44027759_247705099423194_8060249194645946368_n

“Dove trovo le tue lezioni sulla storia della cucina?”

“nella mia testa: ma ti prometto che appena le registro, sarai il primo ad averle”

Questa è stata l’ultima conversazione che ho avuto con Emanuele, qualche giorno prima della tragedia che lo ha strappato alla vita. Due battute veloci, come quelle che ci scambiavamo spesso, concluse, questa volta, con una promessa che nel giro di poche ore si è trasformata in uno degli infiniti rimpianti che oggi gonfiano il cuore di tutti noi. Perchè è impossibile non pensare a Manu senza associarlo alla parte più nobile e più bella della nostra esperienza terrena, quell’amore che contrassegnava tutto quello che faceva e che diceva. Emanuele era un uomo innamorato: innamorato del suo lavoro, innamorato della sua famiglia, innamorato dei suoi bambini e, più di tutti, innamorato di sua moglie, Silvia.

Ogni volta che mi vedeva, mi ringraziava per quello che facevamo per lei. E quando io gli rispondevo che semmai era l’esatto contrario, che eravamo noi a dover essere grati a Silvia per aver scelto di regalare al nostro progetto la sua bravura senza pari, si infiammava di un orgoglio sincero, quello di un marito che è prima di tutto un compagno, pronto a sorreggere, a sostenere, a spronare e a gioire per le conquiste della persona con cui aveva scelto di condividere ogni momento della sua esistenza. Mai come oggi, le parole non servono. Ma ancora più inutile sarebbe chiudersi nel silenzio sconfitto della nostra impotenza, senza dire a Silvia quello che da giorni sta scalpitando nei nostri cuori- e cioè di contare su di noi, sempre, in ogni momento. Di non avere vergogna, di non avere paura. Te lo diciamo qui, davanti a un Dio verso il quale leviamo da giorni non preghiere, ma domande: ma te lo diciamo nel segno di quell’amore di cui Manu è stato il testimone più attento e premuroso, più infaticabile e generoso. La nostra sarà una goccia, nel mare del vuoto che lui ha lasciato. Ma ci sarà, e ci sarà sempre: perché mai come oggi, piccola, grande, coraggiosa e nobile amica, vogliamo dirti che ti vogliamo bene.

Conta su di noi

Alessandra e la community dell’MTC

Share Post
Written by

La signora dei pipponi.

Latest comment
  • Avatar

    GRAZIE DAVVERO TANTO TANTO TANO

LEAVE A COMMENT