MTC N. 49 – TIPS & TRICKS – Ad olio freddo: patate fritte partendo da olio freddo

di Federica Bertuzzi – La blonde femme

Tutte quelle storie sulla temperatura dell’olio.

E se troppo alta si brucia. E se troppo bassa l’olio viene assorbito e addio patatine.
Dio mio che ansia!!!
Poi un giorno arriva lei: Nigella.
Mi guarda dalla tv e, con uno sguardo cerbiattesco, mi dice che è una frana a friggere ma che per nulla al mondo rinuncerebbe al piacere delle patatine fritte fatte in casa.
Ok, quindi?? 
“Friggo partendo dall’olio freddo”.
Embècerto! Come no??
Anni e anni di Cucchiai d’Argento, chimica e filosofia in cucina buttati alle ortiche: che vuoi che sia??
Solo lei. Solo Nigella può permetterselo!

In realtà la nostra domestic goddess ammette senza problemi che la vera fonte di questa svolta è il magazine americano Cook’s Illustrated (io lo adoro!) che senza tanti problemi dice di fare così perché, partendo dall’olio freddo, si riesce a cuocere per bene le patatine prima di renderle croccanti.
Cavolate? NO!
Una grandissima verità che ho provato per voi e che è tutta qui e nell’articolo di Cook’s Illustrated linkato poco sopra!

Le patatine non assorbono neanche un grammo d’olio, rimangono asciutte e pure croccantine e non dovete gettarle nell’olio bollente col pericolo di scottarvi.
Insomma avete tutto di guadagnato! 🙂
Ovviamente con un termometro per frittura vi sarà tutto più facile ma, per dire, io l’ho fatto anche senza ed è stato comunque facilissimo.

Siete pronti?? 🙂

PATATINE FRITTE PARTENDO DA OLIO FREDDO
da Nigellissima di Nigella Lawson



Ingredienti:

  • 1kg di patate adatte alla frittura (tipo le Maris Piper o Yukon Gold)
  • 1 litro e mezzo di olio per friggere 
  • una decina di spicchi d’aglio non pelati
  • qualche rametto di rosmarino, salvia, timo o altre erbe a vostra scelta
  • sale

Lavate le patate e tagliatele a bastoncini di 1 cm di lato, senza pelarle.
Mettete l’olio in una pentola dal fondo pesante dal diametro di circa 28cm e aggiungete le patate tagliate.
Mettete la pentola su fuoco alto e portate a bollore, ci mette circa 5 minuti, tenendo d’occhio il tutto.
Continuate a cuocere le patate per altri 15 minuti senza mescolare, vedrete l’olio bollire in modo vivace. Se usate un termometro da frittura tenete la temperatura tra i 150 e i 160°C.
Passato questo tempo potete mescolare delicatamente le patate.
Aggiungete gli spicchi d’aglio non pelati e proseguite la cottura per altri 5-10 minuti.
Durante questi ultimi minuti di frittura tenete d’occhio il colore delle patatine: devono essere belle dorate!
Aggiungete ora l’erba aromatica che avete scelto e fate cuocere un ultimo minuto. 
Togliete le patatine, l’aglio e le erbette dall’olio con un mestolo forato e mettetele su un vassoio coperto di carta assorbente, salate a piacere e servite! 🙂

Written by
Latest comments
  • Ma davvero???! No questa la devo proprio provare perchè è stranissima come tecnica di cottura, ma, a quanto pare, funziona!!

  • Stravolgente!!!! …..da provare assolutissimamente!!!!

  • vabbe' ho deciso chiudo la pizzeria -.- …………… non lo sapevoooo ed io che attendo la temperatura se no niente non friggo !!!!!

  • Direttamente affettate e buttate in olio?
    Senza neppue tenerle a bagno per scaricare un po' l'amido che le farebbe attaccare?
    Favolooosooo

  • Sono senza parole!
    Però ci provo!!!

  • OOOPPPSSSSS!!! da provare 🙂

  • Ma non ci credooooo??? Finalmente non mi ustionerò più!!!!

  • devo essere l'unica che da anni butta le patate nell'olio freddo e aspetta che cuociano piano piano??!!!
    A me lo ha insegnato circa 20 anni fa mia nonna che ha 92 aani
    O_o

  • Corro a comprare le patate, ovviamente! Sarai citatissima nella sfida di questo mese, Federica! 😉

  • Ahhh, signorina Bertuzzi, ma quante ce ne insegna???
    Io che le faccio almeno una volta alla settimana impuzzolentando la casa senza limiti direi che le provo sicuramente a breve, e mi ci scolo pure una birrozza nell'attesa 😀

  • Questa é una genialata mai vista.. Devo provare assolutamente!

  • Sono un paio di giorno che "giro in giro" al tuo post ripetendo come un mantra sono-a-dieta-e-pure-Arc sono-a-dieta-e-pure-Arc sono-a-dieta-e-pure-Arc …..
    No è servito: CHE FIGATA!!!!
    DEVO provarci subito. Poi posso suicidarmi di verdura cruda.
    Augh. Ho detto.
    Nota

    • Dimenticavo: vado ad annegar nell'acqua naturale senza sodio…..

  • avevo visto di sfuggita questo tuo post che solo ora leggo con attenzione.
    Cavoli, che svolta davvero!
    le voglio provare e ti faccio sapere!

LEAVE A COMMENT