MTC N°42, IL TEMA DEL MESE: BAKLAVA PER LA CUCINA A STRATI

Shrek: Gli orchi sono come le cipolle.
Ciuchino: Puzzano?
Shrek: Sì… no!
Ciuchino: Ah, ti fanno piangere?
Shrek: No!
Ciuchino: Ah, li lasci al sole e diventano marroni e poi spuntano i peletti bianchi?
Shrek: Tutti e due abbiamo gli strati!
Ciuchino: Aah, tutti e due avete gli strati? Sniff.. bleah.. Sai, non a tutti piacciono le cipolle… Torte! A tutti piacciono le torte, le torte hanno gli strati.
Shrek: Non mi interessa che cosa piace a tutti! Gli orchi non sono come le torte!
Ciuchino: Sai cos’altro piace a tutti? Le lasagne. Hai mai conosciuto qualcuno a cui dici “hey prendiamo le lasagne” e lui risponde “non mi piacciono le lasagne”. Le lasagne sono squisite.



Facciamo un salto in medioriente per scoprire un’altra prelibatezza a strati: la baklava.
La baklava è un dolce succulento ricco di frutta secca, zucchero e miele. 
L’antica storia di questo dolce non è molto chiara (si pensa che le prime testimonianze risalgano all’antica Mesopotamia) ma si da per certa la notizia secondo la quale, la baklava come la conosciamo oggi, sia stata ideata nelle cucine ti palazzo Topkapi (se programmate un viaggio a Istanbul prendetevi una giornata per visitarlo, è magnifico!!).
Di regione in regione cambia la forma in cui viene tagliata la baklava: triangoli, quadrati, rettangoli o rombi…in Turchia ne ho visti anche di arrotolati e poi tagliati a fette.
In ogni caso una delizia per golosi impenitenti 🙂

BAKLAVA 



Ingredienti: per una teglia 30×24, circa 24 fettine

250g
di burro chiarificato fuso
250g
di pasta fillo pronta o fatta in casa, 12 fogli
250g
di mandorle tritate grossolanamente
250g
di gherigli di noce tritati grossolanamente
2
cucchiaini di cannella in polvere
½
cucchiaino di chiodi di garofano in polvere
Per lo sciroppo
400g
di zucchero semolato
80ml
di miele
la
scorza grattugiata di un limone
una bacca di vaniglia usata, se ce l’avete
300ml
di acqua
2
cucchiai di brandy (facoltativo)
Spennellate
una teglia da forno delle stesse dimensioni dei fogli di pasta fillo con il
burro fuso.
Se
i fogli di pasta fillo avessero dimensioni diverse da quelle della vostra
teglia, ritagliateli della stessa misura.
Mettete
le mandorle, le noci, la cannella e i chiodi di garofano in una ciotola e date
una mescolata per amalgamarli.
Pre-riscaldate
il forno a 180°C.
Sovrapponete
4 fogli di pasta fillo sul fondo della teglia, spennellando ciascuno strato con
il burro fuso, e distribuitevi sopra un po’ del mix di frutta secca.
Unite
uno per volta gli altri strati di pasta fillo (curandovi di tenerne 4 per la
copertura finale) spennellati col burro fuso, distribuendovi sopra la frutta
secca.
Se
vi avanzano dei ritagli spennellateli col burro e “seminateli” in giro per i
vari strati.
Terminate
con gli ultimi 4 fogli di pasta fillo, spennellati col burro.
A
questo punto tracciate sulla superficie del dolce una griglia a rombi o
rettangoli,  spennellate con il burro
fuso rimanente e spruzzate con acqua tiepida in modo che la pasta fillo non si
arricci in cottura.
Infornate
per 40 minuti, finché la superficie non è ben dorata.
Nel
frattempo preparate lo sciroppo.
Mettete
lo zucchero, il miele e la scorza di limone in un pentolino, versate 300ml di acqua e portate a bollore, senza mai smettere di mescolare, fin che lo zucchero si è sciolto.
Raggiunto il bollore, abbassate la fiamma e lasciate sobbollire per 5 minuti senza mai
toccare lo sciroppo.
Spegnete
e fuori dal fuoco aggiungete, mescolando, il brandy.
Quanto
la baklava è pronta, toglietela dal forno e versateci uniformemente lo sciroppo
caldo aiutandovi con un mestolo.
Lasciate
assorbire e fate raffreddare completamente il dolce prima di tagliarlo a rombi
e servirlo.
Si
conserva, coperto con un canovaccio che non ne tocchi la superficie, fino a due
settimane.
Written by
Latest comments
  • AvatarAvatar

    Adoro Shrek e Ciuchino.
    Adoro la lasagna.
    Adoro la baklava.
    E come non adorare la mia anima gemella?? Ti lovvo!!! E ti lovverò di più se mi allunghi almeno uno di quei mielosi quadrotti…

  • AvatarAvatar

    grazie!! Un post utilissimo!

  • AvatarAvatar

    Questo qui è da fare subito!! bellissimo e bravissima!!! …ma perché son qui in ufficio e non in cucina??!! 🙁

  • AvatarAvatar

    Non amo le cose troppo dolci ma ADOROOOO la baklava!!!!!

  • AvatarAvatar

    Ricordo di aver fatto la pasta phyllo gluten free per uno dei primi MTC cui ho partecipato…poi non più. Mi hai ispirato tante cose buone, e ti ringrazio. Complimenti davvero!

  • AvatarAvatar

    non sapevo che la baklava avesse avuto i suoi natali nel palazzo reale di Topkapi, tra l'altro…meraviglioso! ma la baklava + buona l'ho mangiata a Spili, Creta….un sogno!

  • AvatarAvatar

    A karpathos mille anni fa ho mangiato la versione più buona della vita mia! Questa invoglia il mondo! E io devo ancora fare colazione! Ho fameeeeee!

LEAVE A COMMENT