MTC N. 49 – IL TEMA DEL MESE: LA FRANCESINHA

di Rosanna Monaco – Glassa Rosa Souvenir e foto

Oramai c’ho preso gusto e ogni mese raccolgo la sfida e il tema con una gran corsa e a braccia aperte.
Stavolta si tratta di panini, sandwich, hamburger (qui da me la chiamano anche “a ‘mposta”) ed è davvero un mare magnum; andando in giro per il mondo poi si apre un universo ed è meraviglioso vedere come, in questo caso, un semplice panino sia una vera e propria bandiera del Paese d’appartenenza.
La francesinha – appunto – viene ed è in sè foriera del Portogallo, un luogo  purtroppo per me mai visto ma che mi ha sempre affascinata e che è in cima alla mia personale wishlist delle mete da visitare.
Metaforicamente è come mi immagino possa essere il Portogallo stesso: ricco di colori, gusti forti, contrasti quasi impensabili ma con quella nota dominante che rende il Portogallo riconoscibile e assolutamente inconfondibile.
Il nome di questo piatto rimanda senz’altro ad altri lidi, la Francia, infatti pare che un certo Daniel de Silva, ritornato in patria da una lunga permanenza in Francia e Belgio, abbia cercato di declinare la preparazione del croque-monsier secondo il gusto portoghese con una particolare salsa a base di Porto. La francesinha, inutile quasi sottolinearlo, connota la città di Porto per via della salsa ma è diffuso in molteplici versioni e varianti in tutto il Portogallo.
La ricetta della salsa al Porto non è mai stata diffusa ufficialmente, non ne esiste una sola e ognuno sul web dice la sua. Io ho fatto una ricerca tra Italia, Portogallo e il resto del mondo e ho scelto alla fine la ricetta dalle materie prime più usate e anche più reperibili.
Avviso subito il pubblico che il Porto domina il gusto di questo sandwich in maniera quasi totale quindi è bene che vi piaccia altrimenti non potrete apprezzare, come dire, il Portogallo tra due fette di pane.
Ingredienti:
(per la salsa)
  • 1/2 bicchiere di latte
  • 1 cucchiaio di maizena
  • 1/2 bicchiere di Porto
  • 150 gr di polpa di pomodoro
  • 100 gr di margarina
  • sale e pepe
  • peperoncino piccante
  • brodo di carne q.b.
(per il sandwich)
  • 2 fette di pane in cassetta abbastanza spesse
  • 1 fettina di carne già cotta
  • 1 fetta di prosciutto cotto
  • salame piccante o chorizo
  • 2 wurstel
  • 1 fetta di formaggio tipo Edamer
  • formaggio spalmabile
  • 1 uovo al tegamino
PREPARAZIONE E MONTAGGIO
Per la preparazione della salsa stemperate la farina nel latte e, una volta ben amalgamati, aggiungete gli altri ingredienti e frullateli insieme.
Mettete il composto così ottenuto sul fuoco, portate a ebollizione e spegnete una volta che la salsa si sarà leggermente addensata (ricordate che è una salsa e non una crema quindi basteranno pochi minuti). Assaggiate e, all’occorrenza, aggiustate di sale e pepe.
Ora occupatevi del montaggio del panino: niente di più semplice!! La carne può essere cotta con largo anticipo e riscaldata, i wurstel leggermente grigliati e l’uovo basta che sia pronto qualche minuto prima.
In una teglia da forno ponete una delle fette di pane (che in precedenza avrete leggermente tostato nel burro), quindi il prosciutto, il salame piccante a fettine, i wurstel divisi a metà, una fetta di Edamer, la carne e chiudete con l’altra fetta di pane. Spalmate la superficie del sandwich con del formaggio fresco e versatevi generosamente sopra la salsa al Porto. Chiudete con l’uovo al tegamino in cima e infornate per qualche minuto (il tempo necessario perchè i formaggi si sciolgano leggermente).

Servite la vostra francesinha calda e circondata da un mare di patatine fritte, magari accompagnata da un bicchiere di Porto fresco.
Written by
Latest comments
  • Ci credi che la tua francesinha ha un aspetto più invitante di quella che ho mangiato in un ristorante portoghese? Parola di una fidanzata di un Portoghese doc 🙂

    • Che complimento!! Grazie mille, Valentina.

  • Niente male, davvero.
    Complimenti 🙂

LEAVE A COMMENT