MTC N. 43: TEMA DEL MESE: IL CAFFE’

di Chiara Inversi- incucinacoipunti

Il caffè americano è il secondo modo più popolare di bere il caffè, dopo il caffè espresso, ma: che differenza c’è tra un caffè americano e un caffè lungo?

Il caffè americano nasce come tendenza: i soldati americani venuti in italia durante la seconda guerra mondiale, non erano certo abituati a bere il nostro caffè espresso, di conseguenza lo allungavano con l’acqua. Dopo la guerra si è poi diffusa questa tendenza, e ben presto è nata la moda del caffè americano in Europa e negli USA.

Un caffè americano è quindi un espresso a cui si aggiunge acqua calda, mentre un caffè lungo è fatto con la macchina da espresso ma facendo fluire più acqua nella macchina.

Il numero degli amanti del caffè americano sta aumentando di anno in anno, complici film e telefilm che raffigurano i personaggi principali intenti a sorseggiare questa bevanda come fosse ambrosia. Molti italiani considerano comunque questo caffè come un caffè annacquato, poichè, essendo ottenuto per effusione, ha un aroma e un gusto meno intenso, anche se mantiente inalterate le sue proprietà.

CAFFE’ TURCO

E’ stato Ozdemir Pasha a portare il caffè a Istanbul, dopo averlo assaggiato per la prima volta nello Yemen. Inizialemente considerata una bevanda di corte, il caffè si è rapidamente diffuso in tutto il Paese, diventando rito di fine pasto. Oggi in Turchia non si può rifiutare una tazza di caffè quando viene offerto.

La leggenda vuole che fu Allah stesso a preparare questa bevanda in grado di “disarcionare quaranta uomini e rendere felici quaranta donne”.

Il caffè turco viene preparato in modo diverso rispetto agli altri tipi di caffè: viene miscelata in un Cezve, particolare bricco in ottone, acqua, polvere di caffè e zucchero; questi ultimi rimangono in sospensione in piccola parte conferendo al caffè la sua densità piuttosto sciropposa.

Degna di nota è la caffeomanzia: una volta finito di bere, viene ruotata la tazzina, e tutte le particelle che erano in sospensione nel caffè, si depositano ai lati della tazzina e sul fondo, creando forme particolari che rappresentano il proprio futuro, mentre i residui scivolati sul piattino rappresentano il presente. Le figure positive sono generlmente più chiare, mentre quelle negative sono più scire e dense.

Il caffè turco è patrimonio dell’Unesco.

e ora, un po’ di ricette…

Caffè all’anice
Ingredienti per una moka da due
-caffè qb
-un frutto di anice stellato grattugiato
Procedimento
Preparate il caffè, aggiungendo l’anice assieme al macinato, in modo che
si tosti e profumi il caffè. Servite caldo, e zuccherato a piacere.
Caffè alla cannella
Ingredienti per una moka da due
-caffè qb
-un cucchiaino di cannella in polvere
Procedimento
Preparate il caffè, aggiungendo la cannella assieme al macinato, in modo
che si tosti e profumi il caffè. Servite caldo, e zuccherato a piacere.

Caffè alla liquirizia
Ingredienti per una moka da due
-caffè qb
-un cucchiaino di liquirizia grattuggiata
Procedimento
Preparate il caffè, aggiungendo la liquirizia assieme al macinato, in
modo che si tosti e profumi il caffè. Servite caldo, e zuccherato a
piacere.

Written by
Latest comments
  • ottimo il post perfetto per i miei biscotti al caffè appena sfornati
    mettero' un bel link qui devo provare quello alla liquirizia

    • Bene Veronica, sono contenta ti sia piaciuto… e curiosissima dei tuoi biscotti!

  • Bravissima Chiara, ottimo post!
    Caffè, anice e liquirizia sono un trio vincente a mio parere!!

    • Grazie Greta! Anche a me piacciono molto questi gusti, e abbinati al caffè sono particolari!

      :*

  • Non saprei quale scegliere tra i tre..sono sicura che mi piacerebbero tutti ^_^
    Che bellissimo post, complimenti cara e felice we <3

    • Grazie Consu :*

LEAVE A COMMENT