domenica 28 febbraio 2016

MTC N. 54 - TEMA DEL MESE: POLLO CON PATATE, PRUGNE E MELASSA DI MELAGRANA



di Paola Sabino Fairies' Kitchen


Ormai si è capito che dove leggo Yotam Ottolenghi mi si illuminano gli occhi e vado in brodo di giuggiole. E’ stato quello che è successo solo a leggere il titolo di questa ricetta, proposta per il tema del mese. Era il momento di contribuire anche io in qualche modo e non potevo farlo se non partendo da lui, che tante altre ricette mi ha ispirato.
Il caso ha voluto anche che avessi in casa della melassa di melograno, ma anche se così non fosse stato, avrei colto l’occasione per farlo da me, con la ricetta fornita dalla bravissima Mari. La melassa di melograno è un condimento largamente utilizzato nei paesi mediorientali, un po’ come per noi è l’aceto balsamico o il limone, per la preparazione di salse, vinaigrette e marinature.
La melassa di melograno, che si produce a partire dal succo di melograno e zucchero, è un concentrato di polifenoli, in particolare antociani, leucoantocianine, flavonoidi e catechine in quantità circa tre volte superiori a quanto contenuto nel succo di melograno. Uno studio del 2012, sugli effetti della somministrazione di melassa di melograno e succo di melograno, a dosaggi di 4 mL/L di acqua ciascuno, in topi albini evidenzia che l’attività di protezione contro i danni dei ROS (specie reattive dell’ossigeno, radicali liberi) risulta superiore con somministrazione di melassa di melograno, piuttosto che di succo di melograno. Sembrerebbe, quindi, che le elevate temperature aiutino l’attività polifenolica dei componenti del succo di melograno.
Chiusa la parentesi scientifica, passiamo alla ricetta, velocissima da preparare e come anche afferma Ottolenghi, utile per quando si ha poca voglia di lavare i piatti: si sporca solo una casseruola J
Ho seguito la ricetta pedissequamente, apportando come unica modifica la riduzione delle porzioni: ho dimezzato tutto. Vi segno la ricetta così come è scritta sul sito
POLLO ALLE PATATE, PRUGNE E MELASSA DI MELOGRANO
INGREDIENTI per 4 persone (che mangiano tanto J)
8 cosce di pollo, comprensive di sovra cosce
800 g patate sbucciate
3 cipolle pelate e tagliate in quattro
120 g prugne secche denocciolate
30 g zenzero fresco grattugiato
100 ml salsa di soia
90 ml melassa di melograno
1 cucchiaio di sciroppo d’acero
120 g chutney di mango dolce (io ho utilizzato questa ricetta)
½ cucchiaino di pepe nero
20 g di origano fresco (io ne ho messo un cucchiaino di quello secco)
Riscaldare il forno a 200 °C. In una ciotola, mescolare tutti gli ingredienti e trasferirli in una casseruola capiente, coprire con un coperchio o con un foglio di carta alluminio e infornare per 10 minuti. Trascorso questo tempo, abbassare la temperatura a 180°C e proseguire la cottura per altre 2 ore, mescolando di tanto in tanto (avendo dimezzato le dosi, ho lasciato cuocere solo per 1 ora). A cottura ultimata, estrarre la pirofila dal forno, mescolare ancora e lasciare riposare 15 minuti coperto. Servire, guarnendo con qualche altra fogliolina di origano e con un contorno di insalata e tanto pane per raccogliere il sughetto! Parola di Yotam Ottolenghi J

Bibliografia
Chalfoun – Mounayar A, Nemr R, Yared P, Khairallah S, Chahine R. Antioxidant and weight losseffects of pomegranate molasses. JAPS 2012(06);45-50

2 commenti:

  1. Che bella ricetta! Spiegata a puntino, chiara e sicuramente ottima. Ottolenghi é una garanzia! Grazie!

    RispondiElimina
  2. Che bella ricetta! Spiegata a puntino, chiara e sicuramente ottima. Ottolenghi é una garanzia! Grazie!

    RispondiElimina

Archivio blog