 40 cm x 30 cm con carta da forno, setacciate il cacao, il cremor tartaro e l’amido di mais in una ciotola. Aggiungete un pizzico di sale e mescolate per amalgamare, quindi mettete da parte.
In una grande ciotola, montate gli albumi con le fruste elettriche, finché diventeranno spumosi. Aggiungete lentamente lo zucchero semolato,un cucchiaio per volta, montando costantemente e lasciando che ogni cucchiaio sia incorporato prima di aggiungere il successivo, fino a quando sarà ben sodo e lucido. Aggiungete la miscela di cacao e aceto balsamico alla miscela di meringa e mescolate fin quando sarà ben amalgamato. Unite il cioccolato.
Versate il composto sul vassoio preparato e livellate la superficie. Cuocete per 25 minuti o fino a quando la meringa non sarà asciutta in superficie ma ancora morbida al tatto. Lasciate riposare per cinque minuti, facendo freddare.
Inumidite un canovaccio, ungete un foglio di carta da forno e mettetelo, con l’olio rivolto verso il basso, sopra la meringa, quindi coprite con il canovaccio. Capovolgete delicatamente la meringa (lasciando lo strato inferiore di carta da forno sulla meringa) sulla carta da forno e sul canovaccio.
Mentre è ancora caldo, usando il canovaccio, arrotolatelo delicatamente, dal lato lungo. Mettete da parte per far raffreddare.
Nel frattempo, per il ripieno, sbattete il mascarpone e la panna fino a ottenere dei picchi rigidi. Aggiungete lo zucchero e il liquore e mescolate per fare amalgamare.
Srotolare delicatamente la meringa e rimuovete il canovaccio e lo strato superiore della carta da forno.
Distribuite la miscela di panna sulla meringa (lasciandone un po’ da parte) e cospargete tre quarti delle mandorle. Versate i frutti di bosco in una ciotola, quindi distribuitene tre quarti sulla crema.
Staccate la meringa dallo strato inferiore della carta da forno e arrotolate saldamente per avvolgere il ripieno.
Mettete su un piatto da portata. Distribuite la miscela restante di panna sopra il rotolo e aggiungete le mandorle e i frutti di bosco rimanenti.
Spolverate con lo zucchero a velo per il servizio.

 

Russian honey layer cake
di Elena Guadagnini


Per 6-8 persone

Per il biscotto
3 uova
133 g di zucchero semolato
90 g di burro a temperatura ambiente
70 g di miele di acacia
500 g di farina 00
8 g di lievito per dolci

Preriscaldate il forno alla temperatura di 160° C ventilato. Preparate 2 fogli di carta forno e uno per foderare una teglia e tenere da parte.
Preparate un bagnomaria, immergete una ciotola capiente e mescolate, con l’aiuto di una frusta, le uova con lo zucchero fino a quando saranno ben miscelate. Aggiungete il burro mescolando per farlo sciogliere bene. Togliete dal fuoco, aggiungete 70 g di miele e il resto degli ingredienti. Mescolate fino a quando si
sarà formato un impasto fermo. Se necessario avvolgetelo in un foglio di pellicola trasparente e refrigerate per 30 minuti circa.
Dividete l’impasto in quattro parti da 175 g ciascuno. Stendete ogni impasto, con l’aiuto di un mattarello, all’interno di 2 fogli di carta forno, allo spessore di 2 mm circa.
Utilizzate un anello del diametro di 18-20 cm e coppate i dischi di pasta. Bucherellate ogni disco con una forchetta e trasferite il tutto su una teglia
foderata con carta forno. Infornate e cuocete fino a doratura: circa 15-20 minuti. Sfornate e lasciate raffreddare su una gratella.
Stendete e cuocete anche la rimanente pasta, la quale servirà come decorazione finale.

Per lo sciroppo di agrumi
50 ml di acqua
50 ml di zucchero semolato
1 cucchiaio di acqua di fiori di arancio

Ponete in un pentolino tutti gli ingredienti e portate a bollore a fuoco medio per circa 5 minuti.
Successivamente, con l’aiuto di un pennello per dolci, spennellate la superficie dei dischi di biscotto.

Per la crema al miele
140 g di miele di acacia
8-10 g di gelatina in fogli
445 g di panna fresca
1 cucchiaino di essenza di vaniglia
335 ml di panna acida

Inserite il miele in un pentolino dal fondo spesso. A fuoco medio portate il miele a caramellare. Nel frattempo ammorbidire la gelatina in una ciotola con acqua fredda per circa 1 minuto e inseritela, ben strizzata nella pentola con il miele. Mescolate bene e aggiungete 110 ml di panna. Continuate a mescolare
per amalgamare gli ingredienti. Togliete dal fuoco e tenete da parte.
In una ciotola piuttosto capiente, montate con lo sbattitore elettrico la restante panna ed aggiungete l’essenza di vaniglia. Stemperate quindi delicatamente la panna montata con il composto di miele.
Aggiungete anche la panna acida e mescolate fino a quando il tutto sarà ben amalgamato evitando di smontare troppo la panna.
Posizionate il composto in frigorifero per almeno 3 ore a rassodare, dopodiché suddividetelo in 4 porzioni da circa 180 g ciascuno e tenete il restante da parte.

Crunch di cereali
80 g di cioccolato al latte al 37%
45 g burro di nocciole
90 g di cereali tipo Kellogg’s sbriciolati grossolanamente

In un pentolino sciogliete il cioccolato con il burro di nocciole a fuoco lento. Aggiungete i cereali e mescolate fino a quando saranno totalmente ricoperti di cioccolato. Stendete quindi il composto tra 2 fogli di carta forno allo spessore di 2 mm circa. Con un anello del diametro di 18-20 cm, coppate un disco e
posizionatelo in freezer per circa 15 minuti.

Assemblaggio del dolce
Se necessario aiutatevi con l’anello usato a formare i dischi, foderatelo con dell’acetato e iniziate ad assemblare i dischi. Posizionate il primo disco di biscotto sul fondo. Spalmate un primo strato di crema al miele, circa 180 g. Spalmate bene e proseguite con il secondo biscotto. Spalmate nuovamente la crema al miele e posizionate il crunch di cereali. Spalmate la terza porzione di crema al miele e proseguite con il terzo biscotto. Stendete un altro strato di crema e con l’ultimo disco di biscotto.
Terminate spalmando la restante crema al miele tutta attorno al dolce e sulla superficie stendendola in modo uniforme con l’aiuto di una spatola.
Decorare a piacere con i pezzetti tagliati di cialda e biscotto avanzati.

 

Strawberry shortcake trifle
di Francesca Geloso

Per 6 porzioni

per la crema pasticcera
3 tuorli d’uovo
120 g di zucchero, divisi
25 g di amido di mais
250 ml di latte intero
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
1 pizzico di sale

per i biscotti
250 g di farina 00
15 g di baking powder( o lievito per dolci)
½ cucchiaino di zucchero
120 ml di latte
120 ml di panna liquida
110 g di burro morbido
1 pizzico di sale

per le fragole
500 g di fragole fresche
60 g di zucchero
30 ml di Grand Marnier

per la panna
250 ml di panna liquida
15 g di zucchero

Per prima cosa preparate la crema, montate i tuorli d’uovo con 1/3 di zucchero e l’amido di mais fino ad ottenere una montata chiara e cremosa, nel frattempo scaldate il latte con i restanti 2/3 di zucchero e il sale, girate per far sciogliere bene lo zucchero. Versate a filo, mescolando con la frusta, il liquido ancora caldo nel composto di uova per stemperare, quindi riportate il tutto sul fuoco e cuocete, mescolando continuamente, finché la crema inizierà a sobbollire e ad essere consistente, all’incirca 3-5 minuti,
Appena fuori dal fuoco aggiungete il burro morbido a pezzetti e amalgamate bene il tutto fino ad ottenere una crema setosa. Coprite con pellicola a contatto e fate raffreddare in frigorifero.
Preparate i biscotti, preriscaldate il forno a 180° C modalità ventilato, posizionate la gratella in posizione centrale e rivestite con carta forno una teglia capiente. Unite tutti gli ingredienti secchi in una ciotola e in un’altra mischiare bene il latte, la panna e il burro morbido poi aggiungete il mix liquido agli ingredienti secchi e mescolate bene con una spatola finché il composto non risulterà una pastella sostenuta e omogenea.
Poi con l’aiuto di un mestolo versate sulla vostra teglia preparata 6 porzioni di pastella in modo da ottenere dei biscotti di circa 5/6 cm di diametro, fate quindi cuocere in forno per circa 12 minuti, rigirandoli a metà cottura, una volta pronti e leggermente dorati fate raffreddare completamente su di una gratella.
Passate alle fragole: lavatele, pulitele, tagliatele in piccoli dadini poi unite zucchero, il Grand Marnier e mescolate bene, poi mettete da parte per 30 minuti circa, affinché i sapori si amalgamino. Trascorso questo tempo scolate le fragole e tenete il liquido ottenuto da parte.
Montate la panna con lo zucchero e tenete in frigo fino al momento dell’uso.
Procedete con l’assemblaggio del trifle a strati; dividendo in piccoli pezzetti i biscotti, metteteli sul fondo dei vostri contenitori e irrorateli con un po’ del liquido delle fragole, realizzate lo strato successivo con la crema pasticcera, poi mettete la panna e le fragole a pezzetti, poi ripetete il tutto almeno un’altra volta e decorate a piacere con le fragole lo strato finale del vostro dessert.

 

Chocolate Crackle Cheesecake Easter Bowl
di Camilla Assandri

Per 4 persone

90 g di Kellogg’s Coco Pops
45 g di cocco disidratato
2 cucchiai di zucchero a velo
2 cucchiai di cacao in polvere
80 ml di olio di cocco o 100 g di burro fuso
100 g di cioccolato fondente tritato grossolanamente
1 cucchiaio di glucosio liquido
185 ml di mascarpone
60 ml di panna montata
ovetti di cioccolato per la decorazione

Per la cheesecake al cioccolato bianco
250 g di formaggio cremoso
70 g di zucchero semolato
125 ml di mascarpone
1 cucchiaio di estratto di vaniglia
80 g di cioccolato bianco fuso
1 cucchiaio di acqua
2 cucchiaini di gelatina in polvere

Rivestite una ciotola di vetro con la pellicola trasparente per alimenti.
Mescolate in una ciotola i Coco Pops con il cocco essiccato, lo zucchero a velo e il cacao in polvere.
Aggiungete l’olio di cocco oppure il burro fuso e mescolate per amalgamare gli ingredienti tra di loro.
Versate il composto ottenuto all’interno della ciotola di vetro rivestita con la pellicola trasparente per alimenti e con l’aiuto di un cucchiaio premete sul fondo e sui bordi per creare un guscio di cereali.
Mettete in frigorifero per 2 ore.
Per fare la cheesecake al cioccolato bianco, preparate la crema di formaggio, amalgamandola con lo zucchero semolato, la crema spessa/mascarpone e l’estratto di vaniglia, mescolando fino a quando è liscia e omogenea.
Unite il cioccolato bianco fuso in precedenza.
Mettete l’acqua in una piccola ciotola da microonde e aggiungete la gelatina in polvere.
Sbattete con una forchetta fino a quando non è combinato.
Ponete nel microonde per 10 secondi per scaldarla leggermente.
Aggiungete la gelatina alla crema di formaggio e versate la miscela ottenuta all’interno del guscio di cereali.
Livellate la superficie con una spatola, coprite con la pellicola trasparente e mettete in frigorifero per 4 ore.
Mettete il cioccolato fondente, il glucosio liquido e 60 ml di mascarpone in una ciotola e fatelo andare nel microonde per 2-3 minuti, mescolando di tanto in tanto. Fate raffreddare da una parte.
Con le fruste elettriche amalgamate insieme la panna montata con 125 ml di mascarpone, poi aggiungete 2 cucchiai di cioccolato fondente e mescolate per creare un effetto marmo.
Togliete la pellicola trasparente per alimenti dal guscio di cereali.
Con due cucchiai oppure con la tasca da pasticcere decorate la superficie della cheesecake con la crema.
Per finire decorate con le uova di cioccolato, il cioccolato fuso e i biscotti a tema pasquale.

 

Cheesecake al limone
di Giuliana Fabris

Per 8/10 persone

Per la base
60 g di burro fuso
150 g di biscotti Digestive
1 cucchiaio di zucchero a velo

Per il cheesecake
250 g di mascarpone
500 g di Philadelphia
200 g di zucchero semolato
3 cucchiai colmi di farina
1 limone biologico non trattato
2 cucchiai di zucchero a velo
150 ml di panna liquida fresca
3 uova grandi

Per completare
fettine di limone
qualche fogliolina di menta
fiori eduli (in questo caso viole del pensiero)

Mettete il limone intero in un pentolino con acqua fredda, portatelo a ebollizione e lasciatelo bollire per 3 o 4 minuti. Poi gettate l’acqua e ripetete la stessa operazione per un altro paio di volte, partendo sempre dall’acqua fredda, alla fine scolatelo e lasciatelo raffreddare. Una volta freddo tagliatelo a metà, eliminate con molta cura i semini interni, anche i più piccoli, e passatelo al tritatutto con i due cucchiai di zucchero a velo fino ad avere una crema densa. Coprite e tenete da parte.
Tritate i biscotti finemente, raccogliete il trito in una ciotola, aggiungete il burro fuso tiepido, lo zucchero a velo e mescolate bene.
Imburrate una teglia apribile da 20 cm. foderatene il fondo con della carta da cucina e imburrate anch’essa. Distribuite il trito di biscotti sul fondo livellandolo con il dorso di un cucchiaio e premendo bene perché si assesti. Mettete la teglia in forno già caldo a 180° e fate cuocere il fondo di biscotti per circa 10 minuti, poi toglietela, lasciatela raffreddare e alzate la temperatura del forno a 200°.
Nel frattempo preparate la crema per il cheesecake. In una grande ciotola mettete il mascarpone, il Philadelphia e lo zucchero e iniziate a mescolare con le fruste elettriche, poi unite la farina, sbattete le uova in un piatto e aggiungetele, unite anche la panna liquida e 3 cucchiaiate della pasta di limone preparata in precedenza. Continuate a mescolare fino ad avere una crema densa e liscia.
Trasferitela dentro la tortiera con il fondo ormai freddo, la conterrà di misura. Sbattete leggermente la tortiera in modo che l’impasto si assesti bene e livellate la superficie con un cucchiaio o una spatola.
Mettete in forno per 10 minuti a 200° poi abbassate a 120° e continuate la cottura per circa 45/50 minuti, in ogni caso il dolce, alla fine, dovrà essere ancora un po’ tremolante al centro.
Spegnete e lasciate il cheesecake all’interno del forno per circa un’ora, poi toglietelo e fatelo raffreddare completamente prima di metterlo in frigorifero ben coperto con la pellicola.

Triple chocolate & peanut butter layer cake
di Silvia Zanetti

Per 12 persone

220 ml di olio di mais più extra per le teglie
250 g di farina autolievitante*
½ cucchiaino di bicarbonato
4 cucchiai di cacao
210 g di zucchero semolato
3 cucchiai di golden syrup o miele
3 uova grandi a temperatura ambiente
220 ml di latte

Per la lastra di cioccolato
200 g di cioccolato fondente tritato
1 manciata di pretzel leggermente rotti
2 cucchiai di zuccherini

Per le glasse
80 g di cioccolato fondente
250 g di burro morbido salato
450 g di zucchero a velo
80 g di burro di arachidi
2 cucchiai di cacao

Per la ganache
200 ml di panna
100 g di cioccolato fondente tritato finemente

Per la decorazione
Pezzi di lastra di cioccolato
uova di cioccolato di diverse dimensioni,alcune farcite altre vuote
zuccherini

Scaldate il forno a 180° C modalità statica o 160° C ventilato.
Oliate le 3 teglie da 20 cm di diametro.
Mescolate la farina, il cacao, il bicarbonato e lo zucchero in una ciotola. Fate un buco al centro degli ingredienti e versate lo sciroppo, le uova, l’olio, il latte e con una frusta elettrica mescolate fino a che il composto risulti liscio.
Dividete il composto tra le teglie e cuocete per 25-30 minuti fino a quando le torte non sono lievitate e ferme al tatto. Fate raffreddate nelle teglie per 10 minuti prima di trasferirle su una gratella.

Preparate la lastra di cioccolato mentre la torta si raffredda.
Tagliate il cioccolato e raccoglietelo in un recipiente e scioglietelo a microonde a massima potenza, mescolando ogni 20 secondi, fino a renderlo omogeneo. Versatelo su una teglia rivestita di un carta forno e lisciate con una spatola per creare uno strato sottile, circa 35×20 cm. Spargete sopra i pezzi di pretzel e gli zuccherini quindi fate raffreddare in frigorifero.
Prendete la lastra di cioccolato dal frigo e lasciatela per un minuto a temperatura ambiente prima di tagliarla a pezzi.

Per la glassa,  sciogliete la cioccolata nel microonde, mescolando a brevi intervalli, quindi lasciate raffreddare. Nel frattempo, montate il ​​burro, lo zucchero a velo e 1 cucchiaio di acqua bollente con una frusta elettrica o un mixer, lentamente all’inizio, poi aumentate la velocità e mescolate fino a ottenere una glassa soffice.
Spostate un terzo della glassa in una ciotola e mescolatela con il burro di arachidi.
Versate ora il cioccolato fuso nella glassa restante, quindi aggiungete il cacao e mescolate bene.

Sistemate il primo strato della torta su un piatto di servizio e farcite con metà glassa agli arachidi. Proseguite con il secondo strato e farcite con la restante glassa agli arachidi anche questo. Utilizzate metà della glassa al cioccolato per rivestire i lati e la parte superiore della torta e per riempire i bordi tra gli strati, raschiando via l’eccesso. Raffreddate per 20 minuti.
Distribuite la glassa al cioccolato rimanente sulla torta leggermente raffreddata, levigando i lati e la parte superiore in modo da ottenere una finitura netta.
Raffreddare di nuovo per 20 minuti.

Per preparare la ganache, scaldate la panna finché i bordi non cominciano a bollire e togliete dal fuoco. Mettete il cioccolato fondente in una ciotola, quindi versate sopra la panna calda. Mescolate bene e trasferite in una sacca da pasticcere e fate raffreddare per alcuni minuti a temperatura ambiente.
Portate la ganache sopra il dolce e versatela sul bordo tutto intorno, lasciandola gocciolare lungo le pareti della torta. Infine versatela al centro della torta e lisciate la parte superiore con un coltello.
Raffreddate per 1 ora.
Decorate il dolce inserendo pezzi della lastra di cioccolato, uova di cioccolato e pretzel sulla parte superiore della torta. Servite.

Conservete fino a tre giorni in frigorifero in un contenitore ermetico.

 

Easter egg edible mini tart
di Leila Capuzzo


500 g di pasta frolla (va benissimo la ricetta di fiducia)
350 g di formaggio spalmabile a temperatura ambiente
90 g di burro a temperatura ambiente
250 g di zucchero a velo
1 cucchiaino di vaniglia
semi di melograno, fragole, banana, mirtilli, lamponi o frutta a piacere per la decorazione

Stendere la pasta frolla ad uno spessore di 6 mm ritagliando poi con un adatto coppapasta o un piccolo coltello affilato e una forma adatta un ovale della lunghezza circa 30 cm e farlo raffreddare in frigo. Cuocete l’uovo in forno a 150° C modalità ventilata fino a che non è dorato e lasciatelo raffreddare. Una volta raffreddato preparate la crema frullando burro e formaggio fino a che non diventano un composto liscio e soffice. Aggiungete lo zucchero e la vaniglia e continuate a frullare a velocità media fino a completo scioglimento. Distribuite la crema sul biscotto, quindi decorate con la frutta. Servite.

 

Easter Battenberg cake
di Sara Fumagalli


Per la base
300 g di burro ammorbidito
300 g di zucchero semolato
5 uova grandi
250 g di farina autolievitante
50 g di mandorle tritate
1 cucchiaino di aroma di mandorla
colorante alimentare rosa
1 cucchiaino di aroma di rosa

Per la glassa al cioccolato bianco
200 g di cioccolato bianco
250 g di burro a temperatura ambiente
250 g di zucchero a velo

Per il ripieno e la decorazione
mini uova al cioccolato
confettura di fragole

Per prima cosa preparate le basi.

Preriscaldate il forno a 180° C modalità statica.
In una ciotola capiente mettete il burro ammorbidito, lo zucchero, le uova, la farina e le mandorle finemente tritate, mescolate il tutto fino a ottenere un composto liscio e omogeneo. Versate 2/5 dell’impasto in un’altra ciotola e aggiungetevi l’estratto di mandorla.
Nei restanti 3/5 di composto, invece, unite l’aroma di rosa e il colorante.
Mettete i 2 impasti in 2 stampi di diametro 16 cm (precedentemente imburrati e infarinati), infornate e cucinate per 20-30 minuti, fate sempre la prova dello stuzzicadenti per verificare la cottura.
Togliete le torte dal forno e lasciatele raffreddare su una gratella. Una volta che si saranno raffreddate, tagliatele per ottenere le basi che vi serviranno: 2 basi dal composto bianco e 3 rosa.
Per preparare la glassa, sciogliete a bagnomaria il cioccolato. A parte mescolate il burro con lo zucchero a velo fino a ottenere una crema. Unitevi il cioccolato fuso e con l’aiuto del mixer amalgamate il tutto.
Assemblate la torta partendo dalla una base rosa, distribuitevi sopra 2 cucchiai di confettura. Sovrapponete la base bianca e spalmate nuovamente la confettura quindi adagiate la base colorata. Procedete così (base-confettura-base) fino a completare l’assemblaggio del dolce che terminerà con la terza base rosa.
Spalmate la glassa su tutta la torta con una spatola e decorate con le mini-uova. Servite.
Conservate il dolce in frigo.

Latest comments
  • Alice

    Una più bella dell’altra!!

  • Avatar

    Questo sito è ormai uno di quelli che seguo più volentieri, insieme allo starbooks, ma per fortuna (!) non sempre leggo in tempo reale gli articoli, sia perchè siete produttive sia perchè….. il padreterno pernsa alla mia linea e opportunamente mi distrae, e solo dopo un pò mi accorgo delle meraviglie che avete pubblicato!!!! 😍😋
    Adesso almeno una la devo provare, eppoi…… mannaggia Pasqua torna tra un anno!! Uffa!! 😉

LEAVE A COMMENT