BBC_G_F_UK_2018_05_downmagaz.com.pdf

La primavera è arrivata e si sente! Anzi, BBC Good Food imbandisce le nostre tavole con piatti già proiettati verso l’estate: piselli, peperoni e patate novelle fanno la parte da leoni, insieme alle erbette primaverili. E il servizio sulle torte salate (ve ne presentiamo due) è allegro, coloratissimo e strabordante di verdure, una meraviglia per la vista, oltre che per il palato. Certo, ci sono anche tante ricette a base di cavoli e verze, ma, del resto, non sono forse questi gli ortaggi tipici della perfida Albione?

Inizia ufficialmente anche la stagione dei barbecue e quindi ecco l’anatra glassata alla soia, la verza al burro e le patate dolci arrosto, perché pranzo all’aperto non significa mica spuntino leggero!
Se però tenete alla salute e alla linea, per voi c’è una selezione di snack low sugar (mai provati i popcorn con ceci e foglie di curry?) e tre ricette per dormire meglio tra cui un’insalata di patate novelle arrostite, feta e avocado.

Pragmatica come nel più puro stile britannico, la rivista comprende uno speciale sulla cucina giapponese da fare in casa. Se avete sempre pensato che fosse una cucina difficile, questa è l’occasione per mettere da parte i timori e buttarsi: tonkatsu, yakitori e katsudan non suoneranno più come parole minacciose, ma diventeranno piatti squisiti da preparare senza troppo affanno, anche grazie alle dritte su dove trovare gli ingredienti necessari.
Restando sul settore orientale, è molto utile anche l’approfondimento sul miso, ingrediente essenziale della cucina giapponese, di cui vengono spiegate differenze e modi di impiego. E nei prossimi mesi sentirete parlare spesso di questo ingrediente, ve lo garantisco.

E poi, il tema caldo del momento. Il fermento per il royal wedding non lascia indenne nemmeno la cucina: si sprecano idee di decorazioni, bandierine e palloncini per celebrare degnamente l’evento anche nelle case private e addirittura viene suggerito il menù perfetto per affrontare la giornata (se non siete tra gli invitati, ovviamente). E noi abbiamo scelto di presentarvi una carrot cake infusa al bourbon per suggellare questa unione anglo-americana che fa spettegolare il mondo intero.

 

Spring Greens Spanakopita – Torta di pasta fillo con erbette primaverili
di Paola Sabino – Fairies’ Kitchen

spring greens spanakopita (6)

Ingredienti per 8 persone
500 g erbette primaverili, triturate e comprensive di gambi (nel mio caso ho utilizzato erbette di campo e
biete)
150 g burro
2 cucchiai di olio d’oliva
2 grandi porri, tagliati a metà, puliti e affettati sottilmente
4 spicchi di aglio, schiacciati
1 piccola confezione di prezzemolo, tritato
1 piccola confezione di menta, tritata
½ confezione piccola di aneto, tritato
¼ di noce moscata, grattugiata finemente
250 g ricotta
100 g di pecorino o parmigiano o un’alternativa vegetariana
2 uova, sbattute
1 limone, scorza
270 g pasta fillo
3 cucchiai di semi di sesamo (un mix di bianco e nero)

Portate a bollore una grande pentola di acqua, versate all’interno le erbette e cuocete per 1 minuto, poi
scolatele e mettetele in uno scolapasta a intiepidirsi.
Mescolate 1 cucchiaio di burro con l’olio in un’ampia padella. Unite i porri e un pizzico abbondante di sale, poi mescolate su fiamma media finché si saranno ammorbiditi, per circa 8 minuti. Unite l’aglio e cuocete un altro minuto, poi togliete dal fuoco e ponete in una ciotola a far raffreddare.
Togliete quanta più acqua possibile dalle verdure, spremendole; se non vi dispiace sporcare un canovaccio, il miglior modo per farlo è raccoglierle in un canovaccio pulito, raccogliere gli angoli e strizzare.
Unite le erbette alla padella dove avete cotto i porri, mescolatevi le erbe aromatiche, la noce moscata, le uova, il formaggio e la scorza di limone e fate insaporire. Riscaldate il forno a 200° C.
Avrete bisogno di uno stampo per torte di 23 cm di diametro.
Sciogliete il restante burro in una padella o al microonde e utilizzate per imburrare la teglia.
Ora siete pronte per lavorare con la pasta fillo. Tenete a portata di mano un canovaccio pulito per coprire gli strati di pasta mentre lavorate (si seccano velocemente). Sovrapponete gli strati pasta fillo nella teglia, imburrando bene ogni strato e lasciando che i bordi fuoriescano, poiché andranno a chiudere la superficie della torta. Spargete i semi di sesamo ad ogni strato. Tenete da parte alcuni fogli per la superficie.
Una volta ricoperta la teglia, riempitela con il composto di erbette. Ricoprite la superficie della torta con alcuni fogli di pasta fillo imburrati e stropicciati e chiudetela con i fogli sporgenti. Imburrate la superficie con il burro e spargete i restanti semi di sesamo.
Cuocete in forno per circa 40-45 minuti, finché si sarà dorato per bene. Sformate la torta dalla teglia, per far sì che la pasta resti croccante. Servitela fredda o calda.

Note: Una torta salata molto veloce e semplice da realizzare, adatta da portare anche per un picnic. Le
spiegazioni passo passo sono precisissime. A mio gusto, che non amo molto l’aglio, avrei ridotto la quantità di aglio presente.

Chicken crispy capers with new potatoes – Pollo ai capperi croccanti con patate novelle
di Giuliana Fabris – La gallina vintage

pollo ai capperi

Ingredienti per 2 persone
250/300 g patatine novelle con la buccia
2 cucchiai di farina
2 cucchiaini di origano secco
4 cosce o sovracosce di pollo disossate e senza pelle
2 cucchiai di capperi sotto sale
70 g di olive verdi farcite
il succo di mezzo limone
una manciata di prezzemolo tritato grossolanamente
2 o 3 cucchiai abbondanti di olio e.v. d’oliva
sale, pepe

Lessate le patatine novelle intere, con la buccia, in acqua bollente salata per circa 10 minuti, poi scolatele e tenete da parte.
Disossate e spellate le cosce o le sovracosce di pollo, oppure fatevele preparare dal macellaio. In caso i pezzi di carne ricavati fossero troppo grossi e alti, divideteli a metà.
Dissalate i capperi sotto l’acqua corrente, quindi asciugateli tamponandoli con la carta da cucina.
Mescolate la farina con l’origano secco e infarinate i pezzi di pollo.
Tritate grossolanamente il prezzemolo, lavato e asciugato.
Scaldate l’olio in una larga padella, aggiungete i capperi e lasciateli friggere a fuoco allegro fino a diventare leggermente croccanti, poi toglieteli e metteteli su un piatto con della carta in modo che rilascino l’olio in eccesso.
Abbassate il fuoco e nella stessa padella, con lo stesso olio, fate rosolare abbondantemente il pollo finché è ben dorato da tutti i lati, mescolando spesso, per circa 10 minuti.
Tagliate a metà le patatine novelle lasciando la buccia, unitele al pollo, unite anche le olive farcite, i capperi tenuti da parte, salate e pepate e lasciate cuocere per circa 15 minuti, mescolando continuamente, fino a quando il tutto è perfettamente cotto, alla fine deve risultare un insieme ben dorato. Prolungate la cottura di qualche minuto se vedete che il pollo non è pronto.
A questo punto spremete il mezzo limone direttamente nella padella e completate con il prezzemolo tritato grossolanamente.
Servite ben caldo.

Caramelised fennel, potato & lemon pissaladière – Pissaladière con finocchi caramellizzati, patate & limone
di Valentina Orlando – Chiacchierando stuzzicando

pissaladiere

Ingredienti per 8 persone
Per la base:
350 g di farina forte per pane
½ cucchiaino di zucchero
1 cucchiaino di lievito di birra secco
1 cucchiaio di olio di oliva + quello per la teglia
Per la farcitura:
3 cucchiai di olio di oliva
2 barattoli da 80 g di alici sott’olio
3 finocchi grandi o 4 piccoli, tagliati a metà e poi a fettine sottili
1 cucchiaio di brown sugar
½ cucchiaino di aceto balsamico
2 cucchiaini di semi di finocchio (io li ho pestati al mortaio)
200 g di patate novelle tagliate a fettine sottili
1 limone tagliato a fettine il più sottili possibile

Preparate la base: pesate la farina in una ciotola ampia o in quella dell’impastatrice. Aggiungete ½ cucchiaino di sale, zucchero e lievito e mescolate. Unite 200 ml di acqua calda e l’olio e impastate fino ad ottenere un composto morbido. Sarà un po‘ umido ma non aggiungete farina! Impastate 10 minuti a mano o 5/7 con l’impastatrice. Ponete il panetto in una ciotola pulita e unta, coprite con un canovaccio e fate lievitare per 1 o 2 ore.

Per la farcitura: scaldate l’olio in un’ampia padella o casseruola. Aggiungete un po‘ dell’olio delle alici e unire finocchio, zucchero, aceto, semi di finocchio e un po‘ d’acqua. Coprite con un coperchio e cuocete a fiamma bassa per 10 minuti, quindi togliete il coperchio e continuate a cuocere, mescolando spesso, fino a quando il tutto sarà tenero e caramellizzato: potrebbero volerci fino a 30 minuti. Rimuovete la padella dal fuoco e fate raffreddare. Cuocete le patate in acqua bollente per 2/3 minuti, fino a quando saranno appena tenere ma non completamente cotte. Scolatele e lasciatele in un colino. Quando l’impasto è raddoppiato, prendetelo e impastatelo ancora per far uscire l’aria. Ungete una teglia (24 x 38 cm) e stendetevi la base, lasciando un po‘ di spazio per la lievitazione. Cospargete con i finocchio, avendo cura di lasciare un piccolo bordo. Aggiungete le alici a raggiera e riempite gli spazi vuoti con le fettine di patate e di limone, sovrapponendole. Spolverizzate di sale e pepe, quindi condite con l’olio delle alici. Coprite con pellicola alimentare e fate lievitare ancora per 30 minuti o 1 ora, fino a quando l’impasto avrà coperto completamente la teglia. Cuocete in forno pre-riscaldato a 220 °C (200 se ventilato) e cuocete per 25/30 minuti. Servite calda, fredda o riscaldata.

Spring Celebration Salad
di Elisabetta Stopponi – Pain au chocolat

celebration salad

Ingredienti per 2 persone
300 g di patate novelle tipo Jersey Royal, spazzolate ma non sbucciate, le più grandi tagliate a metà
1 rametto di menta
2 uova
200 g di asparagi, gambi a parte
50 g di piselli freschi sgranati
4 cucchiai di maionese
1 mela verde tipo Granny Smith, detorsolata e tagliata a pezzettini
3 cipollotti affettati sottilmente
1 cucchiaio di capperi scolati
2 cucchiai d’olio d’oliva
1 cucchiaio di aceto di vino bianco
1 cespo di lattuga lavata e asciugata, cuori divisi a metà
3-4 manciate di erbe aromatiche (cerfoglio, dragoncello, prezzemolo, menta e erba cipollina)
Per i crostini all’aglio:
2 fette di pane bianco o baguette
1 filo d’olio d’oliva
3 spicchi d’aglio

Preriscaldate il forno a 200°C.
Condite le fette di pane con sale e olio e tostatele in forno per 12-15 minuti, o finché sono croccanti e dorate, girandole a metà cottura.
Una volta pronte, sfregatele con l’aglio fresco e tagliatele a cubetti.
Portate a bollore una pentola d’acqua. Unite le patate, la menta e un cucchiaio di sale e bollite per 15 minuti, finché le patate non sono tenere. Non abbiate paura di cuocerle troppo: sono più buone morbide. Scolate le patate e togliete la menta.
Nel frattempo portate a bollore un’altra pentola d’acqua e immergeteci le uova. Cuocete per 6
minuti dalla ripresa del bollore. Scolate le uova e passatele sotto l’acqua fino a raffreddarle.
Battete il guscio per romperlo e sgusciatele.
Portate a bollore un’altra pentola di acqua salata. Tagliate in 3 gli asparagi e bolliteli nell’acqua per
3-4 minuti, finché non sono appena teneri. Scolateli con una schiumarola e raffreddateli in acqua
ghiacciata.
Riportate a bollore l’acqua e aggiungete un pizzico di zucchero. Unite i piselli e cuoceteli finché
non sono teneri (circa 2-3 minuti). Scolateli.
Condite le patate con 2 cucchiai di maionese, la mela, i cipollotti e i capperi. Sbattete l’olio e
l’aceto insieme, salate e distribuite il condimento sulla lattuga, le erbe aromatiche, gli asparagi e i
piselli. Spargete sul piatto la maionese restante, unite le patate e l’insalata, le uova divise a metà e
aggiungete altra maionese a piacere. Completate con i crostini e altre erbe aromatiche.

Anglo-American, bourbon infused carrot cake for a Royal wedding tea

di Ilaria Talimani – Sofficiblog

IMG_6664T

Ingredienti per 8/10 persone

Ingredienti secchi:
370g di farina di mandorle o mandorle polverizzate
110g di cocco a pezzetti, passati nel tritatutto finché non diventano tipo briciole
10g Lievito
10g Cannella
5g Zenzero
5g Sale (io Fleur de Sel)
Zeste di due lime (e il succo di 1)
Ingredienti liquidi:
3 uova intere + 2 tuorli
180ml di sciroppo d’acero
200g di ananas in lattina, frenata del succo e tritata grossolanamente
230g di purea di mele senza zucchero
140g di uvetta sultanina, ammollata in bourbon tiepido per mezz’ora e poi scolata
125g di carote grattugiate e strizzate per rilasciare il succo
Imburrate (o utilizzate olio in spray) 3 teglie da 20cm di diametro e ricoprite il fondo con carta da forno. In una ciotola capiente mescolate delicatamente gli ingredienti secchi con i liquidi.
Dividete l’impasto equamente nelle tre teglie.
Cuocete in forno statico a 170 C per circa 45 minuti (fate sempre prova stecchino).
Lasciate raffreddare gli strati negli stampi, poi sformate. Distribuite il succo di un lime sulle torte per dargli un quid in più. Dopodiché ricoprite ogni strato con il frosting e sovrapponeteli.
Lime cream cheese frosting 
300g di formaggio cremoso
120g zucchero al velo
75g di burro ammorbiditi a temperatura ambiente
Zeste e succo di 2 lime
Lavorate il burro a crema. Aggiungete il formaggio e lo zucchero e sbattete fino ad ottenere un composto morbido. Aggiungete poco per volta le zeste e il succo dei lime.
 Decorate la torta con qualche brillantino o con un bouquet romantico e presentatela su un’alzatina circondata di tulle.
Note: “Ammirate la creatura nata dall’amore fra una carrot cake tradizionale e una Piña Colada. Carote per il fulvo principe Harry e zero farina, burro, olio e zucchero raffinati per la californiana Meghan. Questa torta è al tempo lussuriosa e fatta con amore – la torta perfetta per il matrimonio dell’anno”.
Share Post
Written by
Latest comments
  • Da sogno!! Grazie a tutte ;-))))

  • bellissima carrellata!! ottime scelte ! bravissime!

  • Mashallah grazieviagra

LEAVE A COMMENT