Donuts…esiste qualcosa che non riescono a fare ?
-Homer Simpson-

Che la felicità non si compra lo sappiamo bene, ma i donuts sì. Ed è un po’ la stessa cosa.

Diciamolo, i donuts non sono un qualsiasi dolce, ma piuttosto una filosofia di vita, e a spiegarcela oggi, a Mag about Food, abbiamo in esclusiva niente di meno che Homer Simpson, il più grande esperto mondiale in fatto di Donuts.

donuts colorati

Foto: Silvia Zanetti

Lo abbiamo incrociato a New Delhi, mentre addentava un Vada, lo speziato e piccantissimo donut locale, a base di farina di legumi.
Pare che sia stato un momento storico, l’unica volta in cui abbia esclamato: Burrk… Donuts!

 

Mr. Simpson, che piacere incontrarla. Concederebbe un’itervista a Mag About Food?
mmmmm….food!

Ci racconti, cosa sta facendo da queste parti?

Sto facendo il giro del mondo, alla ricerca dei migliori donut.

Come dev’essere il donut perfetto secondo Homer?
mmmmm…. morbido, dolce, unto , coloraaaaato, con glassa colante, appiccicosa, che ti si attacca alle dita, alla bocca, ai denti, dappertutto, per tutto il giorno.  aaaaahhhhhh….

Nella sua carriera, lei ha fatto di tutto per i donuts. Ha venduto la sua anima al diavolo, ha usato un tostapane come macchina del tempo per salvare un mondo senza donuts, è stato persino all’inferno. Cos’altro sarebbe disposto a fare?
Potrebbe ripetermi la domanda? ero impegnato a mangiare le briciole di donut che mi erano rimaste in tasca dall’altro ieri. mmmm… de-li-zio-si!

Dicevamo, cosa sarebbe disposto a fare per un donut?
Per uno solo? Se le vendono in scatole da 12 ci sarà una ragione, è la porzione minima.

La sua dipendenza ai donuts e ai cibi grassi, è stata ampiamente criticata come un cattivo esempio televisivo. Cosa ne pensa?
Donut worry, beer Happy. Credo che ognuno è libero di mangiare ciò che vuole, purchè sia in eccesso. Mi guardi, mangio donuts da più di 20 anni e sono ancora in piedi e ho preso solo un Grammy. 🙂 In più di 20 anni non sono ingrassato yuppy! yahoo! google!

Un’ultima domanda. Vedremo Homer mangiare donuts per ancora molte stagioni?
L’intevistato no ha risposto alla domanda. È scappato mentre guardava passare un camion di birre e si è lanciato alla sua rincorsa, armato di una pistola giocattolo.

Però ci ha detto dove si trovano i migliori donuts del mondo.
Su Mag about food, ovvio.

 

Homer donuts

 

Per l’intervista a Homer, prendetevela con me. 😅
Per la coordinazione delle ricette e la foto principale, i complimenti vanno a Silvia Zanetti
Per le ricette, invece, a tutta la squadra.

 

jam donuts

 

APPLE FRITTERS
di Elena Arrigoni
applefritters donuts
Tempo complessivo di preparazione e cottura 3 ore e mezza
INGREDIENTI per 14 donuts
1/2 cucchiaino di lievito secco attivo di birra oppure 6 g lievito di birra fresco
160 ml latte intero tiepido
500 g farina tipo 0 + 2 cucchiai
4 tuorli d’uovo
100 g zucchero semolato
50 ml sidro di mele
80 g burro non salato, sciolto
1 cucchiaio di estratto di vaniglia liquido
1 cucchiaino di sale fino
½ cucchiaino di cannella in polvere
Per il ripieno:
30 g di burro non salato
1 baccello di vaniglia
7 mele Granny Smith sbucciate, tagliate a tocchetti
50 g di zucchero semolato
½ cucchiaino di cannella in polvere
200 ml sidro di mele
60 ml aceto di mele
olio per friggere
Per la glassa:
60 g zucchero a velo
60 g di panna al 40% di grassi (panna fresca 40 g + 20 g burro)
½ cucchiaino di estratto di vaniglia
½ cucchiaino di sale kosher
Sciogliete il lievito nel latte tiepido e lasciatelo schiumare per circa 5 minuti.
Aggiungete 250 g di farina, ma non mescolate. Coprite con la pellicola e lasciate la ciotola in un luogo caldo per 30/40 minuti, finché la farina, in superficie, non comincia a creare dei solchi ed il lievito sottostante schiuma da sotto.
In un’altra ciotola sbattete i tuorli con lo zucchero, aggiungete il burro, la vaniglia, il sale, la cannella, il sidro di mele e i 250 g di farina rimasti. Mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo.
Aggiungete a questo composto il primo composto con il lievito. Aiutatevi con uno sbattitore elettrico, oppure direttamente nella planetaria. Mescolate a bassa velocità per ½ minuto e poi aumentate la velocità e continuate ad impastare per un altro minuto.
Aggiungete i restanti due cucchiai di farina previsti, se necessari, mescolate sempre prima a bassa velocità per ½ minuto e poi aumentate la velocità ancora per qualche secondo finché l’impasto non risulterà omogeneo, elastico e incordato. Anche se risulta leggermente appiccicoso non è un problema.
Trasferitelo in una ciotola leggermente oleata e coprite con la pellicola. Lasciate riposare in un luogo caldo fino al raddoppio.
Fate un paio di giri di pieghe a tre ogni ½ ora per dare maggiore consistenza e forza alla pasta.
Per il ripieno: sciogliete, a fuoco medio, il burro in una padella larga e bassa.
Raschiate il baccello di vaniglia e mescolate i semi nel burro e lasciatevi qualche istante anche il baccello.
Quando il burro sfrigola, aggiungete le mele e mescolate bene in modo che il burro le avvolga completamente.
Aggiungete lo zucchero e la cannella e lasciate cuocere per circa 5 minuti. Mescolando di tanto in tanto.
Aggiungete, a questo punto il sidro e l’aceto di mele, aumentate il fuoco e fate cuocere a fuoco vivo per 10/15 minuti, finché tutti i liquidi saranno evaporati e le mele ben caramellate.
Rimuovete il baccello della vaniglia e disponete le mele su una teglia in modo che possano raffreddare uniformemente.
Riprendete l’impasto e stendetelo su un piano infarinato dandogli una forma rettangolare con l’aiuto delle dita, senza mattarello, fino a raggiungere ½ cm di spessore. Per facilitare il lavoro, dividete l’impasto a metà.
Distribuite metà delle mele sulla pasta stesa, lasciando liberi i bordi, e richiudetela a libro prima da destra a sinistra e poi sopra e sotto.
Fate lo stesso procedimento per l’altra metà dell’impasto.
Per entrambi, prendete la pasta e ricomponetela a palla, lasciando le chiusure sotto e riponeteli a lievitare, coperti, fino al raddoppio.
Quando entrambi gli impasti sono ben lievitati, scaldate abbondante l’olio di frittura.
Mettete di nuovo gli impasti su un piano infarinato e sempre con l’aiuto delle sole dita, stendeteli fino ad uno spessore di 1,5 cm.
Ritagliate la pasta a rettangoli o losanghe e arrotondate gli angoli.
Fate attenzione che la pasta copri alla perfezione tutti i pezzetti di mela chiudendo bene i bordi.
Lasciate riposare le frittelle per circa 10 minuti prima di friggerle.
Per la glassa: sciogliete la panna, il burro, la vaniglia, lo zucchero a velo e il sale in una casseruolina e lasciate scaldare mescolando ogni tanto.
Togliete la glassa dal fuoco e lasciate da parte coperta in modo che non si raffreddi del tutto.
Friggete le ciambelle circa 3 minuti per lato finché non saranno ben dorate.
Rimuovetele dall’olio e disponetele su un foglio di carta assorbente per rimuovere l’olio in eccesso.
Lasciatele raffreddare per 5 minuti e spennellatele con abbondante glassa.
Servitele tiepide o a temperatura ambiente.
CHOCOLATE GLAZED CAKE DONUTS
di Fabiola Palazzolo
chocolateglazedcake donuts
Tempo complessivo di preparazione e cottura 1 ore e 15 minuti
INGREDIENTI per 15/20 donuts
600 g farina
60 g zucchero semolato
10 g lievito per dolci
¼ cucchiaino di cannella
¼ cucchiaino di sale
220 ml latte
1 uovo grande
75 g burro non salato, fuso e raffreddato
2 cucchiaini di estratto di vaniglia
Olio per friggere
Per la glassa:
60 g burro non salato
2 cucchiaini di estratto di vaniglia
1 cucchiaino di sciroppo di mais chiaro o miele di acacia
40 ml latte
300 g di cioccolato fondente, tritato
150 g zucchero a velo + extra per spolverizzare
gocce di cioccolato per decorare
confettura di frutti di bosco per farcire
In una ciotola riunite farina, zucchero, lievito, cannella, sale e mescolate. A parte unite al latte, l’uovo, precedentemente sbattuto, l’estratto di vaniglia e il burro ed amalgamate per bene. Versate al centro della miscela di ingredienti secchi il composto liquido, mescolate con un cucchiaio finchè il composto non risulta appiccicoso, coprite con la pellicola e fate riposare in frigo per 1 ora.
Riprendete l’impasto, trasferitelo su un foglio di carta da forno, coprite con un altro foglio di carta da forno e stendetelo con il mattarello, spesso circa ½ centimetro, riponete l’impasto in frigo e fate riposare per altri 20 minuti.
Passato il tempo ritagliate i donuts e disponeteli sulla carta da forno, tagliata precedentemente a quadrati 10×10 cm, forateli al centro utilizzando un coppa pasta più piccolo o un tappo di una bottiglia.
Riscaldate l’olio a 180 °C, immergete i donuts e i “centri” facendoli dorare in entrambi i lati, scolateli ed adagiateli sulla carta assorbente.
Per la glassa.
In un pentolino riscaldate burro, miele, latte e vaniglia. Appena il burro è sciolto abbassate la fiamma, unite il cioccolato, amalgamate il composto e togliete dal fuoco. Unite poi lo zucchero a velo e mescolate con una frusta per evitare che si formino i grumi, mescolate finchè non ottenete una glassa liscia.
Decorate i donuts immergendoli nella glassa ed adagiandoli su una gratella e guarnite con le gocce di cioccolato, servite.
Farcite invece i donuts hole, “centri”, con confettura di frutti di bosco e spolverizzate con zucchero a velo. Otterrete i Fried donuts holes.
donuts hole
APPLE CIDER GLAZED DONUTS
di Anna Laura Mattesini
applecider donuts
Tempo complessivo di preparazione e cottura 1 ore e 15 minuti
INGREDIENTI per 18 donuts
235 ml sidro di mele
500 g farina + extra per il piano di lavoro
10 g lievito per dolci
5 g bicarbonato
½ cucchiaino di cannella
½ cucchiaino di sale
un pizzico di noce moscata
50 g burro a temperatura ambiente
200 g di zucchero
2 uova
120 ml latticello
olio per friggere
Per la glassa:
220 g zucchero a velo
30 ml sidro di mele
Versate il sidro di mele in un piccolo tegame e portatelo a bollore.
Cuocete per 20 a 30 minuti fino a quando il sidro si è ridotto a circa un quarto e riponetelo nel frigorifero.
Mescolate farina, bicarbonato, lievito, sale, noce moscata e cannella in una piccola ciotola e mettete da parte.
Sbattete con il mixer lo zucchero e il burro insieme fino a quando diventano cremosi.
Versate le uova uno alla volta e quando sono incorporate, riducete la velocità al minimo ed aggiungete il latticello, il sidro di mele ridotto e mescolate ancora fino a quando saranno ben amalgamati.
Incorporate al composto la miscela di farina e continuate a mescolare fino a quando l’impasto diventerà omogeneo.
Sistemate l’impasto tra due fogli di carta forno infarinati e stendete l’impasto allo spessore di circa 1,5 cm.
Congelate l’impasto per circa 20 minuti.
Ritagliate con uno stampino i donuts e riponeteli in frigorifero per altri 20 minuti.
Riscaldate l’olio a 175 °C in una padella profonda circa 3 centimetri.
Friggete le ciambelle una alla volta per un minuto su ogni lato.
Scolate su carta assorbente.
Mescolate gli ingredienti della glassa in una piccola ciotola fino ad ottenere un composto liscio e immergete le ciambelle raffreddate nella glassa.
Lasciate solidificare la glassa prima di servire.
GLUTEN FREE MATCHA BAKED DONUTS
di Sonia Conte
glutemfreematchabaked donuts
Tempo complessivo di preparazione e cottura
INGREDIENTI per 16 donuts senza glutine
200 g di mix di farine gluten free
120 g di zucchero
1 pizzico di sale fino
5 g lievito per dolci
5 g polvere di tè Matcha
1 uovo
120 ml olio di semi vari
5 ml aceto di vino
1 cucchiaino essenza di vaniglia
120 ml latticello
Per la glassa:
300 g zucchero a velo
50 ml acqua bollente
1 cucchiaino polvere di tè Matcha
mandorle a lamelle (facoltativo)
Attrezzatura:
coppapasta rotondi 8 cm e 3,5 cm
Preriscaldate il forno a 175 °C. Raccogliete gli ingredienti secchi in una ciotola e versate gli ingredienti liquidi in una seconda ciotola.
Trasferite questi ultimi, dopo averli mescolati, in quelli secchi e amalgamate bene.
Stendete l’impasto sulla spianatoia con un mattarello fino allo spessore di 1,5 cm.
Ritagliate i donuts, sistemateli su una teglia da forno, ricoperta di carta forno e cuoceteli per 12-14.
In una ciotolina versate lo zucchero a velo e il tè matcha, mescolateli e scioglieteli con l’acqua bollente.
Glassate i donuts prima di servirli e se vi piacciono, potete aggiungere alla glassa delle mandorle lamellate.
OLD-FASHIONED DONUTS
di Silvia Zanetti
oldfashioned donuts
Tempo complessivo di preparazione e cottura 1 ore e 20 minuti
INGREDIENTI per 11 donuts
280 g farina + extra per il piano di lavoro
7 g lievito per dolci
1/2 cucchiaino di sale
1 cucchiaino scarso di noce moscata
80 g zucchero semolato
30 g burro freddo
2 tuorli grandi
110 g panna acida
olio per friggere
Per la glassa:
220 g zucchero velo
60 ml latte calda
Attrezzatura:
coppapasta rotondi 7,5 cm e 1,5 cm
Termometro alimentare
Raccogliete in una ciotola la farina, il lievito, il sale e la noce moscata e mettete da parte. In un’altra ciotola mescolate il burro con lo zucchero con la punta delle dita per renderlo sabbioso. Aggiungete i tuorli, la panna acida ed amalgamate bene il composto.
Incorporate gli ingredienti secchi in quelli liquidi e mettete l’impasto, coperto da pellicola, a riposare in frigorifero per almeno 45 minuti o tutta la notte.
Trascorso il tempo necessario infarinate il piano di lavoro e stendete l’impasto alto circa 1,5 cm.
Ritagliate i donuts usando i coppapasta indicati e sistemate donuts e “centri” su un vassoio infarinato.
Raccogliete gli avanzi dell’impasto e delicatamente stendetelo e coppatelo nuovamente.
Versate l’olio in una pentola e portate a 165°C.
Eliminate l’eccesso di farina dai donuts e dai “centri” e tuffateli nell’olio, tre alla volta. Durante al cottura capovolgeteli più volte sino a completa doratura.
Preparate la glassa sciogliendo lo zucchero a velo con il latte caldo ed immergete i donuts ancora tiepidi.
Fate raffreddare 15 minuti prima di servire.
BOSTON CREAM DONUTS
di Therese Caruana
boston cream donuts
Tempo complessivo di preparazione e cottura 4 ore e 20 minuti

INGREDIENTI per 18 donuts
240 ml di latte intero tiepido 40°C
135 g di zucchero + 1 cucchiaio
2 cucchiaini di lievito secco di birra
2 uova grandi a temperatura ambiente
170 g di burro sciolto
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
130 g di farina 00
375 g di farina manitoba
1 cucchiaino di sale
olio per friggere
Per la crema:
470 ml  di latte intero
200 g di zucchero
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
1 pizzico di sale
1 uovo
3 tuorli
40 g di amido di mais
Per la glassa:
115 g di burro
150 g di cioccolato fondente
60 g di latte
1 cucchiaio di miele
1 cucchiaino di estratto di vaniglia

Attrezzatura:
termometro alimentare, tasca da pasticcere e beccuccio per farcire

La sera precedente.
Versate il latte caldo in una ciotola, aggiungete il lievito e un cucchiaio di zucchero, mescolate per sciogliere il tutto, coprite e lasciate riposare per almeno 5 minuti.La miscela dovrebbe risultare schiumosa. Mescolate le uova, la vaniglia e il burro in un’altra ciotola e tenete da parte. Nella ciotola della planetaria unite le farine, il sale e lo zucchero rimanente. Versate la miscela di latte ed iniziate ad impastare con il gancio a bassa velocità.
Aggiungete la miscela di uova in più riprese, aumentando la velocità. Lavorate l’impasto per una decina di minuti, ribaltando più volte l’impasto, e aggiungendo un po’ di farina se dovesse risultare troppo molle.
L’impasto deve risultare elastico, ma non appiccicoso. Ponete l’impasto in una ciotola leggermente unto d’olio, coprite con della pellicola alimentare, e fate riposare in frigorifero per tutta una notte.
La mattina seguente preparate la crema.
In una casseruola unite il latte, metà dello zucchero, la vaniglia e un pizzico di sale. Ponete sul fuoco fino a quando raggiunge il bollore. Amalgamate insieme il restante zucchero e l’amido di mais ed unite alla miscela di latte.
Sbattete con una frusta per evitare la formazione di grumi. A questo punto unite le uova leggermente sbattute e riponete nuovamente sul fuoco, sempre mescolando fino a quando la crema si addensa.
Versate in una ciotola, coprite con pellicola alimentare a contatto e fate raffreddare.
Procedete ora con i donuts.
Togliete l’impasto dal frigorifero e fate prendere temperatura.
Passato questo tempo, spolverate il piano di lavoro, rovesciate l’impasto e stendetelo ad uno spessore di 1 cm. Ritagliate dei dischetti di pasta usando un taglia biscotti, e adagiateli delicatamente su delle placche da forno rivestite con della carta da forno. Coprite e fate lievitare per circa 40/60 minuti.
Scaldate l’olio per la frittura ad una temperatura di 170 °C, friggete i vostri donuts 1 minuto per lato, finché risultano dorati.
Mano a mano poneteli su carta assorbente da cucina per eliminare l’olio in eccesso. Mentre i donuts si raffreddano, preparate la glassa.
In una casseruola versate il latte, il burro e il miele. Fate sciogliere tutto a fuoco basso poi unite il cioccolato. Amalgamate tutto fino a quando non otterrete una glassa fluida.
Riprendete la crema, versatela nella tasca da pasticcere con beccuccio.
Fate un buco laterale ai donuts e farciteli.
Una volta tutti ripieni, immergete la superficie di ognuno nella glassa, adagiateli poi
delicatamente sul piatto da portata e servite.

FRENCH CRULLERS
di Elena Arrigoni 

frenchcruller donuts
Tempo complessivo di preparazione e cottura 2 ore

INGREDIENTI per 12/14 donuts
15 g zucchero semolato
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaino di scorza d’arancia o di limone
80 g di burro
240 g di acqua calda
130 g di farina 0
3 uova
10 g burro
olio per friggere
Per la glassa:
170 g zucchero a velo
45 ml panna o latte
1 pizzico di sale
1 cucchiaino di estratto di vaniglia liquido

Attrezzatura:
tasca da pasticcere e beccuccio a stella

In un tegame mettete acqua, zucchero, sale, scorza di arancia, burro e
riscaldate. Una volta che il burro è perfettamente sciolto, togliete il tegame dal fuoco e unite la farina tutta insieme. Mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo e rimettete sul fuoco basso finché si forma una palla e l’impasto si stacca perfettamente dai bordi e dal fondo del tegame. Occorrono pochi secondi e dovete far attenzione che non si attacchi.
Mettete l’impasto così ottenuta nella ciotola (va bene anche quella della planetaria) e fate raffreddare.
A questo punto azionate la planetaria con la foglia a velocità medio/bassa e unite le uova, una alla volta, in modo che si crei un composto omogeneo e di consistenza simile ad una crema molto densa. Se dovesse risultare un po’ troppo morbido, perché non completamente fredda, mettete la ciotola qualche minuto in freezer e poi amalgamate l’impasto nuovamente nella planetaria.
Scaldate l’olio per friggere.
Tagliate 12/14 quadrati di carta da forno da circa 10×10 cm e ungeteli.
Mettete il composto in una tasca da pasticcere con beccuccio e create un cerchio di pasta su ogni quadrato di carta. Le dimensioni le scegliete voi.
Prendete i foglietti con i donuts e immergeteli a testa in giù nell’olio caldo (la carta serve per mantenere la forma dei donuts).
Con l’aiuto di una pinza toglieteli delicatamente solo quando i donuts cominciano a rapprendersi.
Friggete i donuts fino a completa doratura su entrambi i lati.
Scolateli su carta assorbente.
Nel frattempo preparate la glassa mettendo in una ciotola, la panna o il latte, la vaniglia e poi aggiungete, poco alla volta, lo zucchero a velo e continuate a mescolare fino ad ottenere una cremina bianca e liscia.
Distribuite la glassa abbondantemente sui donuts oppure, se vi piacciono molto dolci, immergetele direttamente nella glassa su entrambi i lati.
Lasciate asciugare la glassa prima di servire, disponendo i dolci su una gratella.

 

PUMPKIN MAPLE DONUTS
di Antonella Eberlin

pumkin maple donuts

Tempo complessivo di preparazione e cottura 1 ora e 15 minuti

INGREDIENTI per 16 donuts
1 cucchiaino di olio vegetale (o secondo necessità)
150 g di farina
5 g lievito per dolci
60 ml di latticello
50 ml sciroppo d’acero
1 uovo grande
¾ cucchiaino di cannella in polvere
½ cucchiaino di zenzero in polvere
¼ di cucchiaino di noce moscata in polvere
¼ di cucchiaino di pepe
un pizzico di sale
un pizzico di chiodi di garofano in polvere
35 g di zucchero di canna
250 g di purea di zucca
50 ml olio vegetale
Per la glassa:
100 g di zucchero a velo
3 cucchiai di sciroppo d’acero
semi di zucca tostati finemente tritati

Setacciate il lievito, la farina e le spezie in una grande ciotola.
Aggiungete lo zucchero di canna e mescolate fino a quando tutto è ben miscelato.
In una seconda ciotola sbattete insieme olio vegetale, sciroppo d’acero, latticello,
uovo e la zucca, fino a che non è liscio e ben emulsionato.
Versate la miscela di zucca nel mix di farina, fino ad ottenere un composto cremoso.
Mettete in frigorifero la pastella per 20-40 minuti.
Preriscaldate il forno a 180° C.
Ungete se necessario, uno stampo con l’olio vegetale.
Riempite bene ogni ciambella con la pastella.
Cuocete nel forno preriscaldato per 15 minuti o fino a quando inserendo uno stuzzicadenti non risulti pulito.
Lasciate raffreddare i donuts nello stampo, poi trasferiteli su una griglia.
Sbattete lo zucchero, lo sciroppo e i semi di zucca tritati.
Ricoprite la superficie dei donuts con la glassa e servite.

KRISPIE KREME COPIE
di Leila Capuzzo

krispykreme donuts
Tempo complessivo di preparazione e cottura 2 ore e 30 minuti

INGREDIENTI per 12 donuts
7 g di lievito secco attivo di birra
125 g di acqua tiepida
55 g di zucchero semolato
½ cucchiaino di estratto di vaniglia
60 ml latte condensato riscaldato a 43º C
½ cucchiaino di sale
60 g burro pomata
1 uovo grande
1 tuorlo d’uovo
350 g di farina 00
olio per friggere
Per la glassa:
30 g burro non salato, fuso
185 g zucchero a velo
un pizzico di sale
30 ml latte condensato
½ cucchiaino di estratto di vaniglia
1-2 cucchiaini di acqua calda

In una ciotola (per impastare a mano oppure nell’impastatrice) mescolate lievito, acqua tiepida e 1 cucchiaio di zucchero.
Lasciate riposare per 5-10 minuti.
Aggiungete il latte condensato, il resto dello zucchero, sale, uova, vaniglia e il burro.
Versate metà della farina e impastate fino a che non si crea un composto liscio. Versate la rimanente farina e continuate ad impastare fino a quando il composto non è di nuovo liscio (ci vorranno 4-5 minuti), se necessario aggiungete ancora un poco di farina.
Trasferite l’impasto in una ciotola leggermente unta, coprite con pellicola e mettetelo a lievitare per circa un’ora e mezzo o comunque per il tempo necessario affinchè possa raddoppiare di volume.
Trascorso questo tempo sgonfiate l’impasto e stendetelo su una superficie infarinata ad uno spessore di circa 1,5 cm.
Tagliate i donuts con un coppapasta per donuts da 8 cm o con due coppapasta.
Copriteli con pellicola e lasciateli lievitare ancora 30-40 minuti.
Per la glassa, mescolate gli ingredienti creando un composto abbastanza spesso (aggiungete un pochino di acqua se necessario) e tenetela da parte.
Riscaldate l’olio e friggete tre donuts per volta girandole appena sono dorate. Scolateli e trasferiteli su una griglia a raffreddare per 1-2 minuti.
Immergete la parte superiore di ogni donuts nella glassa, mentre sono ancora caldi e disponeteli su una griglia a riposare a temperatura ambiente.
Serviteli tiepidi o riscaldati per pochi secondi al microonde.

Le ricette sono liberamente tratte dal libro “Homemade doughnut book” .
Le OLD-FASHIONED DONUTS  sono tratte dal libro “Top pot hand forged doughnuts secrets”

Written by

Giornalista gastronomica di professione, cuoca per passione e nomade giramondo per amore. Nella mia cucina si mescolano e fondono i sapori, le spezie e i paesi rubati ad ogni incontro.

No comments

LEAVE A COMMENT