Elle à Table No. 118 - Mai/Juin 2018

Le parole d’ordine di Elle à table, questo mese, sono semplicità e freschezza. E quel tocco in più che fa dire “wow” davanti ad ogni piatto.
La stagione del risveglio e del rinnovamento si affronta prima di tutto a tavola, con ingredienti di stagione come l’insolito cavolo rapa, protagonista di una tarte tatin salata all’arancio e di un carpaccio dai profumi asiatici.
Il rabarbaro, croce e delizia dei suoi estimatori italiani, visto che da noi è quasi introvabile, va a braccetto con le melanzane in un’originale tajine.
E, ancora, tutta la freschezza della brousse, una sorta di ricotta acidula, ingrediente perfetto – tra le altre cose – per delle deliziose mini cheesecake al limone.

Mai come in questo periodo dell’anno ci prendiamo cura del corpo e in nostro soccorso arrivano le infusioni. Viviamo tempi in cui gli infusi sono quasi una panacea, visti come fonte di energia, serenità e relax, e se poi diventano ingredienti complementari di piatti sani e di stagione, allora il loro successo è assicurato. Una su tutte, il risotto di primavera in cui la freschezza delle primizie vegetali è esaltata da un infuso all’eucalipto, prezzemolo, ginko e aglio orsino.

E poi si parla di superfood, anche questo un argomento scottante degli ultimi anni: concentrati di proprietà benefiche o mode destinate a cedere il passo nel giro di una stagione? In attesa che il tempo sia giudice, ci godiamo il gusto di bacche di goji, tè matcha, bacche di acai, curcuma, semi di chia e alga spirulina, che vengono passati al vaglio in questo interessante articolo, dal quale è tratto il Golden Latte che trovate sotto.

E ancora due servizi tutti da gustare. Anzi, il primo è da bere, visto che riguarda i mocktail, ossia i cocktail senza alcool tra i quali abbiamo scelto il Madamoiselle Torino. Ci sono quelli adatti al giorno e quelli per la notte (come il nostro) e sono una delle tendenze della primavera parigina.
Più sostanzioso, invece, l’articolo sulle colazioni che, diciamocelo, sono il pasto preferito di tanti di noi. Ce n’è per tutti i gusti: i golosi sceglieranno le tortine all’arancia e yuzu, i salutisti il budino di tapioca alle bacche di goji, i nostalgici dell’infanzia la bowl con riso soffiato, lamponi e sciroppo d’acero e gli sportivi, infine, le barrette energetiche che abbiamo preparato per voi. E voi, con cosa iniziereste la giornata?

Gaspacho vert – Gazpacho verde
di Leila Capuzzo

2018-05-14 13.44.23

Ingredienti per 4 persone
4 zucchine
100 g di cavolo nero
1 cipolla
1 spicchio d’aglio
50 cl di latte di cocco
4 cucchiai di olio d’oliva
4 cucchiai di semi misti (sesamo, lino, zucca, girasole)
alcuni fiori commestibili (facoltativo)
Lavate e asciugate le zucchine e i cavoli. Rimuovete il gambo centrale del cavolo. Tagliate le zucchine in piccoli dadi. Sbucciate la cipolla e lo spicchio d’aglio, tritateli finemente. In una casseruola dal fondo pesante, riscaldate l’olio d’oliva. Aggiungete le cipolle e l’aglio, lasciatele rosolare per 5 minuti. Aggiungete le zucchine, il cavolo e 10 cl di acqua. Coprite e cuocete per 15 minuti. Aggiungete il latte di cocco e frullate accuratamente. Regolate il condimento. Versate nelle ciotole e cospargete con semi e alcuni fiori commestibili.

Note: le verdure, sebbene frullate, potrebbero risultare un poco granulose, per cui per ottenere un
gazpacho ben liscio e vellutato può essere utile passarle attraverso un setaccio a maglie fini.

Insalata di pane tostato, funghi e cipolla
di Marina Bogdanovich

DSC_2774
Ingredienti per 1 persona
3 grossi funghi champignon
100 g di cipolla rossa
1 fetta alta di pane raffermo
1 cucchiaio di aceto di vino
olio extravergine d’oliva
una punta di cucchiaino di senape
qualche stelo di prezzemolo
fior di sale
pepe nero

Pulite la cipolla e affettatela finemente. Fatela cuocere per una trentina di minuti in un pentolino con il coperchio insieme a un filo di olio extravergine d’oliva e un pizzico di fior di sale. Quando è morbidissima e quasi cremosa spegnete la fiamma e aggiungete i funghi tagliati a fettine e l’aceto emulsionato con la senape e un paio di cucchiai di olio. Mescolate bene e lasciate riposare per mezz’ora.
Intanto tagliate il pane a cubetti da 2 cm, metteteli sulla placca da forno rivestita con la carta da forno, conditeli con sale, pepe e un po’ di olio extravergine d’oliva e fateli dorare per una decina di minuti nel forno riscaldato a 180-200 gradi.
Mescolate la metà dei cubetti di pane con le cipolle e i funghi e lasciate insaporire per altri 10 minuti.
Servite l’insalata cosparsa con le foglie di prezzemolo tritate e i cubetti di pane rimasti croccanti.

Golden latte
di Lisa Fregosi

IMG_3431

Ingredienti per 1 persona
15 cl di latte di mandorla
5 cl di latte di cocco
1 cucchiaino da caffè di curcuma in polvere
1 pizzico di spezie chai
1 cucchiaio da minestra di sciroppo d’acero
per finire:
pepe di Caienna e pepe nero a piacere

Mettete in una tazza lo sciroppo d’acero, la curcuma e il mix di spezie chai e mescolate con una frusta a mano.
A parte mescolate tra loro il latte di mandorla con il latte di cocco, scaldateli in un tegamino e aggiungete i latti caldi al mix di sciroppo e spezie nella tazza.
Mescolate bene e guarnite la superficie della bevanda con una spolverata di pepe di Cayenna e pepe nero a piacere.

Note: nell’insieme la ricetta risulta molto dolce, chi non vuole eccedere con gli zuccheri può dimezzare la quantità di sciroppo d’acero; il tocco di pepe esalta il gusto della bevanda.

Barrette ai cereali alla curcuma
di Maria Di Palma

lacaccavella-barrette-cereali-passiamoleinrivista-elleatable-maggio-1

Ingredienti per 12 barrette
2 piccole banane
4 albicocche secche molto morbide
4 piccoli datteri
70 g di fiocchi d’avena senza glutine
100 g di olio di cocco
40 g di riso soffiato
1 cucchiaio di curcuma
50 g di nocciole tritate
50 g di pistacchi tritati

Preriscaldate il forno a 160 ° in modalità ventilata. Frullate l’olio di cocco con albicocche e datteri.
Versate il composto in una ciotola, aggiungete tutti gli altri ingredienti. Lasciando da parte un po’ di pistacchi tritati per cospargere le barrette prima della cottura.
Mescolate, quindi distribuite la miscela su una teglia rivestita di carta forno, oppure su un foglio in silicone. Incidete la superficie, formando un rettangolo di 2 cm per 6 cm per formare 12 barrette.
Cospargete con pistacchi tritati, quindi cuocete 20 minuti. Controllate la cottura, cuocete altri 5 minuti  e preferite un risultato più croccante. Lasciate raffreddare e impacchettate le barrette con carta pergamena e un nastrino. Si conservano per alcuni giorni in una scatola ermetica.

Note: facili da preparare e buonissime. Sono prive di zuccheri aggiunti, per una merenda energetica e salutare.

 

Mocktail Madamoiselle Torino
di Camilla Assandri

Mademoiselle Torino 2

Ingredienti per un mocktail
1 cucchiaino di succo di lime
1 cucchiaino di sciroppo d’agave
1 cucchiaino di vermouth bianco
2 gocce di estratto di vaniglia
Acqua tonica
Ghiaccio tritato o a cubetti

Riempite un bicchiere di ghiaccio per raffreddarlo.
Togliete l’acqua in eccesso.
Aggiungete il succo di lime, lo sciroppo d’agave, il vermouth bianco e l’estratto di vaniglia.
Mescolate con un cucchiaio per amalgamare gli ingredienti.
Rinfrescate il bicchiere da servire con ghiaccio tritato, eliminando l’acqua in eccesso.
Versate il composto a 2/3 prima di allungarlo con il tonico.
Decorate con fettine di lime e frutta fresca (mirtilli, lamponi, fragole).

Gli ingredienti si sposano bene insieme e creano un buon sapore, lasciando in bocca una nota di freschezza piacevole.

Share Post
Written by
Latest comments

LEAVE A COMMENT