Che sia da forno o da frigo, la cheesecake è un dolce famoso in tutto il mondo, la sua caratteristica base di biscotti e la crema golosa e delicata a base di formaggio la rendono un dolce adatto ad ogni occasione. Oggigiorno ci sono centinaia di diverse ricette di cheesecake. Gli ingredienti sono ciò che rende una cheesecake diversa da un’ altra ma l’ingrediente più essenziale in ogni cheesecake è il formaggio e i più usati sono la crema di formaggio tipo Philadelphia, il Neufchatel (formaggio francese cremoso) e la ricotta.

Molti pensano che le sue le sue origini si trovino a New York, in realtà la cheesecake nasce nell’antica Grecia, nell’isola di Samos, oltre 4000 anni fa ed ha viaggiato tantissimo prima di approdare in America.
Pare che la prima  “torta di formaggio”  risalga al 230 a.C, gli ingredienti furono registrati dallo scrittore greco Ateneo e si trattava di formaggio pestato con l’aggiunta di miele e farina, cotto al forno e raffreddato. Era considerata un dolce molto energetico, tanto da essere servita agli atleti dei giochi olimpici.
Con la conquista romana della Grecia, il dolce subì una modifica, venne aggiunta una base di pasta e l’uovo, il tutto cotto sotto dei mattoni bollenti, era chiamata “libum” dai Romani e la servivano in occasioni speciali o come offerta per gli dei.
Quando i Romani espansero il loro impero, iniziò il viaggio della cheesecake e dall’Europa dell’Est alla Gran Bretagna, in ogni paese d’Europa, la ricetta subì diversi cambiamenti a seconda degli ingredienti nativi di ogni regione.
Ulteriori notizie risalgono al 16 secolo, dove in un libro inglese di cucina “A Proper newe Booke of Cokerye”, si trovano le indicazioni di  una antica ricetta : To make a tarte of Chese – Take harde Chese and cutte it in slyces, and pare it, than laye it in fayre water, or in swete mylke, the space of three houres, then take it up and breake it in a morter tyll it be small, than drawe it up thorowe a strainer with the yolkes of syxe egges, and season it wyth suger and swete butter, and so bake it –
Solo nel 18°secolo, la cheesecake iniziò ad assomigliare a quella contemporanea diffusa in America, luogo che gli europei raggiunsero solo dopo l’emigrazione.
Fu aggiunto il formaggio cremoso alla torta e da allora divenne un ingrediente base negli Stati Uniti grazie ad un contadino di New York, che nel 1872, nel tentativo di replicare il formaggio francese Neufchatel scoprì, per caso, un processo che portò alla creazione del formaggio cremoso che conosciamo come Philadelphia.
Dal 1900 in poi,  ogni ristorante americano presentò una sua versione di cheesecake e i newyorkesi fecero a gara per vantarsi di avere la ricetta originale, anche se Arnold Reuben è generalmente accreditato per la creazione della cheesecake New York Style.

Tornando a noi, in questo speciale Cheesecake, troverete di seguito una selezione di proposte nuove ed insolite, testate dal nostro gruppo, che comprendono sia la versione cotta che quella cruda, una proposta vegana e inoltre non ci siamo limitati alla classica cheesecake dolce ma ve ne proponiamo anche due salate.

Le ricette sono liberamente tratte da Delicius, Martha Stewart, Savoir.

 

Cheesecake al limoncello e cioccolato bianco
di Therese Caruana

Per 12 persone

Per uno stampo da 20 cm
400 g di biscotti tipo digestive
115 g burro
175 g cioccolato bianco di buona qualità
500 g di formaggio tipo Philadelphia
125 g di zucchero
150 ml di panna acida
50 ml di limoncello
1 limone il succo e la buccia
2 cucchiai di amido di mais
3 uova
250 g di lemon curd

Per il lemon curd
110 g di zucchero semolato
3 uova grandi
75 g di ottimo burro
1 limone grande e mezzo non trattato succo e buccia

Per prima cosa preparate il lemon curd. Mettete le buccia grattugiate e lo zucchero in una ciotola.
In un’altra ciotola sbattete le uova con il succo di limone, versate il tutto sullo zucchero, aggiungete il burro a cubetti e mettete la ciotola a bagnomaria, facendo attenzione che la base della ciotola non tocchi mai l’acqua. Mescolate continuamente con una frusta, fino a che la crema risulta ben densa, circa 20 minuti. Una volta pronta, copritela con una pellicola a contatto e fate raffreddare.
In un mixer, frullate i biscotti, unite un pizzico di sale e il burro morbido. Lavorate il composto fino ad ottenere un impasto compatto. Versate in uno stampo, pressate bene nella base e nei bordi. Ponete in frigo e fate riposare per circa 30 minuti.
Accendete il forno a 170° C statico o 150° C ventilato.
Fate sciogliere il cioccolato bianco a bagnomaria e fate raffreddare.
In una ciotola unite lo zucchero, il formaggio, la panna acida, il limoncello, succo e buccia del limone. Lavorate con le fruste fino ad ottenere un composto cremoso e privo di grumi. A parte lavorate le uova con l’amido, unite i due composti poi versate il tutto sulla base di biscotto. Infornate per circa 50/60 minuti. Deve risultare ben cotta nel bordo ma ancora morbida al centro. Spegnete il forno, lasciate la torta dentro e fate raffreddare per circa 2/3 ore, con lo sportello socchiuso. Passato questo tempo, ponete la cheesecake in frigo per una notte.
Prima di servire, lavorate il lemon curd con le fruste e spalmatelo sulla superficie.

 

Cheesecake al cioccolato con glassa fondente e cocco rapè
di Francesca Geloso

Per 10 persone

100 g biscotti al cioccolato finemente macinati
70 g di burro fuso
170 g di zucchero
250 g di cioccolato fondente tritato
240 g di formaggio cremoso tipo Philadelphia a temperatura ambiente
1 pizzico di sale
170 g di di panna acida temperatura ambiente
3 cucchiai di cacao amaro in polvere
2 cucchiaini di estratto di vaniglia puro
3 uova grandi temperatura ambiente

Preriscaldare il forno a 175° C ventilato.
Mescolate insieme i biscotti sbriciolati con il burro fuso e 3 cucchiai di zucchero in una ciotola media.
Premete con decisione la miscela di briciole sul fondo e sui lati di tortiera a cerniera da 20 cm di diametro.
Infornate e cuocete per circa 10 minuti.
Trasferite su una gratella e lasciate raffreddare.
Riducete la temperatura del forno a 145° C gradi.
Sciogliete la cioccolata in una ciotola a bagnomaria, mescolando, per circa 2 minuti e lasciate raffreddare.
Mettete la crema di formaggio in una ciotola e mescolate con delle fruste elettriche a velocità media fino a renderla liscia e soffice, per 3 minuti circa.
Aggiungete lentamente lo zucchero rimanente, poi il sale e mescolate.
Versate la panna acida, il cacao, la vaniglia e il cioccolato fuso ed amalgamate.
Aggiungete le uova, una alla volta, mescolando ciascuna fino a quando non sono incorporate nella crema.
Distribuite la crema di formaggio sulla crosta.
Infornate e cuocete da 50 a 60 minuti, controllate che la cheesecake al centro sia abbastanza resistente al tatto anche se leggermente tremolante.
Lasciate raffreddare completamente nella teglia prima di refrigerare, scoperta, per 6 ore o tutta la notte.
Per sformare la cheesecake, fate scorrere un coltello attorno al bordo della torta.

 

Cheesecake alle pere
di Giuliana Fabris

Per 6/8 persone

200 g di biscotti speculoos
300 g di formaggio tipo Philadelphia
75 g di zucchero semolato
80 g di burro
4 uova

Per la composta di pere
3 pere Williams mature
1 cucchiaio di zucchero a velo vanigliato
1 bastoncino di cannella

Per la salsa di pere
3 pere Williams mature
il succo di mezzo limone
50 g di zucchero
20 cl di acqua

Foderate con della carta forno bagnata e strizzata il fondo di uno stampo apribile da cm 22.
Fondete il burro e lasciatelo intiepidire.
Tritate finemente i biscotti nel tritatutto, raccoglieteli in una ciotola e unite il burro fuso tiepido.
Mescolate per amalgamare il tutto poi mettetelo nella tortiera e distribuitelo sul fondo in uno strato uniforme; col dorso di un cucchiaio premete per compattarlo bene, quindi mettete in frigorifero.
Nel frattempo preparate la composta di pere. Sbucciatele, eliminate semi e filamenti e tagliatele a pezzetti. Cuocetele per 10 minuti a fuoco dolce in un pentolino insieme allo zucchero vanigliato e al bastoncino di cannella. Lasciatele raffreddare.
Preparate la crema. Montate con le fruste elettriche il Philadelphia con lo zucchero per renderlo cremoso e omogeneo, separate le uova raccogliendo le chiare in una ciotola. Unite i tuorli uno alla volta al formaggio e continuate a montare la crema fino a quando le uova saranno completamente incorporate.
Ora montate le chiare a neve ferma e aggiungetele delicatamente al composto, mescolando pazientemente con una spatola fino a quando non resterà nemmeno il più piccolo fiocchetto e la crema sarà densa e perfettamente liscia.
Riprendete la tortiera dal frigorifero, distribuite sul fondo di biscotti le pere, ben scolate dal loro liquido di cottura poi, delicatamente per non spostare le pere, versate la crema preparata, scuotete leggermente la tortiera per assestare il contenuto, posatela su una teglia più grande e mettete in forno, statico, già caldo a 100° C. Questo perché cuocendo, il dolce potrebbe rilasciare un poco di liquido dovuto alle pere, quindi meglio evitare che coli sul fondo del forno. Cuocete per circa un’ora, forse più, dipende dal forno, con il mio ci è voluta quasi un’ora e mezza a questa temperatura, poi alzate la temperatura a 180° C in modo che la superficie del dolce si possa dorare uniformemente. Prima di effettuare questa operazione, assicuratevi che il dolce sia cotto, controllate che al centro sia abbastanza resistente al tatto anche se leggermente tremolante. Solo in questo momento alzate la temperatura e continuate a cuocere il dolce fino a quando sarà dorato.
Spegnete, aprite lo sportello lasciando uno spiraglio frapponendo un cucchiaio di legno, e lasciatelo raffreddare in forno, in questo modo la superficie del dolce, raffreddandosi, non farà crepe.
Una volta completamente freddo, toglietelo delicatamente dallo stampo, eliminate la carta forno e posatelo direttamente sul piatto di servizio. Coprite con la pellicola e conservatelo in frigorifero per almeno un paio d’ore prima di consumarlo, in modo che i sapori si assestino.
Preparate la salsa di pere. Sbucciatele, eliminate semi e filamenti e tagliateli a pezzetti, irrorateli con il succo del mezzo limone, aggiungete lo zucchero e l’acqua. Lasciatele così a marinare una ventina di minuti poi cuocetele fino a quando saranno morbidissime e il loro liquido si sarà un po’ assorbito, e infine frullatele con il minipimer fino ad avere una salsa densa e liscia.
Servite la cheesecake accompagnato dal coulis di pere.

 

Brownies Cheesecake alla ciliegia
di Katia Zanghì

Per 16 brownies

200 g di cioccolato fondente
150 g di burro
225 g di zucchero di canna integrale
3 uova medie, battute
una bacca di vaniglia
75 g di farina bianca
un pizzico di sale

Per il cheesecake
50 g di zucchero di canna integrale
1 uovo medio
300 g di formaggio tipo Philadelphia
200 g di ciliegie

Portate la temperatura del forno a 180° C. Unite il burro e il cioccolato fondente in una boule di vetro, che porrete su di una pentola con acqua in ebollizione. Aggiungete lo zucchero e, mescolando, le uova e i semi della bacca di vaniglia. Quando il composto risulterà ben amalgamato, unite la farina ed il sale previsti. In un’altra ciotola mescolate con attenzione lo zucchero al formaggio, aggiungete l’uovo e mescolate fino a quando il composto non risulterà ben amalgamato. Versate alternativamente in una teglia i due composti, mescolandoli insieme con una spatola. Ponete sulla superficie le ciliegie e infornate a 35-40 minuti. Una volta cotto, rimuovete il dolce dalla teglia, tagliatelo in cubotti e servite.

 

Cheesecake puddings al miele, sesamo e pasta fillo
di Lara Bianchini

Per 8 persone

2-3 fogli di pasta fillo
2-3 cucchiaini di burro sciolto
15 g di pistacchi sgusciati non salati
280 g di formaggio morbido spalmabile tipo Philadelphia
150 ml di panna da montare
100 g di Feta sciacquata asciugata e sbriciolata
1 cucchiaino di pasta di vaniglia
¼ cucchiaino di acqua di fiori d’arancio
25 g di miele liquido più extra la finitura
30 g di barrette di sesamo tritate grossolanamente

Per decorare
petali di rosa essiccati

Riscaldate il forno statico a 200 ° C / ventilato a 180 ° C. Spennellate la pasta fillo con il burro fuso, mettetela con delicatezza direttamente sulle placche del forno e infornate per 2-3 minuti, fino a doratura. Potrebbe essere necessario farlo in più riprese. Poggiate su una gratella per far raffreddare.
Stendete i pistacchi su una teglia e arrostite in forno per 3 minuti. Mettete da parte per raffreddare, quindi tritateli grossolanamente.
Riunite la crema di formaggio, la panna, la Feta, la vaniglia, l’acqua di fiori d’arancio e 25 g di miele liquido in una grande ciotola. Usando una frusta elettrica, sbattete finché la miscela non formi dei picchi morbidi. Rompete i fogli di fillo fredda in frammenti e divideteli tra 8 piatti o ciotole.
Cospargete con le barrette di sesamo tritate anche loro grossolanamente e aggiungete una cucchiaiata di crema di cheesecake.
Irrorate con il miele, quindi cospargete con i pistacchi tritati e i petali di rosa essiccati e servite immediatamente.

Note: potete realizzare la ricetta fino alla fine del passaggio 3 fino a 3 giorni prima. Conservate la pasta fillo in un contenitore ermetico a temperatura ambiente e la crema cheesecake in un contenitore ermetico nel frigorifero.
Potete conservare la filo non utilizzata nella pellicola trasparente e congelarla per un massimo di 1 mese. Scongelate in frigo prima dell’uso.

 

Cheesecake all’avocado e lime
di Valeria Caracciolo

Per 3 persone

Per la base
120 g di biscotti al cioccolato
15 g di burro sciolto
3 cucchiai di gocce di cioccolato fondente

Per la crema
175 g di formaggio cremoso
25 g di zucchero semolato
200 g di polpa di avocado
la buccia grattugiata ed il succo di 2 lime
90 ml di panna fresca
1 cucchiaio di zucchero a velo

Per il topping
120 g di cioccolato fondente
la buccia grattugiata di mezzo lime

Riducete in briciole i biscotti utilizzando un robot da cucina oppure mettendoli in una busta per alimenti e schiacciandoli con un mattarello o un batticarne. Aggiungete il burro fuso e mescolate assicurandovi che le briciole dei biscotti siano uniformemente ricoperte, quindi aggiungete le gocce di cioccolata.
Dividete il composto in tre anelli monoporzione e schiacciate bene, compattando con un cucchiaio, quindi fate riposare in freezer per 15 minuti.
Mescolate il formaggio e lo zucchero con delle fruste. Aggiungete la polpa dell’avocado schiacciata in modo che risulti liscia ed omogenea. Unite la buccia ed il succo dei lime e mescolate.
Montate la panna con un cucchiaio di zucchero a velo ed aggiungetela al composto di formaggio.
Riempite gli anelli uniformemente e fate riposare in freezer per almeno 2 ore.
Rimuovete le cheesecakes dagli anelli.
Sciogliete il cioccolato fondente in microonde o a bagnomaria e versate uniformemente sulle cheesecakes decorando con la buccia del lime.
Lasciate scongelare in frigo 1 o 2 ore prima di servire.

 

Bounty Parfait Cheesecake
di Rosemarie della Scala

Per 8-10 persone

25 g di chips di cocco tostate
2 cucchiai di cacao in polvere
125 g di biscotti Digestive
4 cucchiai di olio di cocco sciolto
400 ml di latte di cocco
160 ml di panna di cocco
1 cucchiaio di pasta di vaniglia
1 cucchiaino di sciroppo di acero
2 cucchiai di zucchero a velo
75 g di cocco essiccato a grana fina

Per la copertura
150 g di cioccolato fondente a pezzetti,
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
1 cucchiaio di sciroppo di acero
2-3 cucchiai di acqua bollente
una manciata di chips di cocco tostati
1 stampo rettangolare da 900 g (25 x 11,50 cm) rivestito con 2 strati di pellicola da cucina

Tritate le chips di cocco tostate, il cacao ed i biscotti con un robot da cucina fino ad ottenere delle briciole. A motore acceso versate l’olio di cocco, fino a che sia bene amalgamato alle briciole. In assenza del robot, usate un mattarello per rompere i biscotti in briciole e poi mettete in una coppa, versate l’olio e mescolate bene. Pressate con un cucchiaio il composto sul fondo dello stampo già. rivestito con pellicola e mettete in freezer.
Con una frusta elettrica montate il latte di cocco la panna di cocco, la vaniglia, lo sciroppo d’acero e lo zucchero a velo per circa 5 minuti. Aggiungete delicatamente il cocco essiccato. Versate nello stampo, coprite con la pellicola e rimettete in freezer.
Per la copertura, a parte, mettete a bollire un bicchiere d’acqua. Intanto sciogliete a bagnomaria il cioccolato a pezzetti, la vaniglia e lo sciroppo d’acero, aggiungete 3 cucchiai di acqua bollente e in una ciotola tenuta in caldo versate il tutto e lavoratelo con una frusta. Se serve aggiungete un altro cucchiaio
di acqua o due. Posizionate il parfait su una gratella, versatevi sopra il più rapidamente possibile la cioccolata calda e lasciatela colare sui bordi. Aiutandovi con delle palette mettete sul pi,atto da portata.
Spargetevi sopra le chips di cocco tostate rimaste.
Da quando lo avrete tolto dal freezer, ci vorrà circa un’ora perchè si possa tagliare il dolce per servirlo. Se dovesse ancora essere necessario, aiutatevi con un coltello scaldato ripetutamente in acqua bollente e ben asciugato per tagliare il dolce.

 

Vegan Cheesecake al caramello salato e caffè
di Bianca Berti

Per 12 persone

Per la base
155 g di mandorle crude
8 datteri snocciolati

Per il caramello
10 datteri snocciolati
60 ml caffè espresso
1 cucchiaio di tahina
¼ cucchiaino di sale
¼ cucchiaino di vaniglia in polvere

Per la farcia
460 g di anacardi
125 ml sciroppo d’acero
60 ml di latte vegetale (mandorla)
60 ml caffé espresso
1 cucchiaino di vaniglia in polvere
1 pizzico sale

Versate l’acqua quasi bollente sui datteri e lasciate in ammollo.
Coprite anche gli anacardi con acqua quasi bollente e lasciateli a bagno durante la preparazione della base.
Mescolate gli ingredienti di base in un robot da cucina e utilizzate la modalità a intermittenza fino a ottenere una consistenza appiccicosa.
Premete il composto sul fondo di una teglia rotonda da 20 cm,  foderata con carta da forno.
Per la farcia, scolate e sciacquate gli anacardi. Mescolate tutti gli ingredienti del ripieno ad alta velocità in un frullatore o in un robot da cucina fino a che non siano lisci e cremosi e versate sopra la base.
Scolate i datteri e versateli con tutti gli ingredienti rimanenti per il caramello in un frullatore o robot da cucina e frullate sino a rendere liscio il composto.
Distribuite uniformemente sulla farcia, creando un motivo a spirale e, usando uno stuzzicadenti, mescolate delicatamente la miscela, facendo un piccolo movimento continuo ad otto.
Mettete in freezer per un minimo di 4 ore per far solidificare. Togliete 10-15 minuti prima di affettare e servite.

 

Cheesecake al Parmigiano e Ricotta
di Camilla Assandri

Per 8-10 persone

100 g di burro non salato, fuso
125 g di cracker di avena
75 g di biscotti tipo Digestive
25 g di noci sgusciate
300 g di formaggio cremoso (Philadelphia)
300 g di ricotta
150 g di parmigiano, grattugiato
4 uova medie
erba cipollina fresca, tritata

Imburrate uno stampo per dolci dal fondo estraibile di 20 cm di diametro.
Tritate i cracker di avena con i biscotti tipo Digestive e le noci sgusciate.
Ponete le briciole ottenute in una ciotola, aggiungete il burro fuso e mescolate fino a quando il composto risulterà omogeneo.
Mettetelo nello stampo e con l’aiuto di un cucchiaio premete bene sul fondo per rendere la base liscia e uniforme.
Lasciatelo riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.
Preriscaldate il forno a 170° C statico.
In una ciotola grande, amalgamate il formaggio cremoso insieme alla ricotta e al Parmigiano.
Sbattete le uova e l’erba cipollina con la crema di formaggi.
Versate il composto di formaggio sulla base di biscotto raffreddato, quindi infornate per 50-60 minuti fino a quando non è cotta.
Fate raffreddare completamente nella tortiera, poi rimuovete e servite.

 

Cheesecake salata ai formaggi con uva arrosto al miele
di Silvia Zanetti

Per 14 persone

Per una teglia da 20 cm di diametro
200 g di cracker all’avena
2 cucchiai di Parmigiano grattugiato fresco
80 g di burro fuso
280 g di formaggio fresco spalmabile tipo Philadelphia a temperatura ambiente
400 g di ricotta fresca
100 g di formaggio Brie tagliate a pezzetti
100 g di formaggio di capra morbido tagliato a pezzetti
150 g di formaggio Stilton o gorgonzola piccante sbriciolato
4 grandi tuorli d’uovo
1 pizzico di sale

Per decorare
500 g di uva rossa
1 cucchiaio di miele
olio d’oliva
sale
pepe

Per servire
125 g di cotognata tagliata a cubetti da 1 cm
cracker

Riscaldate il forno a 170° C statico o 150° C ventilato.
Mettete i cracker all’avena e il Parmigiano in un robot da cucina e frullate. Versate a filo il burro fuso fino a quando il composto è ben amalgamato. In mancanza di un robot da cucina, potete mettere i cracker in un sacchetto del freezer e utilizzare un mattarello per sbriciolarli. Trasferite in una ciotola con il Parmigiano e mescolate con il burro fuso.
Versate il composto nella tortiera foderata di carta forno e premete verso il basso con il dorso di un cucchiaio per creare una base uniforme e refrigerate per mezz’ora.
Preparate l’uva in una piccola teglia, irrorate con miele, olio d’oliva e conditela con un pizzico di sale e abbondante pepe nero appena macinato.
Raccogliete il formaggio spalmabile, la ricotta, il Brie, il formaggio di capra e i tuorli in una grande ciotola, quindi mescolate con le fruste elettriche. Sbriciolate lo Stilton sopra il composto ed amalgamate con un cucchiaio. Versare il ripieno sulla base di cracker ed infornate. Cuocete per 60-70 minuti fino a quando la torta è dorata e scuotendola si muove leggermente al centro. Se durante la cottura sembra dorarsi troppo, coprite la cheesecake con della carta alluminio. Infornate contemporaneamente anche l’uva, sistematela sul un ripiano inferiore del forno e cuocete per circa 45 minuti fino a quando diventa morbida e succosa. Trascorso il tempo, toglietela dal forno e fate raffreddare a temperatura ambiente.
A cottura ultimata della cheesecake, spegnete il forno, aprite lo sportello e lasciate che si raffreddi pian piano, anche tutta la notte. Guarnite la cheesecake con l’uva e con succhi della cottura, quindi servite con la cotognata e i cracker.

Post Tags
Share Post
Latest comments
  • AvatarAvatar

    mamma mia!
    e dopo mamma mia! anche le cheesecake, ma come si può resistere?

  • AvatarAvatar

    Una più buona dell’altra! Complimenti a tutte.

  • AvatarAvatar

    tutto stupendo, ragazze! siete divine

  • AvatarAvatar

    Very useful post. The Sims 4’s newest expansion, Realm of Magic, brings a lot to the game, including a new occult Sim, a magical realm with a Hogwarts style …

LEAVE A COMMENT