Intervista a tre: Sorbillo, Pepe e Bosco

3 è il numero perfetto: c’erano i tre moschettieri, le Tre Grazie di Raffaello, i tre Porcellini, i tre dell’Ave Maria, i Tre Tenori. Tre erano le caravelle di Cristoforo Colombo e i componenti del Trio Lescano 🙂 e si potrebbe continuare all’infinito…
Il 3 lo associo al nostro tricolore: tre colori molto diversi per rappresentare una sola grande, unica, speciale -sebbene tormentata- nazione come l’Italia.
E se il simbolo dell’Italia in tutto il mondo è la pizza, il simbolo della pizza nostrana ad altissimi livelli sono questi tre signori qui sotto, che per l’Mtchallenge si sono messi in gioco, accettando un’intervista un po’ insolita, un botta e risposta che svela molto del loro modo di lavorare e del loro carattere.
E come per la pizza, gustatevela tutta!

 

1.Quando è stata la sua prima volta con la pizza?

Gino Sorbillo Franco Pepe Renato Bosco
 PIZZERIA GINO SORBILLO

Via dei Tribunali, 32

Napoli

www.sorbillo.it

PEPE IN GRANI

Vicolo S. Giovanni Battista, 3,

81013 Caiazzo CE

www.pepeingrani.it

SAPORE’

Via Ponte 55/a

San Martino Buon Albergo (Vr)

www.saporeverona.it

1.Quando è stata la sua prima volta con la pizza?
Da quando ero all’asilo. Sono nato quasi in pizzeria. Ero giovanissimo…17 anni!
2.E quando ha deciso di condividere la sua vita con lei?
A 9 anni Non ho deciso. Il mio percorso familiare e personale è fatto di pizza, tre generazioni.

Forse non ho “deciso” esattamente.. Mi guardo indietro e vedo che posso dire di aver condiviso tutta la vita con il mondo della pizza, ma quasi non me ne sono accorto, per cui è stata un’ottima convivenza!

3.Quante pizze prepara in un giorno? E quante se ne mangia?
Più di mille e ne mangio una. 300/400. Assaggio un pezzo di pizza almeno. Ogni giorno 6-7 impasti diversi. Quante ne mangio? Tengo molto all’alimentazione sana ed equilibrata, cerco di mangiare anche molta
verdura… ma tutto sommato un pezzetto di pizza al giorno non manca mai!
4.Lievito madre o lievito di birra?
Lievito di birra e lievito madre. Lievito di birra + pasta di riporto. E se dicessi pizza senza lieviti aggiunti?
5.Farina macinata a pietra o farina normale?
Farina tipo 0 biologica e integrale biologica macinate a pietra. Tutte e due. La mia scelta ricade sulle macinate a pietra, soprattutto di tipo 1, ma sto sperimentando cose nuove …
6.Acqua del rubinetto o minerale in bottiglia?
Acqua del rubinetto purificata. Rubinetto Acqua del sindaco!…così chiamiamo dalle nostre parti quella di rete.
7.Con impasto o senza impasto?
Con impasto Con impasto Con impasto, la versione “senza impasto” solitamente la mostro e la suggerisco durante i miei corsi amatoriali.
8.Domanda per le casalinghe disperate: pietra ollare o refrattaria?
Refrattaria Non è solo la base d’appoggio: e’ l’elemento fondamentale per una buona cottura. Direi refrattaria. Tendenzialmente, assorbe maggiormente l’umidità per cui è l’ideale per la pizza affinché risulti più croccante
1.Quando è stata la sua prima volta con la pizza?
Da quando ero all’asilo. Sono nato quasi in pizzeria. Ero giovanissimo…17 anni!
9.Margherita o Napoletana?
Margherita Tutte e due. Qual è la differenza? Bisogna capire al momento di che cosasi ha voglia. Margherita. Sempre. Tutta la vita. Pomodoro e mozzarella sono l’abbinamento più interessante per gustarsi la pizza e sono un parametro corretto per valutare il disco di pasta.
10.Quattro stagioni o quattro formaggi?
4 Stagioni Quattro stagioni sicuramente no, eviterei i quattro ma solo “ai”.. Tutte e due purché proposte in chiave contemporanea.
11. A proposito delle ultime sperimentazioni in fatto di pizza: famolo strano o famolo normale?
Normale Ormai lo fanno tutti strano e subito. Pochi partono dal normale. Per me la “normalità” è sperimentare. Quindi “famolo normalmente strano”
12. Un gruppo di cari amici viene a trovarla, per mangiare una pizza nel suo locale, ma lei e’ in vacanza, su un’isola deserta. In che locale li indirizza?
Da Zia Esterina Pizza fritta o alla Stanza del gusto Una pizza da Bonci! Da Simone Padoan  oppure da Franco Pepe… sì, la distanza è impegnativa, ma era solo per dire che ci sono molti colleghi che lavorano molto bene, in direzioni diverse, non solo geografiche
13.Una pizza per… Renzi
Una 20 stagioni, una per ogni regione d’Italia che deve governare. Tricolore: basilico, mozzarella e pomodoro Aria di Pane, Margherita dop. Farcitura patriottica, impasto rivoluzionario!
14.Una pizza per… Papa Francesco
A Forma di cuore per una Papa che ci sta dimostrando di averci tutti a cuore. Pizza a libretto, che per me significa pizza per tutti. Infatti la pizza è cibo popolare senza alcuna distinzione. Una pizza in pala. (E’ una pizza molto grande) Sono sicuro che la condividerebbe con qualcun altro!
15.Una pizza per… Claudio Ranieri
Una Diavola, pizza piccante, con una marcia in più come la squadre del mister. La Marinara perché è la più semplice ma che a volte prevale su tutte per i suoi profumi e sapori. Un doppio crunch di pizza. E’ una pizza pratica da mangiare… anche a bordo campo!
16.E una per Monica Bellucci
Una pizza azzurra con le alici del Mediterraneo per onorare la sua mediterraneità. La mia “Sensazioni di Costiera”, delicata e profumata. Penso qualsiasi forma, purché la farcitura sia decisa e magari piccante. Ecco! Una pizza senza lieviti aggiunti con l’ ‘Nduja di Spilinga
17. Lo psico-test dell’info grafica allegata associa un profilo a ciascun modo di mangiare la pizza: qual è il suo?
La 1), chi non ne lascia neppure una briciola. Tra quelli non c’è il mio e forse quello più gettonato: tagliarla in 6/8 spicchi e poi mangiarla con le mani. Io sono per 1+8 la mangio tutta e mi piace mangiarla con le posate … troppo snob?!?!
CONTATTI:

 

 

Post Tags
Share Post
Written by

Con fogli, matite colorate, un neurone impazzito e poco altro creo le mie ricette e le mie vignette.

Latest comments
  • Grazie per esservi prestati: ogni tanto e' bello scoprire che anche i grandi sanno essere umani!

  • Eccezionale Francy, nostra giornalista d'assalto, e un GRAZIE IMMENSO DAL PROFONDO DEL CUORE a tre grandissimi pizzaioli,c he si sono prestati a questa intervista con noi!!!

  • Questo è un super regalo, grazie ai tre grandissimi pizzaioli che sono stati al gioco e che hanno sottolineato che per una buona pizza non serve una farcitura strana bisogna valutare il disco di pasta
    Bravissimi loro e fantastica Francesca per questa chicca !!!

  • Ma che meraviglia… un super grazie di cuore ai tre grandi Maestri e alla Francy… 🙂

  • Una meraviglia di intervista per tre meraviglie di Signori!Chapeau alla Francy sempre di più

  • Mangio la pizza come Franco Pepe! Sono quasi commossa 😢

  • Mangio la pizza come Franco Pepe! Sono quasi commossa 😢

  • che onore pazzesco.. anzi: che tre onori pazzeschi!

  • Una meraviglia questa intervista tripla! 🙂

  • …ma l'info grafica allegata, dove è allegata?

  • Sono d'accordo con "Unknown",secondo me sarebbe di più facile comprensione inserire il link che rimanda all'infografica del test 😉

  • Forse è il mio browser che mi impedisce di leggere le domande chiaramente con le frasi che si sovrappongo. L'intervista è gagliardissima ma ho fatto un po' di fatica ad arrivare in fondo a causa della leggibilità. Probabilmente è un problema solo mio ma volevo informarvi di questo.
    Grazie comunque per questo PREMIO tra i premi!
    Un bacione

  • questa intervista "tripla" miè piaciuta davvero molto ;-)))

  • Bellissima intervista! Grazie a tutti!
    Silvana

  • Ottimo articolo, complimenti 😉

  • Francesca sei una fuoriclasse! E genia! 😂
    Grazie infinite!

  • Francesca sei una fuoriclasse! E genia! 😂
    Grazie infinite!

LEAVE A COMMENT