Oggi si festeggiano i papà, è la loro festa e coincide con la giornata dedicata a San Giuseppe, che in quanto padre di Gesù e marito devoto, la Chiesa ha nominato protettore di tutti i padri.
Un’occasione per celebrare la figura paterna che risale solo al secolo scorso, agli inizi del 900 grazie all’iniziativa di Sonora Smart Dodd.
La signora, nel 1908, spinta da un sermone sentito in onore della festa della mamma, si adoperò affinché anche i padri venissero festeggiati nello stesso modo. Decise quindi di celebrare la figura paterna ideando il primo Father’s Day, istituzionalizzato dal Governatore di Washington l’anno successivo, il 19 luglio 1909, proprio il giorno del compleanno del padre.
Da allora, la Festa del papà, non conosce confini geografici e si festeggia con date differenti in ogni angolo del mondo.
Solitamente durante questa festa i bambini fanno dei piccoli lavoretti manuali da regalare e anche noi di Mag vogliamo dedicare un pensiero speciale a tutti questi papà, proponendo uno speciale la cui forza sono ricette golose dai sapori decisi, diverse dalle tradizionali zeppole, da preparare per stupire e coccolare i vostri padri.

Buona lettura!

Le ricette sono tratte da BBC Goodfood, Delish, Better Homes and Garden magazine, New Idea Food, Tesco magazine, Freucake.com.

 

Smoked salmon Scotch eggs
di Biagio D’Angelo

Per 4 persone

5 uova a temperatura ambiente
2 filetti di salmone puliti, senza pelle, circa 240 g
200 g di salmone affumicato
1 limone (scorza grattugiata, succo di mezzo e mezzo tagliato a metà per servire)
½ cucchiaio di aneto tagliato finemente
½ cucchiaio di prezzemolo tagliato finemente
1 cucchiaio di capperi tagliati finemente
50 g di farina
pepe di cayenna
100 g di panko
olio vegetale per frittura
75 g di maionese

Portate dell’acqua a bollore in un pentolino ed immergete 4 uova per 6 minuti. Una volta pronte, tuffatele in una ciotola con acqua fredda e ghiaccio per fermarne la cottura. Sbucciatele da fredde, facendo attenzione perché i tuorli saranno morbidi e mettete da parte. In un mixer versate il salmone,il salmone affumicato, la scorza grattugiata del limone ed azionate fino a formare un composto morbido. Aggiungete le erbe ed i capperi.
Dividete il composto in quattro polpette. Appiattite sul palmo della mano una polpetta alla volta e sistemate le uova delicatamente nel mezzo. Avvolgete le uova completamente con il composto di salmone.
Preparate tre ciotole: in una mettete la farina con il pepe di cayenna e mescolate, in un’altra, l’uovo rimanente, sbattuto e nell’ultima il panko. Passate ciascun uovo prima nella farina, poi nell’uovo ed infine nel panko.
Versate in un tegame, dal fondo spesso, abbastanza olio per friggere le uova e riscaldatelo a 180° C. Friggete le uova per circa 5 minuti o fino a quando sono ben dorate. Scolatele su carta assorbente, salate e pepate.
Mescolate la maionese con il succo del limone e servite con le uova calde e delle fette di limone.

 

Grilled cheese with Bourbon melted onions
di Fabiola Palazzolo

Per 2 persone

1 cucchiaio di olio d’oliva
1 cipolla rossa grande
1 cucchiaio di zucchero di canna
¼ di cucchiaino di sale
1 cucchiaio di bourbon
1 e mezzo di burro
300 g di formaggi (Gouda e provola affumicata o Cheddar e Groviera)
8 fette di pancarrè
4 cucchiai di burro

In una padella fate scaldare l’olio d’oliva, unite la cipolla tagliata finemente, fate cuocere per 20 minuti, finché non è caramellata, unite zucchero, sale e pepe, mescolate.
Aggiungete il Bourbon, fate evaporare e spegnete la fiamma, tagliate i formaggi a cubetti piccoli, divideteli su 4 fette di pancarrè, unite la cipolla, coprite con le altre 4 fette di pancarrè.
Distribuite il burro su ogni lato dei panini, fate dorare in una padella a fuoco medio basso, per due minuti per lato, servite subito.

 

Beer Mac’n’ cheese
di Camilla Assandri

Per 4 persone

50 g di burro
2 spicchi d’aglio grattugiati
50 g di spinaci
500 ml di latte
250 ml di birra chiara
220 g di maccheroni
100 g di formaggio Cheddar grattugiato
200 g di mozzarella grattugiata

Riscaldate la griglia al massimo. In una casseruola o in una padella, sciogliete il burro e friggete l’aglio per 2 minuti.
Aggiungete gli spinaci e cuocete finché non appassiscono, circa 2 minuti.
Versate il latte e la birra e portate a leggero bollore.
Aggiungete i maccheroni e mescolate di tanto in tanto per circa 20 minuti o fino a quando la pasta è cotta.
Unite il Cheddar e metà della mozzarella. Quando iniziano a sciogliersi, cospargete la rimanente mozzarella e mettete in forno per circa 7-10 minuti o fino a doratura della superficie.

 

Steak & chips pie
di Annarita Rossi

Per 6 persone

Per la carne
2 cucchiai di olio di semi di girasole più extra per il piatto
750 g-1 kg di carne di bovino adatta per la brasatura affettata in parti sottili
2 cipolle tritate
4 carote medie
1 cucchiaino di melassa o zucchero
1 cucchiaio di farina
175 ml di vino rosso
600 ml di brodo di manzo
1 piccolo mazzetto di timo
3 foglie di alloro, legate insieme

Per la base
500 g di pasta brisée
farina per spolverare
1 cucchiaino di polvere di funghi porcini secchi (opzionale)
foglie di timo dal mazzo usato per la carne

Per le patatine
800 g di patatine fritte o patatine fritte surgelate (o preparate da soli)

Scaldare il forno a 160 °C o 140 °C quello ventilato. Scaldate metà olio in una padella antiaderente e rosolate bene la carne su entrambi i lati, quindi mettete da parte. Aggiungete le cipolle e le carote nella padella, irrorate con un filo di olio in più, quindi cuocete a fuoco basso per 5 minuti fino a quando sarà dorato. Cospargete di melassa o aggiungete lo zucchero e cospargete di farina, mescolando fino ad ottenere una pasta marrone che si appiccica alle verdure. Versate la carne e tutti i succhi nella padella e mescolare. Versate il vino e il brodo, condite, inserite le erbe e portate a ebollizione. Coprite con un coperchio e cuocete in forno per circa due ore, o fino a quando la carne sarà tenera, quindi lasciate raffreddare fino al momento dell’uso. Può essere preparato fino a due giorni in anticipo.
Spargete sopra il rotolo di pasta brisée le foglie di timo e la polvere di funghi schiacciandoli saldamente in modo che aderiscano. Potete prepararlo con un giorno di anticipo e raffreddarlo.
Scaldate il forno a 220° C / 200° C ventilato. Ungete una teglia da 24-28 cm e spolverate con la farina. Rivestitela in modo da lasciare una leggera sporgenza. Adagiate la carne, un cucchiaio di verdure e uno di sugo a formare uno strato sovrapposto. Impilate le patatine sulla carne. Tagliate i bordi della pasta e arricciate il bordo. Cuocete per 40 minuti fino a quando le patatine e la torta saranno dorate – coprite le patatine con un foglio di alluminio se dovessero rosolare troppo velocemente. Spargete sopra un po’ di sale, quindi servite con il sugo avanzato (riscaldato) e il resto di quella bottiglia di vino rosso.

 

Bloody Mary steak with Stilton salad
di Francesca Geloso

Per 4 porzioni

4 bistecche di manzo
2 cucchiai di succo di pomodoro o passata
1 cucchiaio di vodka (opzionale)
1 cucchiaino di salsa Worcestershire
1 cucchiaino Tabasco

per il condimento
75 g di Stilton sbriciolato
4 cucchiai di panna acida

Per l’insalata
6 bastoncini di sedano + le foglie tagliate a striscioline
80 g di crescione o altra insalata secondo gusto
200 g di pomodorini tagliati a metà
100 g di ravanelli tagliate a fette sottili

Mescolate la salsa di pomodoro, la vodka, la salsa Worcestershire e il Tabasco in una terrina e condite a piacere con sale e pepe. Mettete le bistecche in un vassoio dai bordi alti e versatevi sopra la marinata. Spennellate di marinata entrambi i lati della carne e tenete da parte.
Mettete lo Stilton in una piccola ciotola e mescolate con la panna acida. Aggiungete circa 2 cucchiai d’acqua per fare un’emulsione. Tenete da parte.
Fate scaldare una padella a fuoco vivo e scottatevi le bistecche per 1-2 minuti su ciascun lato per avere una carne al sangue, per 2-3 minuti per lato per avere una media cottura oppure 4-5 minuti per lato per carne ben cotta. Trasferite su un piatto caldo e fate riposare qualche instante. Una volta riposata la carne affettatela e servitela accompagnata dalla salsa allo Stilton e con un insalata preparata con le varie verdure.

 

Fudge al wisky con noci e ciliege
di Vittoria Traversa

350 g di cioccolato al latte
400 g di latte condensato zuccherato
120 g di noci tritate
100 g di ciliegie al maraschino tagliate a metà
60 ml di whisky

In una ciotola mettete a bagno le ciliegie nel whisky per 30 minuti, fino a 2 ore. Dopo aver ammollato le ciliegie scolatele e lasciatele asciugare su carta assorbente tamponando. Assicuratevi che le ciliegie siano il più possibile asciutte; il liquido residuo renderebbe difficile il taglio del fudge in seguito.
Foderate una teglia quadrata 20 X 20 con un foglio di alluminio o carta da forno e mettete da parte.
In una casseruola mescolate cioccolato e latte condensato e sciogliete a calore dolcissimo, mescolando continuamente. Questo potete farlo anche a microonde
Quando cioccolato e latte saranno completamente sciolti e lisci, togliete dal fuoco e aggiungete immediatamente noci e ciliegie amalgamando perfettamente.
Distribuite uno strato uniforme nella teglia preparata e conservate in frigorifero 2 ore o per tutta la notte. Togliete il fudge dalla teglia, tagliatelo in quadrati e servite.

 

Bacon chocolate bark
di Giuliana Fabris

Per 4 persone

2 o 3 fette di bacon
400 g di cioccolato fondente

Per la salsa mou al caramello
3 cucchiai colmi di zucchero
1 cucchiaino di succo di limone
100 ml di panna liquida fresca

Scaldate la panna senza farla bollire.
In un pentolino fate caramellare lo zucchero con il succo di limone.
Non appena il caramello diventa di un colore biondo dorato, unite la panna calda facendo molta attenzione. Al contatto col caramello , per via della differenza di temperatura, potrebbe gonfiarsi e debordare.
Fate riprendere il bollore a fuoco basso, mescolando finché lo zucchero si scioglie e la salsa diventa omogenea. Lasciate intiepidire.
Foderate una piccola teglia con della carta da cucina. Stendete le fette di bacon ben distanziate fra loro e spennellatele con la salsa mou.
Mettetele in forno già caldo a 180° ventilato e lasciatecele fino a quando sono croccanti e caramellate.
Toglietele e fatele a pezzetti con l’aiuto di una forbice da cucina.
In una teglia foderata di carta forno mettete il cioccolato spezzettato e ravvicinato, fatelo fondere nel forno spento dopo aver estratto le fette di bacon. Una volta fuso, toglietelo dal forno e, col dorso di un cucchiaio, allargatelo sulla carta forno in modo da formare più o meno un piccolo rettangolo dello stesso spessore, cospargetelo con i pezzetti di bacon tenuti da parte e lasciate che si raffreddi.
Infine, tagliate a coltello il cioccolato con il bacon croccante in modo da avere dei pezzi irregolari.

 

Espresso tart halzenut pastry and liquor
di Therese Caruana

Per 8 persone

Per la base
130 g di farina 00
60 g di farina di nocciole
30 g di zucchero semolato
100 g di burro freddo
1 uovo

Per la farcia
300 ml di panna
1 cucchiaio di zucchero di canna
1 cucchiaino di caffè solubile
200 g di cioccolato fondente
50 g di burro
2 cucchiai di liquore al caffè

Per guarnire
125 ml di panna
1 cucchiaio di zucchero a velo
½ cucchiaio di liquore al caffè
1 cucchiaino di cacao amaro

Versate le farine e lo zucchero in una ciotola, unite il burro freddo a cubetti e lavorate con i polpastrelli fino ad ottenere un composto sabbioso. Unite l’uovo e impastate fino ad ottenere un impasto ruvido, aggiungete 1 cucchiaio di acqua fredda se serve. Compattate l’impasto insieme con le mani e lavorate brevemente su una superficie infarinata. Stendete delicatamente e rivestite uno stampo rettangolare di 35 cm x 12 cm precedentemente imburrato e infarinato. Ponete in frigo e fate riposare per 30 minuti.
Riscaldate il forno a 180 °C. Adagiate un foglio di carta da forno sulla superficie della crostata, aggiungete un po’ di fagioli secchi per fare peso ed infornate per circa 20 minuti, eliminate la carta da forno e ultimate la cottura per altri 5 minuti. Sfornate e fate raffreddare.
Nel frattempo preparate la farcia. In un pentolino riscaldate la panna insieme allo zucchero di canna e il caffè solubile. Tritate il cioccolato e unitelo al composto di panna insieme al burro. Mescolate fino ad ottenere una crema, poi unite il liquore. Versate la crema nella crostata e fate riposare in frigo per un paio di ore.
Prima di servire, montate la panna con lo zucchero a velo e il liquore. Decorate la superficie con alcuni ciuffi di panna e dopo spolverizzate con il cacao amaro.

Post Tags
Share Post
Latest comment
  • AvatarAvatar

    sono incredibili
    siete incredibili
    siamo incredibili

LEAVE A COMMENT