MTC N. 38: LA RICETTA DELLA SFIDA E’

il quinto quarto di Cristiana- Beuf à la mode

e con questo, quanti quarti ne abbiamo eliminati?
fosse che fosse che ci sarà una gara tranquilla, con poche ricette e pochi partecipanti, perché “aridateme tutto, ma il quinto quarto no?”
Chissà.
Quello che si sa è che questa sfida s’aveva da fare.
Col terzo giudice giusto, ovviamente: e avere Cristiana in questo ruolo, questo mese, era un’occasione troppo ghiotta per sprecarla in altre preparazioni: perchè lei è davvero la maga delle frattaglie, per tradizione e per scelta, e quello che potremo imparare dalla sue competenze e dalla sua generosità è un’opportunità più unica che rara e guai a non offrirvela, in nome di gastrofighettismi che non abitano qui.
L’unico rimpianto è per i vegetariani, che in questa sfida saranno costretti a passare- a meno che non inventino soluzioni alternative che sono anch’esse parte viva della nostra gara: noi non siamo riuscite a trovarle, ma abbiamo imparato da tempo che chi ha scelto una via di alimentazione alternativa ha risorse inesauribili a cui attingere: ragion per cui, non mettiamo ostacoli alla vostra immaginazione.
Per tutti gli altri, invece, la gara si svolgerà sul doppio binario, della Tradizione e della Innovazione: potete scegliere di raccontarci ricette antiche delle vostre parti o anche di altre regioni del mondo, oppure potete reinterpretarle o inventarle daccapo: in tutti i casi, noi valuteremo l’esito finale del piatto, la sua coerenza, la sua credibilità.
Ma bando alle ciance ed eccovi il
REGOLAMENTO
1. per quinto quarto si intendono: gli stomaci, gli intestini, cuore, fegato, milza, reni (rognoni),
cervello, lingua, midollo spinale (schienale), animelle (pancreas,
ghiandole salivari, timo), per quanto riguarda il manzo; testa, orecchie, cotenna, coda e zampetti, budella, fegato, milza, diaframma e sangue, per quanto riguarda il maiale; rigaglie, fegatini, zampe, creste e tutto quanto si registra alla voce interiora per il pollo;  testina, intestino, fegato, polmone, milza, diaframma, cuore, esofago, animelle, lingua, trachea per quanto riguarda l’agnello (la coratella d’agnello sono le interiora dell’agnello da latte) e così via. La coda fa parte del quinto quarto e pure quello ce c’è sotto ;-). Nelle bestie femmine, invece, mammelle e utero.
2. vale anche il quinto quarto di pesce, ossia: trippa, uova non deposte, fegato- più altre parti che vi spiegheremo più dettagliatamente nei prossimi giorni.
3. potete utilizzare quante più parti preferite. Da una sola a quante volete, anche di animali diversi.
4. per quanto attiene alle portate, non poniamo limiti: antipasti, primi, secondi, piatti unici, salse, sughi, insaccati, anche dolci, se volete lanciarvi su strade meno battute.
5. L’essenziale è che si parta sempre dal pezzo fresco, non cotto nè semicotto: i ciccioli, per esempio, non sono ammessi, in quanto fritti.
6. Per quanto concerne l’utilizzo degli altri ingredienti, i dosaggi, le tecniche di cottura, avete piena libertà.
REGOLAMENTO GENERALE
  1. Valgono solo le
    ricette pubblicate dalle 00.01 di lunedì 13 aprile alle 00.00 di
    martedì 28 aprile. Vi chiediamo per la 38esima volta di ricordarvi che i
    link vanno lasciati in questa pagina e non nella pagina degli sfidanti: siccome siete stati bravissimi, la scorsa volta, non minaccio più il fuori concorso ma vi prego: fate attenzione a non confondervi, perchè noi ci confondiamo ancora di più
  2. chi non ha un blog, può inviare la sua ricetta con almeno una foto a
    mtchallenge@gmail.com entro la mezzanotte del 28 aprile: provvederemo
    noi a pubblicarla su questo blog
  3. è attivo da subito il filo diretto,
    per tutte le domande e i dubbi che possano sorgere nella vostra mente:
    il nostro consiglio è di chiedere sempre, anche quando la domanda vi
    sembra insulsa, ma di leggere prima gli interventi di chi vi ha
    preceduto, perchè non è escluso che siate in buona compagnia 🙂
  4. qui c’è il banner della sfida

amzichè il 1 maggio, proclameremo il vincitore il 2 con slittamento dell’inizio della sfida successiva al 6, anzichè al 5. Ma questo avremo modo di ricordarvelo più volte, più in là.

GLI INDIZI
Ha vinto Annarita, che ha azzeccato indizio e ricetta, al primo tentativo. Kurt Vonnegut, infatti, è autore di Mattatoio n° 5 ed è a questo suo titolo che rimandava l’indizio.
Dopodichè, ho cambiato in corsa: in origine, ci sarebbe dovuto essere un imberbe Jovanotti, quello del Gimme Five, ma ho preferito confondervi le idee con Orazio e il mirto e l’inno alla cucina semplice: l’indizio era nel praenomen di Orazio, che era Quinto.
Se c’è un quinto, ci deve essere anche un Quarto- e quindi il 5 maggio, non 1821, ma 1860, data della partenza dei 1000 dallo scoglio di Quarto. Anche qui, l’indizio originale era questo
ma visto che stavate diventando troppo bravi, ho preferito intorbidire un po’ le acque. Prima che vi lamentiate, la Cristiana aveva proposto di pubblicare la Canalis, per la parodia del Quarto Stato oppure l’ingrandimento di un’ecografica fetale al quarto mese. Come dire, che al peggio non c’è mai limite, quando si tratta di indizi del’MTC…
e ora sotto con la sfida, dai!!!

 

Written by

La signora dei pipponi.

Latest comments

LEAVE A COMMENT