Home tema del mese MTC N. 49 – IL TEMA DEL MESE: IL MEDIANOCHE CUBANO

MTC N. 49 – IL TEMA DEL MESE: IL MEDIANOCHE CUBANO

by MTChallenge

 di Annarita Rossi – Il bosco di alici

Il medianoche non è un semplice panino ma un intero pasto, non fatevi ingannare dal nome affascinante e suggestivo che sembra far pensare allo spuntino di mezzanotte, no , il pane cubano a base di uova e strutto, l’arrosto di maiale, il prosciutto cotto, il formaggio filante, la senape piccante e i cetriolini ne fanno un succulento banchetto per stomaci forti. Ma se vi capita di passare per Cuba o per la Florida fermatevi appena vedete un furgoncino che li vende, sarà un’esperienza unica.
Il medianoche è una variante arricchita del panino imbottito cubano farcito con prosciutto e formaggio, che costituiva il pranzo dei lavoratori cubani nelle fabbriche di sigari a l’Avana. Tra la fine dell’800 e i primi del ‘900, il sandwich farcito tipico di Cuba fu introdotto in Florida dalle prime comunità di immigrati cubani impiegati nelle fabbriche di sigari a Key West (dal 1860) e nel quartiere di Ybor City della città di Tampa (dove gli immigrati italiani aggiungevano il salame). In seguito, i cubani espatriati  diffusero il loro appetitoso ‘Cuban Pressed Sandwich‘ (chiamato anche ‘Sándwich Mixto‘) a Miami, dove è diventato molto popolare (anche come ‘Medianoche‘) nel sud della Florida (con trasgressioni a base di maionese, lattuga e/o pomodoro), a New York, nel New Yersey, a Chicago e a Puerto Rico. 
In Florida si usa mangiarlo con la baguette ma il vero pane del medianoche è cubano una sorta di impasto soffice e dolciastro.
Il medianoche è anche l’attore non protagonista del film the Chef – la ricetta perfetta  dove uno chef viene stroncato dalla critica di un foodblogger, perciò molla tutto e gira gli States a bordo di un furgoncino, cucinando autentico street food cubano e ritrovando la passione per il cibo e la condivisione.

Medianoche cubano 
Pane cubano 
Arrosto di maiale (Lonza) 
Prosciutto cotto 
Formaggio svizzero a fette 
Senape
Cetriolini sottaceto 
Per il pane cubano medianoche 

  • 2 bustine di lievito secco 
  • 170 di zucchero bianco 
  • 250 ml di acqua calda a circa 40°C 
  • 115 g di strutto o burro non salato, fuso 
  • 3 uova
  • 2 cucchiaini di sale 
  • 600 g di farina per pane 
  • 1 uovo sbattuto con 2 cucchiai di acqua tiepida

In una grande ciotola, mescolare il lievito e 3 cucchiai di zucchero in 250 ml di acqua tiepida. Mettere in un luogo caldo e aspettare che il lievito inizi a fare la schiuma (se non dovesse avere reazioni buttare tutto e ricominciare da capo) Sbattere le uova fino e aggiungere il resto dello zucchero, il sale e il burro fuso alla miscela di lievito / acqua. Utilizzando una planetaria a bassa velocità, aggiungere quattro tazze di farina, una tazza alla volta. Continuare a mescolare fino a quando l’impasto inizia a staccarsi dalla ciotola. Versare la pasta su una superficie leggermente infarinata e impastare la rimanente farina, se necessario, fino a quando si forma un impasto liscio ed elastico (circa 10 minuti). Mettere la pasta in una ciotola unta, girando in modo che tutte le parti siano coperte da un velo do olio (possibilmente di riso). Coprire con un foglio di pellicola trasparente leggermente unta e mettere da parte in un luogo caldo fino al raddoppio, circa 2 ore. 
A questo punto può essere refrigerato durante la notte e portato a temperatura ambiente prima di procedere. Mettere l’impasto sul piano di lavoro e sgonfiarlo. Dividere l’impasto in 5 parti. Arrotolare ogni pezzo in cilindri di circa 25 cm di lunghezza e 12 di larghezza Disporre i rotoli su una teglia leggermente unta. Coprire con panno umido. Lasciare lievitare in un luogo caldo per circa un’ora o fino a quando i rotoli raddoppiare di volume. Preriscaldare il forno a 180°C Spennellare i rotoli con un uovo sbattuto e acqua. 
Cuocere fino a doratura – circa 25 a 35 minuti. Togliere dal forno e lasciare raffreddare su una gratella. 
Mentre sono ancora caldi, pennellarli con un po ‘di burro fuso. 
Utilizzare per panini medianoche, o servire caldi come contorno. assemblare il panino aprire in 2 il panino cospargere di senape e mettere il prosciutto, il formaggio e l’arrosto, possibilmente con un po’ di sughetto, e i cetriolini. Chiudere e tagliare in 2 il panino. Scaldare il panino fino a che il formaggio si sia fuso e mangiarlo con mucho gusto.

Fonti: http://blog.presstours.it/2011/07/21/sandwich-cubano-ricetta-autentica-del-tipico-panino-imbottito/

11 comments

Avatar
MTChallenge 19 Giugno 2015 - 7:25

Annarita me lo mangerei anche ora!!
Il pane è stupendo e mi ricorda un panino che mangiavo sempre alle scuole superiori che, appunto, prendevo quasi solo per la consistenza del pane 🙂
Stupendo!
Voglio provare a farlo!

Reply
Avatar
Annarita Rossi 19 Giugno 2015 - 7:33

Vai Fede è abbastanza da camionista per te :PPPP

Reply
Avatar
MTChallenge 19 Giugno 2015 - 7:29

Mi intriga l'impasto del panino. È molto dolce? Lo vorrei proprio provare.

Reply
Avatar
Annarita Rossi 19 Giugno 2015 - 7:32

Il pane è soffice e dolciastro ma buono.

Reply
Avatar
CorradoT 19 Giugno 2015 - 7:36

Questo non lo conoscevo, e' gustosissimo. Mi ricorda quei panini caldi che in Emilia mangiano di prima mattina.

Reply
Avatar
cristina galliti 19 Giugno 2015 - 9:49

Forte 'sto panazzo!! Ho visto il film, delizioso 😊
Grazie Annarita per questo approfondimento!!

Reply
Avatar
Rossella Campa 19 Giugno 2015 - 10:45

Sottoscrivo!! Buono buono buono, gustato a Miami recentemente pensando proprio al film :-)))))

Reply
Avatar
MTChallenge 19 Giugno 2015 - 12:03

Pare buonissimo, e anche se ho già mangiato lo gusterei proprio volentieri! Ho visto il film e questo ci assomiglia proprio. 🙂

Reply
Avatar
Tamtam 19 Giugno 2015 - 12:13

è molto da camionista, interessante, per me troppa ciccia ma è un bel paninio 😉

Reply
Avatar
CucinoIo 19 Giugno 2015 - 12:32

Il nome è bellissimo, il panino intrigante. L'unica cosa che non amo è il cetriolino. Ma non metterlo forse snatura il panino. Da provare

Reply
Avatar
Monica Giustina 19 Giugno 2015 - 13:23

Amo i panini, tantissimo, e questo mi ispira un sacco, soprattutto per quel pane particolare…
Posso averne uno ora?? 😉

Reply

Leave a Comment

* Se usi questo form accetti che conserviamo i tuoi dati

Ti potrebbero piacere anche...