MTC N. 56: LA RICETTA DI APRILE E’..

 

I Biscotti di Dani & Juri  di Acqua e Menta

 

Cos’e’ questo grido di giubilo che sento levarsi dall’Alpi alle Piramidi e pure un po’ piu’ in la’? Pure con gli acuti della solista, visto che dopo tanto volontariato alla Salute Mentale Arianna ha indovinato la ricetta, azzeccando un indizio su tre? Cos’e’ questa gioia irrefrenabile che sta pervadendo il web, a botte di “si’-si’-si'” sibilati fra i denti sotto gli occhi del capufficio o urlati a gran voce, perche’ tanto ormai il vicinato lo sa che alle nove del mattino del 5 di ogni mese in casa della foodblogger succedono cose strane?
Sara’ mica perche’ sono usciti i biscotti, come ricetta della sfida di Aprile?
La risposta e’ nel titolo, ma da questa riga in poi conteniamo gli entusiasmi: perche’ il tema, oltre che essere bellissimo, e’ praticamente infinito e, ai fini della gara, abbiamo necessita’ di circoscriverlo ad alcune tecniche che rientreranno poi nella valutazione finale.
Quindi: prendetevi una tisana al bromuro, fate un respiro profondo, scegliete una delle frasi di Osho su cui meditare (da “ma non era #bastabiscotti” a “i biscotti si fanno a Natale”) e leggete bene il
REGOLAMENTO DELLA SFIDA DI APRILE 2016
  1. Dani&Juri hanno scritto l’ennesimo post da incorniciare, con una monografia completa sull-argomento, a cui seguiranno approfondimenti nei prossimi giorni. Prima di lanciare il neurone a briglia sciolta lungo i sentieri della creativita’, studiatela come se non ci fosse un domani.
  2. Come potrete leggere nel post della ricetta, in questa gara contempliamo solo tre tipi di biscotti:
  • quelli preparati con la frolla classica
  • quelli preparati con la frolla montata
  • quelli preparati con la pasta sable’ (chiedo scusa per tutti gli accenti, in primis quelli italiani, ma ho una tastiera inglese e non ho il tempo di capire come fare a recuperare le vocali “giuste”)
  1. Per ciascuno di questi metodi, nel post di Dani&Juri troverete le ricette e i procedimenti di base: per quanto attiene alla prime, sono ammesse modifiche anche alle dosi degli ingredienti di base, fermo restando che sempre di impasti per biscotti si dovra’ trattare (e non di basi per crostate, per esempio. Invece, nessuna deroga ai procedimenti di base: il metodo classico e’ diverso dal metodo montato ed entrambi sono diversi dal metodo sable. Quindi, dovete seguirli in modo pedissequo
  2. Sono ammessi inserimenti di vario genere (dal cacao ad altre farine ad altri grassi), con ovvie modifiche alle dosi degli ingredienti di base.
  3. Sono ammessi tutti gli aromi naturali, le spezie, le erbe aromatiche, le acque profumate e quanto puo’ servire a rendere unico il vostro biscotto, a patto che non siano artificiali. Si’ alla vaniglia, no alla vanillina, per intenderci.
  4. Sono ammessi biscotti farciti e glassati, purche non contengano coloranti artificiali.
  5. Si puo’ partecipare con un massimo di tre ricette, cosi’ selezionate:
  • la prima ricetta e’ con uno dei tre metodi a vostra scelta. O frolla classica o frolla montata o sable’: avete assoluta liberta’ di scelta
  • la seconda ricetta e’ con uno degli altri due metodi rimasti e obbligatoriamente con l’olio al posto del burro e senza latticini (Dani e’ intollerante ai latticini e Acqua e Menta ha sviluppato negli anni una forte attenzione all’argomento, unita ad una competenza sicura e autorevole)
  • la terza ricetta e’ con l’ultimo dei metodi rimasti.

Esempio for dummies
Primo biscotto: scelgo di farlo con la frolla montata. Per gli altri due mi restano le opzioni “frolla classica” o “sable'”.
Secondo biscotto: devo usare obbligatoriamente l’olio e uno dei due metodi rimasti: scelgo la frolla classica all’olio
Terzo biscotto: giocoforza la sable’.
Va da se’ che dobbiate farvi due conti sulla diversa resa dell’olio nei differenti metodi: in attesa dei post tecnici della Redazione, leggetevi un po’ le prime pagine di Torta a Torta/Torte Salate e gia’ li’ potete trovare molti suggerimenti in merito.

 

REGOLAMENTO PARTICOLARE
  1. Sono ammesse solo le ricette pervenute dalle 00.01 del 10 aprile alle 00.00 del 25 aprile (e qualcosa mi dice che per gli Acqua&Menta la liberazione avra’ un nuovo significato)
  2. Dovete lasciare il link alla pagina del vostro blog qui sotto, nello spazio dei commenti
  3. Chi non ha un blog puo’ inviare la ricetta a mtchallenge@gmail.com, entro le 00.00 del 25 aprile: provvederemo noi a pubblicarla qui sopra
  4. E’ attivo il filo diretto per tutte le vostre domande, a questo link
  5. Il banner della sfida e’ questo
GLI INDIZI
LODI-LODI-LODI al neurone della Mazzetta, che non solo ha centrato il bersaglio ma ha difeso il risultato dalle ragionevoli argomentazioni della community che proponeva invece soluzioni molto piu’ plausibili come polpette avvolte in foglia d’oro,per dire. Per amor di verita’, l-unico indizio che ha azzeccato e’ stato il secondo (Natalino Otto, il riferimento era al Natale), mentre gli altri due andavano interpretati cosi’: il primo allenatore di Messi ha raccontato che quando il campione era ancora un bambino, prendeva un biscotto ad ogni gol segnato. Siccome era basso di statura, un giorno il mister gli promise due biscotti, per un gol di testa. Il bambino ascolto’ in silenzio, poi parti’ sulla fascia. Dribllo’ i soliti 6/7 avversari, piazzo’ il pallone al centro dell’area, lo alzo’ con un palleggio magistrale, svetto’ all’altezza giusta e segno’ un gol di testa, con una precisione millimetrica. Dopodiche’, incurante dell’esultanza dei compagni, raccolse il pallone, ando’ verso la panchina e, arrivato di fronte all’allenatore, disse solo “due”. E poi riprese a giocare.
Secondo la leggenda, il primo biscotto venne sfornato sulla nave degli Argonauti, per colpa di un cuoco distratto che fece cuocere due volte lo stesso pane. Non vorrei sbagliarmi, ma ora che scrivo, i meandri del mio cervello si illuminano di luce fioca e mi suggeriscono che forse e’ un indizio ripetuto, questo qui.. sarebbe un cedimento atroce :)/ e nel caso, peggio per voi che non ne avete approfittato.
Written by

La signora dei pipponi.

Latest comments

LEAVE A COMMENT