rolls di leila 1

di Leila Capuzzo

ROLLER E BRUSCHETTINE OVVERO … LA PROSSIMA VOLTA SARANNO SPLENDIDI!!

Che belli questi Rollers proposti come sfida da Giovanna Lombardi del Blog Gourmandia Chef. Colorati, raffinati, fantasia e creatività in azione per ottenere dei piccoli capolavori. Quelli degli altri. I miei sono un poco sgraziatelli ma ve li propongo lo stesso perchè mi sono divertita a farli e i miei si sono divertiti a mangiarli. Sono semplici come vedrete, ma le prime prove per me devono esserlo: impariamo le basi e poi divaghiamo di brutto!!

ROLLER AL PROSCIUTTO, GORGONZOLA E FICHI CARAMELLATI

  • 120 gr di prosciutto crudo non troppo stagionato affettato
  • 200 gr di gorgonzola
  • 50 gr di stracchino
  • 2 cucchiai di panna
  • 100 gr di fichi secchi
  • 30 gr di zucchero
  • 20 gr di miele
  • pane toscano tostato
  • olio extravergine di oliva
  • paprika dolce
  • sale e pepe

Creare una crema con gorgonzola, stracchino e panna, regolare di sale e pepe.
Fare caramellare lo zucchero, unire il miele, decuocere con acqua calda e poi fare caramellare i fichi nella salsa ottenuta e tagliarli a fette.
Per preparare il roller stendere un foglio di pellicola trasparente della lunghezza di circa 60 cm; adagiare su di essa le fette di prosciutto in modo che siano leggermente sovrapposte tra loro e formino un rettangolo regolare. Spalmare sopra la crema di formaggi, lasciando pulita e libera la parte superiore del rettangolo di prosciutto (lato lungo); disponi lungo il bordo inferiore i fichi caramellati. Arrotolare partendo dal lato con i fichi aiutandosi con la pellicola fino a chiudere il cilindro con la parte finale delle fette di proscutto rimaste pulite.
Bagnare con acqua un piano di lavoro liscio e pulito. Stenderci sopra altri due fogli di pellicola trasparente di 60 cm di larghezza sovrapponendoli parzialmente (circa 10 cm dei due fogli dovranno essere sovrapposti e ben aderenti l’uno all’altro in modo da ottenere un grande rettangolo). Trasferire su di esso il cilindro appena formato senza la pellicola usata in precedenza e arrotolarlo con la nuova pellicola preparata. Tiendo la pellicola per le estremità e fare rotolare il roller più volte sul piano bagnato in modo che i lembi si attorciglino e lo stringano dandogli una forma omogenea e regolare. Chiudere le estremità con un nodo stretto.
Mettere in abbattitore o in congelatore per 2-3 ore, fino a quando abbia raggiunto la durezza che permette di tagliarlo senza deformarlo.
Tostare il pane casereccio coppato del diametro dei rolls, condirlo con olio e paprika dolce e sovrapporre il roll. Decorare con fichi secchi e pepite di caramello.

rolls di leila - prosciutto e fichi

ROLLER AL SALMONE E RUCOLA

  • 200 gr di filetto di salmone
  • un mazzetto di rucola
  • 50 gr di burro pomata
  • soncino
  • sale e pepe
  • zest di limone
  • pane toscano
  • olio extravergine di oliva

Scottare lievemente il salmone in padella, sminuzzarlo e farlo raffreddare. Tritare la rucola ben lavata e mescolarla al burro pomata. Delicatamente incorporare alla crema di burro e rucola il salmone e regolare di sale e pepe. Disporre il composto di salmone sulla pellicola seguendo il procedimento già spiegato distribuendolo omogeneamente. Rivestire questo strato di pesce con foglie di soncino sovrapposte. Arrotolare e riporre in frigo fino a che il burro non si solidificherà. Resterà un roller comunque abbastanza morbido da tagliare. Arrostire il pane coppato della misura del roller, condirlo con olio, pepe e zest di limone. Sovrapporre le fettine e decorare con la scorza del limone. Questo roller non prevede un passaggio prolungato in congelatore e si può preparare al momento.

rolls di leila - salmone e rucola

ROLLS DI CARPACCIO DI MANZO CON CREMA COTTA TARTUFATA

  • 180 gr di carpaccio piemontese
  • 100 gr di panna
  • 100 gr di latte
  • 75 gr di tuorli
  • 30 gr di pecorino
  • 5 gr di tartufo grattato
  • poca pasta di tartufo
  • pane toscano
  • olio extravergine di oliva
  • una fettina di aglio
  • sale e pepe
  • 50 gr di burro
  • un mazzetto di rucola

Bollire la panna e il latte. Nel frattempo mescolare i tuorli, il formaggio, il tartufo, regolare di sale e pepe. Versare il latte bollente sui tuorli, riportare sul fuoco e cuocere a 120°C per fare rapprendere. Raffreddare in frigo in ciotola di vetro coperta con pellicola. Mescolare il burro pomata con la rucola tritata e creare un piccolo salsicciotto. Stender le fette di carpaccio sulla pellicola, spalmare con la crema cotta e porre alla base il rotolino di burro aromatizzato. Formare il roller e passare in congelatore o abbattitore. Tostare il pane e condire con olio e un sentore di aglio. Sovrapporre le fettine di roller e decorare con una fogliolina di rucola.

rolls di leila - carpaccio e crema cotta

Post Tags
Share Post
Written by

Gli Anche No sono tutti gli appassionati di cucina che desiderano partecipare all'MTC senza avere un blog. Il requisito per prender parte alla gara, infatti,non è essere un foodblogger ma avere la passione per il cibo, oltre che il desiderio di imparare e di crescere in un confronto costante- e quel pizzico di follia, per diventare MTChallenger a tutti gli effetti!

Latest comments
  • io mi candido per quello con fichi, crudo e zola. mamma mia che buono!

    • grazie kika, in effetti è sparito in un baleno

  • acquaviva

    Buooni ma… L’ultimo è un capolavoro vero. Bravissima.

    • Grazie tanto gentilissima

  • Belli e buoni sicuramente, mi piacciono gli accostamenti scelti. Brava!

    • grazie tanto 🙂

  • Accostamenti ben studiati, colori invitanti. Una gran voglia di assaggiarli!

    • grazie davvero 🙂

  • Mi associo ai commenti precedenti: gli abbinamenti sono così invitanti che viene proprio voglia di addentarli. Ma la cosa più importante è che tu ti sia divertita e tutti abbiano apprezzato il risultato. Grazie Leila!

    • grazie a te giovanna, è stato stimolante mettersi alla prova 🙂

  • Alessandra

    le pasticcere hanno dato il meglio in questa gara, perche’, diciamocelo, estetica e bilanciamento erano i due pilastri su cui si reggeva questa gara. inevitabile che tu fossi una delle nostre osservate speciali, considerato che eccelli nei dolci. E non ci hai deluso, per niente. accostamenti collaudati, ma “accomapgnati” con sapienza nella fusione in questi nuovi bocconcini e realizzati con la consueta maestria. il terzo e’ a un gradino ancora piu’ alto. braverrima.

  • Mi piacciono entrambe le proposte, se me li trovassi davanti e dovessi sceglierne solo uno, ti ruberei quello alla rucola…sei grande, penso che a breve ti toccherà aprire un blog 😉

LEAVE A COMMENT