MTC N. 37: I PREMIIIIII

Pochissimi, stavolta, e non solo per colpa nostra: eravate talmente concentrati sulla prova che tutti i post vertevano su quella: se non fosse stato per questa signora qui, che ci ha fatto sganasciare (e pure per due volte), ci saremmo illusi di essere a masterchef, non all’mtc. Tutti terrorizzati, seriosi, compitissimi… insomma, ce l’avete messa tutta, per metterci in difficoltà. Ma come sempre ci avete sottovalutato….

Apre le danze una Mari sgravata da 226 strudel, improvvisamente leggera e consapevole di quello che ha appena passato. E’ un po’ come nella similitudine dantesca del naufrago, che solo quando tocca riva ha il coraggio di voltarsi verso il mare e lo “guata”, con uno sguardo a metà fra il sollievo e l’angoscia: o come l’omino dell’Olio Sasso, tanto per restare nell’aulico, quello che ci ha funestato l’infanzia cantando “e la pancia non c’è più”. Mari si sente così : e ne è talmente felice che prima battezza soufflè un inno alla leggerezza, poi ce lo comunica anche, forte e chiaro, che lei è contenta di tornare a giocare e si sente davvero leggera: per iscritto e pure per cartolina…

Roberta Cornali: la sfida nella sfida è quella di chi ce l’ha più lungo e in tutta onestà avrei voluto premiarla con un manualetto intitolato “I titoli delle ricette e lista della spesa: analogie e differenze”. Purtroppo, però, Fabrizio mi ha bruciato sul tempo, mettendola sotto contratto per quello che si annuncia come il best seller della prossima stagione, di cui naturalmente siamo riusciti ad avere il titolo, in anteprima palnetaria…

(PER FAVORE DITE ALLA VAN
PELT CHE LO FACCIO APPOSTA a scrivere titoli lunghi tanti km quanti sono
quelli della triangolazione Milano- Thiviers e paese impronunciabile
dei Paesi Bassi, secondi solo ai nomi di quei cazzo di formaggi che
vengon scelti solo per la successione di vocali senza consonanti che
figuriamoci se li assaggio ma vuoi mettere la soddisfazione di
immaginarmela mentre dice “e belin cornali” e invoca il fantasma di
Ungaretti e Quasimodo e tutti i suoi antenati quando scrivono i
telegrammi che non è un caso che anche Garibaldi fosse delle parti sue,
sennò col cavolo che avrebbe detto “obbedisco” e lo so che sto
divagando, ma pensate solo che questo è il primo, che come minimo gliene
schiaffo tre per gara e nel prossimo parto con lo slang del Bergamasco e
con le é e le è che lo sappiamo che non ne azzecca una, ma ormai ci ho
preso gusto e d’altronde ha cominciato lei mettendosi “Van”, e lo so che
quello è un titolo breve, ma sono o non sono tipa da porche figure?
Ecchediamine…
)
Il terzo premio è al marito di Loredana, che ad ogni sfida è sempre più nei nostri cuori. Mettetevi nei suoi panni di cuoco per davvero: quale peggior sorte poteva toccare, a uno che col cibo non scherza, che si massacra con levatacce della malora, che cucina secondo i sacri testi, se non una moglie che cucina per diletto e gli cita a memoria la Bibbia dell’MTChallenge e guai a lui se osa contraddirla? Lui ci prova, a renderla inoffensiva, propinandole consigli tecnici che alle orecchie di chiunque suonerebbero come blandi suggerimenti per smetterla: l’ultimo, per dire, era quello di aprire il forno a 220°C, afferrare a mani nude i 4 ramequin di acciaio incandescente, piazzare al centro di ciascuno un gamberone e rimetterli nel forno, esattamente al posto di prima che sennò non gonfia. Una normale, si sarebbe procurata ustioni del centesimo grado(*) e avrebbe capito che, forse, il coniuge stava solo cercando di comunicarle qualcosa. Ma Loredana, invece…
  * ci abbiamo pure quella, sia chiaro. E normale non lo è, nepure lei….
Di soufflè che non sono riusciti ne abbiamo avuti parecchi: la maggior parte delle volte è stata colpa del tempo di posa, ma in qualche caso non si sono alzati. rischi del mestiere, cose che càpitano e difatti nessuno ne ha fatto un dramma: c’è addirittura chi ci ha fatto un’ode, ribattezzando “frittata” una prova più che dignitosa e in generale tutti ci avete scherzato su, con quel fine sense of humor che mai come in questa sfida è stato caldamente apprezzato anche ai piani alti del Paradiso (quelli dove abitano All the Saints, per intenderci). 
Tutti? 
Veramente no. 
Noi abbiamo sempre l’eccezione. 
Quella che fa un soufflè che sembra un fresbee, con lo stesso fascino di un’espadrilla usata, appiattito e contorto come se avesse pure sofferto le pene dell’inferno, prima di esalare il suo ultimo respiro, quello che lo fa approdare su un piatto apparecchiato come una camera mortuaria, con tanto di decorazione a forma di croce e colata di salsa nera, in segno di lutto- e partono le fanfare: ” il mio soufflé è belliiiiiiiiiiiiiiiissimooooo… mi è ruscito beniiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiissimo… è cresciuto tantiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiissimo… era pure buoniiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiissimo”. 
D’altronde, è o non è la nostra Sua Altezza?
 Dal soufflé ammosciato a quello turgido, il passo è breve. 
Un po’ meno al “quasi fallico”, ma d’altronde Corrado era alla sua prima partecipazione e ha scelto di fare un timido ingresso, prima con un soufflè afrodisiaco e poi con quello turgido, di cui sopra. Lui specifica che non ne ha bisogno, noi specifichiamo che non ce n’è bisogno, di puntualizzare: la parte femminile della Community è già lì che verga proposte di matrimonio, ora invocando la deontologia (Fabiana) ora ricordando indirizzi (la Vitto da Marte), ora ammiccando con gli “angoli del gusto” (Mapi), ora con l’adulazione smaccata (Francy) e tutte, ma dico tutte, finendo sempre per parlar di cemento applicato al soufflé. E mentre in quel di Firenze iniziano i progetti per l’Ormo-Harem, il nostro presta il suo volto alla pubblicità del momento, col nome d’arte di Roccorrado…
ultimissimo premio, ad una cara amica alle prese con un momentaccio. L’MTC è luogo di risate, ma anche di tanto sostegno, in una catena di pacche sulla spalla e di abbracci che, per quanto virtuali, riescono comunque a trasmettere l’affetto, la preoccupazione, a volte anche l’accoramento per chi si trova in mezzo ai flutti del mare della vita, dalla parte in cui bisogna remare con più forza del solito. Noi lo sappiamo, che Arianna è forte e ce la farà e prima o poi troverà il modo di dimostrare a tutti la sua bravura: si tratta solo di stringere i denti, di tornare ad insistere, di non perdere mai la fiducia in se stessi. Noi facciamo il tifo, Ari: non mollare!
 alle 17,00 con i premi fotografici  e alle 21,00, qui e da Fabiana, per il vincitore

ps. come sempre, non ci sarebbe stato nulla di tutto questo senza la genialità, la bravura e la pazienza di Mai Esteve e Fabio d’Amore. Grazie, grazie grazie!!!

Post Tags
Share Post
Written by
Latest comments
  • Come sempre, vi siete superati! E mi unisco al coro: Ari, non mollare!!

    • Grazie!!! Non mollo, non mollo!! :))

  • Piango dal ridere…e piango per l'emozione, veramente!!! Non so che altro dire… grazie grazie grazie!!!
    Grazie per esserci, per le pacche sulla spalla, per gli abbracci seppur virtuali (ma prima o poi so che diventeranno più che reali, anzi direi concreti)…e per tutto!! Già sto meglio… e e per merito vostro, per questo rifugio che mi offrite ogni volta che mi sento giù.

    P.S. Mi si è staccata la mascella dal troppo ridere… Roccorrado! Muoro!!!!!!!!!
    P.S.Ma veramente la Hepburn assomigliava così tanto a me??? 😛 😛

  • Ahahah geniale, un ottimo risveglio con questo post esilarante, grande Alessandra!
    Siamo un po' tutte protagoniste di disastri e meraviglie, senza farci prendere *esageratamente* da un sfida che ci insegna sempre un sacco di cose, ma, soprattutto, ci fa sentire più vicini quando qualcuno ha un brutto periodo.

  • Corrado Siffredi è fantastico,e la Cornali? il titolo del prossimo post sarà un acronimo e il tema del post la speigazione.del titolo. La Mari è bellissima ma vogliamo parlare di Sua Maestà Oliveri? All'Arianna un abbraccione stritoloso glielo vorrei dare di persona…se la becco. Bravissimi tutti.

  • Mioddio in che banda mi sono cacciato….. 🙂 🙂 🙂

    • CorradoT: lasciate ogni speranza voi che entrate…..;-) e ti sei beccato subito un premio, mitico!!!

    • Sono arrotolata e credimi Corrado, non hai ancora visto niente! ahahahahahahahahahaah

    • …#rocco(rrado)eisuoifratelli
      Benvenuto in questa casa!

    • benvenuto, questo inizio non te l'aspettavi nè?

  • Ecco, il viaggio in metro più esilarante lo faccio con voi, la mattina di ogni primo del mese! Rido da sola e la gente inizia a guardarmi male…sapevatelo!

  • Ossignur! troppo belli e voi troppo bravi!!

  • Pazzi e completamente da ricovero, ma senza di voi, che 1 del mese sarebbe?

  • Oddioooooo emozioneeeeeeee!!!! Quindi non tutto il male viene per nuocere, giusto? Vi adoooorooooo! (Ok. Ora ritorno l'ameba che ha dormito un'ora e mezza stanotte)baci!

  • Non vi smentite mai, grazie!! Una mattina che andrà avanti con un sorriso da un'orecchio all'altro 😀
    FANTASTICI!!

  • :-))))))) ecco il risultato dei premi, una giornata che comincia all'insegna dell'allegria… un paio di questi sono davvero da incorniciare e non dico quali!!
    Con l'occasione in bocca al lupo a tutti e buon lavoro alle giudichesse, siete sempre più IN.
    Bye

  • non so che dire ora rido rido come una matta perche' l'mtc è anche questo mitici ….siamo unici ihhiih

  • Mi unisco al coro di "vi siete superati" anche perché finalmente avete capito chi è la vera SUA ALTEZZA!!!
    P.s. Mandate la foto alla regina, magari le piaccio pure e mi fa entrare nel clan! 😀

  • Fantastici tutti! E facciamo in modo che queste risate e questa energia positiva si incanali tutta verso Arianna. FORZA!!!!

  • Sapevo che eravate dei miti, ma oggi vi siete davvero superati!!!! Quanto ridere….
    Sandra

  • 😀 😀 😀

  • stupendi tutti, davvero, ma non mi tolgo dalla mente Corrado, così compassato, ora si renderà conto di dove sia finito! 😀

  • ogni mese è così…ci fate scompisciare dalle risate 😀 😀
    fantastici premi!!!

  • Muoro!!! Che mondo sarebbe senza MTChallenge?? Non lo voglio sapere! 🙂

  • Brave, gustose e da sganasciarsi. I miei rispetti! :-*

  • Oddio che meraviglia, rido da mezz'ora 😀
    Questo soufflé ha riservato veramente un sacco di srprese e meno male che la community del'MTC è dotata di tanto senso dell'ironia 🙂

  • Siete dei grandi e che bello partecipare all'MTC!

  • fantastici premi…sempre più bravi!!!!

  • muoro
    punto 😉

  • Che bello leggervi!

  • ma siete geniali!!!
    mi rotolo dalle risate!!!

  • fortissimooooo…muoro dalla curiosità di sapere chi è "la nostra Sua Altezza", mi sono aggiunta solo questo mese all'MTC e naturalmente sono la tonta che non capisce un tiubo…..hahahahahah, brave!

  • ho capitooooooooooooo, una mattinata che cerco di risalire a tutti i personaggi del post, ora rido ancora di + se è possibile, sono risalita a forno star e poi a cardamomo & co, ho visto il suo post sul soufflè (bello), ma da li si capisce l'ironia di questo e l'ironia di Stefania.

LEAVE A COMMENT