MP_MistressSpice_Poster2

di Sandra Venturoli Vacchi

Il tema sarebbe stato facilissimo per questo MTC 61 se la fantasiosa Susy May che ha vinto l’MTC 60 con le sue fantastiche tapas non ci avesse imposto di girare tutto l’web alla ricerca di cosa sarebbe stato piu’ sexy per rappresentare le nostre ricette. Ho rischiato di entrare col connubio cibo /spezie /sexy nella giungla dei film ed immagini porno portandomi a casa tutti i virus circolanti .

Rapidamente per fortuna mi sono ricordata di un film ed un libro di cui avevo solo sentito parlare,La maga delle spezie, perfetto questo fa per me due interpreti piu’ sexy che mai  Aishwarya Rai e Dylan McDermott nelle vesti del fascinoso architetto di cui Tilo si innamora

ncvgodi

d8fcb1c729e3deb4903250b6bd70786e

La Trama

Tilo è una bambina indiana nata con la capacità di prevedere gli eventi del futuro e ciò è causa dell’assassinio dei suoi genitori per mano di un gruppo di banditi che ha intenzione di sfruttare le sue doti per mettere a segno rapine e altri crimini. Riuscita a scampare alla morte, Tilo trova rifugio presso la casa di una specie di santona che la erudisce sul potere delle spezie e sulle loro capacità magiche di modificare il corso della vita. Una volta cresciuta, poi, Tilo viene inviata a gestire un negozio di spezie a San Francisco con il compito di aiutare le persone in difficoltà attenendosi a tre importanti regole da rispettare. Quando però rompe la prima regola usando le spezie per far sì che il giovane architetto Doug si interessi a lei, Tilo si ritrova ad affrontare le conseguenze del suo errore, che si ripercuote inevitabilmente anche sulle persone che ha contribuito ad aiutare.

E qui entra il mio Tiramisu’, se la bellissima Tilo invece di utilizzare i suoi filtri d’amore usando le spezie proibite per conquistare Doug gli avesse preparato un tiramisu’ alle spezie con la mia ricetta nessuno se ne sarebbe accorto ,avrebbe potuto anche lei degustare questa preparazione golosa sdraiata magari sul letto di peperoncini rossi o sulla coperta indiana di seta arabescata .

Sara’ per la prossima volta ,é a lei quindi che dedico la ricetta ed a Chantal che quando le ho raccontato mi ha fatto promettere che a Natale lo preparerò.

30879180036_5a92fdd0a2_z

Tiramisù della maga delle spezie

Ingredienti (Per tre ciotole di 10 cm di diametro e 6 cm di altezza)

Per le pere alle spezie

  • 3 pere martin sec (comunque da cuocere)
  • 1 litro di acqua
  • 120 g di zucchero
  • 60 g di miele
  • un cucchiaino di 4 spezie
  • una stecca di vaniglia
  • cannella
  • un anice stellato
  • un poco di pepe di Sichuan
  • buccia di arancio
  • due fettine di zenzero
  • limone

Preparare lo sciroppo con acqua zucchero ,miele e spezie portare ad ebollizione.

Nel frattempo pelare le pere e bagnarle con il limone per evitare che diventino scure.

Mettere poi le pere nello sciroppo e farle cuocere circa 40 minuti. Fate la prova con un coltello ,non devono disfarsi .Tenete le pere nello sciroppo.

Per il caramello al burro salato

  • 90 g di burro salato
  • 55 g di zucchero
  • 20 cl di panna liquida
  • un pizzico di fleur de sel

Mettere in un tegame lo zucchero ed il burro,fare caramellare, quando avrà un bel colore bruno aggiungere fuori dal fuoco un cucchiaio di panna,attente agli spruzzi, poi aggiungere il resto amalgamando bene. Rimettere sul fuoco e fare nuovamente sobbollire.

Se la preparate in anticipo potete quando sara’ raffreddata metterla in frigorifero ,al momento dell’uso passarla 20 sec al microonde per poterla utilizzare al meglio.

Croccante di pistacchi

  • 100 g di pistacchi
  • 125 g di zucchero

Mettere i pistacchi su carta forno preparare il caramello che verserete sui pistacchi, lasciate raffreddare e sminuzzatelo.

Per i savoiardi che non mi sono venuti bellissimi ma buonissimi, era la prima volta che mi cimentavo, ho seguito la ricetta di Giulia 

Savoiardi

Ingredienti (per circa 30 biscotti)

  • 110 g farina 00
  • 50 g fecola di patate
  • 125 g zucchero
  • 100 g albume d’uovo
  • 80 g tuorlo d’uovo
  • 25 g miele (di acacia o millefiori)
  • i semi di 1/2 bacca di vaniglia
  • zucchero a velo

Procedimento

  1. Separate gli albumi dai tuorli.
    Montate gli albumi con le fruste elettriche; quando raddoppiano di volume aggiungete in due o tre volte lo zucchero, sempre montando ed aumentando la velocità. Dopo circa 10-12 minuti saranno montati a neve ferma.

  2. Nel frattempo sbattete i tuorli con il miele, quindi unite questo composto alle chiare montate usando una spatola e con movimenti dal basso verso l’alto.

  3. Unite quindi la farina e la fecola setacciate e i semi della bacca di vaniglia, sempre con lo stesso movimento. Fate pochi movimenti, rapidi ma delicati.

  4. Pre-riscaldate il forno a 180°C.
    Riempite una sac-à-poche con bocchetta liscia  da  10-14 mm. Formate dei bastoncini lunghi circa 8 cm su una teglia coperta di carta forno e leggermente imburrata.

  5. Spolverate con lo zucchero a velo, aspettate che sia assorbito e spolverate di nuovo (servirà a far venire la crosticina superficiale). Quando li infornate lo zucchero dovrà essere completamente assorbito.

  6. Cuocete in forno già caldo (e possibilmente statico) per i primi 3 minuti con lo sportello chiuso e poi per altri 4-5 minuti con lo sportello leggermente aperto (basterà incastrare il manico di un cucchiaio di legno nella porta per mantenerla socchiusa).

  7. Sfornate e fate raffreddare completamente prima di rimuoverli dalla teglia, poiché saranno molto morbidi.

NB

Fatti tutti, circa trenta per la mia ricetta ne serviranno la metà.

Per la crema mascarpone

Ingredienti

  • 250 g di mascarpone
  • 2 uova
  • 2 cucchiai di zucchero

Due cucchiai dello sciroppo speziato dove avrete cotto le pere passato al colino

Ho usato la ricetta classica senza pero’ usare il caffè ed aggiungendo alla crema uovo /zucchero due cucchiai di sciroppo speziato.

Per il montaggio

Tagliare i savoiardi a pezzetti metterli sul fondo della ciotola, mettere poco sciroppo speziato,caramello al burro salato e pere tagliate a fettine.

Aggiungere la crema di mascarpone e ricominciare fino al secondo strato finendo con la crema di mascarpone e il caramello al burro salato. Decorare con croccantino ai pistacchi e riporre in frigo .

Share Post
Written by

Gli Anche No sono tutti gli appassionati di cucina che desiderano partecipare all'MTC senza avere un blog. Il requisito per prender parte alla gara, infatti,non è essere un foodblogger ma avere la passione per il cibo, oltre che il desiderio di imparare e di crescere in un confronto costante- e quel pizzico di follia, per diventare MTChallenger a tutti gli effetti!

Latest comments
  • Ho visto il film che pur non essendo un capolavoro, mi ha molto intrigato proprio per la magia raccolta nella maestria della “speziale”. L’idea di padroneggiare le spezie che vengono usate come elementi magici è molto potente e devo dire che il tuo tiramisu’ ha saputo giocare benissimo con questi elementi, rispettando la base ed arricchendo il resto con la tua “magia” . So gia’ che mi piacerebbe parecchio. Bravissima.

  • Mapi

    Non ho visto il film ma ho letto il libro, e mi era pure piaciuto. Non ricordo a chi l’ho pestato, mannaggia lo vorrei rileggere!! 😀
    Comunque il film o il libro è solo un pretesto. Un pretesto per te, per creare un autentico capolavoro di consistenze, profumi e sapori. E un pretesto per noi, per constatare ancora una volta che alla tua bravura non c’è limite.
    Eccezionale. Altra ricetta che vedo sul podio. 😉

  • Grazie per i complimenti sIete troppo buone e care ma non sono io la maga delle spezie benlungi, dovrei correggerE il titolo e scrivere : per la maga delle spezie 😊

    • Il titolo l’ho volutamente cambiato io.. so che tu non ti saresti mai definita tale, così la responsabilità di darti della maga è tutta mia!
      Ora però non mi fare magie nere, ma fai materializzare qui il tuo tiramisù 😀

      • Tranquilla le magie non fanno per me e neppure per Tilo .Grazie !!

  • Mi hai messo addosso una curiosità pazzesca sia per il film che per il libro… e per il tiramisù? Anche ovviamente 🙂

  • Ho vsto anche io il film , e penso tu abbia avuto una grande idea . Ma, soprattutto, sei stata, secondo me, molto brava nella ideazione e costruzione del tuo tiramisù. Mooolto intrigante..

  • Sandra, chettelodicoaffà….questo lo faccio prossimamente…

  • Alessandra

    il libro mi ha fatto cagher (avevo scritto una recensione terribile , dovrei ancora avercela sulla old fashioned), ma ai tempi non vivevo a little india, proprio di fronte al cinema bollywood, ne’ facevo la spesa al tekka market, ne’ coltivavo amicizie indiane che mi iniziavano alla magia di una cucina fatta di tocchi leggeri e di equilibri misteriosi. io adoro questo tiramisu e se lo fai a natale mi invito 🙂
    pure con l’ingegnere al seguito, guarda… che al momento, se mi vedesse su un letto di peperoncini, mi proporrebbe un bel chili con carne. Ma spes -anzi: spezia ultima dea 🙂
    bravissima!!

    • Si capisco non fa per lui ,meglio un chili con carne ma sta migliorando mi sembra 🙂

  • Ricordo il film e non mi era dispiaciuto affatto, ma la tua proposta mi piace molto molto di più 🙂 le pere poi le ho riscoperte da poco ma nel tiramisù non le avevo ancora infilate! bellissima idea!

  • sandra… come hai saputo creare tu questo riramisu…direi nessuno! Mi inviterei anche io a Natale e non solomper il dolce!

  • Beh io sono quella più fortunata di tutte perché a natale ti AVRÒ qui e potrò gustare i tuoi meravigliosi piatti. Bellissima idea! Un bacione

  • Anche qui C’E aria di magia DI vittoria altroché! Sandra senatrice insegna a tutte noi la classe innata NELL’Impiego di ingredienti particolari e ci lascia a bocca aperta! Io resto ogni volta ammirata e grata!

  • Ilaria

    Sandra, sei bravissima come sempre. Mi piace ogni tuA ricetta che presenti cosi in Maniera misurata, Col profilo basso eppure sono sempre incredibilmente affascinanti e buone. Quelle pere ora me le sogno per una settimana.
    Conocrdo con Ale che il lIbro fa piuttosto cagher, però lui è un bonazzo quindi il film magari merita uno sguardo 🙂

  • Mi piace moltissimo, me lo sento già in bocca, e poi quello sfondo indiano lo rende ancora più intrigante e sensuale. bravissima!!!

LEAVE A COMMENT